Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

Francesca PanfiliDi Francesca Panfili

A volte ci sentiamo spaesati e ci sembra di remare contro torrenti impervi di acque gelide ed inospitali alla ricerca di qualcuno che possa riconoscersi nei nostri stessi valori e vibrare sulle stesse corde della nostra anima.

Passa del tempo e a tratti sembra che non cambi nulla. A volte seguono momenti di forte tentazione e dubbio alternato alla consolazione che Dio ci dona per realizzare in noi il valore della Sua Legge.

Dopo giorni, mesi e anni, il valore che Lui porta nel mondo si manifesta e diviene visibile negli occhi di un'anima che riconosci come una parte della tua famiglia, un pezzo della tua dimora.

Oggi stiamo assistendo a questa meraviglia che si sta palesando. Giunge il tempo della raccolta dei frutti. I semi che sono stati piantati con sacrifici, amore, dedizione e fiducia stanno sbocciando. Sono i nostri sankalpa che si stanno manifestando nella realtà di questa vita che somiglia ad un istante di sogno.

La gioia della manifestazione della Legge di Dio si rivela nella vita dell'uomo e allora comprendo che non potrò temere Dio se avrò tentato di agire in sintonia con le indicazioni che ci ha donato nel corso della storia. La Sua giustizia, il Suo amore e la Sua pace Lui sa elargirli ogni giorno all'uomo semplicemente lasciando agire la Legge della vita.

marcomarsili2I ragazzi di Fattore Evolutivo si sono recati nella città natale di Marco Marsili, Gubbio, e hanno ripercorso insieme il suo primo incontro con la realtà cosmica.
Il risultato è un'intensa e appassionante intervista in cui Marco rivela tutti i dettagli dell'incontro che ha cambiato per sempre la sua vita!

Trovi il video al link qui sotto

https://www.youtube.com/watch?v=cgiyj9nu-Oc&feature=youtu.be

 

stellaDi Sandra de Marco

“Conoscerete la Verità e la Verità vi farà liberi” (Gv 8,32)
Questo disse il Messia Gesù Cristo Figlio del Dio vivente.
Oggi un Suo Messaggero sulla Terra rivela le cose celesti che Egli, il Cristo, duemila anni or sono non poteva rivelare (Gv 16,12). Giustizia, Verità, libertà, amore infinito, dimensioni, vita eterna e tutto ciò che è la scienza dello Spirito nelle parole dell'Annunciatore dell'Apocalisse. Leggiamo e meditiamo.

23 GIUGNO 2019 - PORDENONE
Buonasera a tutti. Sono contento di essere qui e di trasmettervi tutta l'energia che ho nel cuore. Siamo arrivati dove dovevamo arrivare, stiamo proseguendo nel cammino che dovevamo seguire.
Non è un cammino facile, ma la gioia nel servire il nostro ideale supera, e deve sempre superare tutte le nostre difficoltà quotidiane.
Il nostro nemico si sta indebolendo; ciò non significa che stia diventando povero, ha sempre a disposizione le armi più forti del pianeta, tutti i soldi, i criminali e tutta la corruzione del mondo. Tuttavia incomincia a intravedere nel suo vasto campo di zizzania e di erbacce, dei germogli di grano che non si piegano, e se lo fanno, non si spezzano. Finché sono pochi, non ci fa caso; quando poi vede spuntare le spighe e sono tante, inizia a preoccuparsi e mi contatta per lanciare nuove offerte che io rifiuto; questo significa che noi siamo nel cammino giusto, che dobbiamo andare avanti nel servire la nostra Causa.

Alice1

Di Alice Valeri

Conto i giorni che mancano all'incontro più importante dell'anno.

Ogni anno passo l'estate a pensare a quello che potrei migliorare, a quello che è andato e a quello che va modificato. Passo l'estate a raccogliere sassi, conchiglie, legnetti che sono un tesoro prezioso e li custodisco per sfoggiarli con cura come un diamante prezioso il giorno del nostro primo incontro.

Ogni maestra sa quanto sia importante questo incontro, quanta preparazione interiore ed esteriore richiede. Le settimane prima dell'inizio della scuola le passiamo in classe, sia quando siamo lì fisicamente sia quando ci siamo con il pensiero. Controlliamo che tutto sia pronto, le tende ben stirate, la luce non troppo forte e calda, che ci siano dei bei quadri alle pareti, i materiali ordinati, puliti e sistemati, un buon olio essenziale che profumi l'aria, l'ambiente accogliente e amorevole. Ci sediamo al centro della stanza, ad altezza bambino e ci immaginiamo di vedere con i suoi occhi e cambiamo o spostiamo ciò che ci sembra non essere in armonia.

E poi pensiamo uno ad uno ai bambini e alle bambine che ci verranno affidati durante il nuovo anno scolastico e così pensiamo alle loro famiglie. Sicuramente abbiamo dedicato una o due settimane per conoscere le famiglie per farci raccontare dai genitori la loro storia e quella dei figli, e questo credo sia la parte più delicata e difficile dell'essere maestra. Dicono che per fare la maestra bisogna esser molto paziente, io invece penso che per farla devi saper fare spazio, spazio fuori ma soprattutto dentro di te, avere quella mobilità che ti porta a ricordare e a dimenticare ogni volta. Ogni bambino che incontriamo porta con sé la sua storia, porta con sé la sua mamma e il suo papà, porta con sé la sua famiglia. Quando accogliamo un bambino nella scuola, accogliamo tutta la sua famiglia, dobbiamo imparare a fare spazio in noi affinché questa famiglia possa parlarci nell'intimo del nostro animo, affinché possa affidarsi e fidarsi di noi. Solo ricordando e mettendo in atto questo potremmo davvero prenderci cura del bambino, solo così lui si affiderà a noi e si sentirà libero di essere ed esistere nell'ambiente scolastico. L'immagine che i genitori ci portano del bambino è un'immagine carica di amore e di preoccupazioni, un'immagine che va accarezzata, custodita ma al contempo dimenticata. Ogni bambino non è mai l'immagine che noi vediamo, ma è come una pianta che ad ogni stagione cambia forma, la cui essenza però non muta mai. All'essenza dobbiamo giungere tramite uno sguardo ed un'osservazione dell'essere e non del fare. 

E così in questo respiro tra il dentro e il fuori, in questo respiro del sapere e del dimenticare abbiamo preparato ogni cosa, quello che vorremmo dire scegliendo le parole giuste, quello che vorremmo e ci piacerebbe fare, ma sappiamo che quando la porta si aprirà e quegli occhi carichi di speranza e di paura ci guarderanno noi dovremmo avere la mobilità interiore di poter dimenticare ogni cosa, di cambiare ogni cosa e di affidarci completamente a loro. 

Noi maestri siamo dei funamboli viviamo in un eterno equilibrio, in una danza tra L'IO e il TU, in questo meraviglioso incontro in cui l'uno può esistere solo grazie all'altro, in un respiro tra il punto e il cerchio, tra la concentrazione e l'espansione, in un Io e Tu che diventano Noi.

Assaporo e gusto ogni respiro che manca all'incontro più magico di ogni anno. 

Non è facile ma è bellissimo.

Dedicato a tutte le maestre che ogni anno cambiano un po' di loro stesse per essere migliori.

Dedicato a tutti genitori affinché trovino maestre capaci di fare spazio.

14 Settembre 2019

sacra1DAL CIELO ALLA TERRA

L'AMORE CHE MUOVE I MONDI E LE ALTRE STELLE.
QUESTO DISSE IL DIVIN POETA. LA SUA POESIA LA FACCIO MIA.
SONO RINATO IN QUESTO MONDO PER SERVIRE I MIEI FRATELLI I QUALI CRISTO, IL DIVINO MAESTRO-CROCIFISSO, AVEVA RACCOMANDATO A NOI APOSTOLI DI CUSTODIRE, AMARE, PROTEGGERE E GUIDARE VERSO IL GIUDIZIO FINALE. PER GARANTIRE LORO IL REGNO DELL’ALTISSIMO CHE LUI, IL MESSIA, FIGLIO UNIGENITO DI DIO AVREBBE INSTAURATO IN QUESTO MONDO.
HO SVOLTO QUESTA MISSIONE INSIEME AI MIEI FRATELLI CON I QUALI ABBIAMO CONDIVISO LA PRESENZA DELL’UOMO DIO-CRISTO, LA SUA ESSENZA.
ABBIAMO MANGIATO CON LUI, ABBIAMO VISSUTO CON LUI. LO ABBIAMO VISTO FARE PRODIGI. LO ABBIAMO VISTO CROCIFISSO, MORTO, E ABBIAMO VISTO L’APOTEOSI DELLA SUA RESURREZIONE DI FRONTE AI NOSTRI STUPEFATTI OCCHI UMANI.

oscardedosDi Oscar Morosini

Una penna senz’inchiostro
Che scriveva su un foglio bianco
Un manichino di questo mondo
Che errava tra errori
In un labirinto di inganni
Questo ero senza voi...
Poi...
Tra la confusione
L’incontro da sempre sognato...
La luce che si fa largo tra le nuvole...
Ero nato per amore
E con voi, vivo per amare.

Oscar Morosini
7 settembre 2019
PoesiaDi Francesca

Ascoltando il tuo messaggio Giorgio, e ascoltando le tue parole d'amore che hai per i tuoi figli, la felicità che provi nel vedere i tuoi figli operanti nell'opera, on ho potuto non pensare a una poesia che scrissi anni fa, penso fosse il 1999 o inizio del 2000, prima comunque che nascesse l'amore più grande della mia vita. All' epoca erano i miei nipoti, figli dei miei fratelli e sorelle, coloro che mi trasmettevano l' amore del padre, egli manda sempre ad ognuno di noi dei giovani virgulti per addolcire i nostri giorni, per rinvigorire i nostri cuori, per mitigare i nostri dolori.

Questa poesia può essere riferita ai nipoti perché la scrissi per loro, ma ovviamente anche ai figli, per cui volevo mandarti questa poesia che il cielo mi ispirò a scrivere.

Un abbraccio cosmico, Francesca

Arca Alea Lores

4 settembre 2019

colloquio 200 1Di Marco Marsilli

Liberiamoci in fretta,
spiriti celesti desiderosi della patria celeste,
dai lacci delle cose terrene,
per volarecon ali platoniche e con la guida di Dio
alla sede celeste dove contempleremo beati
l’eccellenza del genere nostro.
Marsilio Ficino
 
)+(

carapegua019 200Di Omar Cristaldo

Carapeguá è una delle città del dipartimento di Paraguarí, Paraguay, a 84 km dalla capitale, Asunción.

Ci siamo diretti fin lì martedì 13 agosto ‘19, con l'intenzione di avere un incontro con insegnanti e dirigenti scolastici, per preparare un incontro con i ragazzi di OUR VOICE, dato che nelle conversazioni precedenti avevamo riscontrato un’ottima apertura e accoglienza sull'attività dei ragazzi.

Dato che l'incontro sarebbe stato nel pomeriggio e considerato il viaggio, ho colto l'occasione per andare la mattina presto insieme a Jorge de Antmafia e Leandro di Our Voice, per trasmettere su alcune radio della città.

sara200DAL CIELO ALLA TERRA

 
MERAVIGLIOSO CIELO,
INTRISO DI STELLE, DI MONDI, DI CIVILTÀ EVOLUTE CHE AMANO LA VITA IN OGNI SUA MANIFESTAZIONE E ADORANO IL CREATORE DI TUTTO: POIMANDRES, PASTORE DI UOMINI, MADRE E PADRE DI OGNI COSA. IL CREATORE DEGLI DEI E DEGLI UOMINI.
MERAVIGLIOSO CIELO,
CHE ESPLODE DI PASSIONI, SENTIMENTI, COLORI, VITA.
L'AMORE PIÙ GRANDE DI TUTTI GLI AMORI VIAGGIA CONTINUAMENTE ALLA VELOCITÀ DEL PENSIERO E GODE CON ESTREMA GIOIA DI GALASSIE, SISTEMI SOLARI, PIANETI, COMETE, PORTE DIMENSIONALI (BUCHI NERI) METEORE IN UN INFINITO SENZA FINE ALL'INTERNO DEL QUALE VIVE ED OPERA LA GRANDE CONFEDERAZIONE INTERSTELLARE GOVERNATA DAGLI DEI DI TUTTI I SOLI. I PADRI DELLA PATRIA DI TUTTI NOI: IL COSMO.
MERAVIGLIOSO CIELO.
SARA, GIOVANE ANIMA DELL'UNIVERSO,
TI ABBRACCIO CON FRATERNO AMORE.
PER SERVIRE I MIEI FRATELLI DELLA TERRA.
NIBIRU ARAT RA.

PIANETA TERRA
21 agosto 2019. Ore 20:01

Meraviglioso Cielo!
Di Sara Tomarelli

charly200Di Carlos A. Santana

Il 13 giugno 2019 alle 18:00, presso la biblioteca pubblica Manuel José Othon, a Città del Messico, si è svolta la prima conferenza dell'anno. Abbiamo scelto il tema "Ufo - Il messaggio extraterrestre" per portare il popolo messicano a conoscenza di quello che i mass media non dicono, per riflettere che non siamo soli nell'universo, risvegliare le nostre coscienze e rompere paradigmi, in un esercizio di introspezione per evitare che ci sia un ostacolo soggettivo che ci impedisca di riflettere sul nostro ruolo sulla terra e nell'universo, perché la responsabilità è già nelle nostre mani, come cittadini di un pianeta sconvolto dalle nostre ingiustizie verso la vita, perché il Pianeta Terra è un essere vivo che viaggia nel cosmo che ci parla, ci dà messaggi e grandi avvertimenti attraverso il suo proprio linguaggio che si esprime nella natura.

lifevswa200DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO L’8 AGOSTO 2019:

UN NUOVO DIPINTO DI LUCA GROSSI, CHE CON SENSIBILITÀ IMPRESSIONA SULLA TELA EMOZIONI CHE NASCONO DALLO SPIRITO.
LIFE VS. WAR: "LA VITA CONTRO LA GUERRA, L'ARTE CONTRO LA MORTE, NOI SIAMO UNO NELLA LOTTA".

8 Agosto 2019
G. B.

usuahia2aDi Omar Crisaldo

La Terra nel concerto universale della Creazione

Mercoledì 1-07-19 sono andato alla città di Ushuaia, città all’estremo sud del territorio argentino, dove mi aspettava Katty che assieme a Niko, mi aveva invitato a far loro visita e a tenere una conferenza in città. Mi hanno riservato un caloroso benvenuto e subito ci siamo organizzati per raggiungere i media disponibili a promuovere l’evento.

È così che abbiamo incontrato i giornalisti nella sede di TV2 Noticias, che si sono mostrati disponibili a registrare un'intervista che sarebbe andata in onda nel corso del telegiornale della sera.

marcoantonio
Il nostro intervistato Marco Antonio Readi parla dei contattati e dei loro messaggi; la vita nel cosmo, essere galattici e astronavi extraterrestri. Perché e da dove vengono? Cosa vogliono? Ci parla anche della manipolazione della scienza senza coscienza, come l’energia atomica.


Video:https://www.youtube.com/watch?v=8S_x1ihaU2M&feature=youtu.be

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140