Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
scintilla200Arezzo – conferenza Civiltà oltre la Terra
Di Fabio Major

Ego sum. Una consapevolezza che abbiamo impiegato milioni di anni per realizzare. La scintilla che brucia dentro il nostro petto, causa del nostro spirito individuale. Questa scintilla è una goccia staccata dal mare del Santo Spirito, l’Immacolata Concezione, causa del tutto e di tutti gli spiriti individuali. Una volta staccata dal mare del tutto, questa scintilla attraversa gli oceani del tempo, fondendosi nella materia ed in essa mutando, dai suoi stadi più densi propri della coscienza minerale, agli stadi più leggeri, raggiungendo la prima consapevolezza di sé con la coscienza animale-umana, e giungendo alla completa sublimazione con la coscienza planetaria.

Durante questo viaggio, quando la scintilla deduce con logica e discernimento la sua vera natura e la sua provenienza scaturita dall’oceano infinito dello Spirito Santo, realizza di essere immortale e che nulla, all’infuori della sua Madre Cosmica, la può scalfire. Comprende finalmente questa forza che brucia dentro e la sua inestinguibile vitalità. Sente il profumo della sacralità della vita che si manifesta e comincia ad abbattere più velocemente le barriere delle sue paure materiali, superando ostacoli che prima sembravano insormontabili, grazie alla fede, che è la certezza di un dato risultato delle proprie azioni, una volta applicato il discernimento scaturito dalla conoscenza della logica della legge.

Ed il suo viaggio nell’eternità, durato miliardi di anni, la porta a realizzare la gnosi totale della sua natura Divina, conquistando la coscienza Cosmica. Ed è a questo punto che la scintilla torna a fondersi nel mare, questa volta tuttavia cosciente di sé e ancora più cosciente di tutte le altre gocce di Coscienze Cosmiche realizzate e non. Compenetrata e guidata dall’Intelligenza Onnicreante ed eterna del Santo Spirito, realizza che nonostante tutto il tempo trascorso, in cui un numero infinito di altri macrocosmi ed universi sono nati, non è passato neanche un secondo di eternità! Ed è da quel momento che vive l’eterno presente, una nuova coscienza scaturita dalla causa primaria della creazione: la Divina Anima Collettiva… Nobis Sumus!

Arezzo, in una domenica quasi primaverile le splendide anime dell’Associazione Culturale Accademia Daishido organizzano una conferenza dal titolo “Civiltà oltre la Terra”, che riscuote un gran successo di pubblico sia in sala che in streaming. i cui relatori sono Pier Giorgio Caria e Giorgio Bongiovanni.

Apre l’evento il nostro amico fraterno Lorenzo Falsini, responsabile dell’Accademia, che aiuta a lenire la sofferenza del prossimo e che fa trasparire dalle sue parole la fiamma che ha spinto lui e gli altri ragazzi del gruppo ad organizzare questa conferenza, affamati di conoscenza, unico vero cibo della scintilla divina nel proprio petto.

Apre il Convegno Pier Giorgio Caria che fin da subito si rivolge al pubblico in maniera diretta e rigorosa:

“Colgo l’invito di Lorenzo di avere la mente aperta con quello che vi sto per dire, per quanto so che è difficile affrontare nuovi argomenti in questo modo, senza i nostri abituali filtri razionali.

Noi dobbiamo essere competenti di quello che ci riguarda, mentre molto spesso non sappiamo nulla di quello che succede attorno a noi, in quanto i potenti del mondo hanno a disposizione ricchezze inesauribili e tecnologie incredibili che ci manipolano la mente rendendoci in una condizione di grande schiavitù e sudditanza psichica.

Ad esempio non sappiamo nulla del nostro debito pubblico italiano pari a 2.400 miliardi di Euro, che in realtà non ci siamo fatti noi cittadini, ma che tuttavia vogliono imporci. Una società che non sa nulla di questo fatto sconvolgente, e mediamente il popolo non sa nulla, è un popolo fallito! Devo partire dai soldi in quanto noi ogni giorno pensiamo ai soldi, essi riguardano ogni aspetto della nostra vita, eppure non sappiamo nulla della loro natura e di come funzionano!

Se parliamo dell’essere umano, dobbiamo considerare una cosa molto importante: noi moriamo… tutti muoiono ad un certo punto, indipendentemente dal loro credo religioso o politico. Normalmente nessuno si preoccupa della propria morte, cioè non si fa nulla per prepararsi a questo evento. La nostra vita è scienza solo nell’aspetto biologico. Una volta morti diventiamo dei “credo”. Invece la logica vorrebbe che se sono stato “vita” misurabile scientificamente durante la vita biologica, sarò soggetto a leggi scientifiche anche dopo la morte!

La nostra società di queste cose fondamentali non se ne preoccupa, bensì ascoltando il pifferaio magico va incontro ai valori sbagliati. Ecco che per esempio la donna, incarnazione della forza creatrice, sublime manifestazione del Santo Spirito, Madre universale creatrice del tutto, espressione dell'amore che prende forma e sostanza… oggi ha come primo valore quello di essere sexy! E così plastica e silicone sostituiscono l’armonia aurea del corpo umano. Oggi ci siamo abituati a cose di cui 30-40 anni fa ci scandalizzavano, come la scurrilità in TV e in pubblico, lo sfoggio di una sessualità degenerata, il cannibalismo che comincia ad apparire in diverse forme e sostanze, etc.

Oggi l’anzianità ha perso il suo valore e si cerca di essere giovani per sempre, atteggiandosi come tali. Invece il valore antico della saggezza senile è diventato un concetto vuoto, ma questo scadimento di valori è una sofisticata strategia di annullamento ed appiattimento psichico attraverso i media.

Vi prego di non chiudere gli occhi usando il metro delle vostre convinzioni, non vi voglio convincere, ma vi illustrerò il bagaglio delle mie scoperte. La verità è come il sapore di un cibo. Lo dovete assaggiare voi per capire che gusto abbia. Le menzogne che oggi ci propongono sono mescolate ad un po’ di verità, affinché risulti credibile… menzogne e verità mescolate assieme sono un cocktail irresistibile per uno spirito inesperto e sprovveduto, quindi facilmente ingannabile.

Dopo le recenti elezioni mi chiedo se chi ha vinto avrà la saggezza e la competenza di proteggerci da questo tipo di cose.”

Il discorso di Pier Giorgio fa scaturire un ragionamento: “come può un capo di governo che non ha basi di conoscenza di scienza dello spirito, che ignora completamente la legge di causa effetto e lo scopo della vita avere le competenze per governare correttamente? Come farà a scegliere correttamente, in maniera equilibrata per il bene dei suoi simili? Come potrà vincere la tentazione delle forze negative che tenteranno di corromperlo?”.

Prosegue Pier Giorgio:

“Il concetto della formazione-informazione è fondamentale, in quanto se non sappiamo la causa ed il funzionamento dei nostri problemi e come condurre la nostra vita, qualcuno farà in modo di metterci nel suo progetto di vita e noi lo subiremo passivamente.

Tutti i regni viventi sono soggetti alle stesse leggi. Tutti nasciamo e moriamo. Tutti abbiamo le stesse esigenze biologiche indipendentemente dal nostro credo e allo stesso modo tutti i maestri che ci hanno visitato non sono in lotta tra loro come lo siamo noi, ma sono tutti fratelli! Cristo, Buddha, Maometto, Confucio, Krishna, etc. sono tutti fratelli ed in sintonia tra loro, pur riconoscendo Cristo come fonte primaria e manifestazione più sublime della volontà dello Spirito Santo.

La visita Extraterrestre è stata fatta diventare un credo. Non si vuole che si conosca la verità sulla loro visita, perché cambierebbe il sistema e cadrebbero tutte le istituzioni.

Ma fortunatamente non ci viene permesso che la nostra follia venga espletata fuori del pianeta, motivo per cui ci hanno sabotato la missione Apollo 13 in cui si voleva effettuare un test nucleare sulla Luna.

Loro non violano il nostro libero arbitrio, quindi possono solo lasciare certi semi nella nostra società, sperando che attecchiscano e crescano. Tuttavia il nostro pianeta ha dei limiti con cui può sostenere la nostra follia, dunque questi fratelli maggiori vegliano sul nostro incauto operato per assicurarsi che questo limite non venga superato. Da alcuni mesi il pianeta oscilla verso l’Europa piuttosto che verso il Canada, e questo è l’inizio dei grandi sconvolgimenti climatici che stiamo vedendo proprio in questi giorni.

Il Signore non è venuto per fondare una religione, ma per dare degli insegnamenti sociali. In Matteo 5:17-20 il signore dice: “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il Cielo e la Terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli. Poiché io vi dico: se la vostra giustizia non supererà quella degli scribi e dei farisei, non entrerete nel regno dei cieli.”.

Quindi enuncia il concetto importantissimo secondo cui non è venuto ad abolire la legge, ma a darle compimento. I comandamenti cui accenna Cristo sono 7 e vengono ricostruiti sovrapponendo un episodio dei vangeli narrato da Luca, Marco, Matteo:

- Onora il padre e la madre,

- non uccidere

- non commettere adulterio

- non rubare

- non dire falsa testimonianza

- non frodare

- ama il prossimo tuo come te stesso.

Siamo negli ultimi tempi e riscontriamo oggi scientificamente le parole di Gesù quando disse che “negli ultimi tempi i bambini profeteranno ed i vecchi faranno sogni”, in quanto sta aumentando il campo energetico terrestre, e con esso stanno aumentando le facoltà psichiche degli esseri umani, legati al campo elettromagnetico generato dal cuore, oggi misurabile scientificamente con una frequenza che va da 1,5 a 9 MHz (onde corte).”

La causa primaria della venuta di Gesù era la promozione dell’integrazione cosmica, che si sarebbe attuata mettendo in pratica gli insegnamenti del vangelo come regole etiche di vita sociale, mentre noi abbiamo fatto chiese e riti come strumento di potere per dominare il prossimo.

Un concetto fondamentale ci deve accompagnare: Gli angeli di ieri sono gli Extraterrestri di oggi, ma tutta questa verità scritta nelle sacre scritture non l’abbiamo mai letta. Le legioni di cui parlava Cristo non sono altro che civiltà provenienti da altri mondi.

La bibbia non è noiosa, è noioso il modo in cui tradizionalmente ci è stata presentata e raccontata senza logica spirituale e completamente avulsa dalla logica della scienza dello spirito.”.

Dopotutto non è un caso che un Dio Solare ha affermato che il mezzo per realizzare la fede passa per logica e discernimento!

A questo punto Pier Giorgio introduce Giorgio Bongiovanni che per motivi operativi non è potuto essere fisicamente con noi, ma che con i moderni mezzi oggi disponibili si collega in video collegamento.

“Ringrazio Pier Giorgio che mi segue da tantissimo tempo, lo considero con Jaime Maussan tra i più serî investigatori al mondo. Devo testimoniare che lui analizza quello che mi accade, ma come un vero professionista mette da parte l’amicizia personale, quindi non prende tutto quello che dico e testimonio per oro colato. È vero che siamo diventati amici, ma non è un fanatico e poiché approfondisce sempre analiticamente e molto razionalmente quello che studia, lo fa anche con i miei segni, per onestà e deontologia intellettuale.

Vorrei quindi sottolineare a chi ci ascolta che quando Pier Giorgio dice che Gesù non voleva fondare una religione, non vuole negare la spiritualità! Ho visto infatti Pier Giorgio partecipare a riti sacri, prendere la comunione, pregare, ma mi permetto di dire che quando afferma che la religione cattolica è una farsa, vuole dire che è stata usata dagli uomini di potere succedutisi nelle varie epoche, in maniera antitetica rispetto a come era stata concepita dai suoi fondatori.

Quando vedo un investigatore scettico analizzare, comporre e investigare un caso, ma allo stesso tempo contemplare la spiritualità ed essere un uomo di fede, mi suscita ammirazione e rispetto. Cristo ha fondato una religione con i valori scritti nel vangelo, ma gli uomini che son venuti dopo, hanno fatto scempio di quella religione, quegli insegnamenti. Questo chiarimento penso sia doveroso in quanto alcuni possono pensare, denigratoriamente, che Pier Giorgio non ritiene che la religione abbia un senso, alla pari di un ateo, quindi vorrei chiarire che lui fa un distinguo tra l’insegnamento sacro, senza tempo e l’istituzione umana come è strutturata oggi.”.

Dopo questo breve discorso iniziale d’apertura, Giorgio lascia spazio alle domande del pubblico.

La fede di Giorgio Bongiovanni se non avesse avuto la sua esperienza mistica

È difficile delineare con esattezza questo scenario. Di sicuro avevo fede prima delle mie esperienze attuali, e tuttavia ho avuto anche esperienze particolari prima della stimmatizzazione. Ho avuto delle esperienze eclatanti da bambino. Poi quando ho incontrato fisicamente Gesù, la mia fede è finita, nel senso che da quel momento “sapevo”, l’ho visto e toccato, quindi non potevo tornare indietro, la fede non ha più nessun senso quando hai la certezza della conoscenza, quando qualcosa l’hai toccata con mano. Non so dire come sarei oggi senza queste esperienze fisiche: è un’arma a doppio taglio perché questa cosa ti impone di lasciare tutto quello che hai, famiglia, lavoro, beni, per cercare di convincere gli altri che Gesù tornerà. So che è difficile credermi e probabilmente anche io avrei avuto problemi a credere una persona con questo tipo di esperienza. Di certo se oggi le stimmate dovessero scomparire, continuerei a parlare di questa esperienza, a raccontarla anche se facente parte del passato, ma vera poiché l’ho vissuta veramente.

La canonizzazione di 2 papi nel 2014

Dobbiamo stare attenti ad avere discernimento. I papi in vita possono dichiarare santi chiunque essi vogliano, ma noi dobbiamo avere discernimento sulle loro scelte. Il card. Bellarmino per esempio è stato dichiarato santo, sebbene fu un sanguinario, però Padre Pio è stato canonizzato giustamente in quanto è stato sicuramente uno straordinario strumento del Cielo. Alcuni papi sono stati santi, ma la maggior parte erano corrotti e criminali. Papa Giovanni XXIII è stato un santo, quindi questo santo è bravo, così come lo era Paolo VI, ma purtroppo fa parte della minoranza. Alessandro VI si dice che abbia ammazzato un uomo con le sue mani, quindi era degno di esser papa? Quello che Gesù mi ha detto è che quando tornerà il primo posto in cui andrà sarò il Vaticano per fare pulizia, così come fece nel tempio quando cacciò i cambiavalute con corde e bastoni.

Oggi possiamo discernere che Gesù tornerà allo stesso modo, con le armi adeguate per scacciare i criminali di oggi dal tempio e da tutto il pianeta.

La stimmatizzazione a Fatima e l’incontro con Gesù

Vorrei raccontare una delle esperienze, perché in realtà ne ho avute diverse. Una volta Gesù è venuto a casa mia, è comparso con un raggio di luce dal soffitto della sala da pranzo, così come fece quando entrò nel cenacolo degli apostoli attraversando il muro, senza aprire la porta. Si è manifestato con una tunica di colore granata, usata e ma non sporca, alto circa 1,80 m, con un inebriante profumo di rose. Aveva le stimmate nelle mani e si è andato a sedere nel tavolo della mensa in cucina. Era notte e la mia famiglia era a letto. Io gli ho proposto di mangiare del pane e lui mi ha detto “sì, ma prima dobbiamo mangiare il pane della vita”. Mi ha poi detto cosa dovevo fare per lui, cioè annunciare il suo prossimo ritorno nel mondo ed il fatto che lui non verrà per perdonare, ma per giudicare le nostre opere. Se saranno positive, ci accoglierà nel regno, se invece saranno negative, ci punirà. Non tornerà con la misericordia, chiedendo al padre di perdonarci, ci darà il giusto secondo le nostre azioni. Gesù ci perdona se ci pentiamo e cambiamo il modo di vita, se ripaghiamo il male fatto. Ma se ci occupiamo solo di noi, siamo egoisti, compiamo ingiustizie, etc, non ci ammetterà nel regno dei cieli. Invece ci ammetterà se faremo del bene, proteggeremo i giusti, avalleremo la giustizia, etc. Io gli ho chiesto perché ha scelto me, e lui mi ha detto che lo ha fatto perché non ci sono uomini che hanno il coraggio di dire la verità come me, di dire che l’hanno visto. Io non sono santo, beato, non sono perfetto, ho tanti peccati, ma non ho paura di nessuno, quindi ho il coraggio di fare quello che mi ha chiesto. Mi sento un po’ come Giovanni Battista e Giordano Bruno al tempo stesso.

L’esperienza di contatto ed il messaggio degli Extra Terrestri

Ho avuto l’esperienza di incontrare uomini di altri mondi. Sono stato iniziato dal noto contattista siciliano Eugenio Siragusa, quindi quando li ho incontrati, ero già in qualche modo preparato, tant’è che mi han detto cose che già il mio padre spirituale mi aveva insegnato. Dai loro messaggi ho quindi appreso che Cristo è anche il loro Dio, che il Sole non è come pensiamo noi, che la Terra è abitata sia all’esterno che all’interno, che non c’è solo un paradiso astratto, ma miliardi di mondi che vivono in pace, praticamente in paradiso rispetto a noi, che i mondi redenti (che hanno accettato Cristo) hanno superato la velocità della luce che gli permette di viaggiare dappertutto ed hanno in programma un contatto di massa con noi al patto che cedessimo le armi, incluse quelle atomiche, per dare un segno che possiamo essere pacifici, e miriadi di altre cose. Se ci dovessimo opporre ad una scelta di vita pacifica ed in armonia del creato, un giorno dovranno distruggere tutta l’umanità prepotente, come hanno fatto 12.000 anni fa in cui hanno creato degli tsunami per distruggere l’umanità degenerata. Dunque questi esseri agiscono per conto dello Spirito Santo e per Lui agiranno senza esitazione qualora l’Altissimo dovesse ordinargli di fare pulizia ed istituire finalmente il promesso regno di Dio sulla Terra.

Si chiude così un altro evento pubblico in cui due semplici ma grandi personaggi che si manifestano in questo angolo periferico della Galassia ed inviati dal Cielo, hanno ancora una volta testimoniato la Verità che rende liberi e nutre noi scintille immortali, temporaneamente abitanti in un corpo che si manifesta nella terza dimensione.

Il monito finale di Pier Giorgio ci ricorda che se non faremo tutto il possibile per prepararci a questi eventi, soccomberemo nello spirito, rischiando una pena atroce e lunghissima, la morte seconda per 700 milioni di anni. Giorgio dal canto suo è simile al Giovanni Battista che grida nel deserto, ma come Giordano Bruno è cosciente che un eventuale killer avrebbe egli stesso più paura di sparare che lui di ricevere la pallottola.

Giorgio Bongiovanni e Pier Giorgio Caria, due rappresentanti di una realtà che riguarda i mondi non terrestri appartenenti a diverse dimensioni e che non è teoria, mito, leggenda, burla, ma semplice e razionale realtà, la cui portata ed importanza la capiranno meglio i “figli del Sesto Sole” come li definivano i Maya, i bambini che nascono oggi e tutte le generazioni a venire, munite di una coscienza, etica e scienza senza pregiudizi e superstizioni.

Anche Arezzo è stata testimone della Verità che si manifesta. La verità delle Verità che nutre la scintilla sempiterna nel nostro petto. Il 10 Marzo 2018 A.D.

Fraternamente.
Fabio Major
18 marzo 2018

scintilla

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140