Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

aliciaontimuro1“LOS SIGNOS DE ESTE TIEMPO” - INTERVISTA GIORGIO BONGIOVANNI
Maria José Lastra  4 ottobre 2011
Mercoledì 28 settembre, alle 23:00 ora italiana, Giorgio Bongiovanni è stato intervistato in diretta da Alicia Conti, conduttrice del programma  radio “Los Signos de este tiempo”, trasmesso da Buenos Aires. Si tratta di un programma autogestito, attraverso il quale Alicia, insieme ad altri collaboratori, tratta temi di attualità e diffonde l’opera di Giorgio Bongiovanni.
Precisamente in questo giorno il programma ha compiuto 3 anni raggiungendo un importante traguardo ed è stato un onore e una profonda gratificazione per tutto lo staff avere lo stigmatizzato e messaggero del cielo come ospite.

Alicia ha subito dimostrato la sua abilità di conduttrice e la sua preparazione nell’affrontare i più svariati argomenti.
Ad inizio programma erano già tante le domande pervenute in studio.
 Riportiamo una sintesi delle più significative.

D: Sono tanti i segni che si manifestano in questo tempo a cui l’umanità dovrebbe prestare attenzione, si sta avvicinando alla terra la cometa Helenin. Oltre a questi eventi astronomici, quali segni che precedono alla Venuta di Cristo porteresti alla nostra attenzione?.
G: Penso che la cometa Helenin può essere annuncio di eventi catastrofici; le comete generalmente intensificano le attività solari, in questo caso del nostro sole. Potrebbe verificarsi un incremento delle tempeste solari. Comunque, il 2012 è un anno che porta eventi importanti, di grande cambiamento e porterà anche segni celesti per risvegliare le anime. Tutto ciò precederà l’evento più importante di tutta la storia che è la Venuta di Cristo. Bisogna prepararci a questo cambiamento, vedere e interpretare questi segni che sono anche di ammonimento per questa umanità sull’orlo dell’abisso. Ci sono anche segni negativi gravi che hanno un significato profondo, come quello accaduto in questi giorni in Uruguay, dove hanno sparato contro il giudice Enrique Viana, ferendolo alle gambe. Una persona molto impegnata nell’ambiente, contro il nucleare e la corruzione e con la quale noi collaboriamo. È un segno molto negativo che richiama l’attenzione al lavoro che noi svolgiamo come antimafia.

Avete visto le straordinarie immagini filmate e fotografate da Antonio Urzi. Astronavi metalliche simili a quelle fotografate de Adamsky. Manifestazioni che aumenteranno nel 2012, così come i segni apocalittici, guerre, catastrofi, etc. Quello che oggi vede Antonio Urzi diventerà usuale per tutti, molto presto. “Segni divini e segni apocalittici camminano insieme”.

D: Più volte hai detto che il 2012 in un certo modo ci costringe ad una presa di posizione definitiva, un’ultima possibilità di scelta; potrebbe interpretarsi come un’accelerazione nella polarizzazione delle azioni delle persone? Potrebbe rientrare in questo contesto la scelta dell’Argentina di andare avanti con il nucleare costruendo nuove centrali, reattivando Atucha 2, Neuquén…, in contrasto con la scelta della Germania che ha deciso di smaltire tutte le centrali nucleari nel suo territorio? Ci sono stati anche numerosi avvistamenti nelle zone interessate.
G: È un errore gravissimo da parte dell’Argentina, un errore nefasto dei Governi, un errore umano-scientifico, ma anche spirituale. La Germania, che tiene in piedi economicamente l’Europa in questo momento decide di andare contro i propri interessi economici e dire NO al nucleare con una legge varata in 24 ore, è molto significativo. È chiaro che richiede tempo smantellare tutte le centrali, ma è un segno di coscienza e di buona volontà. Anche in Italia il popolo ha detto no al nucleare.
È importante fare una campagna antinucleare, non solo per il grave incidente di Fukushima, ma soprattutto perché in verità le centrali servono a ben poco, solo a spendere soldi, perché la quantità di energia che apporterebbero è minima, a meno che non ci siano 50 centrali nucleare come possiede la Francia. Ci vorrebbe un secolo all’Argentina per costruirle”. Ci sono interessi che non mi piacciono, probabilmente per costruire armi atomiche. Credo che il popolo possa giocare un ruolo importante e bisogna fare di tutto per dare la giusta informazione alla gente.

D: Infatti, Carlo Rubbia, premio nobel per la fisica, che lavorò per tanti anni alla energia nucleare e sviluppando la tecnologia degli specchi solari, energia rinnovabile, aveva dichiarato che le centrali nucleari del Giappone erano le più sicure del mondo, ma che di fronte alla natura non possiamo fare assolutamente niente e inoltre queste centrali dopo 40/50 anni diventano spazzatura nucleare in eterno.

D: Riguardo alla recente notizia che ci è giunta dal Cern, sede del famoso acceleratore di particelle, che ha rilevato come i neutrini viaggiano a una velocità che supera quella della luce, un risultato che fino ad oggi gli stessi scienziati consideravano impossibile e che rovescerebbe la teoria di Einstein. Abbiamo letto tantissimi messaggi ricevuti da Eugenio Siragusa, da te, da parte dei Fratelli del Cosmo che spiegano di aver sviluppato tecnologie che superano la velocità della luce.
G: Ricordo che circa 15 anni fa, in un dibattito televisivo, io difendevo la teoria che oggi è stata dimostrata, mentre una donna scienziato quasi mi scherniva. La stessa donna oggi ha dovuto ammettere di essere stata in errore. Gli scienziati sono arroganti, sanno che c’è un universo immenso da scoprire.

D: La gente sembra smarrita, alterata e incapace di reagire di fronte al potere dei politici, del sistema…
G: La gente è sottomessa alla manipolazione dell’informazione, drogata con una tv spazzatura e manipolata con la crisi economica mondiale. Tutto ciò da’ origine ad una malattia mentale che gli extraterrestri chiamano Harbar. La gente diventa violenta verso gli altri e verso se stessa, perde il raziocinio e commete delitti atroci che ci sconvolgono.

D: Come faranno gli extraterrestri a pulire le tonnellate e tonnellate di plastica e di altri materiali che contaminano il nostro pianeta insieme all’inquinamento dell’energia nucleare?
G: Ci sono due forme di purificazione: può farlo la terra stessa attraverso l’attività vulcanica, terremoti e quant’altro…inoltre possono farlo gli extraterrestri che possiedono una tecnologia che supera la nostra  di 15.000 milioni di anni. Essi esistevano già prima della nascita del nostro universo. Per loro che controllano le forze della natura, che possono prolungare la vita umana fino a duemila anni, che possono debellare qualunque malattia, sarà un gioco da bambini  decontaminare il nostro pianeta.
La fisionomia della Terra nella Nuova Era cambierà, ma il pianeta sarà sempre lo stesso. Le popolazioni umane saranno selezionate. Miliardi di persone moriranno, anche se la morte non esiste. Esiste la reincarnazione, chi lo merita si reincarnerà su questo pianeta, chi non lo merita si reincarnerà in un altro pianeta”.

D: Ci sono persone che trovano difficile credere che ci sia un Giudizio Finale, credono che si tratti di più dell’energia di Gesù che discende…
G: Questa gente sbaglia, perché il vangelo parla chiaro, lo stesso Gesù dice che ritornerà personalmente, spiritualmente, fisicamente. Ci sono diversi passaggi del Vangelo che ce lo dicono. Il principale è il primo capitolo degli “Atti degli Apostoli”.
Se il Vangelo non sbaglia, e io credo che non sbagli, tutta l’umanità vedrà Cristo scendere da un’astronave. Ed è sempre Cristo stesso che annuncia la Sua Venuta  nel capitolo 24 di Matteo.
Cristo giudicherà dalle opere, non dalla religione professata. Ognuno può rimanere fedele al proprio credo. Ancora siamo in tempo per ravvederci, per cambiare la nostra vita. Cioè amare il prossimo, aiutare chi soffre, denunciare il male e risvegliare le anime prima del ritorno di Gesù sulla Terra, solo così saremo dispensati dalla Giustizia Divina.
Lui imporrà la Sua Giustizia, sarà un giudizio severo, d’accordo a ciò che l’uomo ha seminato.

D: Perchè ancora c’è bisogno di messaggeri, perché Dio non comunica con l’umanità in un modo eclatante.
G: Dio si è manifestato personalmente attraverso Suo Figlio il Cristo, ha preso sembianze umane ed è sceso tra noi, ha resuscitato i morti, camminato sulle acque, mentre noi lo abbiamo deriso e crocifisso. Cosa dovrebbe fare di più questo Padre?
 
D: L’anticristo si manifesterà come una persona o un sistema di forze? 
G: Come sistema di forze è già evidente, ma negli ultimi tempi si manifesterà in una persona che già esiste.

Alicia, con molta chiarezza e profondo rispetto, presenta i due aspetti della missione di Giorgio, come stigmatizzato, messaggero delle Potenze Celesti, annunciatore della Seconda Venuta di Cristo e allo stesso tempo come giornalista, direttore e fondatore della Rivista AntimafiaDuemila in Italia con sede a Palermo e nelle Marche, che denuncia i casi di corruzione dei politici, delle istituzioni religiose, spesso conniventi e complici. Enfatizza il suo coraggio nel denunciare le attività criminose della mafia. Ha ricordato il convegno annuale che si svolge nel mese di luglio a Palermo in memoria di Paolo Borsellino, che riunisce persone, magistrati e non, impegnati a favore della legalità e che anche quest’anno ha richiamato magistrati, politici e tanti giovani nella Facoltà di Giurisprudenza.

D: Come reagisce la gioventù di Palermo di fronte al tuo operare, perché stai scuotendo gli animi, smuovendo temi tanto sensibili. Evidentemente stai toccando molti interessi con i quali loro convivono giorno per giorno.
G: Scoprire i mandanti degli omicidi di Falcone Borsellino e del Generale dalla Chiesa significa per noi liberare l’Italia degli anticristi che oggi stanno governando. Falcone e Borsellino sono due martiri molto importanti per me perché dietro la loro morte c’è l’anticristo in persona. I giovani hanno risposto positivamente e hanno riempito la Facoltà dove si svolgeva l’incontro e dove studiarono Falcone e Borsellino, giovani che hanno protestato insieme a noi contro la mafia. I giudici, alunni di Falcone e Borsellino, oggi seguono le loro orme e stanno facendo un lavoro enorme, perché stanno scoprendo giorno per giorno i mandanti..
C’è una guerra in questo momento tra i magistrati di Palermo e il governo Berlusconi.”.

Per la prima volta Giorgio dichiara che il Vaticano potrebbe già aver chiesto alla mafia di eliminarlo, avrebbe chiesto un  favore vedendo in lui un pericolo.

D: Una contraddizione che il Vaticano sia così contaminato al punto di desiderare la tua morte, invece di appoggiarti.   
G: Il Vaticano non vuole che io diffonda la Seconda Venuta di Cristo, non vuole che denunci il riciclaggio di denaro, perché perderebbe il potere. Milioni di persone smetterebbero di frequentare la chiesa e loro non se lo possono permettere. Il Papa Ratzinger stesso è in conflitto con se stesso, lancia ammonimenti è ben consapevole del marcio della sua chiesa, conosce tutto, da questo nasce il suo conflitto interiore. La censura al 3º Segreto di Fatima l’ha decisa proprio lui.
Questo Papa potrebbe denunciare tutti i fatti di corruzione… Ha la capacità, l’intelligenza ed è al punto di farlo. Non so se gli daranno la possibilità…
I sacerdoti missionari sanno bene della corruzione all’interno del Vaticano, ma hanno la vocazione di essere sacerdoti ed in questo modo mantengono viva la vera Chiesa di Cristo. Grazie al loro amore, Cristo salverà la Sua vera Chiesa, mentre distruggerà il Vaticano.

D: Giorgio, tu denunci la mafia, annunci la Seconda Venuta… ci spieghi la realtà dei fratelli del Cosmo, del loro amore, sei uno stigmatizzato, un uomo che ci ricorda la passione di Cristo da ventidue anni, un onore per te e un segno enorme per l’umanità. Non sei solo un semplice giornalista che denuncia fatti di corruzione, ma ci ricordi il sacrificio di Cristo permanentemente con le stigmate.
Questa tua doppia funzione, spirituale e di giornalista è un vantaggio nella tua funzione di risvegliare le anime, la gente lo capisce.

G: È vero, sono uno stigmatizzato e questo mi da l’onore di servire il  Cristo e gridare nel Suo nome. Le stigmate sono la nostra salvezza, per me è un onore portare il segno di Cristo e spero di inculcare in tutte le anime l’amore e la devozione verso questo Uomo Eterno.
L’Argentina è una terra benedetta, come tutta l’America Latina, dove nascerà la Nuova Era.

Sono diversi in Latinoamerica gli spazi radiofonici auto gestiti nati sulla scia della missione di Giorgio Bongiovanni appunto per divulgare i messaggi celesti da lui ricevuti, i segni divini ed annunciare l’evento più importante di tutti: La Seconda Venuta di Cristo, a dimostrare che è in compimento la profezia “Nessuno potrà dire Io non sapevo”.

Per la Redazione
Maria José Lastra
4 ottobre 2011

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140