Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

Madonna di Medjugorie Giorgio100Di  Ramón Gomez 
Ancora una volta arriviamo a Tucumán dove abbiamo due incontri in questa provincia organizzati dal nostro fratello Jordán. Abbiamo due giorni per trasmettere il messaggio spirituale, per risvegliare anime addormentate da trasformare in guerrieri di Cristo. Con questa speranza arriviamo nuovamente a Tucumán e visitiamo due località in cui non eravamo ancora stati, La Cocha durante il sabato e Alberdi nella domenica, con la Fede e la speranza che si avvicinino molti fratelli per condividere con loro quanto il cielo e la nostra cara Madre ci chiede e vuole da noi. Sono giornate particolarmente afose e molto umide ma è forte il nostro desiderio e la nostra fermezza di diffondere il messaggio e trovarci lì dove il cielo vuole.  

Arriva l'ora dell'incontro e come sempre chiedo di recitare insieme il Padre Nostro prima di dare inizio, ringrazio i presenti per esserci e avere messo da parte gli impegni umani per dare uno spazio importante e necessario al tema spirituale, all'incontro con la nostra Madre e Suo Figlio Gesù-Cristo che tanto ci ama; in questo video è palese la necessità diretta di nostra madre di aiutare e correggere i suoi figli lontani dal Suo cuore di Madre.  
In questo video troviamo il richiamo e l'avvertimento che la Vergine lancia in tutto il mondo per salvarci, per cambiare la coscienza, il cuore e la malvagità che c'è nell'essere umano. Lei continua a soffrire come madre per noi, i suoi figli ribelli, e cerca continuamente il modo di giungere a noi.
Lo fa attraverso questo filmato, attraverso i Suoi messaggi, le Sue apparizioni, attraverso immagini che piangono sangue in tutto il mondo; sono infinite le forme ed i mezzi di cui si serve nostra Madre per aiutarci, ma purtroppo non l’ascoltiamo, non prestiamo attenzione ai Suoi messaggi né all'insegnamento che ci ha lasciato Suo Figlio. Per questo motivo la Celeste Signora soffre e lo dimostra attraverso immagini che piangono sangue, Lei in questo modo ci manifesta il Suo dolore, il Suo grande dolore per le cose aberranti che l'essere umano commette.   
   
Invito quindi tutti a vedere il video con cuore e mente aperti, prestando attenzione ai Suoi messaggi.  
Dopo la proiezione desidero condividere con il pubblico un sentimento che sento scoppiare nel mio petto.
“Mentre le immagini scorrevano mi chiedevo: Realmente valiamo tanto? Realmente siamo meritevoli di tanto amore? Vedo quanto ci ama la Madonna, tanto Amore, tanti segni, tante manifestazioni nel mondo e tutto questo mi fa sentire male come essere umano, persino indegno di tanto Amore. Riflettete su cosa state facendo voi per alleviare questa sofferenza, qual è il vostro impegno a favore della vita. Lei ci chiede di ritornare a Dio, di servire il Padre spiritualmente, dimostrandolo con le nostre azioni, ma non battendoci il petto, bensì alleviando la sofferenza di un fratello, il tempo finisce e l'umanità e il pianeta sono in crisi, le risorse naturali stanno per esaurirsi e ci troviamo alla soglia di una grande sofferenza. Lei lo sa e per questo motivo ci grida disperata: “Cambiate! Cambiate! Ritornate al Padre attraverso il Figlio”.  

Vi chiedo di rinfrescare le vostre menti, riflettete tutti i giorni affinché non perdiate forza nei vostri cuori, accendete nei vostri spiriti questi messaggi di nostra Madre, vi dò anche un consiglio, non rinnegate la natura, tentate di prendere con calma gli eventi naturali che succederanno nel mondo, la natura è un braccio di Dio, un mezzo di purificazione, quindi non rinnegate, cercate di essere in armonia con lei, non abbiate paura, se siete in Pace niente di male vi accadrà.
La natura è una delle manifestazioni più dirette della volontà di Dio in questo mondo, per quanto colpisca un luogo povero, noi fisicamente vediamo un posto povero, ma Dio che è saggio e vede le energie che aleggiano in quei posti ed agisce!!! Liberando molti fratelli che sono schiavi di quelle energie, Dio libera e purifica quei posti attraverso la natura.   
Ricordate che Dio ci vuole impegnati nel servirlo e la forma più diretta è attraverso quel fratello che porta uno zaino più pesante del mio.  
In questi momenti la mente dell'essere umano è malata, è costantemente impegnata nel fare e farsi male, cercate di non cadere sotto l’influsso di queste energie negative che tormentano molte persone in tutto il mondo. Il tempo si accorcia, come ho appena detto, e Satana lo sa, Cristo ritorna e questo anche lui lo sa e deve andare via, ma non vuole andarsene da solo, allora stiamo attenti!!!  
C'è qualcosa che ancora ci manca, il risveglio della coscienza, toglierci la benda che copre i nostri occhi e vedere oltre le cose umane e materiali. Questo succederà quando Cristo ritornerà perché, vi assicuro, Egli ritornerà e quando questo accadrà il velo che copre i nostri occhi cadrà. Vedremo cose che non abbiamo visto mai, che non pensavamo mai potessero esistere e vedremo per la prima volta la verità di tutto ciò che ci circonda e che non possiamo vedere umanamente.
Ecco perché ci è proibito vedere e condividere, per la nostra malvagità, per la mancanza di Amore che c’è in noi, e saremo privati dal vedere e condividere quell'altra parte della creazione di Dio fino a quando ci purificheremo e la purificazione dello spirito si chiama Cristo; nostra Madre lo sa e sa che siamo indietro nell'evoluzione, ecco perchè il suo cuore soffre. Ancora di più quando pensiamo che non possiamo fare niente per cambiare il mondo, questo è un pensiero negativo, è il demonio che insinua quelle idee nelle nostre teste per non fare niente. Io vi assicuro che tutti possiamo fare qualcosa.

Madre Teresa lo aveva capito ed era una persona bassa, piccolina, ma con un grande cuore che ha cambiato un mondo dimenticato, quello dei malati inguaribili,  degli emarginati, che nessuno voleva toccare neanche con un

SIAMO MERITEVOLI DI TANTO AMORE?
 
Ancora una volta arriviamo a Tucumán dove abbiamo due incontri in questa provincia organizzati dal nostro fratello Jordán. Abbiamo due giorni per trasmettere il messaggio spirituale, per risvegliare anime addormentate da trasformare in guerrieri di Cristo. Con questa speranza arriviamo nuovamente a Tucumán e visitiamo due località in cui non eravamo ancora stati, La Cocha durante il sabato e Alberdi nella domenica, con la Fede e la speranza che si avvicinino molti fratelli per condividere con loro quanto il cielo e la nostra cara Madre ci chiede e vuole da noi. Sono giornate particolarmente afose e molto umide ma è forte il nostro desiderio e la nostra fermezza di diffondere il messaggio e trovarci lì dove il cielo vuole.  

Arriva l'ora dell'incontro e come sempre chiedo di recitare insieme il Padre Nostro prima di dare inizio, ringrazio i presenti per esserci e avere messo da parte gli impegni umani per dare uno spazio importante e necessario al tema spirituale, all'incontro con la nostra Madre e Suo Figlio Gesù-Cristo che tanto ci ama; in questo video è palese la necessità diretta di nostra madre di aiutare e correggere i suoi figli lontani dal Suo cuore di Madre.  
In questo video troviamo il richiamo e l'avvertimento che la Vergine lancia in tutto il mondo per salvarci, per cambiare la coscienza, il cuore e la malvagità che c'è nell'essere umano. Lei continua a soffrire come madre per noi, i suoi figli ribelli, e cerca continuamente il modo di giungere a noi.
Lo fa attraverso questo filmato, attraverso i Suoi messaggi, le Sue apparizioni, attraverso immagini che piangono sangue in tutto il mondo; sono infinite le forme ed i mezzi di cui si serve nostra Madre per aiutarci, ma purtroppo non l’ascoltiamo, non prestiamo attenzione ai Suoi messaggi né all'insegnamento che ci ha lasciato Suo Figlio. Per questo motivo la Celeste Signora soffre e lo dimostra attraverso immagini che piangono sangue, Lei in questo modo ci manifesta il Suo dolore, il Suo grande dolore per le cose aberranti che l'essere umano commette.   
   
Invito quindi tutti a vedere il video con cuore e mente aperti, prestando attenzione ai Suoi messaggi.  
Dopo la proiezione desidero condividere con il pubblico un sentimento che sento scoppiare nel mio petto.
“Mentre le immagini scorrevano mi chiedevo: Realmente valiamo tanto? Realmente siamo meritevoli di tanto amore? Vedo quanto ci ama la Madonna, tanto Amore, tanti segni, tante manifestazioni nel mondo e tutto questo mi fa sentire male come essere umano, persino indegno di tanto Amore. Riflettete su cosa state facendo voi per alleviare questa sofferenza, qual è il vostro impegno a favore della vita. Lei ci chiede di ritornare a Dio, di servire il Padre spiritualmente, dimostrandolo con le nostre azioni, ma non battendoci il petto, bensì alleviando la sofferenza di un fratello, il tempo finisce e l'umanità e il pianeta sono in crisi, le risorse naturali stanno per esaurirsi e ci troviamo alla soglia di una grande sofferenza. Lei lo sa e per questo motivo ci grida disperata: “Cambiate! Cambiate! Ritornate al Padre attraverso il Figlio”.  

Vi chiedo di rinfrescare le vostre menti, riflettete tutti i giorni affinché non perdiate forza nei vostri cuori, accendete nei vostri spiriti questi messaggi di nostra Madre, vi dò anche un consiglio, non rinnegate la natura, tentate di prendere con calma gli eventi naturali che succederanno nel mondo, la natura è un braccio di Dio, un mezzo di purificazione, quindi non rinnegate, cercate di essere in armonia con lei, non abbiate paura, se siete in Pace niente di male vi accadrà.
La natura è una delle manifestazioni più dirette della volontà di Dio in questo mondo, per quanto colpisca un luogo povero, noi fisicamente vediamo un posto povero, ma Dio che è saggio e vede le energie che aleggiano in quei posti ed agisce!!! Liberando molti fratelli che sono schiavi di quelle energie, Dio libera e purifica quei posti attraverso la natura.   
Ricordate che Dio ci vuole impegnati nel servirlo e la forma più diretta è attraverso quel fratello che porta uno zaino più pesante del mio.  
In questi momenti la mente dell'essere umano è malata, è costantemente impegnata nel fare e farsi male, cercate di non cadere sotto l’influsso di queste energie negative che tormentano molte persone in tutto il mondo. Il tempo si accorcia, come ho appena detto, e Satana lo sa, Cristo ritorna e questo anche lui lo sa e deve andare via, ma non vuole andarsene da solo, allora stiamo attenti!!!  
C'è qualcosa che ancora ci manca, il risveglio della coscienza, toglierci la benda che copre i nostri occhi e vedere oltre le cose umane e materiali. Questo succederà quando Cristo ritornerà perché, vi assicuro, Egli ritornerà e quando questo accadrà il velo che copre i nostri occhi cadrà. Vedremo cose che non abbiamo visto mai, che non pensavamo mai potessero esistere e vedremo per la prima volta la verità di tutto ciò che ci circonda e che non possiamo vedere umanamente.
Ecco perché ci è proibito vedere e condividere, per la nostra malvagità, per la mancanza di Amore che c’è in noi, e saremo privati dal vedere e condividere quell'altra parte della creazione di Dio fino a quando ci purificheremo e la purificazione dello spirito si chiama Cristo; nostra Madre lo sa e sa che siamo indietro nell'evoluzione, ecco perchè il suo cuore soffre. Ancora di più quando pensiamo che non possiamo fare niente per cambiare il mondo, questo è un pensiero negativo, è il demonio che insinua quelle idee nelle nostre teste per non fare niente. Io vi assicuro che tutti possiamo fare qualcosa.

Madre Teresa lo aveva capito ed era una persona bassa, piccolina, ma con un grande cuore che ha cambiato un mondo dimenticato, quello dei malati inguaribili,  degli emarginati, che nessuno voleva toccare neanche con un palo per paura di contagiarsi. Allo stesso modo Giorgio Bongiovanni, privo di beni e proprietà e disfatosi di una piccola fabbrica di accessori per scarpe che deteneva, ha percorso tutto il mondo portando il messaggio di nostra Madre e di suo Figlio.
Allora non ci inganniamo dicendo “Io non posso, non ho i mezzi per farlo”. Dio ci dà i mezzi, dobbiamo avere dedizione, buona volontà e allora Dio ci apre la strada, così da avere dei punti di riferimento per dire “SI!!! posso fare qualcosa, devo impegnarmi in qualcosa”, come Jordán, che trasmette alla radio i messaggi che riceve da Giorgio.  

Noi abbiamo l'opportunità di cambiare e tutti abbiamo cose da cambiare. Cristo lo sapeva quando difese Maria Magdalena dicendo: “Chi è libero dal peccato scagli la prima pietra”. Non possiamo dire “Io sto bene così come sto” perché questo significa ingannare se stessi, non volere fare niente è una comodità assoluta ed è catastrofico per lo spirito.  
Ringrazio Dio perché vedo nuovi fratelli e altri fratelli che ho già visto in altri incontri, è bello sentirci accompagnati e che i miei fratelli cerchino il messaggio. Per concludere desidero ricordarvi che Cristo ritorna e quando lo farà tutto il mondo tremerà, non so quando succederà ma la seconda venuta di Cristo è reale, il mio sentimento e desiderio è che sia presto, il più presto possibile.  
Quando Lo vedremo, quanti di noi saranno capaci di guardarlo negli occhi? Pensate a questo, cosa abbiamo da offrire a questo ESSERE? Questa sera, quando andiamo a letto, pensiamo a cosa faremo se domani Egli verrà a chiederci conto delle nostre opere. Cosa Gli diremo, cercate di convincervi nelle vostre menti che domani è il grande giorno e così comincerete magari a cambiare sapendo che realmente può succedere in qualunque momento e noi continuiamo ad essere addormentati. È così, se domani Egli si presenta tutti dobbiamo preoccuparci perché realmente non stiamo facendo molto per cambiare, il mondo intero non sta facendo niente per cambiare questo cammino verso l’autodistruzione che stiamo percorrendo.          
Grazie di essere venuti e se Dio vorrà ci vediamo presto, un abbraccio a tutti e che Dio vi benedica.”   
                             
Con amore
Ramón Gomez             
Salta 12 dicembre 2011         

palo per paura di contagiarsi. Allo stesso modo Giorgio Bongiovanni, privo di beni e proprietà e disfatosi di una piccola fabbrica di accessori per scarpe che deteneva, ha percorso tutto il mondo portando il messaggio di nostra Madre e di suo Figlio.
Allora non ci inganniamo dicendo “Io non posso, non ho i mezzi per farlo”. Dio ci dà i mezzi, dobbiamo avere dedizione, buona volontà e allora Dio ci apre la strada, così da avere dei punti di riferimento per dire “SI!!! posso fare qualcosa, devo impegnarmi in qualcosa”, come Jordán, che trasmette alla radio i messaggi che riceve da Giorgio.  

Noi abbiamo l'opportunità di cambiare e tutti abbiamo cose da cambiare. Cristo lo sapeva quando difese Maria Magdalena dicendo: “Chi è libero dal peccato scagli la prima pietra”. Non possiamo dire “Io sto bene così come sto” perché questo significa ingannare se stessi, non volere fare niente è una comodità assoluta ed è catastrofico per lo spirito.  
Ringrazio Dio perché vedo nuovi fratelli e altri fratelli che ho già visto in altri incontri, è bello sentirci accompagnati e che i miei fratelli cerchino il messaggio. Per concludere desidero ricordarvi che Cristo ritorna e quando lo farà tutto il mondo tremerà, non so quando succederà ma la seconda venuta di Cristo è reale, il mio sentimento e desiderio è che sia presto, il più presto possibile.  
Quando Lo vedremo, quanti di noi saranno capaci di guardarlo negli occhi? Pensate a questo, cosa abbiamo da offrire a questo ESSERE? Questa sera, quando andiamo a letto, pensiamo a cosa faremo se domani Egli verrà a chiederci conto delle nostre opere. Cosa Gli diremo, cercate di convincervi nelle vostre menti che domani è il grande giorno e così comincerete magari a cambiare sapendo che realmente può succedere in qualunque momento e noi continuiamo ad essere addormentati. È così, se domani Egli si presenta tutti dobbiamo preoccuparci perché realmente non stiamo facendo molto per cambiare, il mondo intero non sta facendo niente per cambiare questo cammino verso l’autodistruzione che stiamo percorrendo.          
Grazie di essere venuti e se Dio vorrà ci vediamo presto, un abbraccio a tutti e che Dio vi benedica.”   
                             
Con amore Ramón Gomez             
Salta 12 dicembre 2011         

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140