Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

marco2017

CENACOLO SPIRITUALE, NATALE 2016:
*
CRISTO, AUTORE & INTERPRETE
DELLA SOMMA TEOFANIA
Cronaca a cura di Marco )+( Marsili
 
CANTICO AL NOSTRO SIGNORE NOSTRO DIO
NELL’ATTESA DELLA SUA VENUTA
sulle note suonate da Sonia Tabita

L’ATTESA DELLA TUA VENUTA SIGNORE NOSTRO GESÙ CRISTO È DIVENUTA PER NOI,
TUOI SERVI, FRATELLI E AMICI, FUOCO TREPIDANTE DI EMOZIONE E DOLORE.
VENGA PRESTO IL TUO REGNO SIGNORE ADORATO E AMATO.
VENGA PRESTO IL TUO REGNO IN TERRA, MAESTRO DEI NOSTRI CUORI.
SIGNORE, TU HAI MOSTRATO A NOI IL PADRE.
TU HAI DETTO: “CHI VEDE ME VEDE IL PADRE”.
COSÌ HAI RIVELATO A NOI LA TUA ESSENZA CON LA TUA PRESENZA:
IL SOLE DELL’INFINITO UNIVERSO.
SIGNORE GESÙ CRISTO, LE NOSTRE MANI SONO SALDE SULL’ARATRO,
ANCHE SE LE PERCOSSE DEL FIGLIO DI SATANA SULLE NOSTRE SCHIENE
BRUCIANO LA NOSTRA CARNE E PIEGANO LE NOSTRE GINOCCHIA.
LA FORZA DEL TUO INFINITO AMORE COSMICO RAFFORZA IL NOSTRO CUORE STANCO
MA NON VINTO.
GESÙ CRISTO È ADONAY IL NOSTRO SIGNORE.
IL SIGNORE È NOSTRO DIO. IL SIGNORE È GRANDE.
IL SIGNORE È UNICO, IL SIGNORE È NOSTRO DIO, IL SIGNORE È GRANDE.
ADONAY! ADONAY! ADONAY!
BENEDETTO È IL SIGNORE NOSTRO DIO IN GESÙ CRISTO,
BENEDETTO È IL SANTO SPIRITO CHE È L’INTELLIGENZA UNICA,
ONNICREANTE, ONNIPRESENTE, ONNISCIENTE E ONNIPOTENTE.
IL SIGNORE NOSTRO GESÙ CRISTO È GRANDE. IL SIGNORE NOSTRO DIO È UNICO. BENEDETTO NEI SECOLI IL SIGNORE.
ADONAY! ADONAY! ADONAY!
AMEN!
 
In Fede nei secoli
Vostro Giorgio.
*   *   *
 
SONO RITORNATO, SONO IN MEZZO A VOI

ANCORA NON POTETE VEDERMI,
MA HO GIÀ VISITATO IN CARNE E SPIRITO IL MIO SERVO, LO SCRIVENTE,
E PRESTO MI MANIFESTERÒ AL MONDO CON POTENZA E GLORIA.
ABBIATE FEDE E STATE ATTENTI AL PIFFERAIO MAGICO, INCANTATORE DI SERPENTI.
EGLI, L’ANTICRISTO, VUOLE ALLONTANARVI DAL CALICE DELLA COMUNIONE,
AFFINCHÉ LE VOSTRE ANIME SI ADDORMENTINO PER LUNGO TEMPO NEL SONNO
DELLA MATERIA E NELL’INGANNO DELL’INDIFFERENZA E DELLA DEPRESSIONE.
IL VANGELO CHE VIVETE OGGI È GUERRA CONTRO IL MALE,
PASSIONE E SOFFERENZA, SACRIFICIO E DOLORE PER AMORE,
ONORE E AMICIZIA PER I PROPRI FRATELLI, TESTIMONIANZA E DIFESA DEI GIUSTI,
ANNUNCIO DELLA MIA SECONDA VENUTA NEL MONDO.
SIATE UNITI SEMPRE NEL MIO NOME.
IL MIO SERVO HA CONSUMATO LA SUA CARNE E VERSATO IL SUO SANGUE,
GRIDANDO ALLE VOSTRE ANIME QUESTO COMANDAMENTO: SIATE UNITI.
NON TRADITELO.
ABBIATE LA MIA PACE

Dopo questa sublime introduzione (e dopo la lettura anche della prima parte del Messaggio di Natale:

(http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/7057-santo-natale-2016-2.html ),

ha inizio la Comunione Spirituale dove le domande si alternano alle risposte come flussi e riflussi di un’energia che sorge dai palpiti d’un sol cuore, cerchio d’anime unite nella Verità.

E questo unisono trascende ciò che è nato dalla carne generando quel respiro d’intesa che rende manifesto ciò che nasce dallo Spirito. Domande e risposte iniziano quindi ad alternarsi come sistole e diastole della sintonia che sboccia nella Fratellanza Cosmica, e Giorgio Bongiovanni–Nibiru Arat Ra, come un Mistico Araldo Messaggero degli Dèi, srotola ancora una volta il Verbo miracoloso degli svelamenti sapienziali…

DOMANDA: Nel Vangelo di Giovanni, nel brano che parla dell’arresto di Gesù [ Gv 18, 1-9 ], leggiamo:

<< [ … ] Gesù uscì con i suoi discepoli al di là del torrente Cedron, dove c'era un giardino, nel quale entrò con i suoi discepoli. Anche Giuda, il traditore, conosceva quel luogo [ … ]. Giuda dunque vi andò, dopo aver preso un gruppo di soldati e alcune guardie fornite dai capi dei sacerdoti e dai farisei, con lanterne, fiaccole e armi. Gesù allora, sapendo tutto quello che doveva accadergli, si fece innanzi e disse loro: "Chi cercate?". Gli risposero: "Gesù, il Nazareno". Disse loro Gesù: "IO SONO!". [ … ] Appena disse loro "IO SONO", indietreggiarono e caddero a terra. Domandò loro di nuovo: "Chi cercate?". Risposero: "Gesù, il Nazareno". Gesù replicò: "Vi ho detto: sono io. Se dunque cercate me, lasciate che questi se ne vadano", perché si compisse la parola che egli aveva detto: "Non ho perduto nessuno di quelli che mi hai dato". >>

Per quale ragione le guardie cadono a terra? Per la affermazione dell’IO-SONO divino? [ EGO-SUM – N.d.T. ]

RISPOSTA: Sì, per la vibrazione. Inoltre, le guardie volevano arrestare anche gli Apostoli. In realtà, siccome i Vangeli sono una sintesi e ognuno di essi contiene una parte di ciò che è successo, possiamo approfondire. Ad esempio, l’Apostolo Giovanni “trascura” i Miracoli e si dedica soprattutto alla Teologia, alla profondità, al Verbo. Invece gli altri, soprattutto Matteo, si dedicano ai Miracoli. Infatti il Vangelo di Matteo parla soprattutto di Miracoli, Parabole e Seconda Venuta di Cristo. Della Seconda Venuta di Cristo, Giovanni ne parla solo nel passo in cui Pietro vuole conoscere il destino dello stesso Giovanni e perciò domanda a Gesù: “Signore, che cosa sarà di lui?” e Gesù risponde: “Se voglio che egli rimanga finché io venga, a te che importa?” [ un’altra versione dice: “Se voglio che lui viva fino al mio ritorno, che t'importa?” – N.d.T. ]. Giovanni scriverà in séguito il discorso escatologico, nell’Apocalisse; ma nel Vangelo tralascia questo argomento e non per caso. In primo luogo perché già gli altri tre Evangelisti ne parlano in abbondanza, in secondo luogo perché Giovanni esprime gli Ultimi Tempi completamente nell’Apocalisse: l’Apocalisse, appunto, racconta cosa accade sia prima che durante la Seconda Venuta di Cristo.

Tornando alla scena dell’arresto di Gesù nel Getsemani, Matteo racconta che Pietro estrae la spada dal fodero e taglia l’orecchio del soldato Malco, ma Gesù redarguisce Pietro e risana il soldato [ e spiega a Pietro che Egli, Gesù, non aveva bisogno di quel genere di protezione armata, perché poteva servirsi di ben 12 Legioni di Angeli pronti a liberarlo in qualsiasi momento. In quel frangente Gesù enuncia anche la Legge di Causa-Effetto: “Chi di spada ferisce, di spada perirà” – N.d.T. ]. Poi Gesù si rivolge al comandante delle guardie (che non era Giuda) e gli dice: “IO SONO”. Allora i soldati che si trovavano di fronte a Gesù cadono a terra per la potenza della vibrazione spirituale impetuosa che prorompe da Cristo. Allora il comandante ordina: “Prendeteli!” e le altre guardie cercano di arrestare tutti i presenti. A quel punto Gesù grida rivolgendosi di nuovo al comandante: “Volevi me? Eccomi, lascia stare gli altri”: è un vero e proprio ORDINE IMPERATIVO che Gesù impartisce al comandante delle guardie (che era un maestro del Sinedrio, uno scriba), il quale tentenna sotto lo sguardo di fuoco del Signore. Quindi il comandante obbedisce a Gesù e lascia che gli Apostoli fuggano via.

DOMANDA: A proposito dell’arresto di Gesù, leggendo bene i testi ci si accorge che l’apostolo Pietro non ruba la spada alla guardia, ma ha già con sé la spada. Quindi deduciamo che gli Apostoli erano coscienti che Gesù sarebbe stato arrestato, quindi avevano paura…

RISPOSTA: Beh, Gesù glielo aveva ripetuto così tante volte in tutti i modi possibili! La mente degli Apostoli era offuscata per quanto riguarda la morte di Gesù, ma comunque avevano capito che prima o poi lo avrebbero arrestato e perciò si sono armati. Gesù li ha lasciati fare, anche perché Gesù di Nazareth, compenetrato dallo Spirito Santo (da Cristo), voleva evitare interferenze negative nel proprio destino e non era possibile che venisse catturato né prima né dopo il momento dell’arresto. Quindi ha permesso che gli Apostoli (che volevano difenderlo) si armassero, non perché aveva paura, ma proprio perché non c’era nessuna possibilità che dovessero utilizzare davvero quelle armi, dato che in ogni caso non poteva succedere nulla prima del momento stabilito dall’Alto.

Per la maggior parte dei tre anni di Insegnamento pubblico Gesù era stato libero di muoversi come voleva insieme a quelli che lo seguivano, ma nelle ultime settimane le cose erano cambiate e il più delle volte dovevano nascondersi. Innanzitutto il Sinedrio aveva già deciso di prenderlo, arrestarlo, processarlo e farlo crocifiggere; inoltre c’erano in giro anche dei mercenari pagati dai “servizi di intelligence” del Sinedrio per ucciderlo e farlo scomparire. Quindi Gesù non poteva più andare tranquillamente al tempio, parlare alla gente e poi ritornare a casa senza problemi; non aveva neanche un posto dove dormire! Infatti dormiva all’aperto (“Il Figlio dell’Uomo non ha dove posare il capo”) o, se possibile, a volte dormiva a Betsaida nella vecchia casa di Pietro che distava circa cinque chilometri da Gerusalemme.

Dunque, quando Pietro nel Getsemani tira fuori la spada per difendere Gesù, lui gli dice di riporla nel fodero, perché era arrivato il Suo momento e non poteva (né doveva) andare diversamente: ormai doveva essere arrestato.

Vedete, alla luce del Messaggio di Natale che fa riferimento al Dio della materia e al riscatto che per i nostri spiriti peccatori, Gesù ci ha salvati tutti, compresi gli Apostoli che poi dopo la Pentecoste hanno predicato per il mondo. Dobbiamo ringraziare gli Apostoli se oggi conosciamo Gesù, sia storicamente sia come Figlio di Dio.

Gesù si fa crocifiggere soprattutto per la Redenzione dei Chiamàti, ma l’Insegnamento di Cristo va oltre. Gesù vuole differenziare, vuole dare il Segno grandissimo, netto, chiaro, trasparente, inequivocabile e decisivo che il nostro Dio è il Dio dell’Amore, non è il Dio della violenza come fino a quel momento era stato fatto credere ad Israele. All’epoca non c’era nessuna possibilità che un Giovanni Battista, un maestro, un Profeta, un Inviato del Padre potessero rivoluzionare il concetto che ormai era praticamente un dogma, e cioè l’idea di Dio come dominatore violento. (Questo concetto, questa idea esiste ancora oggi, come sappiamo). Allora Gesù ha “separato le acque”. Questo Dio che è il Dio della guerra, il Dio della vendetta, il Dio geloso, il Dio che se non gli ubbidisci ti distrugge… non è questo il nostro Dio, non è questo il Creatore. Quindi (data la distorsione nefasta e pericolosa che la gente aveva fatto dell’idea di Dio) il Creatore dice: “Devo andare io direttamente e farmi uomo, perché altrimenti, malgrado i Segni che ho dato, gli uomini continueranno a disubbidirmi e a sbagliare sempre più, perché il loro discernimento e la loro scarsa evoluzione non gli permetteranno mai di capire chi è il vero Dio. Quindi mi incarno direttamente io come uomo.” Perciò Dio si incarna in Gesù Nazareno e dice agli uomini: “Quel Dio che vi ha dato i Comandamenti è vero, sono stato io a darvi i Comandamenti. Invece non è vero il Dio che dice di ammazzare i nemici (che sono comunque fratelli e sorelle) per conquistare una terra. Vedete? Io potrei schioccare le dita e conquistare tutto, eppure mi faccio ammazzare.”

Dobbiamo prendere coscienza di questo. Israele, la Chiesa Cattolica, e tutti gli ipocriti, vigliacchi, assassini e venduti ci dicono: “Voi siete razzisti, siamo tutti fratelli, dobbiamo rispettare tutte le religioni”, ecc… ma non è così: non dobbiamo rispettare tutte le religioni. Noi dobbiamo rispettare la Verità e coloro che fanno del bene, a qualsiasi religione appartengano e anche se non appartengono a nessuna religione. Ma noi non possiamo rispettare una religione basata su un Dio violento! Quindi io sono contro la religione di Israele, contro la religione musulmana, contro tutte le religioni che praticano la violenza nel Nome di Dio.

Questo dev’essere chiaro, altrimenti noi non possiamo fare la differenza.

Potrebbero dirmi: “Allora tu sei cattolico”. Io sono cattolico nella misura in cui la mia Chiesa non fa violenza ed usa Cristo per amare. E se proclama la Giustizia di Dio la deve invocare nelle Forze della Natura, ma non deve spingerci a prendere il mitra per sostituirci al mare! C’è il mare: è sufficiente che Dio dica al mare: “Àlzati e distruggi!”, non devo essere io a fare Giustizia. Il Diluvio Universale è un intervento di Dio. Ma se Israele, il “Popolo di Dio”, vince una guerra in Siria contro i musulmani nel Nome di Dio, quello non è il mio Dio, non è il mio Dio che ha fatto la guerra! È chiaro? Non è il mio Dio il Dio di coloro che nel Nome di Cristo hanno torturato Giordano Bruno perché non accettavano la sua Verità, e mentre lo torturavano gli mettevano la Croce davanti agli occhi! Quello non è il mio Dio, quello non è Cristo, quello è l’anticristo! Se qualcuno esprime un’idea in cui afferma che l’Universo è abitato, non è che (siccome io ho scelto Aristotele come filosofo di riferimento) allora nel Nome di Cristo posso uccidere quello che mi sta dicendo la Verità!

Noi dobbiamo servire la Verità. E la Verità è che Cristo è l’Incarnazione dello Spirito Santo e del Padre.

Tutto il resto che è violenza religiosa è falso. Qualcuno a questo punto potrebbe domandare: “Allora [ nell’Antico Testamento o in altri testi sacri di altre culture religiose – N.d.T. ] se Dio ordinava di uccidere un popolo per conquistare una terra?” Risposta: Non era Dio, era l’anticristo. E se Dio mi dicesse: “Prendi la pistola, Giorgio, e uccidi i mafiosi, i criminali, gli assassini”, non sarebbe Dio, sarebbe l’anticristo. Quello che devo fare io con questi peccatori è rivolgermi a loro e dire: “Pèntiti! E dì tutta la verità ed io ti mostrerò la Via per il Regno dei Cieli”. Poi la legge umana ha il diritto di arrestarli e di metterli in prigione. Ma io devo liberare l’anima di questi. Se noi non diciamo questa verità allora siamo falsi come gli altri.

Noi serviamo la Legge del Cosmo. I Fratelli del Cielo sono gli Angeli, ma loro non muovono un dito, non sparano mai a nessuno… a meno che Dio gli ordini di muovere le Forze della Natura per distruggere il mondo. Ma questa è la Giustizia di Dio. Noi non possiamo essere strumenti della Giustizia di Dio, se siamo con Cristo. Noi che seguiamo Gesù-Cristo Nazareno dobbiamo rifiutarci di essere strumenti umani della Giustizia di Dio. Se un giorno Dio si rivolgesse ad uno di noi e dicesse: “Prendi il fucile e uccidi tutti i malvagi perché Io ti conferisco questo potere”, la nostra risposta dovrebbe essere questa: “Signore, io sono con Cristo, devo amare e offrire il Verbo. Scegli un altro per compiere quello che stai chiedendo a me.” Non dovremmo dire “Sì”, perché quello non è il nostro Dio. Se invece Dio si rivolgesse ad uno di noi e dicesse: “Figliolo, con la tua bocca annuncia che distruggerò il mondo con l’Acqua, l’Aria, la Terra e il Fuoco”, allora dovremmo rispondere: “Sì, Signore, lo farò.” Ma se il Signore dice: “Prendi le armi, uccidi tutti i malvagi e i loro figli, ecc…”, noi dobbiamo rispondere: “Tu non sei il mio Dio, io non uccido nessuno, perché Gesù Cristo Nazareno rivelato, mi ha detto di non usare la spada, perché chi di spada ferisce, di spada perirà. Vattene a cercare un altro che obbedisca a questi tuoi ordini anticristici!” È chiaro il discorso? Tutti gli Dèi che chiedono agli uomini di usare la violenza sono anticristici. Tutti gli Dèi che chiedono agli uomini di parlare, denunciare, annunciare la Giustizia e amare, sono Cristici. È chiaro? Noi non dobbiamo mai usare violenza. Se non dobbiamo nemmeno usare violenza verbale tra di noi, com’è possibile che facciamo guerra solo perché ce lo dice qualcuno? Siamo forse schizofrenici? Quello non è il nostro Dio. Anche se dice di essere il Dio di Israele, è il Dio di un popolo violento, come tanti altri popoli criminali e assassini. E noi dobbiamo dirglielo in faccia. Il nostro Dio è non violento. Certo, anche Lui fa Giustizia ed è violento tramite la Natura, sì, ma la mia mano non si muoverà contro mio fratello per ucciderlo, neanche se mio fratello è un criminale assassino. Perché Cristo mi ha dato un altro Insegnamento.

Voi potete, se volete, seguire gli altri Dèi, perché anche loro sono Dèi. Ma mentre con Cristo-Adonay la vostra ascesa evolutiva sarà rapida, con gli altri Dèi che usano la violenza sarà statica. È chiaro il discorso?

DOMANDA: E per quanto riguarda Sodoma e Gomorra? In quel caso ci fu un “intervento tecnologico”?

RISPOSTA: Sodoma e Gomorra sono state distrutte attraverso una manipolazione dell’antimateria, che è naturale. Dio ha degli Esseri a disposizione (gli Extraterrestri) che possono dominare la materia.

 
*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *
 
“IO VEDEVO SATANA CADERE DAL CIELO COME LA FOLGORE”…

DOMANDA: Quando parli del Dio della violenza, il Dio della materia, ti riferisci a Geova-Jahvè? Si tratta di un Genio Solare-Cosmico? È forse l’Essere Patronimico di Giove?

RISPOSTA: Si tratta di una Entità che proviene dalle Forze Cristiche ed ha disubbidito alla Legge del Padre. Perciò lo Spirito Santo gli ha affidato la missione specifica di Tentatore dell’umanità e si serve di lui per provare la Fede e il Discernimento degli uomini della Terza Dimensione. Questo Tentatore si chiama Lucifero-Satana. E non dobbiamo sottovalutarlo, perché ha potere. Poi, al termine della sua missione, si riscatterà e tornerà ad essere positivo, questo è certo, perché nell’Universo tutti siamo o saremo positivi, tutti dobbiamo esserlo; tutti nasciamo positivi, tutti possiamo sbagliare e diventare negativi, tutti poi torniamo ad essere positivi.

DOMANDA: Ma forse anche questo Lucifero-Satana si è servito di Esseri delle Dimensioni Superiori?

RISPOSTA: No, lui si è servito di Esseri che hanno lasciato un pianeta semidistrutto, Esseri appartenenti anche alla Quarta Dimensione, ma si tratta di gente che è stata punita dalla Legge e quindi è stata fatta retrocedere sulla scala evolutiva, in quanto originariamente proveniva da una civiltà di livello superiore. E non sto parlando solo del pianeta Mallona [ Quinta Dimensione finale – N.d.T. ], ma anche di altri pianeti che come Mallona hanno fatto una brutta fine a causa dell’utilizzo negativo dell’energia nucleare e le cui civiltà sono state fatte emigrare in altri pianeti, Terra compresa. Noi conosciamo meglio la storia di Mallona perché si tratta di un pianeta appartenuto al nostro Sistema Solare [ orbitante tra Venere e Giove dove oggi gravitano i suoi resti, chiamati “Fascia degli Asteroidi” – N.d.T. ], ma esiste, ad esempio, una civiltà chiamata “APU” nei pressi della Costellazione Alpha Centauri, esteticamente simile ai Saturniani, la quale oggi ha base sul pianeta Saturno. Quando sul loro pianeta questa civiltà visse una catastrofe nucleare, gli Esseri di Luce si presero cura degli individui positivi facendoli emigrare sugli Anelli di Saturno per consentirgli di continuare l’evoluzione e raggiungere così la Quarta Dimensione. Ma erano poche persone, cioè solo quelle persone positive che si erano ribellate alla dittatura negativa del loro pianeta. Invece gli Esseri negativi di APU sono stati portati sulla Terra e fanno parte delle legioni di Lucifero.

[ A volte anche gli APU positivi visitano la Terra; sono Esseri che vivono nella fase finale della Terza Dimensione e che hanno la possibilità di viaggiare nello Spazio. Qualche decina di anni fa un Contattista incontrò questi Esseri che solitamente si spostano a bordo di tracciatori magnetici di forma ovoidale, oppure di forma adamskiana dato che la Confederazione Interstellare può fornirgli anche tecnologia di Quarta Dimensione – N.d.T. ].

DOMANDA: Tornando al discorso di prima, mi pare di aver capito che riguardo alle religioni dobbiamo distinguere, perché non tutte sono uguali e quindi dovremmo rigettare quelle che ammettono la violenza. Puoi chiarire questo punto?

RISPOSTA: Tutte le religioni che parlano d’Amore vengono dal Dio-Unico, ma quelle che usano la violenza non appartengono al Dio-Unico.

DOMANDA: Dato che i valori spirituali positivi sono stati comunque portati in tutto il mondo, ho pensato che quando una religione ammette la violenza allora può essere che ci sia stata una manipolazione teologica da parte dell’uomo.

RISPOSTA: Noi dobbiamo imparare l’Umiltà. Noi non abbiamo la capacità intellettiva per compiere determinate azioni. Noi abbiamo una capacità intellettiva limitata. Esistono delle Forze superiori oscure che ci condizionano. Quindi noi, eventualmente, non dobbiamo farci condizionare. Se la Scrittura viene manipolata, la colpa non è solo dell’uomo che l’ha manipolata. La colpa è dell’Entità negativa che si è servita dell’uomo consenziente nel manipolarla.

Nella Bibbia c’è il Dio che dona i Comandamenti ed è il Dio dell’Amore: non uccidere, non rubare, ecc…

Poi c’è l’altro Dio che dice: “Vai ad uccidere”, “stupra i bambini”, ecc…

Ma il Dio che sul Sinai mi comanda di non uccidere può essere lo stesso Dio che poi mi ordina di uccidere?

Però noi questo concetto, questo distinguo, possiamo capirlo meglio oggi, dopo che è venuto Gesù Cristo.

DOMANDA: Quindi esistono religioni nate dal consenso che l’uomo ha dato al Dio della materia?…

RISPOSTA: Esistono religioni degenerate a causa del consenso che l’uomo ha dato al Dio della materia. Cioè sono nate positive e sono poi degenerate a causa delle infiltrazioni del maligno. La religione di Israele ha degenerato. La religione cristiana ha degenerato. La religione musulmana ha degenerato. Devo continuare l’elenco?…

Potremmo dire che le Entità negative subentrano quando la religione viene istituzionalizzata.

Facciamo un esempio:

Il denaro è stato creato dall’uomo, ma dietro a quell’uomo chi c’è? C’è un’Entità che ha suggerito di creare il denaro e quell’Entità è un’Entità negativa, diabolica. Noi dobbiamo essere umili. Una grande arroganza dell’uomo è quella di credersi padrone del proprio destino, mentre questo è vero solo in parte. Gli stessi Extraterrestri, i quali non sono più neanche attaccati dalle Forze negative, si sentono dipendenti da Forze ancora superiori a loro! Capite? E le Forze superiori agli Extraterrestri si sentono a loro volta dipendenti da Forze ancora maggiori: i Soli. I Soli a loro volta si sentono dipendenti dall’Energia Onnicreante. Allora, se non prendiamo coscienza che la vita è una mutua compenetrazione di Dimensioni, noi non capiremo mai l’Universo. Noi dobbiamo distinguere il concetto di Libertà, che è sacra, da quello di anarchia. L’anarchia è diabolica.

Lucifero e Satana, Esseri di Luce Extraterrestri (Lucifero e Satana non sono di questo mondo) si sono ribellàti perché hanno voluto sperimentare il concetto di individualità portato fino all’estremo della non-compenetrazione [ cioè l’indipendenza assoluta: la non-dipendenza dalle Forze Superiori – N.d.T. ]: “Io faccio ciò che voglio, da solo. Io da solo voglio amare, creare o non creare, ecc…”. L’Intelligenza Onnicreante lo ha permesso, affinché questa sperimentazione per loro e per tutti gli altri Esseri dell’Universo si dimostrasse negativa e servisse da esempio. Perché l’evoluzione non è basata sul concetto dell’individualismo anarchico (“Io faccio come mi pare”), ma è basata sulla compenetrazione vicendevole di tutte le Dimensioni dell’Universo. Compenetrazione significa Conoscenza. Io ho una conoscenza umana-antropologica dell’Essere della Terza Dimensione; l’Essere di Quarta Dimensione mi inizia alla conoscenza superiore. Divenuto consapevole della Quarta Dimensione, l’Essere non si accontenta e anela ad una conoscenza ancora superiore, e così via… questo processo evolutivo implica che bisogna rispettare delle regole ed una disciplina che è quella dell’Ubbidienza, perché è straordinariamente meraviglioso conoscere i valori delle Dimensioni Superiori, ma allo stesso tempo è assolutamente necessario adeguarsi a certe Leggi, a certe regole, come fossimo degli scolaretti, affinché si possa diventare padroni di quelle Superiori Dimensioni. Una volta che diventi padrone della Quarta Dimensione scopri che c’è una Quinta Dimensione e quindi diventi nuovamente scolaretto di quest’altra Dimensione Superiore. Praticamente siamo sempre scolaretti, fino alla Settima Dimensione. Quando arrivi alla Settima Dimensione diventi Uomo-Dio e come lo Spirito Santo contempli la Creazione senza bisogno di ubbidire a nessuno se non a te stesso, cioè al Santo Spirito che hai finalmente realizzato dentro di te e di cui sei divenuto espressione cosciente.

IO NON SONO VENUTO PER ESSERE SERVITO, MA PER SERVIRE”, disse Cristo… e perché il Padrone Assoluto di Tutto non vuole essere servito ma vuole essere Lui a servire? Perché in questo modo ci insegna il valore dell’Ubbidienza e dell’Umiltà [ che come abbiamo visto sono valori indispensabili per l’evoluzione – N.d.T. ], valori che appartengono a chi si trova più in alto sulla scala evolutiva. Egli, pur appartenendo alla Sesta Dimensione è servitore! Chiaro? Invece l’esperimento anarchico di Lucifero conduce alla disarmonia, all’involuzione, ecc…

Mai violenza nella Conoscenza.

Giordano Bruno si ribellò alla Chiesa Cattolica di Cristo perché questa usava violenza: nel Nome di Cristo uccidevano, torturavano, mettevano al rogo… quindi lui si ribellò e disse: “Non è questo il mio Cristo! Questo vostro Cristo è un mago, un pazzo, un criminale…”. In sostanza Giordano Bruno fece quello che facciamo noi oggi dicendo che il Dio-Unico non è quel Dio violento e materialista che appoggia le guerre.

Il Dio-Unico è Cristo-Adonay. Quindi se oggi esistesse una Santa Inquisizione come allora io verrei processato perché sto bestemmiando quel Dio.

Dio è Amore. Quando Dio si traveste di violenza, di tortura… la donna violentata, lapidata… ma com’è possibile che sia il Dio Creatore? …Poi arriva l’amico nostro Gesù Nazareno e dice:

“CHI DI VOI È SENZA PECCATO SCAGLI LA PRIMA PIETRA.”

Allora questo è Dio! E su questo punto dobbiamo essere duri con tutti, duri nella non violenza.

Il Papa dice: “Noi siamo fratelli dei Giudei…” No! Non siamo fratelli dei Giudei se questi usano violenza! Siamo loro fratelli quando ci abbracciamo senz’armi. Siamo tutti fratelli nel senso divino del termine, questo sì, ma qui sulla Terra chi usa violenza è nostro nemico. Noi non useremo mai violenza contro i nostri nemici! I fratelli di Israele non hanno nulla da temere da noi perché noi non faremo mai attentati e cose del genere, piuttosto ci facciamo ammazzare! Noi dobbiamo abbattere l’arroganza e la violenza, possiamo dire che i violenti sono i nostri nemici perché noi non imbracceremo mai un fucile. I veri Cristiani sono superiori a tutti, anche agli Israeliani se questi sono violenti, perché sono traditori del Dio dell’Amore. Se amate, siete nostri fratelli. Se non amate, siete nostri nemici. Questo è dire la Verità… “Vi manderò lo Spirito della Verità che vi dirà tutto…”, ricordate? Io non sono il Consolatore, ma sono la Parola del Consolatore, che dice la Verità, tutta la Verità, nient’altro che la Verità. Quindi sposate Gesù, sempre. Alcuni potrebbero non capire, potrebbero confondersi, a questi dico di sposare Gesù, di seguire Gesù come Maestro e di basarsi su quello che Lui dice. Se poi desiderate avere chiarimenti, io sono qui a disposizione. Amo chiarire sempre.

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *
 
“ECCO L’AGNELLO DI DIO CHE TOGLIE IL PECCATO DEL MONDO”…

DOMANDA: Per quanto riguarda i Patriarchi, i Profeti, ecc, ebbero a che fare sia col Dio dell’Amore sia con quel Dio (l’anticristo) che ordinava massacri e contraddiceva il primo? Cioè anche i Patriarchi furono ingannati? Com’è possibile confondere il vero Dio con l’anticristo? Com’è possibile essere strumenti sia di Dio sia dell’anticristo?

RISPOSTA: Facciamo un esempio. Quando Mosè avvertì il Faraone che se questi non avesse liberato gli schiavi ebrei sarebbero morti tutti i primogeniti d’Egitto, diede questo avvertimento in obbedienza al Dio-Unico. Il Faraone non si curò dell’avvertimento e tutti i primogeniti d’Egitto perirono di meningite fulminante. Ma non fu Mosè ad ucciderli. Mosè non alzò un dito contro i bambini. Le Forze della Natura, guidate dal Padre Adonay, sono entrate nelle cellule dei primogeniti e le hanno colpite facendoli morire istantaneamente. Le Piaghe d’Egitto le ha provocate Dio, non Mosè. Allo stesso modo non fu Mosè a far richiudere il Mar Rosso uccidendo l’esercito egiziano.

Invece, quando Mosè ordina di lapidare l’adultera, quell’atto non proviene da Dio: è una scelta politica per il mantenimento dell’ordine pubblico in un contesto dittatoriale in cui Mosè si trovava a dover gestire circa quarantamila persone nel deserto. Mosè pensò che se avesse perdonato l’adultera la situazione sarebbe degenerata nell’anarchia (anche per quanto riguarda le abitudini sessuali), perciò la fece lapidare e diede anche la possibilità di ripudiare le mogli con il libello. Qui torniamo un attimo al nostro Gesù, a quando i Farisei cercarono di metterlo alla prova chiedendogli:

“È lecito ad un uomo ripudiare la propria moglie per qualsiasi motivo?”.

Ed egli rispose: “Non avete letto che il Creatore da principio li creò maschio e femmina e disse: ‘Per questo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due saranno una carne sola’? Così che non sono più due, ma una carne sola. Quello dunque che Dio ha congiunto, l’uomo non lo separi”.

Gli obiettarono: “Perché allora Mosè ha ordinato di darle l’atto di ripudio e mandarla via?”.

Rispose loro Gesù: “PER LA DUREZZA DEL VOSTRO CUORE MOSÈ VI HA PERMESSO DI RIPUDIARE LE VOSTRE MOGLI, MA DA PRINCIPIO NON FU COSÌ. Perciò io vi dico: Chiunque ripudia la propria moglie, se non in caso di concubinato, e ne sposa un’altra commette adulterio”. [ Mt. cap. 19 ]

Inoltre, per questa ed altre scelte anticristiche, Mosè fu punito e perciò non entrò nella Terra Promessa.

Sempre riguardo al Discernimento dei Profeti, quando Giosuè va a far guerra, non sta ubbidendo a Dio, ma a Satana.

Quando Mosè finisce la sua Missione, Dio lo fa morire, se lo porta via (come ha fatto con Eugenio), perché da quel momento il Popolo di Israele comincia ad essere tentato e viene spesso castigato, schiacciato da altri popoli governati da altri Dèi, ma tutto questo è voluto dal Dio-Unico Adonay. E tutto questo processo va avanti fino all’Incarnazione di Gesù Cristo, necessaria per fare definitivamente chiarezza. L’Incarnazione del Messia ha la funzione di CHIARIRE tutto… traduzione: LIBERARE IL NOSTRO SPIRITO DALLA MATERIA ALLA QUALE JAHVÈ CI HA ASSOGGETTATI:

[ da Isaia: “Lo Spirito del Signore è sopra di me; per questo mi ha consacrato con l'Unzione, e mi ha mandato per annunziare ai poveri un lieto messaggio, per proclamare ai prigionieri la liberazione e ai ciechi la vista; per rimettere in libertà gli oppressi, e predicare il tempo di Grazia del Signore.” – N.d.T. ]:

“IO MI INCARNERÒ PER SALVARE IL MIO POPOLO DAL PECCATO”

…ma quale peccato? Quello di Adamo ed Eva? La mela? Cioè noi saremmo peccatori perché la moglie di Adamo ha mangiato un pezzo di mela?… Noi siamo peccatori perché abbiamo sposato Geova-Jahvè, Dio della materia!

È vero quello che insegna la Santa Madre Chiesa Cattolica: Gesù viene per salvarci dal Peccato Originale.

Ma il Peccato Originale non è quello compiuto da Adamo ed Eva! Quella storia riguarda il momento della creazione dell’Uomo [ l’Uomo adamitico, l’Adàm, appunto – N.d.T. ], il Serpente Piumato, ecc… invece Cristo ci salva dalla nostra scelta di sposare Jahvè, il Vitello d’Oro… e perciò Dio può salvarci soltanto mostrandosi direttamente, personalmente [ “Chi vede Me vede il Padre” – N.d.T. ].

Il Profeta può darti un indirizzo, poi la scelta spetta a te, tramite il Libero Arbitrio. Invece Cristo ti salva dai peccati a prescindere dal Libero Arbitrio! Poi, dopo aver lavato il peccato, dice: “Adesso mi prendo duemila anni e voglio vedere chi scegliete… perché quando ritorno non ci sarà più salvezza: ci sarà Giudizio.” Perciò per duemila anni siamo tutti salvi e dobbiamo compiere, da salvi, azioni che dimostrino qual è la nostra scelta, che dimostrino da che parte vogliamo stare. Ma se le nostre azioni sono guerre, violenza, ecc… e se sposiamo nuovamente Jahvè, la manifestazione di Cristo come Giudice Giusto non consentirà una ulteriore salvezza, perché ci sarà la separazione definitiva tra bene e male e il male verrà incatenato con la forza. Il Giudizio è un setaccio rigoroso che consente il passaggio [ nella Nuova Società – N.d.T. ] solo a coloro che non hanno nessuna impurità.

Tutti i Profeti hanno avuto a disposizione Dio e Lucifero e nessuno di loro è stato perfetto nella sua Missione, ma tutti sono stati perdonati perché Cristo ha purificato i peccati di tutti. Ma Cristo non è stato riconosciuto, cioè non è stato accolto, perciò da duemila anni ad oggi è in corso il SETACCIO.

Nessun Messaggero ha trasmesso la Teologia Perfetta dell’Insegnamento Solare Cosmico, tranne uno: Gesù-Cristo. Gesù-Cristo non è un Profeta, perché se fosse stato un Profeta sarebbe stato anche lui soggetto all’intervento di Adonay e di Jahvè. Quindi Gesù-Cristo ha detto tutta la Verità e, non contento, siccome duemila anni fa i discepoli non avevano la mentalità evolutiva adatta a comprendere certi concetti cosmici e spirituali di carattere più elevato, ha detto: “Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. Quando però verrà lo Spirito di Verità, egli vi guiderà alla Verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l'annunzierà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l'annunzierà.” [ Gv 16, 12-15 ]

Ebbene, oggi il Consolatore è venuto e la rivelazione della Verità è completa e chi non la capisce dovrà visitare il buio gelido della Morte Seconda.

DOMANDA: Quindi tutti i Profeti possono essere alternativamente strumenti sia di Cristo-Adonay che di Jahvè…

RISPOSTA: Questa è la Causàle Cosmica-Divina-Spirituale per la quale Cristo si incarna: liberare dal peccato tutti (tutti tranne se stesso). Tutti vuol dire tutti, compresi i Profeti antichi e gli antichi Inviati Divini, da Krishna a Buddha, da Confucio a Maometto, ecc…

Nell’Universo, il luogo da dove io provengo, non esiste la violenza: è inconcepibile, è diabolica, è involuzione! La “violenza” è concessa solo ed esclusivamente ed unicamente allo Spirito Santo, che governa le Forze della Natura tramite i Suoi Angeli e Arcangeli. Ma quella non è violenza, si chiama riequilibrio, significa portare il Cosmo (l’ordine armonico) dove c’è il caos. Ma non esiste che le creature umane prendano le armi e utilizzino la violenza per ristabilire l’armonia! Pertanto, quando leggiamo che un Messaggero, un Profeta, ha utilizzato la violenza ordinando la morte dei nemici, ecc, quel Messaggero si è sbagliato: ha seguito una ispirazione anticristica, ha compiuto azioni diaboliche. Ma Cristo ha lavato anche i peccati di quel Messaggero. Quindi oggi non abbiamo più nessuna giustificazione. Addirittura Cristo ci ha detto che se dovessimo commettere ancora peccati, uccisioni, ecc, potremmo comunque essere perdonati attraverso un atto di autentico pentimento! Esiste un Amore più grande di questo?

La Verità che arde nel mio petto è così chiara! Noi dobbiamo solo amare e chiedere Giustizia a Dio.

Mosè era un grande Profeta molto evoluto, ma non era Dio! Perciò poteva sbagliare e ha fatto degli errori… io stesso, che sono un Messaggero, sono pieno di peccati, ho fatto e faccio errori, ma nella Teologia non mi è concesso di sbagliare, perché questo è l’ultimo Messaggio che riceviamo prima del Ritorno di Gesù-Cristo. Io mi sento veramente vostro servo, ma nella Teologia, nel Messaggio che diffondo, non mi è concesso sbagliare: il Messaggio che diffondo viene da Dio, senza alcun dubbio, ed è questo. La Verità Assoluta del Messaggio Cosmico è quella che sentite dalla mia bocca. Non c’è possibilità di errore. Qualcuno potrebbe dire: “Però tu, Giorgio, sei un peccatore.” Certamente, ma questo è un altro discorso. Puoi anche dirmi: “Però tu non sei coerente con quello che dici.” Certo, altrimenti sarei Cristo… ma il mio Verbo è la Verità Assoluta. Perché sto spezzando in due e dividendo la violenza dall’Amore, l’odio dalla Giustizia, la guerra dalla Pace, ecc… questo è il mio compito… “Smascherare l’anticristo”… pensate forse che un bel giorno, magari a teatro, entra l’anticristo con la maschera e arriva Giorgio Bongiovanni a strappargliela dal viso? Non scherziamo! “Smascherare l’anticristo” vuole anche dire che io adesso, in questo momento, distruggo e spacco in due tutto ciò che è inculcato nella mente della povera gente riguardo alla Teologia, alla religione… vuol dire proclamare Gesù-Cristo Unico Dio e tutti gli altri Esseri Suoi servi, e l’Unica Religione l’Amore, la Pace, la Fratellanza… dire no alla guerra, senza se e senza ma, ecc… ecco, questo è “smascherare l’anticristo”.

Oggi tutte le religioni sono corrotte e influenzate da Lucifero. Pensate che anche il Dalai Lama ha detto che l’India ha tutte le ragioni per avere la bomba atomica! Il Dalai Lama!!! Non è così, cara Santità Dalai Lama: lei, anche lei, è tentato dall’anticristo! Perché l’Unica Religione è l’Amore. Qualcuno potrebbe chiedere: “Ma allora dobbiamo farci ammazzare?” SÌ! Devi farti ammazzare. Noi possiamo difendere solo i bambini (col “bastone di Pietro”), ma nella grande scelta umana siamo contro la guerra, senza se e senza ma, contro ogni forma di violenza. Questo è il Messaggio di Cristo. Ci pensa Dio a difenderci.

Nella fossa dei leoni Daniele non è stato nemmeno sfiorato, perché doveva profetare, quindi sono scesi gli Extraterrestri (“l’Angelo”) per sedare i leoni e liberare il Profeta.

DOMANDA: Nonostante l’Incarnazione di Cristo, sono proprio coloro che si professano Suoi seguaci (la Chiesa Cattolica in primis) che nel corso di questi duemila anni sembrano aver complicato la situazione ancora di più. È forse per questo che il Giudizio è in atto?

RISPOSTA: Il Giudizio è in atto, non perché la situazione si è complicata, ma perché siamo nel Tempo della Separazione del Grano dalla gramigna. In questo tempo si riuniscono i Figli di Dio: i non violenti, coloro che appoggiano i Giusti, che compiono azioni solidali, ecc, insomma i veri Cristiani, inclusi gli atei che fanno opere di bene: anche loro sono veri Cristiani; sono veri Cristiani anche i musulmani che amano Maometto e servono con amore i loro fratelli. Questa è la Verità prepotente che voglio proclamare. La Verità di Cristo è prepotente!… Giovanni Battista mica diceva: “Scusate, fatemi il favore di ravvedervi…”, lui diceva: “Razza di vipere! Ravvedetevi!”, e lo diceva ai fratelli che amava di più!

Faceva questo perché voleva inculcare loro che il Messia era arrivato e per servire il Messia devi essere puro.

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *

“EGLI VI GUIDERÀ ALLA VERITÀ TUTTA INTERA”…

DOMANDA: Nei Vangeli ci sono tre personaggi che Cristo evidenzia: la Madre Santissima e Giovanni Apostolo (“il discepolo che Gesù amava”) che Egli unisce sotto la Croce quando dice: “Madre, questo è il tuo Figlio. Figlio, ecco tua Madre”, e Giovanni Battista che Egli esalta quando dice: “Tra i nati di donna non c’è nessuno più grande di Giovanni”, cioè affermando che Giovanni Battista era l’Essere più evoluto della Terra (e in effetti sappiamo che il Battista, dopo essere stato ucciso, continuò ad essere presente agli eventi narrati nei Vangeli, in unione simbiotica spirituale con Gesù-Cristo).

Il Signore dunque evidenzia queste tre figure. È corretto pensare che il Signore abbia messo in risalto questi tre personaggi proprio perché attraverso di loro, nel corso della Storia, si sarebbe maggiormente manifestato lo Spirito di Verità-Consolatore?

RISPOSTA: Assolutamente sì. Il Signore elegge Giovanni l’Apostolo e Giovanni Battista (che nell’Opera sono un tutt’Uno spirituale, pur essendo Spiriti Individuali) come coloro che alla Fine dei Tempi avrebbero svolto la funzione di Suoi Annunciatori e Precursori. Non per caso hanno lo stesso nome. I due Giovanni hanno lavorato insieme per questi duemila anni e nell’umana natura spesso sono stati l’uno il discepolo dell’altro, anche se nell’essenza sono e restano Fratelli.

La Madre Santissima è la manifestazione dello Spirito Santo. Lei è la Corredentrice e la principale Annunciatrice di Cristo, essendo Sua Anima Gemella, cioè la Sua parte femminile: Lei È Cristo. Se adori la Madre Celeste stai adorando Cristo. Lei ci dice di seguire Gesù perché Gesù di Nazareth è il TAO (cioè il Personificatore [ di Cristo – N.d.T. ] ), ma in realtà Lei e Cristo sono la stessa cosa. È una Logica Perfetta. Nell’essenza teologica la Madre Santissima è lo Spirito Santo. Quindi Cristo è lo Spirito Santo: l’Incarnazione del Creatore dell’Universo.

Gli Esseri angelici si inginocchiano di fronte a Cristo, i Soli dell’Universo si inginocchiano di fronte a all’Energia Cristica, perché Essa in realtà non è il Figlio di Dio, non è solo l’Unigenito di Dio e non è nemmeno Dio: è lo Spirito Santo, il Creatore di tutte le cose. Questa verità viene rivelata a tratti anche da Gesù nei Vangeli, Lui cerca di farlo capire, addirittura si paragona al Padre [ “Io e il Padre siamo una cosa sola”; “Chi vede Me vede il Padre”, ecc… – N.d.T. ] e poi annuncia che avrebbe mandato il Consolatore… Diciamo che Gesù cerca di rompere gli schemi e di far capire agli Apostoli che la Trinità (cioè Spirito Santo, Padre e Figlio, che possiedono una natura androgena) è veramente una Unità e che Egli, Gesù di Nazareth [ Cristificato – N.d.T. ], è la massima forma espressiva dello Spirito Santo.

Adoniesis, l’Essere che si manifestò ad Abramo, era la forma espressiva del Padre Adonay, così come un’altra forma espressiva del Padre Adonay fu quella del roveto ardente da cui Egli parlò a Mosè.

Gesù di Nazareth è la forma espressiva dello Spirito Santo.
So che è difficile capire, ma siamo alla Fine dei Tempi e dobbiamo capire.
La Verità da sotto il moggio viene alla luce.

Gli Extraterrestri/Angeli che hanno quindici miliardi di anni di evoluzione si inginocchiano di fronte a Gesù-Cristo… perché lo fanno? Il nostro Sole ha cinque miliardi di anni, potrebbe essere il Loro bambino… Allora perché questi Esseri-Dèi si inginocchiano di fronte a qualcuno che possiede una evoluzione minore della Loro? Si vede che non è così. Allora chi è veramente Cristo?… Ve lo sto rivelando… doveva arrivare questo tempo? È arrivato.

DOMANDA: Quando Gesù riceve il Battesimo viene compenetrato dal Verbo Solare. In quel momento si sente una Voce provenire dal cielo che dice: “«Questi è il Figlio mio prediletto, nel quale mi sono compiaciuto.»” Puoi approfondire questa cosa alla luce di quello che abbiamo detto fino ad ora?

RISPOSTA: La Voce dal cielo serviva per dare a tutti i presenti, perlopiù gente ignorante, un Segno del fatto che in quel momento c’era una Entità Superiore che stava compenetrando Gesù. Questa Entità Superiore era Cristo, lo Spirito Santo:

“…il cielo si aprì e lo Spirito Santo scese sopra di lui, in forma corporea come di colomba…”.

Il Figlio è Gesù [ cioè “il Figlio dell’Uomo” – N.d.T. ], perché Gesù era un uomo, uno Spirito Individuale, che stava ospitando in sé Cristo-Spirito Santo [ e a partire da questo momento battesimale “il Figlio dell'uomo ha il potere sulla Terra di rimettere i peccati”, “il Figlio dell'uomo è signore del sabato”, ecc, perché da questo momento nella persona di Gesù Nazareno convivono due personalità simbiotiche: l’identità di Gesù come Figlio dell’Uomo e l’identità di Cristo come Figlio di Dio e massima espressione terrena dello Spirito Santo Creatore. – N.d.T. ].

Dobbiamo stare attenti perché Gesù-Cristo a volte parla come Figlio dell’Uomo e altre volte parla come Figlio di Dio. Adesso possiamo dire che a volte parla come Figlio dell’Uomo e altre volte parla come Spirito Santo, come il Creatore. In tal senso, la Voce dal cielo è la Voce dello Spirito Santo, infatti definisce Gesù “Figlio”, perché tutti siamo figli dello Spirito Santo, anche il Padre Sole è figlio dello Spirito Santo!

Quindi noi dobbiamo adorare lo Spirito Santo, che ha le Sue forme manifestative in varie Dimensioni: Stelle, Sole, Terra, Luna, ecc…

 
*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *

“POICHÉ IO MI CHIAMAI AMORE

E PER AMORE SONO EQUO IN GIUSTIZIA”…

DOMANDA: Tornando al discorso del Giudizio, possiamo dire che il Giudizio è già adesso e non quando verrà Gesù?

RISPOSTA: Il Giudizio è oggi. Quando arriverà Gesù dovrà solo condannare e assolvere e motivare le condanne e le assoluzioni.

DOMANDA: Il Libro dell’Apocalisse spiega tutte le fasi del Giudizio che si concludono nel momento in cui Gesù scende dal Cielo?

RISPOSTA: Sì. E siamo quasi alla fine dell’Apocalisse. Ed io ho certezza assoluta che mancano pochi anni al compimento di tutto. Infatti i nascituri, questi bambini che già da piccolissimi esprimono valori altissimi che hanno poco o nulla a che vedere coi genitori, si incarnano perché hanno l’input da parte delle Forze di Luce ed hanno la consapevolezza che non arriveranno ad essere adulti prima del compimento dell’Apocalisse. Questa è l’unica cosa che so: i nascituri sono per il Nuovo Regno; quelli che oggi sono adolescenti partoriranno bambini per il Nuovo Regno.

Questo pianeta Terra non ha più le forze per sopportare la situazione attuale per altri anni, anche dal punto di vista scientifico. Dobbiamo aprire gli occhi. Anche dal punto di vista sociale, culturale, geopolitico… l’uomo ormai ha imboccato irrimediabilmente la via dell’autodistruzione.

DOMANDA: Nel Messaggio della Madonna del 7 dicembre 2016 divulgato dalla Veggente Luz de María leggiamo che la Divina Madre ha detto parole sconcertanti: “STANNO PER GIUNGERE MOMENTI ESTREMAMENTE DIFFICILI PER TUTTA L’UMANITÀ, IN OGNI AMBITO IN CUI L’UOMO VIVE. LA DEGENERAZIONE CHE AVVERRÀ L’ANNO PROSSIMO È INIMMAGINABILE: SI COMPIRANNO GRAN PARTE DELLE PROFEZIE CHE, PER VOLONTÀ DIVINA, HO DATO ALL’UMANITÀ.”

Cosa puoi dirci a riguardo?

RISPOSTA: Io posso solo augurarmi con tutto il cuore che questo possa avvenire, ma non lo so. Altro non posso rispondere. Posso solo augurarmelo. E quindi aspettiamo. Se non dovessero manifestarsi tutte le Profezie scritte nel Messaggio di Luz de María, le telefonerò e la ammonirò severamente. Se invece dovessero verificarsi, mi inginocchierò e dirò: “Cara Luz, sei stata veicolo del Cielo.” Ma in ogni caso noi siamo pronti, noi non siamo distratti, noi siamo con le mani salde sull’aratro. Noi siamo pronti per affrontare il compimento dell’Apocalisse. Ma se non dovesse accadere noi andremo avanti ed io dirò a Luz de María: “Sei stata contattata dal diavolo.”

DOMANDA: Nei vari passaggi dimensionali (come quello che sta avvenendo anche adesso per la Terra) si verificano sempre situazioni analoghe a quella che sta vivendo attualmente l’umanità terrestre? Nel caso dell’umanità terrestre il passaggio dalla Terza alla Quarta Dimensione implica il setaccio di cui abbiamo parlato prima, ed una “Nuova Alleanza”. Vorrei sapere se è sempre così, cioè se c’è sempre una selezione anche quando si vivono i passaggi per le Superiori Dimensioni. C’è sempre una tentazione, un esame da superare? C’è sempre un “Popolo Eletto”? Il passaggio è sempre così drammatico?

RISPOSTA: Nel nostro caso ci sarà una grande sofferenza traumatica dovuta alle ragioni Karmiche delle nostre scelte sbagliate che hanno causato un accumulo di Karma molto violento e molto duro. In altre situazioni, per una civiltà positiva di Terza Dimensione che passa in Quarta Dimensione, la selezione non è traumatica, ma pacifica. Vi è una specie di “commissione di professori” che esamina se gli individui di quella civiltà sono idonei a passare nella Dimensione Superiore. Ma coloro che vengono respinti non fanno la Morte Seconda come qui! Semplicemente si preparano per tornare ad essere esaminati nel prossimo ciclo evolutivo. Quindi costoro vengono trasferiti, cioè si reincarnano in civiltà che possiedono quel determinato livello di evoluzione adatto alla loro condizione ed utile alla loro sperimentazione. Mentre gli individui che vengono “promossi” ereditano la Superciviltà.

Per quanto riguarda l’ascesa evolutiva che una civiltà percorre nel corso della Storia all’interno di una stessa Dimensione, vi è comunque una continua selezione naturale-spirituale, sempre in base alla Legge Karmica di Causa-Effetto. Quindi anche in una civiltà completamente positiva vi sono delle differenziazioni e ad un certo punto avviene sempre una Incarnazione del Redentore. Cioè il Redentore si incarna ed offre la Redenzione dalla materia. In questo senso, l’Alleanza, il Patto con l’ipotetico Popolo Eletto avviene quando il Redentore offre il Messaggio di Redenzione. Si incarna Cristo ed offre la Redenzione: “Volete essere redenti?” Risposta: “No, ti ammazziamo.” Risultato: Patto respinto. Risposta: “Sì.” Risultato: Instaurazione del Patto. Si tratta sempre di un “DO UT DES”, cioè “Io do affinché tu dia.” Nel caso in cui la Redenzione viene respinta non si instaura alcun Patto ma si genera un conflitto tra Dio e coloro che respingono la Redenzione e questo conflitto continua a caricarli di Karma negativo.

Il Patto, l’Alleanza, è una logica e naturale conseguenza dell’accettazione della Redenzione.

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *

“MA VOI CHI DITE CHE IO SIA?”…
“TUTTO IN TUTTO, E TUTTO IN QUALSIVOGLIA PARTE”…

DOMANDA: La manifestazione della dimensionalità di Cristo come forma espressiva dello Spirito Santo Creatore, come può essere conciliata con il Cristo quale Figlio Unigenito del Padre Adonay?

Cioè, Cristo è sia Figlio di Adonay sia manifestazione del Santo Spirito Onnicreante?

RISPOSTA: Rispondo in maniera razionale. Il Sole è il Sole, la Luna è la Luna, la Terra è la Terra, Saturno è Saturno, Marte è Marte, e così via. Il Sole è Elios, cioè 2 volte l’Atomo di Idrogeno. La Luna si è formata soprattutto dall’esistenza dell’Atomo di Idrogeno ed ogni suo elemento costitutivo è una risultante dell’Atomo di Idrogeno. La stessa cosa vale per la Terra, per Saturno, per Marte e così via. Ora veniamo al punto: tutti questi Corpi Celesti sono Atomo di Idrogeno. Allo stesso modo, Gesù è il Figlio di Dio. E al contempo, Gesù di Nazareth Figlio dell’Uomo, Cristo Figlio Unigenito di Dio Padre e lo stesso Padre Adonay sono lo Spirito Santo, possiedono lo Spirito Santo e sono posseduti  in modo cosciente dallo Spirito Santo, hanno realizzato lo Spirito Santo. Quindi Cristo è lo Spirito Santo. Quando sei posseduto in questo modo dallo Spirito Santo sei il Tutto. Allora in questo stato dell’Essere tu puoi dire: “Io Sono il topolino che ogni tanto di nascosto viene a prendere qualche briciola. Sono me stesso, con la mia identità individuale, ma sono contemporaneamente anche quel topolino. Ma Io Sono anche la Luna. Io Sono anche l’Oceano indiano…” e così via.

Cristo è la massima espressione del Santo Spirito che si sia mai manifestata sul pianeta Terra e per manifestarsi è entrata in simbiosi con lo Spirito Individuale di Gesù di Nazareth, il quale è stato perciò cristificato da quella Energia Creante che è lo Spirito Santo stesso, il quale a Sua volta È anche Adonay, È anche la Madonna, È anche Ashtar Sheran, È anche Aredos, È anche Adoniesis, ecc, ecc… perché lo Spirito Santo È il Tutto. Noi siamo parte del Tutto. Gesù-Cristo è parte del Tutto (come Gesù Nazareno) e nello stesso tempo È il Tutto (come Cristo, massima espressione dello Spirito Santo che È il Tutto).

Questa è la Rivelazione che vi do oggi nel Terzo Millennio.

Rivelazione che nessuno fino ad ora aveva dato perché nessuno finora aveva l’autorità per farlo.

Quindi non dobbiamo rinnegare quello che finora abbiamo saputo su Gesù, perché non è una bestemmia dire che Gesù-Cristo è Dio, ma dobbiamo capire che lui è Gesù di Nazareth ed è il Cristo Figlio Unigenito di Dio, ma nello stesso tempo è anche il Tutto, cioè lo Spirito Santo Creatore nella Sua massima espressione terrena.

Questa è l’aggiunta, questa è la Rivelazione inedita che nessuno accetterà e verrà tacciata come eresia.

[ “A voi è dato conoscere i Misteri del Regno di Dio, ma agli altri solo in parabole, perché vedendo non vedano e udendo non intendano. – N.d.T. ]

DOMANDA: A questo punto come possiamo inquadrare la figura del Cristo a livello dimensionale?

RISPOSTA: Gli Extraterrestri sono Angeli della Quarta Dimensione. Nibiru-Arat-Ra è un Arcangelo Cherubino della Quinta Dimensione. Anche l’uomo-Gesù prima di essere cristificato è un Essere di Quinta Dimensione. Gesù di Nazareth (CRISTIFICATO) e la Vergine Madre Myriam sono Arcangeli Serafini della Sesta Dimensione, tenendo conto del fatto che la Sesta Dimensione rappresenta una fase di passaggio tra la Quinta e la Settima Dimensione, cioè tenendo conto che la Sesta Dimensione non è una vera e propria realtà dimensionale a se stante, ma è piuttosto uno spazio manifestativo in cui gli Esseri di Quinta Dimensione hanno la possibilità di esprimere tutte le caratteristiche e le facoltà operative che li proiettano verso la Settima Dimensione, apice della Triade Superiore.

Cristo non è solo della Sesta/Settima Dimensione, ma Egli È tutte le Dimensioni.

Secondo la dottrina della Chiesa Cattolica Cristo è Figlio di Dio. Secondo gli Insegnamenti della Chiesa Giovannea Cristo è Padre, Figlio e Spirito Santo quale Causa della Creazione. Cristo è la massima espressione della Trinità. Il Terminale più piccolo [ Terminale cioè “Ponte Dimensionale” – N.d.T. ] è il Figlio dell’Uomo, Gesù Nazareno. Il Terminale superiore a Gesù di Nazareth è il Padre Adonay. E al primo posto c’è lo Spirito Santo, il quale personificandosi nel Figlio lo cristifica e pertanto lo pone su un piano operativo-manifestativo superiore al Padre. Ovviamente questo discorso è valido dal nostro punto di vista umano terrestre, poiché a noi non si è manifestato il Padre Adonay, a noi si è manifestato il Figlio cristificato, in Unione Identitaria col Padre. Quindi, se vogliamo fare una distinzione, una precisazione teologica per quanto riguarda la reale natura della Unitarietà Trinitaria, secondo l’ottica terrestre possiamo collocare al primo posto lo Spirito Santo, al secondo posto il Figlio, al terzo posto il Padre.

Ovviamente non stiamo eliminando o distorcendo ciò che già sapevamo di Cristo, ma stiamo amplificando questa conoscenza, esaltando la figura di Cristo ai massimi livelli.

DOMANDA: Quando Gesù nel Getsemani si ritira in preghiera e piange e trasuda lacrime di sangue dicendo: “Padre, se vuoi, allontana da me questo calice! Tuttavia non sia fatta la mia, ma la tua volontà!”, a chi si sta rivolgendo?

RISPOSTA: In quel caso, come in altri episodi [ ad esempio quando sulla Croce grida: “Padre, perché mi hai abbandonato?” – N.d.T. ], è Gesù di Nazareth a parlare: il Figlio dell’Uomo che nel pieno della sua umana natura si sente sopraffatto dal terrore per tutto ciò che lo attende di lì a poco… e sconfigge il panico e lo smarrimento superando se stesso, superando le proprie umane reazioni e rimettendo qualsiasi decisione nelle Mani di Dio.

Dobbiamo dire che Gesù-Cristo pone molta attenzione nel distinguere le due nature (quella umana e quella divina) che convivono in lui. Senza alcuna ambiguità, a più riprese mette chiaramente in evidenza questa duplice natura: “IO SONO IL PRIMO E L’ULTIMO, L’ALPHA E L’OMEGA.”

D’altra parte, negli episodi in cui Gesù sceglie di manifestare le sue “umane debolezze” v’è sempre contenuto un Insegnamento che mostra come l’essere umano affidandosi a Dio può superare ogni difficoltà.

 

*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *

“BATTEZZATEVI, SE LO POTETE, IN QUESTO CRATERE,
VOI CHE CREDETE DI ASCENDERE
VERSO COLUI CHE L'HA MANDATO,
VOI CHE CONOSCETE IL FINE PER CUI FOSTE GENERATI”…

DOMANDA: Cristo fa parte del Tutto e allo stesso tempo È il Tutto. Quando ci riferiamo al Tutto stiamo parlando del POIMANDRES?

RISPOSTA: Sì. POIMANDRES è un titolo, significa “PASTORE DI UOMINI”.

DOMANDA: Mi piacerebbe riuscire ad afferrare la natura del Tutto… possiamo approfondire?

RISPOSTA: Eh, com’è possibile afferrare la natura del Tutto?… Possiamo provarci Filosoficamente… Teologicamente…

DOMANDA: Mi rendo conto che il Tutto è il Soffio Divino che permea ogni cosa, sia manifesto che immanifesto, sia immanente che trascendente… ma come possiamo veramente sostanziarLo?

RISPOSTA: Abbiamo parlato di Cristo… in Cristo il Tutto, il POIMANDRES, il PASTORE DI UOMINI, trova la Sua più alta forma espressiva. Quello che fino ad oggi forse non avevi realizzato è questo.

Cercavi POIMANDRES negli antichi testi filosofici di Ermete Trismegisto e lì Lo hai trovato.

Ma ora sai che POIMANDRES si è incarnato: duemila anni fa in Cristo si è fatto carne & sangue.

Nessuno prima d’ora aveva mai rivelato questa Verità. La sto rivelando io.

[ “Non c'è nulla di nascosto che non debba essere manifestato, nulla di segreto che non debba essere conosciuto e venire in piena luce.” – N.d.T. ]

Tutto quello che afferma Cristo è la Parola di POIMANDRES.

E quindi ringraziamo questo Spirito Santo e chiediamo perdono se finora Lo abbiamo cercato nell’infinito Universo (dove comunque Lo abbiamo trovato); chiediamo perdono se finora Lo abbiamo cercato in nomi filosofici, veri, trasmessi dai nostri maestri (da Ermete ad Eugenio). Lo Spirito Santo POIMANDRES ha voluto che aspettassimo i tempi giusti, per questo fino ad ora non avevamo realizzato che noi Lo abbiamo visto

Ermete Trismegisto vide il POIMANDRES nell’aspetto del Serpente d’Oro che formava una spirale, così si presentò nella sua visione. Il Profeta Mosè Lo vide nel roveto ardente. Noi abbiamo visto Cristo, abbiamo visto il POIMANDRES in Cristo, cioè nella Sua massima forma espressiva. Ermete, i Profeti, i Patriarchi, in quei tempi antichi non ebbero questa possibilità… Ricordate quello che viene detto nel Vangelo:

“Poi Gesù si voltò verso i discepoli, in disparte, e disse loro: 'Beati voi che potete vedere queste cose, perché vi assicuro che molti Profeti e molti Re avrebbero voluto vedere quel che voi vedete ma non l'hanno visto. Molti avrebbero voluto udire quel che voi udite ma non l'hanno udito'.”

[ Lc. 10, 23-24 ]

Qualcuno dei qui presenti era presente anche allora… e Lo vide… e qualcuno avrà la grazia immensa di rivederLo ancora! Certo, la manifestazione di Gesù-Cristo nell’Amore che è avvenuta duemila anni fa è irripetibile, ma Lui tornerà e potremo rivederLo, ma stavolta nella Giustizia.

Gesù-Cristo è la manifestazione dello Spirito Santo e la prova massima di questo è la sua Resurrezione dai morti. Tutti gli altri maestri non resuscitano dai morti ma si reincarnano, rinascono. Lui invece attraverso la Resurrezione vuole dare un Segno, il Segno che Lui è il Padrone della Vita e della Morte e delle Leggi dell’Universo che Lui stesso ha creato.

Quindi tu oggi puoi scrivere ciò che Ermete non poté scrivere, perché tu hai veramente visto il POIMANDRES, Lo hai visto, Lo hai toccato, hai baciato i Suoi piedi, hai mangiato con Lui…

Ecco chi è Gesù di Nazareth… e mi chiedo come faccia l’uomo a non riconoscere il suo Dio…

Ecco perché i Fratelli del Cielo che appartengono alla Quarta Dimensione, alla Quinta Dimensione, alla Sesta Dimensione, si rivolgono a me, Giorgio, dicendo:

“Onore a te, Fratello, che hai la grazia di vedere il Cristo”, perché loro sanno chi davvero è Cristo.

DOMANDA: In questo senso possiamo dire che quando Gesù afferma: “IO SONO IL BUON PASTORE”, sta rivelando la sua reale identità spirituale di POIMANDRES “PASTORE D’UOMINI”?

RISPOSTA: Sì. E l’immagine che più di ogni altra rappresenta la Sua identità è quella del Consolatore.

DOMANDA: I Magi erano perfettamente consapevoli che Gesù avrebbe incarnato Dio?

RISPOSTA: Non so se fossero coscienti che si stava incarnando lo Spirito Santo Creatore, ma certamente sapevano che si stava incarnando l’Entità Solare, che loro già veneravano nelle loro culture, dall’Egitto all’Oriente.

DOMANDA: Il nostro Sistema Solare è un sistema binario, vale a dire che ci sono due Soli: Giove (attualmente temporaneamente “spento”) nel remotissimo tempo diede l’incipit alla Vita ed è per questo che viene da sempre considerato l’antico Padre. Poi successivamente si è acceso l’attuale Sole cristico che ha ereditato la Creazione [ “Tutto quello che il Padre possiede è mio.” – N.d.T. ].

RISPOSTA: L’antico “Padre Sole Giove” e l’attuale Padre Sole sono nati insieme, ma l’evoluzione del primo in termini temporali è stata più rapida dell’evoluzione del secondo.

DOMANDA: E qual è o qual era l’Essere Patronimico che compenetrava e dirigeva la Stella-Giove?

RISPOSTA: Adoniesis. Colui che è anche responsabile dell’attuale Sole del Sistema Solare. E come fa questa Entità ad occuparsi contemporaneamente della vitalità di due Stelle? Semplice: tutti gli Esseri che realizzano in se stessi lo Spirito Santo ne diventano espressione cosciente e dunque possiedono i Suoi attributi. E tra gli attributi dello Spirito Santo (Onnipotenza, Onniscienza, ecc) vi è anche l’Onnipresenza.

Lo Spirito Tutelare [ l’Essere Patronimico – N.d.T. ] di ogni Sistema Solare è un Trono [ un Essere di Settima Dimensione – N.d.T. ]. Un Trono può avere contemporaneamente tre corpi [ Corpi Celesti – N.d.T. ], quattro corpi, cinque corpi…: sono i Soli. Nel nostro Sistema Solare binario il Trono Adoniesis dispone di due corpi, due Soli: l’entità fisica di Giove e quella dell’attuale Sole.

Temporaneamente Giove è dormiente ed è uno strumento “vuoto” che si sta caricando e quando si illuminerà vi andranno ad abitare dei Geni Solari. I Geni Solari (Elohim) lavorano nella generazione, nella conservazione e nel coordinamento delle civiltà che vivono nei pianeti del Sistema Solare. I Geni Solari sono i Creatori responsabili della vitalità nella Macromolecola (Sistema Solare) e di tutti i dinamismi enzimatici (attività umane) nelle cellule planetarie.

La CONFEDERAZIONE INTERSTELLARE appartiene ai Geni Solari (Quadro Direttivo); i nostri Fratelli Extraterrestri (anche quelli incarnati sulla Terra) fanno parte della Confederazione in qualità di Militi-Operai (Quadro Esecutivo) e, come un esercito, non prendono decisioni ma eseguono le direttive superiori, godendo dei privilegi che derivano da questa collaborazione cosmica, da questa Fratellanza Cosmica: Amore, Fraternità, Pace, Giustizia, Armonia, ecc… E questo Esercito della Confederazione, queste Milizie Celesti sono costituite di innumerevoli Esseri provenienti da centinaia di bilioni di miliardi di pianeti abitati.

Inoltre, i Geni Solari comunicano tra loro: il nostro Sole comunica con la Stella Maya delle Pleiadi, comunica con Sirio, comunica con la costellazione di Alpha Centauri, ecc, ecc… Cioè i Geni Solari hanno una agenda comune, un programma comune per coordinare l’Universo. Questa è la Confederazione Interstellare. Mentre gli “alieni fisici”, i Grigi, i Nordici, ecc, che vengono a trovarci, sono i Militi-Operai, cioè l’“Esercito di Dio”, che ha una organizzazione vastissima perché comprende miliardi di pianeti.

In sostanza, come vedete, qui sulla Terra l’umanità è lontana dalla Verità come quelli che si trovano nel buio della caverna di Platone, anzi peggio, perché l’umanità terrestre non vede nemmeno le ombre.

DOMANDA: Alla luce della nuova Rivelazione sulla reale identità spirituale di Cristo, ora ci è più logico comprendere il perché Egli sia il Capo Supremo della Confederazione Interstellare…

RISPOSTA: Cristo è il Capo Supremo della Confederazione Interstellare perché Lui è lo Spirito Santo, Colui che ha creato tutto, Geni Solari compresi. E vuole essere adorato, ubbidito, esaltato, osannato…

Ma non dobbiamo disgiungerLo da Adoniesis! Dobbiamo vederLo in Adoniesis! E non dobbiamo disgiungerLo da Gesù di Nazareth! Dobbiamo vederLo in Gesù di Nazareth! Perché lo Spirito Santo è invisibile, impalpabile, e si manifesta attraverso tutto e tutti, scegliendo i Suoi strumenti manifestativi e palesando la Sua reale identità, cioè dicendolo, affermandolo, facendo sapere chi realmente È.

Dal momento in cui un Essere, uno Spirito Individuale, ha realizzato lo Spirito Santo ed è stato scelto dallo Spirito Santo per servire come Suo strumento, si unifica a Lui, diventa un tutt’uno con Lui: la vecchia personalità non esiste più come realtà a se stante, ma da quel momento in avanti esisterà per sempre come espressione cosciente dello Spirito Santo.

Gesù Nazareno ha vissuto questa compenetrazione, questa fusione con lo Spirito Santo e da quel momento per noi tutti della Confederazione Egli stesso È lo Spirito Santo.

Questo concetto è ciò che gli Extraterrestri hanno realizzato e questo è ciò che vi debbo trasmettere.

In questo momento nel Cosmo (150 mila miliardi di Galassie) non esistono altre Entità Individuali che siano tutt’uno con lo Spirito Santo: l’unico, per quanto risulti alla Confederazione, è Gesù di Nazareth. Però quando guardiamo le Stelle noi vediamo lo Spirito Santo! Mentre quando viene un Arcangelo e dice: “Io vengo nel Nome di Dio”, dobbiamo ascoltarlo, sì, ma non è Lui, non è lo Spirito Santo Creatore.

L’unico al di sopra della Legge è Colui che ha creato la Legge: lo Spirito Santo. Perciò, se vuole, Egli può anche personificare un Essere della Prima Dimensione. Niente e nessuno può impedirglielo.

Facciamo una puntualizzazione: gli Extraterrestri mi hanno detto che esistono altri Gesù di Nazareth nell’Universo, ma non li conosciamo; cioè esistono altri Esseri che sono compenetrati dallo Spirito Santo e ne rappresentano una forma espressiva, ma per noi in questo momento non è importante conoscere chi siano. Ad ogni modo si tratta di una realtà estremamente rara. Per farmi capire la rarità dell’Incarnazione dello Spirito Santo, i Fratelli della Luce mi hanno detto questa frase:

“È come la perla più rara, più grande e più bella di tutte, unica in tutto l’Oceano Pacifico”

…eppure di perle ce ne sono tantissime nelle conchiglie, bellissime, ed è già molto difficile trovarne, ma una sola è la più grande di tutte. Gli abitanti della Terra hanno ricevuto una Grazia incommensurabile per il fatto che (senza neanche il bisogno di cercare) questa conchiglia si sia aperta ed abbia mostrato la perla più rara dell’Universo intero!

Quando il Creatore si rivela alla creatura è la cosa più meravigliosa che possa accadere nella Creazione.

Fino alla manifestazione di Gesù-Cristo su questa Terra il Creatore non si era mai pienamente rivelato.

Anche gli antichi Profeti obbedivano ad un Dio invisibile, o comunque inarrivabile, invece in Gesù Dio si è fatto uomo, si è svelato.

 
*   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *
“DIO SI AUTODETERMINA, SI AUTODEFINISCE E SI AUTOMANIFESTA”…

DOMANDA: Mi sembra di aver capito che nei Vangeli l’appellativo “Spirito Santo” viene utilizzato anche per definire altri casi di Personificazione e non solo ed esclusivamente quando si tratta del Dio-Unico…

RISPOSTA: Sì, nei Vangeli a volte viene definito “Spirito Santo” anche un Angelo, ecc… “Quando però verrà lo Spirito di Verità, egli vi guiderà alla Verità tutta intera…”. E siccome il Consolatore è venuto e ci ha parlato, ora sappiamo che, ad esempio, durante la Pentecoste gli Apostoli sono stati compenetrati dai Cherubini, cioè dai cosiddetti “Mutanti”, che sono Arcangeli della Quinta Dimensione.

DOMANDA: Per quanto riguarda il Logos Solare, noi sapevamo che il Padre Giove Adonay ha lasciato la reggenza del Sistema Solare al Figlio Cristo, l’attuale Sole. È corretto?

RISPOSTA: È corretto, ma si tratta di una spiegazione infantile e simbolica, simile a quella di Adamo ed Eva, utile a farci capire le cose in modo schematico per aiutarci a crescere. Oggi sappiamo che Adonay e Cristo sono la stessa Persona: “Io e il Padre siamo una cosa sola”. Questo per ora ci deve bastare.

DOMANDA: E quando parliamo dell’Unigenito a chi ci riferiamo?

RISPOSTA: Quando parliamo dell’Unigenito ci riferiamo al Figlio Cristo in Gesù di Nazareth. E questo lo sapevamo già. Ma fino ad oggi trascuravamo lo Spirito Santo, perché fino ad oggi non eravamo in grado di capire. Oggi sappiamo che il Cristo possiede lo Spirito Santo ed è posseduto dallo Spirito Santo, perciò Cristo è Tutto: è la Trinità Creante ed è anche la stessa Creazione.

Fino ad ora sapevamo che il Padre Adonay/Adoniesis ha generato Cristo come Figlio Unigenito.
Oggi sappiamo che è lo Spirito Santo ad aver generato Adonay/Adoniesis e Cristo nello stesso tempo.

E quindi si compiace in Gesù. Secondo la Teologia Cattolica, alla luce di questa Rivelazione, anche se non è perfettamente corretto potremmo dire che Cristo è Padre, Figlio e Spirito Santo nello stesso tempo.

DOMANDA: Quindi Cristo e Adonay sono la stessa cosa…

RISPOSTA: Ma c’è di più: c’è lo Spirito Santo che è al di sopra di Cristo e di Adonay.

DOMANDA: Sapevamo che i Padri, i Geni Solari, contengono in sé lo Spirito Santo…

RISPOSTA: Sì… e contengono il Figlio in sé. Possono generare un Figlio Unigenito direttamente.

Ma quando parliamo di Cristo stiamo parlando di qualcosa che è al di sopra anche dei Geni Solari:
l’Essere che ha compenetrato Gesù è Colui che sta alle origini della Creazione: la Causa della Creazione.

DOMANDA: Secondo la Scienza Spirituale Cosmica sappiamo che il Figlio Unigenito è l’espressione purissima del Genio Solare Padre, cioè dell’Elohim Archetipo, un Androgeno Creatore di Settima Dimensione, il quale genera il perfetto Figlio Unigenito di Sesta Dimensione, tramite sdoppiamento.

RISPOSTA: Sì, è così. Adesso però sappiamo che Cristo non è solo quello, ma è di più: è alle origini della Creazione. Gesù è il Figlio di Adonay/Adoniesis. Cristo è al di sopra di tutto, anche di Adoniesis. Fino ad ora non potevamo capire che Cristo è quello che ora stiamo dicendo, quindi, per aiutarci ad accettarlo come Divinità ci raccontavano che è il Figlio di Dio. Duemila anni fa inizialmente Gesù non poteva neanche dire che Lui era il Cristo perché non era venuto il tempo, allora diceva di essere un Profeta mandato da Dio. Poi ha dato il permesso di dire che è il Figlio di Dio. Oggi ha dato il permesso di dire che È Dio.

Gesù stesso, dunque, è stato cauto nel rivelare la sua identità duemila anni fa e a più riprese intimò ai discepoli di non dire a nessuno che egli era il Cristo, ma i discepoli non capivano. In séguito ha dato il permesso di dirlo e si è rivelato. Oggi si sta rivelando ancora: io, Giorgio, sono solo un Suo strumento che ha il compito di prepararvi a capire chi è veramente Colui che verrà: la Causa della Creazione, l’Immanente & Trascendente: Colui che è sia dentro che fuori la Sua Creazione; Colui che è sia attore che regista della grande Opera del continuo ed eterno divenire del Cosmo; Colui che è presente in ogni cosa e partecipa alla vita di ogni creatura e al contempo contiene tutte le creature essendo contemporaneamente Creatore e Creazione, fuori dallo Spazio e dal Tempo, artefice dello Spazio e del Tempo, e dentro lo Spazio e il Tempo. Il Tutto dentro e fuori dal Tutto. L’Onnicreante, Onnisciente, Onnipotente, Onnipresente, Onnipossente Causa di se stesso e del Suo eterno divenire: il mai-generato Generante, l’Increato Creatore.

Per questo, quando Gesù-Cristo dopo il tramonto osservava il firmamento stava contemplando se stesso.

DOMANDA: Perciò le parole di Giordano Bruno:

“TUTTO IN TUTTO, E TUTTO IN QUALSIVOGLIA PARTE” si riferiscono a Cristo?

RISPOSTA: Sì… allo Spirito Santo.

DOMANDA: Alla luce di tutto quello che ci hai spiegato oggi, puoi dirci cosa avviene nei momenti in cui tu parli nel Nome di Cristo? Sia a livello pubblico sia a livello personale ed intimo, che significato assume il tuo pensiero espresso con la formula “Nel Nome di Cristo”?

RISPOSTA: Quando io mi rivolgo a qualcuno nel Nome di Cristo, significa che da Cristo ho ricevuto il permesso di coinvolgere quello Spirito per reindirizzarlo da una strada sbagliata (che porterebbe infelicità, involuzione, staticità) e proiettarlo verso una strada evolutiva che lo porterà ad incontrare la Luce di Cristo. Quindi, nel momento in cui dico qualcosa nel Nome di Cristo è perché Cristo vuole modificare una scelta sbagliata e vuole spronare ad ascoltare la Voce dello Spirito che si trova nel cuore e non ascoltare la voce della materia che si trova nel cervello.

Non esistono cose impossibili per lo Spirito Santo.

Anche ciò che umanamente sembra impossibile compiere, se Cristo è dalla nostra parte tutto diventa possibile, avendo Fede. E se con Cristo dalla nostra parte non riusciamo a compiere qualcosa, è perché non abbiamo avuto Fede.

Se abbiamo Fede in Cristo riusciamo a spostare anche una montagna
perché Cristo (in quanto Spirito Santo) È la montagna!

Scientificamente, come si fa a spostare una montagna? Con la Telecinesi. E come si fa ad utilizzare il potere della Telecinesi con il nostro cervello? Attraverso l’Intelligenza Onnicreante (Spirito Santo) che risiede in tutti i Soli (e in tutta la Creazione) e che sposta le cose col Pensiero, agisce tramite la Forza del Pensiero. Quindi per spostare le montagne basta entrare in sintonia con l’Intelligenza Onnicreante, con lo Spirito Santo, con Cristo. Se non riusciamo ad attivare questa sintonia è perché non abbiamo Fede. Ovviamente dev’essere Cristo a chiederti di spostare le montagne! Non devi agire per egoismo.

«Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso:

“Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe.» [ Lc. 17,6 ]

«In verità vi dico: se avrete fede pari a un granellino di senapa, potrete dire a questo monte:

“Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e niente vi sarà impossibile.» [ Mt. 17, 20 ]

[ Anche l’uomo-Gesù disse:

“Non è forse scritto nella vostra Legge: Io ho detto: voi siete Dèi?…”,

E infatti nella Torah, al Salmo 82:6 sta scritto:

“Io ho detto: «Voi siete Dèi, siete tutti figli dell'Altissimo…»” – N.d.T. ]

“Chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi…” [ Gv. 14, 12 ]

 

*   *   *

La cosa più importante per noi tutti, oggi, è prendere coscienza della nostra identità.

“Voi siete Dèi e farete cose più grandi di me”… F…

Perché la cosa più grande, ciò che dà gioia infinita a Cristo, allo Spirito Santo,

è che noi prendiamo coscienza della nostra eternità.

Quando noi prenderemo coscienza della nostra eternità, Lui diventerà nostro Figlio, nostro Fratello, nostro Amico, nostro Simile. E quindi noi ameremo come Lui ama. Questo è il segreto.

Quindi la nostra mèta deve essere la Conoscenza, il Sapere.

Il Sapere giace nella Filosofia.

Tutto nasce da lì.

Dio non ha creato con il martello e lo scalpello o con i robot.

Dio ha creato con il Pensiero.

E il Pensiero è la Filosofia.

E la Filosofia è la Gnosi.

La Conoscenza ci renderà simili a POIMANDRES.

E allora potremo dire: “IO SONO”

 Giorgio B.

Marco )+( Marsili
18 Gennaio 2017

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140