Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
rosarioramon100Di Patricio César Alod
Così come gli ultimi anni, il 2015 è iniziato in modo violento e frenetico, con guerre sparse in tutto il mondo ed una crisi economica che, come tutte le crisi, colpisce sempre più duramente quelli che hanno di meno.
Nel contrasto tra l’opulenza di alcuni e la disperazione provocata dalla fame di molti altri, gli anni passano e senza renderci conto ci avviciniamo sempre più alla fine della nostra civiltà, accecata dalla sua avidità e sete di sangue. Un’umanità perduta, che lascia morire i suoi figli, segnando così il suo fatale destino.

madonina100-2Di Francesca Panfili

Abbiamo ricevuto infinite immagini questo 15 e 16 agosto. Sono state impresse nelle nostre anime grandi iniziazioni. Siamo stati benedetti e battezzati dall'acqua della vita che è caduta copiosa sul corpo di un Uomo che porta i Segni di Cristo e che con il suo amore e il suo verbo redime e chiama anime assetate di Grazia ed Insegnamento, anime che spesso sono disadattate e pazze agli occhi di un mondo perverso e infame. La potenza degli Spiriti Elementali si è inchinata alla sua preghiera d'amore.

Acqua,  luce, un lungo dialogo innamorato ed estatico con la Madre Celeste, hanno fermato il tempo. Il mio cuore è ancora li mentre la mia anima cerca di metabolizzare questi istanti di rara leggiadria e grazia che il Padre ci ha donato.

Sorella acqua smette di scorrere sul volto di quest'Uomo, di quest'Essere la cui patria è il cosmo, la cui musica è rappresentata dall'armonia delle sfere che danzano negli spazi immensi dell’universo.

Il miracolo si ripete. Nella mia mente immagini di un antico battesimo, un battesimo di ravvedimento per il perdono dei  peccati (Luca 3:3), un’iniziazione per i nostri spiriti bambini. Immagini che mi fanno rivivere la grande pioggia a Fatima prima dell'apparizione della Madre Santissima.

Quando sei accanto a Lui ti accorgi che tutto diviene possibile. Le nostre miserie vengono sublimate dal Suo sguardo che come un raggio luminosissimo purifica i nostri spiriti e ci esorcizza. Anche a  questo si assiste quando si è in Sua presenza.  
Mentre di sottofondo la musica composta da Paramhansa Yogananda scandisce questi attimi di eternità,  nuove immagini si appalesano ai miei occhi. In quel momento vorrei danzare per rendere gloria a Cristo in un’estasi di contemplazione divina. In quel momento mi rendo conto che non potrei essere altrove.
Cristo ci ha chiamati! Fratelli, Cristo ci ha chiamati!

Non posso crederci. Non mi sento degna di questa chiamata. Eppure se sono li significa che Lui mi ha pensata. Almeno una volta Lui mi ha pensata e questo gioia basterebbe per essere felice in eterno!

Il pensare di poter essere nei pensieri del Maestro Cosmico mi emoziona tanto.

Ho speranza di rivederTi, o Signore. Ho speranza, se Tu mi pensi e mi attenzioni con il Tuo dolce amore. Questo mi spinge a vivere ancora in questo mondo di zombie e assassini, a volerti servire meglio offrendoTi tutta me stessa.

Dopo poco un altro simbolo emerge di fronte a noi.  Sono i bambini. Sono i bambini dimenticati dal mondo, i piccoli pezzi del cuore di Cristo che girovagano per le strade infernali di metropoli affamate di sangue e di morte. Sono i nostri bambini di Asunción, i piccoli angeli già uomini e donne dagli occhi intensi che ti levano il fiato. I piccoli amori del mio cuore che non potrò mai scordare. I Cristi del terzo millennio affamati d'amore e di attenzione che ti sorprendono con le loro mosse e il loro modo di arrangiarsi e lottare per sopravvivere. Questi bambini e giovani che cerchiamo di aiutare e sostenere per aiutare e sostenere noi stessi dal peso di un'esistenza che deve comunque proseguire in un sistema degenerato come il nostro. Aiutare loro è aiutare noi stessi perché loro è il Regno di Dio. Toccarli e andare nei loro luoghi di disperazione ed inferno è ricevere la benedizione di Cristo che ci parla di Se Stesso quando li abbracciamo. Non si tratta di perbenismo, non si tratta di lavarsi la coscienza per sentirsi più leggeri prima di andare a dormire ed affrontare un’altra notte. Si tratta di comprendere che veramente ciò che pensiamo di fare per loro è ciò che in realtà stiamo facendo per noi stessi.  

Penso al mio ego ingombrante con il quale mi ritrovo a combattere quotidianamente. Penso che a volte sarebbe più facile spegnere la mente e lasciare che il cuore respiri. Mio Dio, ti prego, rimuovi i veli che opprimono il mio cuore e concedimi di trasformare ogni emozione in intuizione ed azione a favore del disegno che hai preparato per il mio spirito. Aiutami a vivere in quella libertà che ci insegnano gli ultimi del mondo ma i primi nel Regno dei Cieli, la libertà di chi non possiede nulla nella materia ma possiede grandi gioielli e doni nello spirito.

La comunione delle anime sta nello spezzare il pane della vita con i fratelli e con tutti gli esseri che amano cibarsi del Tuo sangue e del Tuo corpo.

Mi interrogo su come vivono i nostri fratelli del cosmo. Quanto amore regna nei loro pianeti, qual è lo spirito che guida i loro viaggi interstellari e quanto deve essere emozionante poter viaggiare nel cosmo per conoscere nuovi mondi, per solcare i lidi più reconditi dello spazio, per osservare colori maestosi, albe, tramonti, differenti scorrere del tempo,  profumi indescrivibili e curiosi aromi, il crescere di una natura diversa da quella che potrei immaginare. Chissà come deve essere fare la conoscenza con i Signori dal Dolcissimo Sguardo, con questi Saggi che operano secondo valori e regole posti in essere da Intelligenze Superiori. E chissà come deve essere per loro percepire la Cristica Coscienza senza filtri ne barriere, senza immagini ne strumenti. Vivere costantemente la natura trascendente ed immanente di Dio che diviene manifestazione continua, forza genitrice che si espande sotto gli occhi e dentro alle menti e ai cuori di questi esseri speciali. Come deve essere per loro sentire Dio? Per loro che lo vivono e lo hanno realizzato pienamente nel cuore…

Quanto vorrei stringere loro la mano. Quanto vorrei abbracciarli ed essere accarezzata dalla loro saggezza, dalla loro potenza trasmessa da un sorriso colmo di maestà spirituale, in piena sintonia con il Tutto. Quante paure e debolezze mi rendo conto di avere e quanta fatica si fa ad abbandonare il vecchio io per divenire una donna nuova con le caratteristiche e le prerogative per appartenere alla Confederazione Interstellare e per collaborare con questi Esseri Superiori.

Quando ti trovi ad essere testimone attivo dello straordinario e dell'Eterno anche il soffio d'ali di una farfalla che  ti si posa su una mano assume un senso da ricercare e un insegnamento da apprendere. Il miracolo e lo straordinario vengono vissuti con naturalezza e sobrietà da esseri speciali come Giorgio. La natura di Dio ci viene rivelata con l'Antico Ardore che ci ha portati alla ricerca del Padre in ogni sua sacra manifestazione.

La perfezione di Dio sta nell'imperfezione legata alla libertà che ha concesso all'uomo. Noi piccoli bambini della Scienza dello Spirito, perennemente alla ricerca della perfezione, dobbiamo comprendere che la natura divina non può essere ascritta alle categorie dell'umano sentire. Il Padre fa esperienza attraverso di noi, esseri creati, creature generate dalla Mente Onnicreante che ci permette di sperimentare ed evolvere, continuando in questo movimento ascendente e verticale che si sustanzia nello stesso tempo anche orizzontalmente nella vita materiale attraverso le nostre azioni.

Padre fammi comprendere e realizzare le Verità che ci hai dato di conoscere.

Cosi come il sole illumina ogni creatura sulla terra, giusti ed ingiusti, amanti della vita ed amanti della morte,  così l'amore di Cristo e la Redenzione vengono offerti ad ogni uomo perché prima ancora di essere creati siamo già stati pensanti dalla Mente Genitrice. Così l'uomo che ha in sé questi cosmici valori può scegliere se resuscitare dal torpore dal materialismo e dalla morte dello spirito.  E quando un grande peccatore decide di farsi illuminare dalla Luce di Cristo l'alba del Nuovo Regno sembra percepirsi all'orizzonte.

Quando l'uomo comprenderà di essere stato creato dal Santo Spirito, dall'Eternamente Presente e Sempre Manifesto, l'essere umano potrà finalmente sublimare la sua essenza senza anteporsi a Colui che era, che è e  che sarà. Potrà finalmente comprendere il suo ruolo, capire che la sua meta è il Padre e che anche quando diverrà un essere in grado di generare mondi e dimensioni, il suo spirito e le sue azioni saranno sempre sottoposte alle Leggi del creato e del Tutto. Questa è l'intima natura del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo che ci è stato concesso per ora di conoscere.

A noi ora realizzare tutto questo, coglierne l’essenza e le sfumature; ai nostri cuori ora reggere un simil giubilo di armonia e di libertà; ai nostri spiriti comprendere e realizzare il mistero della vita che a poco a poco ci viene insegnato e rivelato.

Che questo tempo di rivelazione a noi , anime alla ricerca della Verità Una e del Cristico Amore che rappresenta questa Verità, ci sia fecondo, ricco di attuazione e di coscienti illuminazioni che possano penetrarci dentro, plasmare la nostra umana personalità e permanere sempre come bagaglio di un lungo viaggio verso la via del ritorno a Dio.  Da Lui veniamo a Lui ritorneremo e così in Eterno nell’ascendere ancora verso mete per ora inimmaginabili e dinamismi superiori. Che questa strada sia ricca di intuizioni, di testimonianza,  di profondità interiore, di manifestazioni e segni che ci guidino nell’ascesa.

A tratti mi pare di percepire questo tempo cosmico, forse un secondo del tempo di Dio, forse un solo istante del Suo pensiero e nello stesso tempo un'eternità per noi che ancora non abbiamo coscienza di questo viaggio,  di questo movimento dal Padre al Padre, dal Tutto al Tutto nel Tutto, dei sentimenti di Dio che si distinguono da quelli degli uomini pur essendo quelli umani un Suo nutrimento evolutivo.  

Che questa nostra esperienza in questa vita e dimensione momentanea sia fruttuosa, cari fratelli,  che sia ricca di coscienza e conoscenza.

Questo allontanarsi dall'Amato per poi ritornare a Lui cercando di non perdere mai il brivido dell'innamoramento e la passione degli amanti, è come un onda del mare. Vorrei imprimere dentro di me questo suono come quando si ascolta una conchiglia affinché io possa sempre ricordare da dove vengo  e dove andrò, tenere nel cuore il movimento del Tutto e lo scandire del Suo tempo.

Grazie Madre Santissima per il Segno dei Segni che cammina per le vie del mondo e ci guida con il suo amore, il suo coraggio e la sua saggezza permettendoci di comprendere che Cristo è qui in mezzo a noi, che il Verbo è Vita, la Sua Vita che si manifesta a noi, che Cristo sta per tornare e noi dobbiamo cercare di preparare il Suo Ritorno sulla terra, rimanendo sempre desti e pronti.

Grazie Madre Santissima per avermi fatto incontrare Giorgio,  per aver esaudito le preghiere che facevo da bambina quando ti chiedevo di voler conoscere l'amore di Gesù mentre di notte i miei dormivano e io avevo paura del buio,  del buio dell'anima e ti chiedevo aiuto.

Grazie Giorgio perché ci hai detto che tra noi e i nostri fratelli del cielo che tanto amo, ciò che ci unisce è l'amore,  il sentimento che ci accomuna e che ci permette di comprendere un pò della loro vita straordinaria e del loro servizio. Evolviamo per amore e grazie all'amore che doniamo. Ogni azione d'amore di cui siamo testimoni è un tassello in più verso la nostra evoluzione.  L'evoluzione del fratello è la nostra evoluzione.  Ogni dono del fratello è un dono di tutti perché questo significa essere una famiglia cosmica.

Ave Maria purissima

Francesca

16 agosto 2015

gesuweb
 Caro Giorgio,
ci hai accolto nella tua casa nel modo migliore che potevi, hai fatto il possibile per rendere realizzabile un viaggio, un'esperienza di cui ognuno ne farà tesoro.
Se siamo qui con te è solo merito tuo.
In tutto quel che facciamo c'è una tua idea dietro e un tuo contributo perchè ogni sogno che abbiamo, tu aiuti a realizzarlo.
Tu sei la perla nel nostro fondale, sei una luce nelle tenebre e sei il nostro portatore di voce dei messaggi dal Cielo alla Terra.

Matias-Guffanti100Di Matías Guffanti
Siamo colpevoli. Mi fa male, grido e piango, ma in fondo capisco che siamo sempre stati  colpevoli. Forse ci piace questo mondo di miseria e dolore? Perché lo facciamo? Perché lo accettiamo? Per paura? Per vigliaccheria? O per indifferenza?   

Noi abbiamo fatto questo. Abbiamo strappato la vita e l'amore da questo mondo innestando la morte e l'inganno. Noi, che diciamo di volere che le cose cambino, ma non facciamo niente, noi che diciamo che di questo passo tutto peggiorerà e, nonostante tutto, andiamo avanti come se niente fosse, siamo ipocriti e colpevoli della morte di ognuno di quei bambini che hanno gridato di dolore fin quando i loro piccoli cuori hanno smesso di battere, siamo ipocriti e colpevoli del sangue versato dai martiri che hanno sentito l’ardere della morte, di fronte alla nostra diabolica indifferenza. E anche se non ci piace sentirlo io non sto esagerando, so che noi siamo colpevoli.  

mati4In ogni uomo vi è racchiuso un mondo. Ci sono mondi bui, mondi freddi, mondi luminosi, altri spenti, alcuni brillano ed altri sono semplici rocce. Ma esistono dei mondi che si tramutano in soli e con i loro bagliori irradiano di luce e vita tutti gli altri. A sua volta ogni mondo contiene la creazione, il Cielo e l'inferno, la luce e la sua assenza. E spetta a noi, soltanto a noi ed a nessun altro, distinguere uno dall'altro, il tutto dal niente, la luce dall'oscurità, per spezzare  così i muri dell'illusione e dell'inganno che c’impediscono di vedere il vero volto della realtà.

Barbara100

Di Barbara Drago
... Vorrei condividere con voi il testo dal Vangelo di Giovanni che mi hanno fatto leggere a Loreto nel corso della Cresima, mia e di Giovanni, che si è celebrata lo scorso mese... significativo, viscerale, emozionante... il prete addetto mi ha presa a casaccio tra i cresimandi per leggere, e per questo ho prestato particolare attenzione a queste parole... qui ho incontrato parole guida per il nostro senso dell'essere nel mondo, come singoli, come coppia e come comunità creante...  terrò bene a mente ogni singola parola su cui rifletto...

vecchio-saggioDi Francesca
Comprendi e realizza i Divini Ammaestramenti, il Verbo Luminoso degli Antichi Custodi della Fiamma oggi sulla terra e nei cieli per rivelare alle orecchie attente e agli spiriti desti quanto si abbia a comprendere della cosmica evoluzione. L'evoluzione procede per gradi e per frequenze. Diversi gradi e diverse frequenze separano i livelli della Divina Iniziazione. Che io possa raggiungere il grado massimo del Cristico Amore ed accedere al grado massimo della Verità-Una che plasma l'increato e il creato, che riverbera in ogni creatura manifesta ed immanifesta, che lega ogni emanazione visibile ed invisibile alla Coscienza Onnicreante del Santo Spirito.

Claudia100Di Claudia Marsili
Ho incontrato un uomo, che con le stesse mani con le quali ha stretto le mie, ha tolto la vita. Un uomo che con gli stessi occhi con i quali ha guardato me, ha guardato altri occhi nell’ultimo istante. Un uomo che ha sparso sangue nel difendere una causa per lui vitale. L’unica causa che valesse la pena difendere. L’unica via possibile.
Ma gli appelli della Santa Madre hanno raggiunto il suo cuore un giorno, e anche se prima le sue orecchie li avvertivano solo come una flebile voce lontana, pian piano hanno assunto le loro vere sembianze e sono diventati delle grida disperate e straziate di dolore…dolore di una madre che vuole ricondurre a sé suo figlio…ricondurlo al Padre.

CaliceDi Claudia Marsili
Accorgersi che lentamente le membra si risvegliano dal torpore che le imprigiona da troppo tempo, l’Anima si divincola dalle catene che la tenevano bloccata e lo Spirito esulta nel plesso solare fino a far girare la testa. Energia cosmica che si sprigiona quando siamo insieme, perché "Dove sono due o tre riuniti nel mio nome, io sono in mezzo a loro" (Mt 18,20).
    Giornate intense trascorse a Gubbio: organizzare e condividere una bellissima conferenza per raggiungere i cuori pronti all’ascolto, parlare per ore ed accorgersi che il tempo non è più tempo, ma si manifesta solo per suggellare quell’istante d’infinita unione; condividere il pane con i fratelli e dissetarsi alla fonte di nuovi e profondi insegnamenti, che scavano dentro ognuno di noi e ci rendono più forti e più veri.

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139