Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
jovenesunidos1Di Omar Cristaldo
Martedì 11 settembre, a seguito di alcuni incontri organizzati in due scuole, abbiamo parlato con alcuni professori che svolgono diverse attività in altre scuole. Dopo avere visto e partecipato ai nostri incontri ci hanno chiesto di ritornare considerando importante che anche i loro alunni potessero ascoltare queste tematiche. Quindi sono ritornato nuovamente alla città di San Juan Bautista de las Misiones, questa volta ad un nuovo Istituto, Jóvenes Unidos, all’Istituto Nacional Alcibíades Rojas, e anche alla scuola Básica Nº495, Prof. Amelia Fernández de Villabo.

È così che martedì 18 settembre/18, mi dirigo in questa città.

ISTITUTO NAZIONALE JOVENES UNIDOS

L'appuntamento era per le 7:30, arrivo un po' prima e trovo già ad aspettarmi la Direttrice Luz Marina González che mi saluta e mi ringrazia della mia presenza..

Già nel salone insieme gli alunni, la direttrice, dopo la presentazione, chiede loro di prestare molta attenzione, in modo che l’incontro si svolga nel rispetto, e così iniziamo.

Erano presenti gli alunni di 1ª, 2ª, e 3ª media.

jovenesunidos2

Gli alunni sono stati attenti ed in silenzio e alla fine dell’incontro ho ringraziato loro per il rispetto manifestato affinché tutto riuscisse bene.

Mi dirigo poi in un'altra scuola dove arrivo alle 10:00 circa. Mi viene incontro la professoressa Myriam Rodas dicendomi che tutti stavano già aspettando in sala.

 SCUOLA BASICA Nº 495, Prof. Amelia Fernandez de Vallebo

Dispongo l’attrezzatura e mi appresto a parlare ai bambini di 4ª elementare (9 -10 anni), 5ª Elementare (10 - 11 anni), 6ª Elementare (11-12 anni), per i quali ho preparato un discorso più breve, togliendo alcune foto e video che potrebbero essere troppo forti per loro. Come sempre, abbiamo fatto un viaggio immaginario dal pianeta terra verso il Cosmo e, nel viaggio di ritorno, abbiamo osservato le bellezze della creazione, le cattive azioni dell'uomo, l'apparizione della Vergine in un tempo in cui gli uomini si facevano la guerra, ecc., ecc.

jovenesunidos4

Abbiamo parlato delle cose che succedono sulla Terra, della deforestazione, della quasi estinzione degli animali che invece dovrebbero essere curati e protetti, ecc., ecc. Del fatto che Gesù Cristo tornerà presto, affinché i bambini non soffrano più, e così fino a condividere alcuni video di animali che danno da mangiare ad altri animali, e che è proprio così che dovremmo essere tutti, aiutandoci gli uni agli altri.

jovenesunidos5Al termine dell’incontro l'insegnante mi invita a rimanere perché il pomeriggio ci sarebbe stato un altro incontro sul tema dell’Educazione e la Cultura della Legalità, ed evitare così di andare in città e ritornare poi in fretta. Man mano che arrivano per pranzo si avvicina una studentessa che mi dice: "Ora so perché mio nipote è arrivato a casa parlando del Cosmo, dell'Universo, delle Stelle…", la ragazza mi aveva riconosciuto perché 8 giorni prima ero stato da loro per un altro incontro. Ho avuto la grazia di poter condividere del tempo con i ragazzi.

 

ISTITUTO IBAÑEZ ROJAS
EDUCAZIONE ALLA CULTURA DELLA LEGALITÀ

 jovenesunidos6

Gli studenti sono già pronti per questo nuovo incontro sull’Educazione alla Cultura della Legalità. Iniziamo raccontando come nasce la rivista AntimafiaDuemila, fondata da Giorgio Bongiovanni, della sua lotta contro la mafia, e del proposito della rivista di dare informazioni obiettive sul narcotraffico e il crimine organizzato.

 jovenesunidos7

Parliamo dell'importanza di un'educazione che ci porti a sviluppare una cultura della legalità, perché oggi la società gira intorno ad una cultura dell'illegalità, e gli atti di corruzione coinvolgono le più alte cariche di governo.

Dell'importanza di conoscere e rispettare le leggi di convivenza della società inserite nella costituzione nazionale, che di fatto contiene tutte le regole o norme stabilite da un'autorità superiore per regolare, nel rispetto della giustizia, la convivenza sociale.

La Costituzione Nazionale è la più alta norma legale che regolamenta lo Stato e riconosce i diritti e le garanzie fondamentali dei suoi abitanti. È il momento di cominciare a vedere e conoscere il suo contenuto.

Si rende necessario comprendere l'importanza di rispettare la legge, perché è a vantaggio di tutti noi, per una società più sicura, più fraterna, più giusta. È necessario conoscere già da bambini gli aspetti legali che reggono la repubblica, nelle scuole, in modo che alla maggiore età siano già dei veri cittadini.

Quindi passiamo ad analizzare gli aspetti fondamentali della nostra costituzione nazionale, dove dimostriamo che la Legge esiste ed è bella, ma se l'individuo non la interiorizza, vive e rispetta, è lettera morta. Tuttavia i nostri rappresentanti o governanti, non tutti ma la maggior parte, non la rispettano, e a noi sembra normale, perché ignoriamo i limiti che la legge impone anche a loro.

jovenesunidos8

Dopo parliamo del gruppo OUR VOICE e guardiamo il loro video di presentazione. Parliamo del sentire di molti giovani di non riuscire ad accettare più la corruzione né i corrotti, come ad esempio molti giovani studenti dell'Università Nazionale che sono riusciti a cacciare fuori il loro Rettore per corruzione, con grandi manifestazioni. E così arriviamo alla fine, gli studenti ci ringraziano con un forte e caloroso applauso, considerando di grande importanza quanto avevano ascoltato.

Quindi vado in Direzione dove saluto la direttrice e la ringrazio della possibilità che mi ha concesso di condividere con i suoi alunni questi temi di fondamentale importanza per la loro formazione di cittadini, e lei mi ringrazia per lo sforzo di essermi spostato da tanto lontano. Mi chiede se potevo preparare un incontro sulla Droga, e le sue conseguenze. E così poter aiutare i suoi alunni a capire il danno che potrebbero procurarsi cadendo nella droga. Ci impegniamo a organizzarlo ad ottobre, in concomitanza con un altro incontro spirituale che dovremo fare in un Istituto frequentato da soldati appena entrati in servizio, e così fare un unico viaggio. Dopo esserci salutati mi appresto a ritornare ad Asuncion.

Omar Cristaldo
Asunción-Paraguay
20 Settembre 2018. Ore 20:14
 

PORTIAMO IL MESSAGGIO AGLI STUDENTI DI CARAPEGUA

SCUOLA AGUAI E

jovenesunidos9Giovedì 20 settembre viaggio alla città di Carapeguá, distante circa 83km da Asuncion, per alcuni incontri organizzati in precedenza. Questa volta presso la Scuola Aguai y., dove mi ricevono il Professore Edgar Morán e la Professoressa Nilda Figueredo che preparano la sala ed invitano gli alunni a prendere posto.

Il tema dell’incontro “Il Cosmo, la Creazione Universale. Scienza Senza Coscienza versus Scienza con Coscienza o Scienza dello Spirito”, relazionate con alcune profezie, soffermandoci su alcuni fatti ed avvenimenti accaduti nel passato e che oggi si ripetono, senza che le autorità politiche, religiose e militari abbiano voluto spiegare per ignoranza o per occultare una verità che possa farci riflettere ed agire in modo diverso nella società di oggi.

 jovenesunidos10

La scienza e la spiritualità non avrebbero mai dovuto essere separate, perché entrambe sono unite da sempre, ma si è manipolata la verità dividendole in scienza e religione, perché oggi la scienza ci dimostra l’immensità della creazione, i pianeti, sistemi solari, galassie, cumuli di galassie, il nostro universo locale che la scienza ci dice che nacque con il Big Bang, la grande esplosione avvenuta circa 14.500 milioni di anni fa, ma alcuni scienziati sostengono che il nostro universo locale sia una creazione giovane, perché esiste il multiverso, e i 150 miliardi di universi compongono Il Cosmo. La scienza solo adesso parla di queste cose, ma prima la religione già ci diceva che il Creatore e la sua Creazione erano infiniti e che non avevano principio né fine.

VENERDÌ 21 SETTEMBRE/18, ISTITUTO TAJY LOMA

Arrivo alla scuola alle 13:00 circa e mi riceve il Direttore Edgar Báez che mi saluta e mi racconta che erano senza luce e dovevamo aspettare un po' prima di incominciare. È così abbiamo iniziato alle 13:40.

jovenesunidos11

Il 21 settembre, inizio della primavera, è il giorno della gioventù, e una delle attività in programma in questo giorno era l’incontro con l’associazione Dal Cielo alla Terra da condividere con gli studenti.

Salone completamente decorato per questo giorno della gioventù; dopo di noi ci sarebbero state altre attività.

jovenesunidos12

Il direttore fa la presentazione e chiede massima attenzione ai suoi alunni per i temi che sarebbero stati trattati che avrebbero spiegato molti aspetti importanti per una nuova vita attuale e futura, e poi mi passa la parola. Presento innanzitutto la nostra associazione senza fini di lucro e non legata ad alcuna setta, partito politico o religione.

L’incontro è stato seguito con la massima attenzione dai presenti che sono stati colpiti da alcuni temi che agevolano la comprensione del fatto che tutto fa parte della vita, di questo pianeta, di questo sistema solare, e della creazione intera che si regge sui valori della Giustizia, della Pace e dell’Amore, valori ogni giorno sempre più lontani dagli umani.

I temi trattati sono stati i seguenti:

1. Il Cosmo la Creazione Universale, con proiezione di immagini e video divulgati dalla NASA oggi, che ci danno la prospettiva dell’infinito della Creazione e del Creatore, con le Sue leggi universali.

2. Conoscere il Pianeta Terra, la sua bellezza e la vita che si sviluppa in superficie, conoscendo anche la Vita che esiste all'interno della Terra. Che i miti e leggende sono realtà di fatti accaduti e trasmessi da generazione in generazione oralmente, e che molti non credono sia realtà, ma oggi molte cose possono essere confermate.

3. Analizziamo la realtà sulla Terra oggi, prendiamo come punto di partenza la 1ª e la 2ª Guerra mondiale, le esplosioni di bombe atomiche, l'inquinamento dell'ecosistema, la deforestazione, la radioattività che inquina tutto generando differenti tipi di nuove malattie, l'inquinamento di tutto l'oceano Pacifico per lo spargimento di liquido radioattivo dalla centrale nucleare di Fukushima, le guerre, l'inquinamento dei grandi settori minerari, ecc., ecc.

4. Il messaggio di Fatima, l'apparizione della Vergine in piena 1ª Guerra Mondiale, come intervento del Cielo sulla Terra per cercare di deviare il sentiero di autodistruzione verso il quale si è incamminata l'umanità. Analisi delle Sue predizioni che si sono avverate con molta esattezza.

5. La malvagità degli uomini è aumentata e si corre il rischio dell’autodistruzione. Per questo motivo gli esseri Cosmici hanno preso contatto con alcuni uomini semplici della Terra, per recapitare un messaggio chiaro in particolare ai governanti della Terra, ma anche a tutta l'umanità che se non cambia il proprio atteggiamento offensivo verso il creato potrebbe scatenarsi una grande punizione. Tra i principali contattati da questi Esseri di Luce Cosmici troviamo in primo luogo Eugenio Siragusa, e dopo Giorgio Bongiovanni scelto dalla Santa Madre di Gesù come suo messaggero, dandogli un segno che tutto il mondo avrebbe visto: le Stigmate.

6. Analizzare il cuore del messaggio di questi esseri Cosmici attraverso lo Stigmatizzato Giorgio Bongiovanni, che non è altro che la preparazione alla Seconda Venuta sulla Terra di Gesù Cristo a giudicare questa umanità ed instaurare il paradiso promesso.

7. Grazie a Lui possiamo capire cosa significherebbe l'Anticristo, se il Cristo disse che era la Verità e la Vita, Cristo=Vita, e tutte le azioni e le opere contro qualunque manifestazione di vita devono considerarsi Anti vita=Anticristo. Per questo diciamo che è l'Anticristo a governare oggi il mondo attraverso tutti i governi della Terra ed i potenti dell'Economia, determinando il corso delle cose, le guerre e le azioni belliche presenti in oltre 22 paesi, la fame in un pianeta di abbondanza, 30 mila bambini che muoiono di fame tutti i giorni, intere popolazioni praticamente sepolte vive in molte città dove la guerra persiste.

8. Cristo è prossimo a ritornare. I segni, sia positivi che negativi, annunciati proprio dal Maestro Gesù ai Suoi apostoli si stanno realizzando oggi, guerre e rumor di guerra, fame, terremoti, popoli contro popoli, segni in cielo e in terra. Tutto ciò sta a indicare che questo è il tempo del Ritorno di Gesù Cristo.

9. Considerando la possibilità dell'imminente ritorno di Gesù sulla Terra per giudicare l'umanità, questa, o quella parte che crede in Lui, dovrebbe impegnarsi a lavorare a favore della vita, con azioni concrete difendendo ogni principio di vita, per poter essere chiamati ad essere eletti ed ereditare il paradiso promesso. Egli ritorna per L'Anima e Lo Spirito incarnati sulla Terra, per liberarlo della prigione della carne, ed ereditare la vita eterna. Ritorna per coloro che hanno messo e mettono in pratica il principio Ama il Tuo prossimo come te stesso, e lavorano coraggiosamente a favore della vita. Perché Egli ritorna a giudicare l’Umanità dalle Opere, non dai discorsi né dalla religione alla quale apparteniamo.

10. Evidenziamo che le Astronavi Extraterrestri con la Sua milizia solcano i nostri cieli per manifestare che il ritorno del Messia è prossimo.

11. Condividiamo le attività che giovani desiderosi di un futuro migliore stanno realizzando in differenti paesi, e proiettiamo l'ultimo video di OUR VOICE.

12. Proiettiamo alcuni video del comportamento animale che ci mostra come l'impulso spirituale della creazione di amare il prossimo come noi stessi si manifesti in tutto il creato e che oggi l'uomo continua a perdere a poco a poco, a causa del suo cuore pietrificato, malato di materialismo e di egoismo.

Con questi temi e il suggerimento ai giovani studenti di essere persone migliori, di prendere coscienza di questa realtà ed uniti pongano le basi nella denuncia dei mali, e lottino per la vita, per un futuro migliore. Perché questa società, così dove si sta dirigendo, non offre ai giovani un futuro promettente, se non lottano per crearlo.

Così concludiamo il nostro incontro, ringraziando gli alunni per il loro comportamento e rispetto, e il direttore per averci dato la possibilità di condividere con i suoi studenti queste informazioni che per noi sono verità. E ci siamo salutati fino alla prossima occasione.

Mi sento molto contento e grato per le porte che si aprono e per riuscire così ad arrivare con questo messaggio ai giovani, un messaggio che offre la redenzione se mettiamo in pratica il comandamento AMA IL TUO PROSSIMO COME TE STESSO, e compiamo AZIONI POSITIVE A FAVORE DELLA VITA. Sperando sia un contributo alla grande opera di Amore che porta avanti Giorgio Bongiovanni, che amiamo e rispettiamo profondamente, e chiediamo al Padre Onnipotente di dargli forza fisica e salute per compiere fedelmente la sua missione, fino a quel Glorioso Giorno in cui Discenderà Maestosamente dal Cielo alla Terra, il Maestro Gesù Cristo, sulle nuvole del Cielo, accompagnato da 12 legioni di Angeli, Amen.
Con amore fraterno, sempre ai piedi del Signore.

Atentamente.-

Omar Cristaldo
Asuncion-Paraguay
23 Settembre 2018. Ore 11:22

NOTA: Per approfondire il tema dell’incontro:
http://www.giorgiobongiovanni.it/cronache/cronache-dalle-arche/7708-gesu-e-ritornato-ed-e-in-incognita-sulla-terra-incontro-con-gli-studenti-della-citta-di-villa-hayes.html

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139