Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

AmoreDi Michela Raddi

Un nuovo anno è alle porte delle nostre vite e lo sguardo del cuore è rivolto a nuove albe e orizzonti.

Nuovi giorni su cui riversare i colori dell’anima.

Nuove lotte da affrontare e vincere.

Nuove possibilità e miracoli da realizzare.

blazques1Di Juan Alberto Rambaldo e Alejandra Maceiras

Erano mesi che Raúl Blázquez, che conosco da 25 anni, mi diceva: "Fratello, voglio che tu venga a vedere tutto quello che c'è qui! Non puoi immaginarlo! Non voglio che vada perduto!

Gli impegni stavano posticipando il mio viaggio, ma venerdì 13 dicembre Alejandra, Valentino ed io siamo partiti per El Cadillo, Chancaní, per far visita a Raúl e sua moglie Alicia.

Siamo partiti a mezzogiorno e quando pensavamo di essere ormai quasi arrivati, dato che mancavano solo 30 km, abbiamo imboccato un sentiero di montagna in una zona soggetta a frane, con gallerie e precipizi. Un paesaggio aspro e molto bello, se non fosse per la strada stretta e degradata e l'assenza di guardrail, che non ci permetteva di superare i 20 km. all'ora.
Siamo arrivati finalmente alla Riserva Naturale di Chancaní ed alla nostra destinazione, accolti all'ingresso dalla grotta della Madre Celeste che avevamo incoronato 20 anni fa.


bla1 2
L'impatto visivo che il luogo ha prodotto su di me è stato impressionante. Ci sono stato 20 anni prima e all'epoca non c'era nulla, solo rovi e qualche tala e carrubo, in una terra arida e compatta. Ora vedevo ulivi, alberi da frutto, viti... edifici... pannelli solari... Era un altro mondo!

Ci siamo fermati davanti alla casa, ero ancora sorpreso da quello che stavo vedendo, quando Alejandro e Nicolás uscirono ad accoglierci e Alicia arrivò subito dopo dalla città di Villa Dolores. Raul era seduto all'interno della casa ed era molto emozionato di vederci.

CI HA CHIESTO DI RINGRAZIARE TUTTI I FRATELLI PER L'AFFETTO CHE GLI HANNO DIMOSTRATO DURANTE LA SUA MALATTIA E PER LE LORO PREGHIERE.
QUANDO CE NE SIAMO ANDATI CI HA RIPETUTO LA RICHIESTA.

Ma torniamo indietro. Ho trasmesso a Raul la mia ammirazione per ciò che stavo vedendo... per ciò che aveva costruito dal nulla...

Mi ha detto che quando arrivò dormiva nel furgone sotto gli alberi perché non poteva montare la tenda per paura delle vipere locali (yarará, serpente a sonagli e corallo) e che la prima cosa che ha fatto è stata "la piccola stanza per le sanazioni" dove ha ricevuto centinaia di persone alle quali offriva pratiche di guarigione. Per queste prestazioni ha ricevuto ogni tipo di alimenti che ha usato per il proprio fabbisogno e per dare da mangiare ai bambini che arrivavano al comedor (mensa) che aveva aperto a tale scopo. Con i soldi che ha ricevuto dal suo pensionamento e con la collaborazione di alcune persone, poco a poco ha costruito ciò che c'è adesso.

bla34
Il risultato di queste fatiche ha portato a: 1) la casa in cui vive, composta da 3 camere da letto, cucina, soggiorno e bagno; veranda, garage e barbecue, con una cisterna dove è immagazzinata l'acqua di una fonte sotterranea e - sebbene possa contare sulla fornitura di elettricità - ci sono due strutture con pannelli a energia solare; 2) una lavanderia con soppalco, due depositi per attrezzi e materiali vari; 3) un capannone (che fungeva da sala da pranzo per bambini), di 30 m. per 20 m. che ha un seminterrato, una cucina, una camera e due bagni, oltre ad una struttura per posizionare un soppalco, parte del quale è già stato realizzato dopo l'arrivo di José, un fratello di Gualeguaychú che si era stabilito lì, e il comedor era diventato anche un laboratorio in cui ai bambini veniva insegnata la falegnameria; 4) infine, è stato aggiunto un capannone dove vengono custoditi altri attrezzi, macchine per falegnameria e per la produzione di olio d'oliva, arnie per alveari ed estrattori a tamburo per miele, un gruppo elettrogeno, batterie, frigoriferi e congelatori a gas. All'esterno ci sono altre due strutture con pannelli solari.

L'acqua è fornita da una pompa sotterranea da 10.000 l./o.
 
bla567

bla8 9
Tutti questi luoghi sono collegati da strade interne, tra cui sono stati piantati 100 ulivi, 70 alberi da frutto (pruni, peschi, melograni, ecc.) e 40 piante di viti di moscato. Tutte le piante vengono irrigate con un sistema di gocciolamento di acqua contenuta in quello che era un serbatoio australiano modificato con sistemi di filtrazione dell'acqua per evitare l'ostruzione dei fori.
 
bla9 10

Oggi l'attività è molto limitata perché Raúl non può svolgere alcun compito, Alicia è impegnata ad accudirlo e possono contare solo sulla collaborazione di Alejandro e Nicolás che con difficoltà riescono a malapena al mantenimento ordinario. Da un punto di vista economico, hanno solo la pensione di Raul e l'aiuto che la madre di Alicia le manda.

Ho voluto descrivervi la realizzazione appassionata di un sogno e di una promessa fatta alla Vergine: creare un luogo con la capacità di accogliere i fratelli prima degli eventi annunciati che, secondo le profezie, accadranno prima della gloriosa manifestazione del Maestro Gesù.

Raul, in una immensa dimostrazione di Fede e di Speranza, ha dedicato la sua vita a questo.

Juan Alberto, 22 dicembre 2019

..ooOoo..

“Nulla è più grande della Coscienza Cosmica, o di Dio. Il suo potere supera di gran lunga quello della mente umana. Cerca il suo aiuto quando pensi di averne bisogno. Ma questo consiglio non significa che devi diventare passivo, inerte o illuso o che dovresti minimizzare il potere della tua mente.

Il Signore aiuta coloro che aiutano se stessi. Ti ha dato forza di volontà, concentrazione, fede, ragione e buon senso da usare. Quando cerchi di sbarazzarti delle afflizioni fisiche e mentali, dovresti usare tutti questi poteri contemporaneamente...” (Paramahansa Yogananda).

Voglio solo aggiungere ciò che il mio cuore mi suggerisce davanti ad un'idea creativa che si manifesta nell'opera plasmata in queste terre... L'immensità di una volontà umana attirata dall'amore verso un Messaggio incorporato nel suo sangue, come linfa e respiro nella memoria dei tempi, che divenuto forza e vento, ha trasformando l'aridità in pioggia di vita e crescita ...

Grazie fratello dei tempi.

Ale Maceiras
22 dicembre 2019




croceDi Diego Corvaro

Ai piedi della croce io starò
contemplando la grandezza del Tuo amore
prostrandomi ai tuoi piedi adorerò
ricevendo la Tua grazia nel mio cuore.

Io so che c'è potenza nel Tuo sangue
che in quel dì i miei peccati hai perdonato
ed io dichiaro

Gesù, nome al di sopra di ogni altro nome
non c'è, non c'è nessun altro
come il mio Signore
morto per me, al posto mio, risuscitò
ritornerà, la Sua chiesa rapirà
saremo con Lui per l'eternità.

Diego Corvaro
27 dicembre 2019

cristo oscar
Di Oscar Morosini

Tra noi ha camminato
il Padre l’ha mandato...
per noi si è incarnato
l’Amore incondizionato.

vitaDi Matias Guffanti

A Giorgio Bongiovanni, la sua famiglia e tutti gli uomini e le donne che vivono nella vita e danno la vita con le loro parole, sogni e azioni.
In ogni particella c’è la vita.

el verboDi Erika Pais

Creazione primaria, evoluzione trascendentale, consapevolezza che comprende la nostra esistenza percettiva e operante. Mistero iridescente che sembra irraggiungibile.

cristo croniucaDi Michela Raddi

Cristo cammina in mezzo a noi, insieme a noi.
Nel corpo di un uomo, nel suo sangue in cui si riserva l Amore.


bambino2Di Michela Raddi

L’incarnazione dello Spirito Santo nasce in mezzo agli uomini,
E col suo sangue si sacrifica per i nostri crimini.

FAUSTO1Di Fausto Centofante

1° dicembre 2019
Giorgio è a Padova per gettare le basi per la nuova Arca che si chiamerà Chiara di Luna. Si tratta dell'ennesimo frutto della sua grande opera che ormai da anni sta seminando amore in tutto il mondo.

 tvcilenaIeri 20 dicembre, Giorgio Bongiovanni è stato intervistato da Claudio Rojas all’interno del programma “Verdadera Justicia”, trasmesso dall’emittente radio di Santiago del Cile “El Vecino Normal”.

Per riascoltare l’intervista:

https://www.youtube.com/watch?v=WdfpvJUGybw  


La Redazione
21 dicembre 2019

poloniamasgrandeDi Elisabetta Montevidoni

Il messaggio di speranza, a distanza di venti anni, si rinnova in Polonia
per richiamare la gioventù.


Tra le tante terre del nostro Pianeta, visitate e bagnate dal sangue redentivo delle sacre stigmate, c’è anche la Polonia. Era il novembre 1999 quando lo stigmatizzato Giorgio Bongiovanni veniva accolto calorosamente e con rispettoso interesse al messaggio. Il giornalista Artur Mickiewicz organizzò due incontri pubblici e interviste radio televisive a Wroclaw (Breslavia) e Cracovia e accompagnò Giorgio a visitare il campo di concentramento di Auschwitz.
https://www.youtube.com/watch?v=Rz9ZxXzQd8A

Trascorsi dieci anni Artur invitò nuovamente Giorgio a recarsi in Polonia poichè il seme che lui aveva gettato aveva fruttificato e tanta gente richiedeva la sua presenza. Purtroppo per via dell’intensa attività che Giorgio iniziò a svolgere, riguardante la missione finale di additamento dell’anticristo, fu impossibilitato ad andare e così Artur organizzò su due piedi una conferenza via skype che contava più di 700 presenti, felici di poter riascoltare la voce del Cielo.

Janusz Zagorsky, collaboratore di Artur, ha poi continuato a proporre la storia di Giorgio Bongiovanni alla TVN pl, che gestisce sul canale you tube e che conta attualmente 192.000 iscritti e quasi 100 milioni di visitatori.

A settembre di quest’anno Janus scrive a Giorgio per chiedere di poter realizzare una nuova intervista per il suo canale tv ed è così che il 21 novembre scorso Janus si precipita nella nostra sede di Sant’Elpidio a Mare, in compagnia di una sua cara amica, Joanna, la quale conosce bene l’italiano, avendo vissuto in Italia per 7 anni.

Janus inizia l’intervista chiedendo novità e sviluppi sull’esperienza mistica di Giorgio dopo 20 anni dalla sua visita in Polonia.
G. – Ho compiuto 56 anni e sono passati 30 anni da quando è iniziata questa mia esperienza mistica e 20 anni dal bellissimo incontro in POLONIA. Per quanto riguarda l’esperienza spirituale, visioni e contatti, non è cambiato nulla, tutto continua come quando mi avete conosciuto. E’ cambiata invece la mia persona! Sono stanco, molto stanco, ma sono più felice rispetto a 20 anni fa ed è un paradosso, perché vedo l’agonia del mondo e sono triste si, però vedo anche molti giovani che vogliono cambiare il mondo con amore, con la cultura, con il senso di giustizia, mettendo in atto una rivoluzione nonviolenta e questo mi dà gioia! Perché credo che è Dio che sta crescendo questi giovani e credo che prima o poi questa nuova generazione cambierà il mondo, perché noi moriremo tutti… Abbiamo un uomo politico in Italia che pensa di essere eterno, si chiama Berlusconi… e invece morirà e dopo Berlusconi i giovani cambieranno il mondo!

Credo anche nei Segni di Dio, nelle manifestazioni celesti, nei messaggi celesti… e credo anche alla Giustizia di Dio, perché Dio farà accadere molte catastrofi naturali, perché l’uomo sta rovinando la Terra e la Terra reagisce alle azioni dell’uomo. Detto questo Giorgio è un uomo molto stanco, però felice… perché sono un lottatore, combatto, sono un soldato e un soldato può essere stanco, ma non deve farlo vedere mai al nemico… ma al mio amico sì posso dirlo.

D. - Hai i segni delle stigmate anche se non hai più la stigmate sulla fronte e per noi sei proprio la presenza del cristianesimo, ma parli anche della manifestazione degli extraterrestri che prima o poi verranno sulla Terra.

La tua missione quindi è una chance per noi cristiani di come andare avanti per sopravvivere a quello che succederà?

G. – Le 5 stigmate nelle mani, nei piedi e nel costato sono permanenti, mentre la croce nella fronte appare solamente in determinati momenti, in concomitanza con eventi miracolosi o drammatici che accadono nel mondo. A voi che siete miei amici darò le recenti immagini di come sono oggi le stigmate, immagini recentissime realizzate durante la sanguinazione verificatasi nell’ultimo viaggio che ho fatto in Cile.

Abbiamo straordinari documenti recenti di astronavi molto ravvicinate, filmate da Antonio Urzi, un nostro fratello dell’Opera, che vi farò avere… molto presto questi esseri si faranno vedere da tutti… il contatto è inevitabile! Noi cristiani dobbiamo prepararci e l’unico modo per sopravvivere è fare le azioni, cioè mettere in pratica ogni giorno il messaggio di Cristo. Perché questi esseri hanno memorizzato, programmato e scelto tutte le persone che nel mondo fanno del bene. Perché loro sono scienziati cosmici, ma non sono religiosi come intendiamo noi la religione. Sono esseri spirituali e praticano la scienza. Quindi l’elezione, la scelta delle persone non avviene in base al credo religioso ma in base al fatto che le persone fanno del bene. Una persona può essere cristiana, musulmana, atea, ma solo se fa del bene loro la prendono; quindi si salveranno tutte le persone, nel mondo, che fanno veramente del bene e salveranno tutti i bambini indistintamente, perché i bambini sono Dio, e tutti gli animali (una coppia per ogni specie).

Però Loro mi hanno dato il numero di tutte le persone che fanno veramente del bene nel mondo e questo numero non arriva a dieci milioni.
D. – Ma è gravissimo!

G. – Ma se tu fai un’analisi del mondo, non dovremmo meravigliarci di questo numero esiguo perché se fossero cento milioni le persone, invece di dieci milioni, il mondo non andrebbe verso la catastrofe… la forza di 100 milioni impedirebbe la situazione mondiale di miseria, povertà, guerre, violenza, inquinamento, in cui ci troviamo… Attenzione, in questo numero che loro hanno censito, non sono inserite le persone indifferenti, tiepide, che non stanno né di qua, né di là. Quindi noi abbiamo nel mondo alcuni milioni di persone cattive, violente, criminali. Qualche miliardo di poveri che non possono neanche pensare perché devono cercarsi da mangiare. E almeno tre miliardi di persone indifferenti, quindi anche se non fanno del male non sono buone perché sono egoiste… In Europa, su cinquecento milioni di persone, il 90% di queste sono egoiste, non gli interessa il fratello che soffre al di fuori dell’UE. Ecco perché comandano questi politici. Il popolo europeo vuole questi politici!

D. Tu ci parli di extraterrestri, che sono messaggeri di Cristo, che sceglieranno e salveranno le persone!

G. Si, le salveranno per volontà di Cristo!

D. – ma ci sono anche tante altre razze di Extraterrestri, tra cui anche quelli che fanno male, extraterrestri negativi!!!

G.- Non ci sono extraterrestri negativi, se ci sono non possono entrare nel nostro Pianeta, non possono arrivare fino a noi. I servizi americani hanno inventato questa storia per spaventare la popolazione. Se ci fossero veramente ci avrebbero già distrutto.

D. Allora a chi è dovuta la negatività, la violenza, la cattiveria del mondo?

G. – Ci sono altre entità spirituali che non sono aliene, ma sono spiriti che sono sulla Terra; sono anime luciferiche che tentano l’uomo, lo mettono alla prova e l’uomo si sottomette. Gesù ne parla nel vangelo, diceva di stare attenti a Satana e scacciava i demoni dalle persone. Quando invece Gesù parlava di angeli si riferiva a quelli che noi oggi chiamiamo extraterrestri.
Satana offre all’uomo Materia, denaro, potere ed è l’uomo che sceglie i valori negativi. Gli alieni non c’entrano niente.

D.- Le persone che fanno analisi sui rapimenti alieni però confermano l’esistenza di alieni negativi!

G. - Conosco queste storie e ho conosciuto personalmente ufologi americani che studiano questo fenomeno ma quando ho chiesto loro le prove non me le hanno date!
Gli ufologi che fanno analisi sui rapimenti e sugli esperimenti genetici non danno prove di questo hanno solo dato le prove di impianti microchip che hanno trovato nelle braccia delle persone ma non erano di natura aliena. Sono convinto che c’è una politica ufologica americana, non di quella ufologica russa, perchè alcuni americani sostengono le tesi degli alieni negativi. Gli ultimi film di Holliwood sugli alieni sono tutti rappresentati da mostri e invasori, quindi c’è una politica atta ad impaurirci. Avete sentito la notizia mondiale che la marina americana ha ammesso l’esistenza degli ufo? Però dicono che sono negativi quindi preparano la popolazione alla difesa per giustificare un attacco USA verso gli alieni! E’ la politica della bugia come sempre hanno fatto gli americani

D. Nell’universo quindi ci sono tante specie d E.T. e sono tutti positivi?

G. – No, non sono tutti positivi, però devi capire che una civiltà, quando usa una scienza tale da viaggiare alla velocità della luce, 300.000 km al sec. significa che possiede una tecnologia più avanzata di migliaia di anni …gli ET che ci visitano vengono tutti dall’esterno del nostro sistema solare; ciò significa che questa civiltà esiste da migliaia e migliaia di anni! E se esiste da migliaia e migliaia di anni non si è autodistrutta! Se non si è autodistrutta vivono in pace! E se vivono in pace non sono violenti! Chi è violento?!! Solamente chi ha bisogno di conquistare un territorio! A loro non interessa conquistare la Terra, a loro interessa studiare, avere una intercomunicazione con la Terra e i terrestri.
Le civiltà aliene negative esistono, ma non viaggiano alla velocità della Luce.
Se però dovesse esistere una civiltà tra virgolette negativa, che arriva sulla Terra per annientare l’umanità, non il Pianeta, ma l’umanità… allora è Dio che la manda, perché l’uomo merita di essere distrutto. Non è già successo? Il diluvio universale vi ricorda qualcosa? Chi lo ha provocato? Chi ha allagato tutta la Terra dove sono morti milioni di persone e si è salvato solo Noè e alcune persone, animali e piante solamente?...
Noi dobbiamo imparare a capire che il bene e il male lo scegliamo noi, ma abbiamo un limite…Se superiamo il limite Dio può mandarci anche alieni negativi per distruggerci, comunque chi è buono si salverà.

D. Cosa puoi dirci su Gesù quando ti appare, hai visto solo Lui o anche altri esseri?

G.- Durante il contatto ho visto Lui, la Santa Madre e i Suoi angeli che sono di Luce e vengono dalle stelle.
Cristo mi ha spiegato che il paradiso, il Regno di Dio, ha due dimensioni: una materiale e una spirituale
Quella materiale è tutto l’universo, galassie, pianeti, stelle e sono abitati.
La dimensione spirituale invece, dove non c’è corpo fisico ma c’è la luce, è la dimensione che noi possiamo conoscere quando moriamo, allora lo spirito incontrerà questa dimensione.

D. – Allora la reincarnazione? Cosa ne pensi? Esiste? Nella Bibbia c’è scritto che noi nasciamo, Dio mette l’anima nel nostro corpo e quando moriamo andiamo o all’inferno o al purgatorio o in paradiso…

G. –E Dove è scritto nella Bibbia?!! La reincarnazione è una scuola di vita. Gesù invece nel vangelo dice: Se non rinasci di nuovo non puoi vedere il regno di Dio GV. 3
Gesù in un altro passo dice che Elia è già venuto, solo che nessuno lo ha riconosciuto, riferendosi a Giovanni Battista… Elia era un profeta già vissuto 500 anni prima di Cristo, come poteva essere Giovanni Battista che si è incarnato 500 anni dopo, nell’epoca di Cristo? Solo con la reincarnazione si spiega

D. – C’è chi crede che Zaratustra sia una reincarnazione di Gesù. il Dio Mazda nella religione zoroastriana 1000 anni avanti Cristo si può dire che sia una rincarnazione di Gesù Cristo?

G.- Di Gesù può essere sì, però Cristo il figlio di Dio si è incarnato solo 2000 anni fa in Gesù di Nazaret, figlio dell’uomo e adesso ritornerà per la seconda volta e non ha bisogno di reincarnarsi perché è resuscitato. Mentre tutti gli altri profeti, come Elia, Mosè, Giovanni Battista etc. si sono reincarnati perché Cristo deve ritornare per il giudizio universale.

D. - A molte persone interessa sapere come vedi Gesù, puoi descriverlo?

G. - Io ho due visioni di Gesù, una spirituale e una fisica, l’ho visto diverse volte, per esempio una volta è entrato in casa mia scendendo dal tetto, attraversando il soffitto. Anche nel Vangelo è già accaduto, Gesù dopo la resurrezione entra nel cenacolo attraversando il muro…
Quella volta io ero emozionato, provavo un amore infinito, ma avevo un istinto umano, sentivo che voleva che lo osservassi come era vestito, che sentissi l’odore che emanava; era vestito con una tunica, era scalzo e aveva le stigmate nelle mani e nei piedi, il costato era coperto, ma la cosa che mi ha colpito tanto è che io guardavo me … guardavo lui… e avevamo le stigmate tutti e due, io le mie e lui le sue… e io alla fine mi sentivo un servo e mi chiedevo: “Se ci sei tu perché anche io?…allora Gesù mi ha detto: “Tu mi rappresenti, non sei me… sei il mio servo e mi rappresenti, io ti ho scelto per la tua fedeltà e incorruttibilità!” E poi abbiamo mangiato il pane che gli ho offerto! Sembra incredibile ma è vero e Lui mi ha detto:
“Però ricordati che dobbiamo sempre mangiare il pane della vita, che è la Verità!
La verità è al di sopra di noi stessi, perché la verità ci rende uomini/donne liberi.

D. – I preti ci dicono di andare in chiesa a prendere la comunione, che è fondamentale, che ne pensi?

G. - Certo è fondamentale! ... ma il prete che ti dà la comunione deve essere un vero ministro di Dio perché se è corrotto non ci andare…devi essere certa, conoscere l’operato del prete che ti dà la comunione… ci sono i missionari, vai a prenderla da loro per sicurezza!

D. L’ultima volta che sei intervenuto in Polonia hai detto che Gesù è andato anche in altri pianeti per fare la stessa missione che ha svolto sulla Terra!

G. – Si perché lui è il Redentore e molte civiltà lo hanno accolto con amore mentre noi lo abbiamo ucciso.
La Terra è uno dei pianeti più belli dell’Universo però la razza umana è una delle peggiori razze.

D. – Esistono altre razze simili a rettili, lucertole, nell’universo?

G. – Si che esistono, però nell’universo c’è una grande Confederazione interstellare, i cui capi sono esseri molto vicini a Cristo, angeli e arcangeli, molto evoluti, sono esseri di luce e controllano l’universo. Le civiltà fisiche come i rettiliani sono controllate da questa confederazione. I rettiliani per la confederazione sono paragonabili ai pastori tedeschi usati dai poliziotti terrestri per prendere i delinquenti, hanno la stessa funzione!

D. - Quando Gesù muore in croce qual’ è il ruolo di quella sofferenza. Muore per i nostri peccati?

G. - Cristo soffre e muore nella croce, viene torturato e ridotto ad un ammasso di sangue… ma è Lui che sceglie di farsi arrestare, farsi torturare e crocifiggere per salvare i Suoi amici. Lui lo dice: “io do la vita per i miei amici “ (Vangelo di Giovanni 15,9) Ma che significa?!! I suoi amici non correvano pericolo di vita. Il Potere voleva Lui! Quindi ha salvato i Suoi amici, compresi tutti quelli nel mondo che avrebbero creduto in loro, quindi noi, dalla giustizia di Dio…cioè risparmia dal castigo tutti coloro che in Lui avevano creduto. Significa che oggi noi esistiamo perché Cristo si è fatto crocifiggere - dice Giorgio con commozione e con gli occhi pieni di lacrime, perché solamente uno stigmatizzato, che rivive la passione di Cristo ad ogni sanguinazione dei sacri segni impressi nel suo corpo, può capire l’immane sacrificio d’amore che Cristo ha messo in atto per salvare le nostre anime - Non dobbiamo ringraziarlo per sempre? La Terra oggi non è al buio come Plutone, ma ha luce e vita grazie a Lui!

D. – Anche su altri pianeti Cristo si fa crocifiggere?

G. - Se è necessario sì, perché Cristo è la Manifestazione dell’Amore Creante dello Spirito Santo. Il Padre invece è la manifestazione dell’ordine, della Giustizia… però tutti sono uno: Padre, Figlio e Spirito Santo. Cristo è a parte più bella di Dio che si è manifestata all’uomo, perché mentre Dio Padre si è manifestato a Mosè sul monte Sinai, attraverso un roveto ardente, Cristo ha preso forma umana. Cristo si è fatto uomo, non era l’infallibile; nel Getzemani Dio ha avuto paura, appunto perché era in forma umana, ha vissuto la nostra condizione umana, quindi non era un Dio lontano da noi; lassù dove non arriviamo; Cristo era amico nostro, Lui ci dice: vieni con me! Questa è la bellezza di Cristo! Infatti io credo in Dio perché esiste Cristo e non viceversa.

D. - Molte persone studiose del cristianesimo vedono una controversia nel vecchio Testamento, perché Geova ordina di uccidere altre persone al contrario di Gesù Cristo che è pieno di amore e dice di perdonare.

G. - Ma per questo ti ho detto che credo in Dio perché esiste Cristo, però attenzione! Il Dio di Mosè, che ha scatenato il diluvio universale, che ha distrutto il mondo, che ha separato il Mar Rosso, è il Padre di Cristo! Invece quel Dio che dice: “Vai e uccidi!” cioè Geova, no! Quello non è il nostro DIO!
Però noi abbiamo avuto la fortuna che si è incarnato Cristo in Gesù e questo ci basta! Gesù Cristo è un’incarnazione divina.

D. – Per quanto la Chiesa cattolica rappresenta Gesù Cristo come Legge?

G. - La Chiesa cattolica rappresenta il Cristo fino alla seconda venuta di Cristo, ma la Chiesa cattolica fondata da Cristo, attualmente, soprattutto nei vertici del vaticano, è occupata da Satana; non Papa Francesco, perché io vedo in lui una persona positiva, ma lo uccideranno… però la Chiesa, prima del giudizio, sarà liberata da Cristo, il quale caccerà tutti i demoni che sono dentro la Sua Chiesa e resteranno solo i Suoi servi e farà ritornare la sua Chiesa alla povertà! Dopo questo inizierà il giudizio universale. Perché prima del Giudizio universale Cristo deve salvare la Sua Chiesa. E Lui si farà vedere da tutti quando accadrà questo e sarà molto severo, autoritario!

D. – Quindi la Chiesa sarà eliminata come Istituzione?

G.- Si, l’istituzione corrotta e criminale, non i preti buoni, i missionari. Quelli rappresentano la Chiesa di Cristo.

D. – Come si manifesterà Gesù quando scende? Sarà solo Lui o si manifesta con tutti questi UFO?

G.- Si manifesterà al mondo scendendo dal Cielo, ma Lui è già in incognita sulla Terra. Quando il Padre deciderà la data della manifestazione, che nessuno conosce, ma che è prossima, allora Lui verrà prelevato su queste nubi di luce, astronavi di Luce e scende e tutti lo potranno vedere in tutto il Pianeta e si vedrà la Potenza. Molta gente non crederà, penseranno ad un trucco, un effetto speciale tipo cinema di Hollywood e la gente penserà che è un inganno; invece Gesù darà una prova fisica tale che tutti rimarranno traumatizzati: la gente cattiva cadrà in terra dalla paura, sarà terrorizzata, mentre la gente buona si metterà a pregare. Mentre lui scenderà dal Cielo metterà in atto un grande miracolo: resusciterà tutte le persone in tutto il mondo morte negli ultimi tre giorni antecedenti la Sua manifestazione; anche se si tratta di venti milioni di persone Lui le resusciterà tutte nello stesso momento! E guarirà tutte le persone inferme e i malati terminali che stanno in fin di vita in tutti gli ospedali del mondo; saranno tutti risanati nello stesso istante. Chi può fare questo se non Lui? Chi ha questo grande potere? Anche il più ateo crederà a questo miracolo.

D. – Quindi la tua missione sulla nostra Terra è una possibilità per noi di capire la verità sugli Extraterrestri! Per prepararci e non subire uno Shock! Perché invece la Chiesa dice che non esistono!

G. – Ma io lo sapevo che alcuni uomini di Chiesa avrebbero smentito questa realtà, perché Gesù me lo aveva detto. Gesù mi ha detto: “Quello che hanno fatto a me lo faranno a te, ma quella è la prova che tu sei veramente il mio messaggero, perché ti crederanno solo i tuoi amici e fratelli spirituali, il Potere non ti crederà!”
Durante l’attesa dell’arrivo di Giorgio per l’intervista, Joanna ha avuto modo di parlare con Sonia Tabita Bongiovanni e di conoscere il movimento Culturale Our Voice, quindi ha aggiunto un’intervista per far conoscere questa realtà operativa in Polonia. Joanna ha voluto sapere come era nato il movimento e quanto questo fosse stato ispirato dall’esperienza mistica di Giorgio.
Sonia ha spiegato che la storia e il grande impegno sociale di lotta alla mafia di suo padre sicuramente hanno ispirato questo progetto, nato dall’idea di alcuni giovani, che hanno sfruttato i talenti artistici che possedevano, per denunciare attraverso musica, canto e recitazione, le ingiustizie sociali. Poi spiega come ha percepito fin da bambina l’esperienza di suo padre:
- “Fin dalla nascita ho vissuto a stretto contatto con il messaggio celeste e la sanguinazione delle sacre stigmate in cui credo, senz’altro l’azione concreta di mio padre e il suo esempio hanno dato credibilità al messaggio. Valori di amore cristico che lui ha sempre applicato nel quotidiano, quindi sono stata ispirata da lui si, ma il movimento che ho creato è laico. Nasce nel 2014 e diventa internazionale nel 2017, per unire tutti quei ragazzi che hanno bisogno di qualcuno che dia loro una speranza e li tiri fuori da questo sistema che li opprime. “
Joanna chiede se il movimento ha ricevuto minacce per i temi scottanti che trattano:

S. – “Diamo fastidio soprattutto nell’Antimafia! E’ un rischio certamente, perché in base alle conoscenze che abbiamo, dai magistrati e da Antimafiaduemila, sappiamo che la sede centrale del potere delle mafie è in Italia, ma vogliamo andare avanti per conquistare tanti giovani!
Noi mettiamo in scena spettacoli teatrali con nostre sceneggiature, nelle piazze, nei teatri e nelle scuole in cui veniamo invitati a portare il messaggio; le tematiche sono diverse però, l’anno scorso per esempio abbiamo fatto un tour in alcuni paesi del Sudamerica ricordando e denunciando la drammatica storia dei desaparecidos.”
Joanna colpita dal carisma di una giovanissima e determinata ragazza qual’è Sonia, che in pochi anni è riuscita a mettere in piedi un movimento internazionale in continua espansione, ha proposto di far conoscere Our Voice anche alla Polonia.
Nuove porte si aprono…i giovani sono il futuro e la speranza del Pianeta.

In fede
Elisabetta Montevidoni
Sant’Elpidio a Mare, li 20 dicembre 2019

Allegati:

- Video di Janusz Zagorsky sulla prima visita di Giorgio Bongiovanni in Polonia:
https://www.youtube.com/watch?v=OUbxxxuGUoE

- 25-06-11 Il Cielo parla al popolo polacco
https://www.giorgiobongiovanni.it/arche-2011/3675-il-cielo-parla-al-popolo-polacco.html

- 15-04-19 Mai più - Sono stato ad Auschwitz

https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2015/5972-mai-piu.html

MarcoSuspiro1Di Marco Marsilli

Terzo Discorso
"PULVIS ES ET IN PULVEREM REVERTERIS"

"Allora il Signore Dio disse: [...] «Tornerai alla terra, perché da essa sei stato tratto: polvere tu sei e in polvere tornerai!»" (Genesi 3)

Omar1Di Omar Cristaldo

Il 6/12/19 sono partito la mattina presto per la città di Paraguarí, a circa 63 km da Asunción, per intervenire in alcune radio della città. Quando andiamo a Paraguarí visitiamo sempre la famiglia Barrios. Uno dei suoi membri, Gustavo Barrios, è stato parte integrante dell'Opera di Giorgio Bongiovanni. Ed è sua sorella Carolina che collabora sempre con noi come intermediaria per radio e incontri.

michelaDi Michela Raddi

Anima persa nel buio, ero smarrita prima di nascere alla luce della vera Vita.
Una piccola barca in balia di un mare burrascoso tra le vicissitudini terrene.

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140