Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
Thomas-e-Alice100Di Thomas e Alice
Domenica 6 Marzo 2016 ad Arese, Milano, in un auditorio si è svolta la conferenza pubblica su "La presenza degli Esseri di Luce nel Vangelo", organizzata da Fortunato Carlon, amico e fratello di Giorgio Bongiovanni. Ora come non mai queste conferenze sono indispensabili poichè ci aprono gli occhi sulle gravi problematiche che l'intero pianeta Terra stà vivendo. La disordinata quotidianità, il vivere così frenetico, non lascia spazio alle fondamentali domande che l'essere umano, se così lo possiamo ancora definire, dovrebbe porsi sulla vita e sulla sua esistenza.
Egli è diventato un automa in balia del più profondo materialismo brancolando nell'ignoranza e nell'incoscienza di chi è, da dove viene e dove stà andando. Questo lo porta sempre più a commettere gravi errori nelle proprie azioni che inevitabilmente genereranno conseguenti reazioni negative e ad aggravare ancora di più la situazione c'è l'impossibilità di riuscire a capire dove stà la Verità in quanto le persone, incapaci di utilizzare in modo corretto il discernimento, si ritrovano ad idolatrare falsi maestri, i maestri del nulla. Le conferenze come questa sono un balsamo per tutte quelle persone che, assetate di Verità, trovano ristoro e fortezza nelle divine perle che il mondo cosmico e divino ci offre attraverso questi messaggeri di Cristo operanti sulla Terra. Pier Giorgio Caria inizia l'incontro ringraziando i numerosi presenti e con una piccola introduzione anticipa che la modalità con cui verrà presentato in questa giornata il Vangelo sarà una forma non convenzionale, non tanto perchè si diranno cose diverse rispetto a quelle riportate in esso, ma semplicemente perchè, grazie ad esperienze di vario tipo come quella di Giorgio Bongiovanni, si possono aggiornare delle conoscenze che Cristo ha già dato. Risuona chiaro che i discorsi presenti nel Vangelo hanno un linguaggio adatto ad una realtà agropastorale di duemila anni fà e visto che il mondo ora è molto cambiato, bisogna rivederlo ed aggiornarlo secondo i parametri della nostra società moderna. A questo titolo il Divino ha quindi aggiornato, attraverso i suoi strumenti nel mondo, l'insegnamento, per riadattarlo alla nuova consapevolezza e alla nuova evoluzione dell'essere umano; purtroppo l'istituzione religiosa non ha assolto il suo compito quale l'insegnamento della scienza sacra. Il Vangelo non parla solo della vita di Gesù, ma tramite le parabole vengono dati gli insegnamenti che governano l'universo, poichè non esistono solo le leggi fisiche, ma esistono anche leggi di tenore superiore che governano la vita dell'essere umano, dalle quali poi discendono le leggi fisiche, l'essere umano non è preda del caso, ma è inserito all'interno di un corpus di leggi matematicamente esatte.

L'essenza e la presenza degli Angeli, molto presente non solo nel nuovo testamento ma anche nell'antico testamento, non è adatta alla nuova società di oggi, gli angeli sono visti come se fossero degli esseri con le ali, ma Cristo stesso dice a Pietro: "non sai che se volessi liberarmi, il padre mio mi manderebbe 12 legioni di Angeli".

Quindi questi Angeli devono essere molto concreti perchè riuscirebbero per volere del Padre a liberare Gesù e devono quindi essere Esseri che interagiscono con la materia. Questo oltre ad essere spiegato tramite un'analisi storico biblica adattata ai nostri tempi viene altresì confermato nelle nuove informazioni date ai moderni messaggeri del nostro tempo cercheremo quindi di comprendere meglio la natura di questi Esseri.

Dopo questa introduzione Pier Giorgio presenta Flavio Ciucani che inizia con la sua relazione.

Flavio ci rammenta che è difficile parlare di queste tematiche, poichè la nostra forma mentis è abituata a pensare a determinate cose apprese nel tempo, l'Angelo, l'Essere di Luce è quindi un qualcosa fuori dalla nostra mentalità se non legato ad alcuni elementi.

Noi, ci ammonisce Flavio, dobbiamo primariamente prendere come base di partenza i discorsi che Gesù ha fatto nel Vangelo, noi ritroviamo nel Vangelo gli elementi che reggono la vita Spirituale, la vita vera degli uomini, purtroppo siamo abituati a curare molto il nostro corpo, ma non siamo abituati a curare lo Spirito e cioè l'Essere Eterno. Gesù stesso ci dice: "voi siete Dei e siete tutti figli dell'altissimo" pertanto noi sì siamo stati creati da Dio come suoi figli, ma proveniamo direttamente da Dio, quindi questo già ci dice che insito in noi abbiamo qualcosa che ci accomuna a Cristo e a Dio, e Gesù stesso continua: "Voi farete di più di quello che io ho fatto' questo ribadisce ancora una volta che in noi risiede la scintilla Divina che può renderci simili a Cristo, se noi ci accostiamo e ci conformiamo ai suoi insegnamenti. Questo viene anche ripreso da un'apparizione de "La Salette" del 1846 dove troviamo scritto avvenimenti importanti che si sono poi verificati, ma la cosa più importante è che la Madonna fa un appello agli uomini della terra e cioè dice che ritornerà Gesù e dice agli uomini di dimostrare la luce a tutto il mondo, dice di dare la faccia affinchè Gesù ritornando trovi una schiera a lui fedele, la Madonna dice addirittura combattete figli della luce, questo significa che anche noi siamo Esseri di Luce, e cioè che proveniamo dalla Luce.

Arese-6-3-16

Gesù sempre nel Vangelo dice: "nella casa del Padre mio ci sono molte dimore; se no, vi avrei detto forse che io vado a prepararvi un luogo? Quando sarò andato e vi avrò preparato un luogo, tornerò e vi accoglierò presso di me, affinché dove sono io, siate anche voi", quindi Egli ci sta dicendo che ci sono tanti mondi abitati che fanno parte della casa del Padre, noi non siamo i soli abitanti di un infinito universo, ma siamo abitanti di un infinito universo abitato, quindi il Vangelo si conferma sempre come una Fonte di insegnamenti cosmici.

Flavio continua portando svariati riferimenti in cui è manifesto il fatto che questi esseri sono sempre stati presenti e ci hanno da sempre accompagnato nei vari momenti storici cercando di guidarci dandoci segni e indicazioni, Flavio ci porta l'esempio del re Numa Pompilio, di scrittori, pittori, personaggi illustri che sono stati guidati dagli Esseri di Luce e ci rammenda concludendo che è di vitale importanza essere coscienti che tutte le apparizioni ed i messaggi della Madonna sono per annunciare il ritorno di Gesù Cristo. Lei è il principale annunciatore del ritorno del Cristo, poichè come duemila anni fa ha portato in grembo l'Avatar supremo dell'Amore, in questo tempo sta annunciando il suo ritorno. Cristo ritornerà per giudicare il mondo. Quindi possiamo dire che Flavio ha allargato il panorama della situazione facendoci vedere che aldilà di quella che è la ''presenza'' prettamente nella scrittura abbiamo una ''presenza'' che estrinseca dal contesto storico di essa e continua a manifestarsi anche nell'arte e al di fuori di contesti religiosi avvicinandosi a noi anche nel tempo presente.

La parola passa di nuovo a Pier Giorgio che, riprendendo il discorso introduttivo, riporta l'attenzione sull'importanza degli insegnamenti che Cristo, il Maestro dei Maestri, ci ha portato e sulla presenza di questi Esseri di Luce, le sue Legioni, che Lui ci ha indicato a difesa di quest'insegnamento. Noi dobbiamo comprendere che le scritture Sacre sono permeate di realtà concrete ed oggettive che hanno un grande peso nel nostro quotidiano, soprattutto in questo tempo, dove si rischia una spaventosa guerra tra Oriente e Occidente, una guerra che mette in serio pericolo il nostro futuro pertanto dobbiamo comprendere profondamente la missione di Nostro Signore e le Verità che Lui ci ha portato perchè sono fondamentali per la sopravvivenza del mondo attuale.

Pier Giorgio tramite le Sacre Scritture ed anche una lettera di Teresa Neumann ci fa capire che gli Angeli non hanno le ali, ma le ali sono state inserite graficamente, sin dall'antichità, come un simbolo, per differenziare gli esseri umani comuni da questi Esseri appunto perchè gli Angeli vengono dal cielo e arrivano volando. Gli Angeli sono esseri molto evoluti che con la forza del pensiero o con tecnologie particolari riescono a controllare lo stato della materia del loro fisico ed a mutarla da materia ad energia a loro piacimento. La Vergine Maria nel segreto di Fatima ci dice che nella seconda metà del secolo venti messaggeri verranno da lontani lidi dell'universo in nome di Dio, la Madonna annuncia una realtà che si sarebbe manifestata, quindi ci sta dicendo che Esseri Cosmici, come messaggeri di Dio, verranno da lontani lidi dell'universo.

Pier Giorgio riprende le parole di Eugenio Siragusa dicendo che gli Angeli del passato sono gli Extraterresti di oggi. Eugenio ha rivelato la più sconvolgente realtà dell'era moderna, cioè che gli Angeli di ieri sono Extraterresti o messaggeri di armonia e giustizia universali, quindi il contattismo moderno non è altro che l'antico profetismo, pertanto bisogna modernizzare antichi concetti che diventano più comprensibili con la logica scientifica attuale.

Dopo un breve intervento di Antoni Urzi, tramite Skype, Pier Giorgio presenta brevemente la storia di Giorgio Bongiovanni, e mentre il filmato delle analisi alle stimmate viene proiettato, Giorgio si avvicina e prende posto al tavolo dei relatori pronto instancabilmente a portare il suo messaggio.

Giorgio inzia con il segno della croce.

Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Giorgio ci presenta che il momento in cui noi viviamo è un momento molto particolare poichè l'uomo si trova in balia del materialismo, dell'odio, delle violenze, delle guerre e le persone sono egioste, un mondo in cui non esiste quasi più il concetto della giustizia, Egli dice: io da sempre cerco la giustizia, e anche l'amore ovviamente, e tramite questa esperienza che vivo ho trovato l'amore, perchè non si può chiedere giustizia se non si impara ad amare gli altri.

Giorgio parla del ritorno di Cristo e ci dice che quando ritornerà questi Esseri si manifesteranno insieme a Lui cosicchè tutti li vedremo.

La chiesa cerca di spiritualizzare, ma la chiesa è fatta di uomini e purtroppo ai vertici, apparte questo papa, troviamo uomini criminali, corrotti e mafiosi e bisogna appoggiare invece i preti di strada, i preti che fanno la lotta alla mafia, che lottano contro gli spacciatori di droga, contro i guerrafondai. Cristo infatti ha detto che non dobbiamo avvicinarci ad un'altra chiesa, Lui ha detto che noi dobbiamo cambiare la nostra chiesa e riportarla alle origini e ha detto di cercare la verità, come diceva lui la verità vi farà liberi, cercare la verità sugli extraterrestri la verità sui messaggi della Madonna, la verità sul Vangelo, cioè raccontarlo, raccontare ciò che Cristo insegnava. Gesù nel Vangelo non è amico dei potenti, ma è amico dei poveri, la chiesa ora come ora è in contraddizione con il messaggio di Cristo, la chiesa deve aiutare i poveri, gli assetati di giustizia.

Nel Vangelo ritroviamo anche che Gesù tornerà per giudicare, Egli giudicherà chi non ha fatto nulla per gli altri, giudicherà gli assassini della vita che non si sono pentiti e invece premierà tutti quelli che hanno lavorato a favore della Vita. Giorgio infine prima di iniziare con le domande dice: questa è la verità, io non ho nulla di nuovo rispetto al Vangelo, ma ho dei segni, segni inspiegabili.

Il pane della vita

In uno dei miei incontri con Gesù, io ho offerto a lui il pane e Lui mi ha detto che noi dobbiamo mangiare il Pane della Vita. Il Pane della Vita è Cristo, Lui è la Via, la Verità e la Vita. Io vivo nel cuore il fuoco della Verità, per me il Pane della Vita è la Verità; Lui, Gesù Cristo, mi dice con severità che devo cercare la Verità, che devo morire per la Verità. La Verità deve trionfare, ai miei figli io dico che se riuscirò, lascerò un po' di Verità, cosicchè possano vivere in un futuro di pace e fratellanza.

La Galilea dei Gentili

La Galilea dei Gentili è il territorio che dà vita a tutti popoli latini, quindi tutto il Sud America e tutti paesi Europei che parlano la lingua latina, anche i russi dove sono stato per molti anni anche loro di animo sono Latini, io credendo nella reincarnazione posso dire che il popolo di Israele, molti dei seguaci di Cristo di duemila anni fa, si sono reincarnati oggi in tutti i popoli Latini, Italia compresa.

Il corpo mistico di Cristo

Tutti coloro che lavorano a favore della Vita e che amano il prossimo fanno parte del corpo mistico spirituale di Cristo, quindi il laico non credente che opera a favore della Vita fa parte del corpo mistico di Cristo, poichè compie un lavoro Cristico, un prete di strada di qualsiasi religione che aiuta i bambini di strada è una parte del corpo mistico di Gesù. Cristo mi ha detto che Lui giudicherà dalle opere, naturalmente chi crede in Lui e ha fede è amato maggiormente, ma chi non crede in Lui, ma opera al servizio degli uomini, a favore della Vita anche lui sarà premiato nel giorno del giudizio, per questo mi dicono che sono eretico, io voglio essere eretico del settarismo, del fanatismo che ha bruciato molte persone nel nome di Cristo, io voglio annientare questo con la nuova filosofia. Oggi io sono qui e posso parlare con voi, Gesù mi dice che devo avere pazienza perchè Giustizia sarà fatta, ho imparato che se noi siamo tenaci, se noi ci uniamo, se gridiamo, se protestiamo, se facciamo vedere che siamo una forza, Dio ci aiuterà.

Sull'anticristo

L'anticristo sono tutte le grandi compagnie mondiali che hanno nelle mani la nostra economia e dettano le leggi, il nostro papa lo sa molto bene, e sà che è una forza più potente della sua chiesa, e sà che la sua chiesa a livello di finanza è complice dell'anticristo, la banca del vaticano dipende dall'anticristo, ed in qualche modo il Papa cerca di combattere questo sistema, perchè vuole la salvezza degli uomini della sua chiesa e la chiesa ora è inquinata. L'anticristo è quindi ai vertici della nostra chiesa, tranne il papa ed altri suoi collaboratori, è ai vertici della finanza, è nella testa dei più grandi capi militari del mondo, l'anticristo è la bomba atomica che tutti vogliono usare, la linfa vitale dell'anticristo l'abbiamo sempre con noi, sono i soldi, pertanto dobbiamo cercare di usare i soldi per fare del bene e fare quello che i grandi filosofi chiamavano l'alchimia, devo alchimizzare e fare del bene. Gesù infatti dice dai a Cesere quel che è di Cesare e cioè la moneta e a Dio quel che è di Dio. Quindi noi dobbiamo servirci del denaro e alchimizzare il sangue dell'anticristo e farlo diventare oggetto di aiuto per chi ne ha bisogno, quindi Cristificarlo. Noi non dobbiamo stare al suo gioco, ma dobbiamo creare la Resistenza, resistere e combattere.

Anima, Karma e Reincarnazione

La Reincarnazione è per me un dato di fatto, l'esistenza dell'eternità dell'anima, la scuola della vita, l'evoluzione dello Spirtito viene attraverso varie incarnazioni, l'anima è la luce visibile, chiamatela aura se volete, all'interno della quale risiede lo Spirito, lo Spirito è invisibile perchè è una intelligenza che non si può toccare, ma si può sentire, puoi essere cosciente di te stesso.

IO SONO, questo è lo Spirito, l'anima non lo può dire e nemmeno il cervello.

Lo Spirito da ordine al cuore, il cuore trasmette gli impulsi al cervello e tu riesci a dire: IO SONO.

A volte il cervello entra in conflitto con lo Spirito, perchè quando si commettono atti contro natura, il cervello pur non avendo Spirito ha un codice di trasmissione di pensiero, che non è un essere spirituale, ma si chiama istinto di sopravvivenza, quello che hanno gli animali, se lo Spirito non riesce a governare il corpo, il cervello prende iniziativa e pone in essere la legge dell'istinto di sopravvivenza. Per esempio quando lo Spirito impone al cervello di dare la vita per un amico, il cervello ti condiziona mentalmente per far si che tu non lo faccia, è il tuo cervello che cerca di sopravvivere, vuole salvaguardare la tua vita. Ecco perchè noi commettiamo orge, uccidiamo, e facciamo uso di droghe, perchè queste danno sensazioni positive al cervello. Solo lo Spirito saggio ordina al cervello di fare quello che lui vuole, ma in questo caso devi avere la forza di affrontare la sofferenza. Cristo per questo si è fatto crocifiggere, per darci l'insegnamento che lo spirito deve dominare la materia per Amore. Fin quando non ritornerà Cristo tutto ciò che si farà per gli altri provocherà Gioia interiore e sofferenza nel corpo perchè si somatizza l'Amore per gli altri, perchè bisogna imitare la passione di Cristo, ma poi si avrà la gloria dello spirito.

Sullo Spirito Santo di Dio e sul come si riceve

Lo Spirito Santo secondo le nostre esperienze è l'Intelligenza Onnicreante, è quell'entità intelligente che ha la capacità di essere presente in tutte le forme di vita, ora la filosofia che studio e cerco di trasmettere agli altri, dice che è bello conoscere e approfondire la logica di ogni cosa che ha movimento, quindi vita. Ogni cosa che ha movimento e Vita è Tutto, all'interno di questo Tutto che è dinamico, espansione evoluzione ha un'intelligenza che lo compenetra, questa intelligenza frammentata in miliardi di particelle viventi ma unica nel suo genere ed è immanente e trascendente, cioè è dentro di noi e in tutto ciò che noi vediamo ed esiste.

In parole povere è quel Dio che noi cerchiamo, e la prima particella che lui ha creato è stato l'atomo di idrogeno, da cui deriva tutta la vita dell'universo. Gesù nel Vangelo ci dice se bestemmiate me sarete perdonati, se bestemmiate Dio, il padre mio, sarete perdonati, ma se bestemmierete lo Spirito Santo non sarete perdonati, perchè è il creatore di tutte le cose e se noi lo bestemmiamo lo dividiamo; la bomba atomica è una bestemmia contro lo spirito santo. Il Sole è l'espressione massima in senso fisico dello Spirito Santo, è il contenitore dell'energia dello Spirito Santo in una quantità maggiore rispetto alla quantità di tutte le altre entità, anche dei pianeti e di noi esseri umani. Quindi Lui è il Padre della vita, all'interno nel nucleo centrale c'è lo Spirito Santo che organizza la vita di tutto il sistema solare e così funziona in tutti i soli dell'universo, questo è lo Spirito Santo e compenetra anche te, in una piccola particella, siamo tutti suoi figli.

Anche questa bellissima conferenza è giunta al termine, ogni cellula del nostro corpo ed ogni particella del nostro Spirito, si è spiritualizzata di nuova energia, si sono caricate di Manna Solare. Lo Spirito per destarsi dal sonno provocato dal velo di maya in cui continuamente siamo immersi ha bisogno di assaporare e gustare le perle Spirituali e Cosmiche che escono come fresca rugiada dalle bocche dei messaggeri di Verità, noi umili servi dei servi di Cristo non possiamo che ascoltare come bambini innamorati la voce del Padre che parla per mezzo di un suo servo.

Ancora una volta con la gioia nel cuore, torniamo a casa, ma una pizzico di tristezza sfiora le nostre menti perchè ancora una volta, come tutte le volte che si sta insieme il tempo vola, e questo giorno tanto atteso è già finito, ma la certezza che presto ci rivedremo per gustare queste conoscenze calma i nostri pensieri.

"Conoscerete la verità, e la verità vi farà liberi" dice Gesù e noi siamo grati di aver conosciuto questa meravigliosa Verità, che giorno dopo giorno, ci sta rendendo e ci renderà ancor di più liberi ma liberi per davvero.

I servi dell'Amore.

Alice e Thomas
17 Marzo 2016
 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140