Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

dalcieloallaterra

 

SETUN SHENAR COMUNICA:
QUANDO IL VERBO DELLA LUCE DIVINA SI FA PAROLA UMANA ECCO CHE NOI SCENDIAMO IN MEZZO A VOI. QUESTO PROCESSO SI CHIAMA PERSONIFICAZIONE. È COSÌ CHE SPESSO CONTATTIAMO E DIALOGHIAMO CON I NOSTRI OPERATORI SULLA TERRA, TRA QUESTI, COME GIÁ SAPETE, IL NOSTRO AMICO E FRATELLO DELLA LUCE GIORGIO BONGIOVANNI PORTANTE I SEGNI DELLA DIVINA PASSIONE DI GESÚ CRISTO, NOSTRO E VOSTRO DIVINO SIGNORE.
LEGGETE!
LEGGETE, MEDITATE E DEDUCETE GLI INSEGNAMENTI CHE NOI, ESSERI DI LUCE, SUO TRAMITE, ABBIAMO ESPRESSO E CHE LA NOSTRA SORELLA NELLA LUCE SONIA ALEA RIPORTA INTEGRALMENTE NELLE PAGINE ALLEGATE. SONO GLI INSEGNAMENTI CHE, ATTRAVERSO LA BOCCA DI GIORGIO BONGIOVANNI, NOI VI TRASMETTIAMO E CHE LA FRESCHEZZA E IL PROFUMO DELLA POESIA DI SONIA ALEA NON INQUINANO.
LA PACE SIA CON VOI!
BUONA LETTURA CARI FRATELLI DELLA TERRA.


VOSTRO SETUN SHENAR
TRAMITE GIORGIO BONGIOVANNI
STIGMATIZZATO

Montevideo (Uruguay)
29 Ottobre 2008
 

IL MERAVIGLIOSO CAMMINO DELL'EVOLUZIONE DELLO SPIRITO

Evoluzione. Quale grande e profondo significato racchiude in se questa parola. Progresso ... sviluppo ... emancipazione ... cambiamento ... mutamento ... crescita ... movimento ... spirale ... questo il suo significato nel vocabolario e potremo continuare ... perdita della densità materiale ... innalzare ... trasfigurare ... spiritualizzare ... sublimare ... raggiungere pace ... serenità ...  vera felicità.
L'evoluzione è prerogativa di tutti gli esseri creati, è prerogativa della Vita stessa che nel costante divenire in un continuo dinamismo crea, trasforma, muta, in uno stato di continuo perfezionamento, in una pulsione d'amore che spinge verso l'equilibrio e l'armonia le forme e le sostanze riportando gli spiriti coscienti alla propria origine divina.
Evoluzione che può essere percorsa lentamente lasciandosi trasportare dai flussi e riflussi della Vita governata dalla Suprema Legge di causa-effetto, in un continuo alternarsi di azione-reazione incosciente ma imprescindibile in un percorso lento e doloroso dove si alternano dolore-gioia, oscurità-luce.
O Evoluzione che può essere percorsa con coscienza ponendo in atto le cause positive alle quali seguiranno gli effetti desiderati con uno stato di coscienza e consapevolezza tali da permettere una sempre maggiore conoscenza dei misteri della vita e della creazione e una rapida evoluzione. Come in una scuola, quindi, dove ogni anno occorre applicarsi alle materie per poter essere idonei a frequentare l'anno seguente.
I maestri spirituali inviati dal Cielo sulla Terra hanno insegnato nel corso dei secoli all'uomo le materie necessarie per poter ricevere il diploma, i risultati saranno resi noti il giorno del Giudizio finale, quando si manifesterà sulla terra il primo ministro, Gesù Cristo, che sta a capo non solo degli insegnanti ma dei presidi di tutte le scuole e di tutte le facoltà del pianeta. Duemila anni fa Egli è sceso in mezzo a noi mettendosi addirittura a disposizione dei suoi alunni del pianeta Terra, istituendo una nuova scuola che non aboliva quella degli altri docenti ma che la confermava affinando però gli insegnamenti in regole nuove e rivoluzionarie che assicurano una via molto più rapida per raggiungere l'obiettivo, che è appunto l'Evoluzione. “Ama il prossimo tuo come te stesso ... non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te” ... da duemila anni ad oggi i suoi diretti strumenti hanno portato il Suo insegnamento nel mondo, un insegnamento basato, sì, sull'amore ma non sull'amore debole, su quello vero, quello che si fonda sui valori della Verità, della Giustizia, dell'Amore e della Pace, quello che non ha paura di guardare da che parte sta il male e di denunciarlo. Oggi, Giorgio Bongiovanni, un Suo diretto messaggero che porta i segni della divina Croce è stato nuovamente inviato tra gli insegnanti per illuminare il percorso dell'ultimo anno di scuola superiore al termine del quale saremo sottoposti ad esame per poter ricevere il diploma e così l'accesso alle scuole universitarie della quarta dimensione.
Il nostro cammino quindi non può essere lasciato a se stesso, non possiamo vivere di rendita, se non ci applichiamo allo studio profondo delle materie, che sono i Valori Cristici da acquisire, non possiamo farcela. Ecco che dobbiamo quindi studiare attentamente e profondamente ciò che il nostro Supremo insegnante, il Cristo, ci ha trasmesso. Insegnamenti che attraverso i Suoi messaggi e quelli dei Suoi Angeli ci giungono continuamente. Dobbiamo esercitare ciò che studiamo apprendendo nuove virtù e facendole divenire nostre. Se non so essere sufficientemente umile con il mio prossimo, ad esempio, mi applico ogni giorno per colmare questa lacuna perchè devo recuperare la materia insufficiente e così via per tutte le inclinazioni che non rispecchiano l'Esempio del Maestro dei Maestri e dei Suoi messaggeri-insegnanti.
Non diamo per scontato mai niente e ogni giorno quando il nostro Padre glorioso Adonay che risplende alto nel cielo ci saluta per darci la buonanotte riflettiamo su quanto ancora abbiamo da imparare e su che cosa domani dobbiamo, all'interno di noi stessi, lavorare, che cosa dobbiamo migliorare, che cosa dobbiamo cambiare.
L'elezione che ci darà la conquista a vivere in una nuova era di Pace, Amore e Giustizia non ci verrà offerta su un piatto d'argento, è qualcosa che dobbiamo veramente volere, desiderare, qualcosa che ci dobbiamo conquistare lavorando su noi stessi per ottenerlo. Forza di volontà quindi, Fede, una buona e costante autocritica e applicarsi allo studio e alla realizzazione dei Valori durante il nostro lavoro quotidiano per la necessaria sussistenza della propria famiglia e durante il sostegno concreto alla Giusta Causa che abbiamo deciso di appoggiare, condividere, servire facendola divenire nostra.
“Ora et labora” diceva San Benedetto. Prega e lavora. Un grande insegnamento che oggi attraverso lo stigmatizzato Giorgio Bongiovanni ci viene nuovamente sottolineato ampliando la sua importanza. In questo tempo è indispensabile, infatti, sì, pregare o meditare ma mentre siamo impegnati a lavorare per il Cristo. Prega mentre lavori, quindi, e che cosa è la preghiera se non analizzare se stessi per cambiare, per migliorarsi, parlando con il “Cielo”, ringraziando e chiedendo aiuto al Cristo?
Buono studio allora e buon lavoro a tutti!

Tutto ciò che viene riportato dalle parole pronunciate in conferenze, trasmissioni o lezioni spirituali di Giorgio Bongiovanni sono preziose perle da assimilare profondamente e far divenire nostre. Sono gli insegnamenti del Cristo Gesù che ci vengono spiegati e mostrati con l'esempio della sua vita. “... Il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto” (Giovanni cap. 14 vers. 26).

Buona lettura allora cari fratelli e sorelle. Vi lascio all'espressione del Verbo che si fa parola manifestando nella semplicità degli esempi, nella semplicità della sua vita la grandezza di un Cielo tanto vicino a noi che ci indica il cammino, illuminandoci la strada.

Un’estate vissuta in Italia quella di Giorgio Bongiovanni tra l'amore e l'affetto della sua preziosa  famiglia, dei suoi figli, che si allarga fino a racchiudere tutti i carissimi fratelli dell'arca e delle arche di tutto il Paese. Conferenze pubbliche ed importantissimi incontri, dei quali sono già state riportate le notizie e i particolari nelle varie cronache precedentemente inviate, sono state protagoniste dell'estate appena trascorsa, insieme ad altri intensi momenti, alcuni dei quali di seguito riporto, ed alle tante lezioni spirituali che ogni volta rinvigoriscono i nostri spiriti rinfrescandoli in una cascata d'acqua limpida e fresca.

... La visita del nostro caro Juan Alberto Rambaldo e della dolcissima Vanesa De Huertos, figlia della nostra cara Carmen e sorella gemella di Georgina che purtroppo ha dovuto permanere per motivi di lavoro a Rosario, e la loro permanenza di circa venti giorni con noi in Italia è stata una occasione speciale per vivere intensi e piacevoli momenti indimenticabili con il profumo di tutti i nostri amati fratelli del Latino America che attraverso di loro giungeva al cuore di Giorgio e di tutti noi ... E un sacro momento vissuto insieme nella nostra arca di Sant'Elpidio a Mare che ha commosso i nostri cuori. La natura rigogliosa esprimeva il battito della vita nel fruscio delle foglie degli alberi, mosse dalla leggera brezza, mentre il Padre Sole benediva un rito molto speciale impartito per la prima volta dal nostro amato Maestro Gesù Cristo, quello della Santa Comunione.  Un semplice tavolo, una tovaglia bianca, un mazzo di gigli bianchi simbolo di purezza, un calice di cristallo colmo di vino rosso e il pane, frutti della Solare Eucaristia. Giorgio, con le sue mani sante, benedice il pane e il vino che vengono distribuiti a Lorenzo e Sofia, figli dei nostri cari fratelli Maria e Giordano che con grande devozione avevano chiesto questa cerimonia dopo quella già celebrata nella chiesa cattolica qualche mese prima. L'emozione racchiude la coscienza del profondo valore della cerimonia ... ricevere il corpo di Cristo dalle mani di un Suo diretto strumento ... tutti i nostri bambini con i loro sorrisi e con la loro limpida purezza fanno da corona intorno ai bellissimi Sofia e Lorenzo e attorno a loro, in segno di protezione, i genitori e tutti i fratelli dell'arca ... il sacro pane e il sacro vino vengono offerti ai piccoli dalle mani avvolte con i bianchi guanti che coprono i segni permanenti delle sacre stigmate, i bambini lo ricevono con la semplicità e la purezza degli Angeli quali sono ... “... Lasciate che  i bambini vengano a me perchè di essi è il regno dei Cieli” disse il Maestro ...  sento risuonare nell'aria l'autorità e la passione d'amore di quelle sublimi parole ... la voce di Giorgio si unisce all'armonia della natura e del Padre Adonay che dall'alto presenzia alla cerimonia “La comunione, carissimi Sofia e Lorenzo, significa far entrare il Cristo dentro di voi, vivere la vita seguendo i suoi insegnamenti ... è una grande gioia ma anche una grande responsabilità alla quale dobbiamo tenere fede noi grandi e dovrete tenere fede anche voi quando sarete più grandi ... ”. Al momento sacro e intenso seguono gli abbracci, le lacrime, il dono dei carissimi Maria e Giordano, la torta per tutti. È un momento di festa. Una festa che viviamo tutti i giorni dentro il cuore perchè il Cielo è venuto a noi così vicino.
La viviamo in tutti i momenti vissuti accanto a Giorgio che inevitabilmente divengono momenti spirituali. Ma cosa significa spirituale? “Che consta unicamente di spirito e non di materia”, riporta il dizionario. Momenti quindi in cui si parla della vera essenza dell'uomo, della sua evoluzione.
Vi lascio a queste preziose gocce di spiritualità che Giorgio ci ha trasmesso, appunto, durante alcuni di questi profondi momenti, durante queste vere e proprie lezioni spirituali.

...................

Il cuore e il cervello.
L'uomo ha scoperto che gli impulsi partono dal cervello ma in realtà il cervello è uno specchio che riflette un'altra fonte che è quella genuina. Sarebbe come credere che la radio è  la fonte della trasmissione quando invece è semplicemente una radioricevente e trasmittente, la fonte quindi di ciò che viene trasmesso dal cervello è il cuore. La fonte è il cuore che riceve direttamente dallo spirito. Il cuore è lo strumento dello spirito da dove partono gli impulsi, i pensieri, le emozioni, la creatività. Il Santo, il mistico non legge infatti il pensiero dell'uomo che può essere inquinato ma il cuore. Padre Pio aveva il potere di leggere tanti cuori ma  solo il Cristo può leggere tutti i cuori, chiunque altro non reggerebbe questo peso, anche perchè dovrebbe avere il potere della giustizia per farlo.
Il cervello, essendo una macchina, riceve continuamente onde pensiero dall'interno della persona e dall'esterno di essa, quindi anche pensieri che non sono i suoi, ecco perchè a volte ci arrivano nella mente brutti pensieri che non riconosciamo come i nostri. La nostra mente quindi è bombardata da miliardi di pensieri che camminano ma l'uomo ha la facoltà di controllarli perchè ha una coscienza.

Anche chi serve il male crede di stare dalla parte del bene.
A volte succede che lo spirito durante il percorso delle proprie esperienze viene tentato da altri spiriti e condizionato da vibrazioni non positive, assorbendo quelle tentazioni diviene uno spirito negativo. Questa negatività dallo spirito viene trasmessa al cuore e poi al cervello per divenire poi azione. L'errore che sta facendo l'uomo in questo tempo non è dovuto al fatto che deve sperimentare il male per capire che cosa è, perchè questo lo ha già sperimentato da secoli, lo spirito dell'uomo viene attaccato dalle forze negative diaboliche facendosi condizionare, quindi queste forze diaboliche materiali condizionano lo spirito che accetta di sposarsi con questi valori. E' lo spirito che agisce, quindi, non il cervello. Molto spesso lo spirito viene ingannato dalla convinzione di essere nel giusto nella sua azione o addirittura di avere un mandato divino, se è credente, o che è necessario per l'umanità, se è ateo. Da Hitler a Stalin, a Bush, a Berlusconi, a Riina.
Nessun essere umano che serve le forze negative è convinto di essere dalla parte del male a meno che non sia uno squilibrato mentale. Tutti i più grandi uomini sanguinari sono convinti che hanno un mandato divino. I grandi capi mafia, i grandi dittatori non dicono mai di servire il male e loro in questo ci credono. Lo stesso Bush afferma di lottare per volontà di Dio, per sterminare i terroristi, il male.  Anche Putin è convinto di servire il bene, anche Provenzano, pensano di servire Dio ma in realtà stanno servendo il maligno. Si fanno ingannare, e a loro piace essere ingannati. Si tratta di convincersi di essere nel bene per ragioni di potere. So che sto uccidendo, sottomettendo, dominando le persone, però, siccome devo giustificare me stesso, perchè il bene è insito nell'uomo e quindi la mia coscienza si può ribellare a me stesso, mi giustifico e qui subentra la tentazione maligna. “Ma io sto servendo una causa” si giustificano. Berlusconi dice: “Ma io sono stato eletto dal popolo italiano”, Bush dice: “Ma io devo salvare gli Stati Uniti dal terrorismo”, il dittatore africano dice: “Ma qui ci sono quelli che vogliono conquistare la mia nazione”, ognuno si giustifica con una causa apparentemente giusta ma in realtà stanno tutti dalla parte sbagliata, stanno servendo il male. Questo è il grande inganno.

Le forze del bene e le forze del male.
Ci sono le forze del bene e le forze del male. Dipende da come ti predisponi e qual'è la tua disponibilità. C'è il Cristo che ti chiama ma c'è anche il diavolo che ti chiama. Sei tu che scegli da che parte stare. L'offerta è data a tutti, la stessa medesima offerta. Il male ha origini all'interno dell'uomo. L'uomo infatti nasce mezzo angelo e mezzo demone e poi sceglie la strada che vuole percorrere. L'intelligenza Divina  ti concede le due parti appunto perchè devi conoscere. Se tu vuoi sperimentare il male e praticare il bene ti è concesso ma se vuoi sperimentare il male e praticare il male ti è concesso fino ad un certo punto, dopo torni indietro, c'è un limite, non vai avanti e regredisci facendo la morte seconda. Come fai a capire che adesso è sera se non conosci la notte e il giorno? Una volta che li hai conosciuti puoi scegliere se stare con il giorno o con la notte. Se scegli la notte ti prendi la responsabilità che vedi poco, sbatti la testa, hai freddo. Ma l'hai scelto tu.

Pensiamo a Gesù Cristo quando stiamo male.
Lo spirito per antonomasia nasce positivo, legato ai valori dell'amore, della pace, della fratellanza e della giustizia che sono i valori insiti nella stessa creazione. Quando lo Spirito si incarna viene imprigionato nella materia e viene ingannato ... quindi bisogna accontentarsi di ciò che siamo, di ciò che abbiamo, dobbiamo portare la nostra croce sopportando le nostre sofferenze perchè anche se siamo imprigionati, siamo liberi perchè abbiamo conosciuto un Signore che si chiama Gesù Cristo. Quando abbiamo sofferenze, depressioni, pensiamo a Lui e siamo già salvi. Diciamogli: “Signore aiutami, fammi continuare a fare ciò che sto facendo, fammi continuare a servirti”, solo per il fatto che lo abbiamo chiamato per Lui è un segno d'amore, di ravvedimento, e siccome Lui ha “il difetto” che non si toglierà mai che quando qualcuno lo chiama e chiede perdono lo perdona sempre, se vi è il vero pentimento, allora su questo potete stare tranquilli. Lui è fatto così.

Come fare per ricaricarsi.
Non fatevi attanagliare dalle cose materiali, pensate sempre alle cose spirituali e guardate i segni. Non state mai da soli ma sempre con i fratelli, siate concentrati, non fatevi tentare dalle situazioni rutinarie della vita materiale, sostenete, lavorate e lottate per una causa giusta e seguite i passi quotidiani di chi lotta per cambiare le cose.

Vuoi raggiungere il tuo stare bene? Vivere il vero significato della Vita.
Lo puoi raggiungere solo se sei cosciente di questo bene e per esserne cosciente devi avere un dato nella tua coscienza, nel tuo essere, che è imprescindibile, la conoscenza. La gnosi. Qual'è il destino dell'uomo? Conoscere. Nella sapienza, nella conoscenza tu acquisisci la libertà, la gioia, la felicità, sperimenti, crei, conosci, realizzi. Il fine dell'uomo è quello di esplorare l'universo. Man mano che ti evolvi nelle dimensioni, conosci l'universo e quando raggiungi la dimensione paradisiaca, la dimensione dalla quale provengono i miei amici extraterrestri, cominci a vivere il vero significato della vita, cominci ad esplorare l'universo con lo scopo unico di aiutare e non di conquistare altrimenti dopo due minuti il cosmo ti annienterebbe. I nostri fratelli delle stelle hanno seguito lo stesso percorso, una volta che hanno realizzato l'amore Cristico, la fratellanza universale, la creatività, la sintonia con la Vita e con Dio, hanno cominciato a viaggiare nell'universo aiutando le civiltà di altri pianeti, di altri sistemi solari nella loro evoluzione. Tutto il resto che viviamo prima è una scuola, l'anticamera dell'evoluzione, questo è il vero fine. Una volta che ti sei stabilizzato e ti sei posto in equilibrio, divieni cioè una cellula positiva cosciente, la vita ti da la possibilità di conoscere Se stessa ma per conoscerla prima devi conoscere tutti i misteri del tuo pianeta e quindi apprendere la comunicazione tra te e i regni inferiori, la comunicazione con gli animali, con le piante, ma prima di fare questo devi abbandonare la violenza, devi entrare in sintonia con te stesso e con la natura. Devi abbandonare la gelosia, l'odio, l'invidia, l'istinto del dominio, l'unica cosa che ti viene concessa è l'ambizione della conoscenza. Gli altri sentimenti devono essere di altruismo, se non sono altruistici il cosmo e la natura non ti vengono incontro, ti rifiutano, vi è il rigetto nei tuoi confronti. Infatti la società di questo pianeta è in rigetto rispetto al cosmo. Il cosmo ci rigetta, ci tiene rinchiusi nel nostro pianeta e questo fino a quando non svilupperemo il valore dell'altruismo e dell'amore, in quel momento ci sarà subito il risucchio da parte dell'universo. Avrete notato che quando andiamo nello spazio abbiamo sempre un sacco di problemi. Una volta, però, che sei divenuto una cellula positiva e che hai raggiunto la conoscenza massima del tuo pianeta, inizi a viaggiare nel cosmo, entri a far parte di una Confederazione che già esiste e inizi una esplorazione e una conoscenza che non finirà mai. È una esperienza bellissima che non vi potete immaginare.
Noi ancora qui siamo nel fango.

Non verrà permessa la distruzione della Terra.
Non verrà permessa la distruzione della Terra perchè nel nostro Sistema Solare è già accaduto un evento analogo nel passato, con la distruzione del pianeta chiamato Mallona, e tutto il Sistema sarebbe messo in serio pericolo. Ma vi è anche un’ altra motivazione che è quella che la Terra è l'anima gemella del Padre ed è quella che sta soffrendo di più, Lui non permetterà che Le venga fatto del male più di quanto i Suoi abitanti le stiano già facendo. Anche gli altri 12 pianeti sono Sue creature ma l'anima gemella è la Terra. Per questo Lui stesso è sceso sulla Terra, attraverso Suo Figlio e si è fatto crocifiggere, anziché annientarci. Lui soffre insieme alla sua sposa per amore nostro, per salvarci, come possiamo ripagare un amore così immenso? Ma nemmeno se ci reincarniamo duecento cinquanta miliardi di volte. Almeno siamo degni di servirlo! Comunque ricordate che alla fine la Giustizia si antepone all’Amore e quindi il Padre separerà il grano dalla gramigna. All’uomo non sarà permesso di distruggere il pianeta. Ricordate la storia di Sodoma e Gomorra.

Giocare in favore dell'azione o della meditazione.
... Intanto ti devi risvegliare, poi devi lavorare per gli altri, altrimenti non è un vero risveglio. Le invidie, le gelosie o altri sentimenti umani non positivi vengono superati con l'azione, possono essere superati anche con la meditazione o la preghiera ma l'azione contro la meditazione quattro a zero a favore dell'azione. Io ho fatto un sacco di partite e ho giocato a volte in favore dell'azione e altre volte in favore della meditazione o della preghiera, quando giocavo in favore della meditazione perdevo sempre, quando giocavo in favore dell'azione vincevo sempre, allora mi sono schierato in favore dell'azione e ho detto alla meditazione: senti tu perdi sempre non ci posso stare con te. Ogni tanto faccio una preghierina, medito, ma solo come allenamento, le partite però le gioco sempre con l'azione perchè guadagno in evoluzione, capisco più cose, l'invidia perde, l'egoismo sta indietro, quindi mi conviene mettere in pratica l'azione. Però cosa comporta l'azione? Che soffro di più. L'azione ti costa in sacrificio, in rinuncia di te stesso. Ecco perchè io raccomando sempre a tutti l'azione a favore della vita perchè è positiva per te prima ancora che per il prossimo. Altruismo e poco egoismo; niente egoismo è impossibile perchè siamo umani, quindi poco egoismo e molto altruismo. L'egoismo è un’ esigenza prettamente naturale dell'uomo che sperimenta la sua esistenza nella materia. Questo valore degenera quando comporta la sofferenza degli altri divenendo quindi negativo. Di questi sentimenti negativi si è ammalato l'uomo: follia, dominio, sete di potere, materialismo, nazionalismo, arroganza. Guardate tutti i potenti del mondo ce n'è forse uno altruista? Ce n'è uno umile? Se tutti i potenti della terra sono così significa che questo è il risultato dell'umanità perchè i governanti li abbiamo eletti noi. Se in Italia viene votato un personaggio che appoggia la cultura mafiosa che si chiama Berlusconi, ed il sessanta per cento degli italiani lo vota significa che il sessanta per cento degli italiani appartiene alla stessa cultura mafiosa. Nessuno mi può dire che non è vero. Tenetevelo stretto e prendetevi le conseguenze. Voi pensate che lui possa querelare coloro che lo accusano di ciò che dico? Non lo fa. E sapete perchè ? Perchè lui sa che in tribunale verrebbero tirate fuori le carte dei processi dove i giudici scrivono e provano che lui ha avuto a che fare con la mafia e i giornali parlerebbero dell'episodio.

L'anticristo al servizio di Dio e l'anticristo al servizio dell'uomo.
La maggior parte dei politici sono tutti impelagati con il potere anticristico, sono pochissimi i politici onesti e non hanno colore. Destra o sinistra non cambia niente. Berlusconi lavora a favore dell'anticristo, è una delle sue numerose braccia, ma anche il papa lo è, Bush no, non fa parte dell'anticristo, lui è un proiettore, fa parte dell'anticristo chi mette il dvd. Neanche Putin credo. Il presidente della Federal Reserve  serve l'anticristo, il presidente della comunità cristiana ebraica degli Stati Uniti che raccoglie tutti i fondi delle pensioni americane e che sta finanziando la guerra in Israele serve l'anticristo, con la convinzione che deve avvenire la battaglia di Armagheddon e che quindi deve essere sterminato il popolo ebreo per far arrivare il Messia, pensate che follia. Ajmadinejad è un altro proiettore come Bush, invece l'Ayatollah Khomeini è un'altra forza anticristica, però dovete sapere una cosa molto importante: c'è un anticristo che serve l'uomo e c'è un anticristo che serve Dio. Ci sono delle forze in campo che sono forze anticristiche, quindi lontane da noi ma che ubbidiscono alla volontà divina, ci sono altre forze invece che sfidano Dio e ubbidiscono alla volontà umana. Dovete capire questo concetto con chiarezza altrimenti non ci capirete niente e rimarrete schiavi delle ideologie politiche e religiose che vi porteranno fuori strada. Questo che vi ho detto mettetelo nello scenario mondiale e troverete le risposte.  Noi siamo con Cristo. Dobbiamo capire come stanno le cose per poterlo servire meglio. Noi dobbiamo capire gli strumenti che ci sono in campo. Chi serve chi. Questo Dio è onnipotente o no? Quindi anche Lui schiera delle forze in campo. Nell'apocalisse è spiegato benissimo questo concetto quando si parla del castigo di Dio. Il segreto di Fatima parla di un castigo che Dio manderà sulla Terra e si servirà di forze presenti nel pianeta. Abbiamo provocato un disquilibrio nel nostro pianeta a tutti i livelli, naturale, psichico, sociale, spirituale, umano, ambientale, energetico ecc. e secondo la Legge di causa-effetto chi ha creato questo caos deve essere annientato in ubbidienza alla Legge universale da una forza uguale e contraria, anche se ci minaccia attraverso una forza negativa. Dobbiamo quindi capire che questa forza in campo è un effetto della legge universale, causa-effetto, che si mette in atto automaticamente. Ora vediamo gli Stati Uniti e la Russia, l'impero d'occidente e l'impero d'oriente, che si scontrano, due sono quindi gli anticristi che si contrastano. Ma quello d'oriente è  l'effetto di una causa degenerativa squilibrata, egoistica, diabolica, materialista, scatenata dall'occidente, allora questo oriente si organizza, perchè è la forza di una legge cosmica che lo fa organizzare, volenti o nolenti, scontrandosi contro l'occidente. Quando avverrà questo scontro con una guerra nucleare, perchè avverrà, una mano divina interverrà dicendo: “Ora basta! La legge di causa-effetto è intervenuta, adesso fermo tutto e metto da parte gli enzimi positivi”. Quindi io che sono un messaggero di Dio devo capire come stanno le cose. Mi potrebbero dire che parteggio per Putin o per i Paesi orientali, ma non è assolutamente così, il mio compito è quello di continuare a predicare le parole del mio Maestro il Cristo ai russi, ai cinesi, agli americani, agli italiani e di risvegliare le anime e questo voglio continuare a fare. Però ai fratelli occidentali dico -Voi avete scatenato questo putiferio, non ve la dovete prendere né con la Russia, né con altri popoli, spiritualmente sto parlando, non sto parlando di politica, la causa di questa apocalisse è causa nostra, tutta occidentale. Io non ho mai sentito dire a Putin “Nel nome di Dio faremo pulizia”, a Bush l'ho sentito dire. Quindi dov'è l'anticristo e dov'è il Cristo. Quello è un ateo che usa il  nome di Cristo per ammazzare il prossimo quindi è più colpevole di quell'altro che è ateo e si dichiara per quello che è.  Il Presidente Bush si dichiara paladino della libertà quando invece è un assassino, terrorista, fascista, torturatore. L'oriente invece te lo dice chiaro ciò che è e ciò che vuole,  non ti inganna. Noi invece occidentali che diciamo di essere cristiani, paladini della libertà, diciamo -Vieni nel nostro paese che sei libero e invece ti arrestano se li guardi storti perchè puoi essere terrorista. Io sono andato in Russia venti volte e non mi hanno mai chiesto niente anzi mi portano le rose all'aereoporto. Vado negli Stati Uniti e perchè ho le stigmate, tre ore di controllo perchè devono capire che cosa ho. A me non piace nessuno dei due però devo dire che la Russia dimostra onore, coerenza, anche se i politici li detesto, però è un popolo che amo tantissimo, è anche un popolo che nessuno è mai riuscito a battere e quindi da un certo punto di vista umano è quello che mantiene ancora una speranza nel mondo perchè altrimenti eravamo già stati tutti schiacciati da questo impero malefico che ci vuole distruggere che è occidentale e non orientale. Non per questo penso che Putin sia santo o messaggero di Dio. Putin serve l'anticristo di Colui che ci mette alla prova. La Cina è quella che foraggia di soldi la Russia, ma militarmente la Russia può distruggere il mondo se vuole ed è stata sottovalutata fino ad ora. E' la stessa di cui parla nel terzo messaggio di Fatima la Madonna che dice “E Dio si servirà degli stati atei per castigare il mondo”, lo ha detto Lei, non io.

Il peccato originale.
Non esiste il peccato originale. Il serpente ha detto  a Eva “mangiati la mela” e lei l’ha mangiata. Questo è il peccato originale? Se questo è il peccato originale allora per me Dio è un vecchio buffone. Finiamola con queste sciocchezze! La verità è un’altra, come può essere un peccato, originale, se Dio ti ha creato uomo. C'è la disubbidienza. Questa è un’altra cosa. La storia di Adamo ed Eva è una storia vera ma occorre spiegare bene le cose alle persone perchè possano essere capite. Adamo ed Eva avevano disubbidito alle Leggi del Creatore, il serpente simboleggia la materia, se tu lo servi soffri, se tu lo vinci godi. Quello è il serpente. Il giardino dell'Eden sono i valori della verità ai quali non devi disubbidire se vuoi seguire la strada dell'evoluzione e stare in armonia con Dio e la Creazione.

Il risveglio delle anime in Italia.
C’è un grande risveglio di anime nel mondo, in Italia purtroppo questo risveglio non è gestito bene. La gente non sa dove andare, cosa fare, perchè vi è un grande business spirituale che io odio e perchè c'è una grande educazione spirituale, che non condivido, che si basa su poca azione e tanta meditazione Dobbiamo insegnare a noi stessi prima e poi ai nostri fratelli a darci più da fare sul pratico, a cercare poco il nostro io interiore e molto quello degli altri. Io mi premurerò di farlo nei prossimi tre anni e mezzo che opererò in tutta Italia risvegliando interiormente le anime e promuovendo iniziative concrete a favore della vita. Dobbiamo darci da fare, non abbiamo tanto tempo.

Extraterrestri negativi.
Non ci sono extraterrestri negativi che viaggiano nel cosmo. Esistono in altri mondi ma non hanno la capacità di viaggiare nello spazio oltre la velocità della luce. Ci sono esseri che possono venire sulla terra con il compito di distruggerci ma non per questo sono negativi, questa è un altra cosa, non l'hanno fatto con Sodoma e Gomorra? E perchè non lo possono fare con questa umanità che ha fatto centomila volte peggio di loro?

Perchè i segni arrivano a poche persone?
Perchè evidentemente questo Dio non vuole salvare tutti, vuole salvare solo alcuni. C'è qualche cosa che Dio non può fare nel mondo? Se volesse non potrebbe far piangere sangue in tutto il pianeta? E con un segnale così grande non si salverebbe il cinquanta per cento dell'umanità? Quindi la mia risposta è logica: si vede che Lui non è interessato a salvare tutti. Lui è interessato a salvare una qualità di persone che riesce con entusiasmo, con passione ad indagare, a cercare la verità, quindi Dio vuole salvare chi cerca la verità e non chi la vuole servita su un vassoio d'argento. Il segno è un richiamo per tutti ma se dovesse piovere sangue in piazza  San Pietro tutti si inginocchierebbero, imprenditori, negozianti, banchieri, politici, e quindi tutti si salverebbero invece si vede che a Lui non interessa salvare certe persone e allora fa piovere sangue in Colombia, nella foresta amazzonica, fa apparire la Madonna in un villaggio sperduto del Sud America e chi vuole sapere si interessi, si informi, cerchi, si risvegli e si salvi.
Quando vedrete che un segno celeste si manifesterà in tutto il mondo significa che è arrivato il giorno del giudizio e in quel momento dobbiamo iniziare a tremare. Perchè non sarà un segno per risvegliare ma per giudicare.

La reincarnazione e l'apertura delle due dimensioni.
Il criterio che usa lo spirito per scegliere il proprio corpo dipende dalla genetica spirituale che porta,  se la genetica è una genetica tridimensionale sceglierà un corpo fisico, se la genetica è astrale sceglierà un corpo energetico. Nel caso nostro dobbiamo scegliere dei corpi fisici. La scelta poi dipende dall'esperienza che vogliamo fare, se dobbiamo fare un’esperienza dove è necessario sperimentare il dolore sceglieremo dei corpi più deboli, se si tratta di un’esperienza dove è necessario sperimentare la forza o la violenza per capire, sceglieremo dei corpi forti. Dipende quindi dall'esperienza e dalla conoscenza che ha acquisito lo spirito nella sua evoluzione. Questa è un’incarnazione karmica dove di vita in vita sceglierò tutti i corpi, debole, forte, sano, malato, addirittura quando faccio degli errori gravi scelgo corpi malformati perchè voglio purificarmi rapidamente per scontare il karma cioè scelgo di soffrire per capire velocemente e successivamente proseguire la mia vita regolare. Noi ovviamente dobbiamo consolare, amare e aiutare questi spiriti che soffrono per agevolare e consolare quella esperienza di sofferenza e non lasciandoli a loro stessi, privandoli dell'amore come  alcune persone pensano e fanno “perchè” dicono “devono scontare il loro karma”, se facciamo così allora non abbiamo capito niente dell'Amore Cristico. Poi c'è l'incarnazione per missione ma questa è un altra cosa. Quando invece siamo nello spirito e non siamo incarnati ci troviamo in uno stadio dove vi è il valore emozionale, siamo quindi  nella dimensione spirituale che può essere piena di luce se nella precedente incarnazione abbiamo fatto un’esperienza positiva, semibuia se abbiamo fatto una incarnazione negativa. In ambo i casi dobbiamo aspettare il turno per poterci reincarnare, nel frattempo viviamo un processo di autocritica e di purificazione che può durare un anno, dieci anni, cento o mille anni. In questo stadio non sei comunque solo perchè ci sono tanti altri esseri che ti accompagnano, che si trovano nella tua stessa situazione ed esseri superiori che guidano il tuo spirito, sono i guardiani dello spirito. Quando Gesù Cristo giungerà in questa dimensione con potenza e gloria, avverrà l'apertura tra questa dimensione e l'altra, cioè tra la dimensione materiale e la dimensione spirituale della terza dimensione. I due mondi si apriranno a finestra grazie a questa presenza Cristica.

La donazione degli organi.
La donazione degli organi è un atto di generosità nobile e ammirevole che l'uomo fa, anche se a livello vibrazionale ed energetico non è positivo perchè non si conoscono i differenti livelli vibrazionali degli esseri compatibili gli uni con gli altri e per questo spesso vi è il rigetto. Ma a parte questo il problema più grave è che viene commesso un assassinio. Quando si esegue un trapianto d'organo in realtà si uccide una persona che è viva, è una menzogna quello che ci dicono che la persona è morta. Lo Stato dovrebbe quindi dire “Signori non sappiamo se la persona è morta se voi volete gli preleviamo gli organi” quante persone pensate che li donerebbero? Purtroppo ci sono interessi tanto alti da salvaguardare ... e quindi viene usata la menzogna sulla vita delle persone...

Lo stadio dell'uomo.
L'uomo porta ancora la clava sulle spalle e crede invece di sapere tante cose, mentre sa molto poco nonostante abbia avuto insigni e grandi maestri cosmici: Krishna, i Maestri Veda, Budda, Confucio, Zoroastro, gli antichi profeti e tanti altri messaggeri che si sono incarnati sulla terra nel corso dei millenni, il più grande tra tutti Gesù Cristo. L'uomo invece ancora oggi si dimena nel materialismo più sfrenato, nell'ignoranza e nell'arroganza di sapere quando invece non sa niente o molto poco. È come un bambino della prima classe elementare che fa il capriccioso e pensa di dare lezioni al docente universitario, questo è l'uomo.

La terra è un ospedale psichiatrico.
No, la terra non è un asilo ma un ospedale psichiatrico tra i più terribili dell'universo dove ci sono dei pazzi scatenati che dovrebbero portare il camice di forza.
L'asilo è un pianeta dove si sperimenta, uno spirito sbaglia ma poi capisce e va avanti, si apprende e si procede sempre. Qui invece stiamo sterminando tutto. I pazzi sono scappati dal manicomio, deliranti, folli, cinici ... non c'è amore in questo mondo per questo dobbiamo lottare per crearlo ... per trasmetterlo. Non riesco ad immaginare un mondo peggiore di questo, però, si, ci sono altri mondi che sono combinati male, ho qualche dubbio che possano essere peggiori del nostro. Trenta mila bambini muoiono di fame al giorno ... insomma spero proprio che non ce ne siano altri come questo.

In Atlantide.
Io sono sulla terra da 14 mila anni, non mi sono spostato mai. Non mi posso spostare. Perchè devo prima compiere questa missione. Sono sceso per la prima volta nell'Atlantide che si trovava nel centro dell'Atlantico, dalla parte di Cuba fino a dopo il Sud Africa e al centro dell'Atlantico di fronte a Salvador de Baia e dall'altra parte di fronte al Senegal, lì precisamente c'era l'isola di Poseidonia, la più bella, la capitale, dove c'era una base extraterrestre e dove c'erano degli iniziati. Era bellissima, una società straordinaria che poi si è fatta tentare dalla degenerazione. Sono stati costretti a distruggerla perchè avevano una scienza che poteva annientare il mondo. Non avevano la bomba atomica avevano la teleportazione che è molto peggio. Cioè potevano spostare gli oggetti come volevano, qualsiasi cosa, le montagne ecc, allora l'hanno dovuta distruggere con un asteroide. Un asteroide è caduto sulla terra “casualmente”. In quel tempo c'era anche Gesù. Io sono andato via  insieme al mio maestro che era mio fratello ed insieme ad altri, e siamo andati in altre parti del mondo, ci siamo reincarnati. E siamo rimasti qui nei millenni a cercare di spiegare ad una parte di umanità la verità cosmica. Mi riferisco a Giovanni l’Apostolo, Giovanni il Battista e Gesù, il quale in seguito sarà compenetrato dal Cristo.

Incarnarsi per missione.
Devi imparare dagli errori che hai fatto nelle diverse incarnazioni e poi sperimentare cose che non hai sperimentato quindi ti devi reincarnare fino a che non raggiungi la conoscenza. Quando hai raggiunto la conoscenza sei realizzato. A quel punto non sei più uno spirito che ha bisogno di reincarnasi ma entri a far parte di una dimensione angelica e vieni chiamato a svolgere delle missioni che possono essere intraprese anche attraverso la reincarnazione ma sei tu che vai per insegnare agli altri. Ovviamente in queste missioni tu continui ad acquisire conoscenza e continui ad evolverti perchè l'evoluzione non si ferma mai. In queste missioni in cui sei incarnato puoi essere cosciente o semicosciente Nel mio caso io sono cosciente ma sono privo di tutti i poteri che ho nell'altra dimensione, ne sono privato perchè avendoli farei cose che per ora non devo fare. Sono cosciente di chi sono e da dove vengo ma non mi fanno ricordare alcune conoscenze astrali. Mi ricordo in generale di tutto ma se mi chiedi qualcosa di specifico devo entrare nelle mie vite parallele e non sempre mi permettono di farlo. Da quando ho ricevuto le stigmate ricordo quasi tutto, Loro me lo hanno fatto ricordare  quando ho compiuto 33 anni nel 1996.

Esseri positivi o negativi.
Le esperienze di molte persone sono reali ma bisogna vedere da quale piano vengono, se dal piano positivo o negativo. Quando si tratta di extraterrestri non sono mai negativi ma se invece si tratta delle cosiddette entità spirituali allora dobbiamo capire se sono positive o negative perchè in questo piano si trova anche la parte negativa e diabolica. Le entità spirituali sono quelle che vivono sul piano dei disincarnati cioè i cosiddetti morti.

La chiesa cattolica.
La chiesa cattolica originariamente era la rappresentante di Cristo sulla terra, del suo messaggio e dei suoi insegnamenti. Oggi purtroppo però gli uomini che dirigono l'attuale chiesa sono contro lo stesso Cristo per questo io mi dissocio dagli uomini che siedono ai vertici del Vaticano. Servo la chiesa nei precetti, negli insegnamenti ma non la stragrande maggioranza degli uomini di chiesa, anzi sono il loro tormento perchè  ricordo loro le cose che non fanno e che dovrebbero fare, sono invece  un autentico innamorato e devoto di tutti quei veri sacerdoti che danno la vita per il Cristo e per il Suo messaggio e quindi per il prossimo. Io amo ad esempio tanto Don Luigi Ciotti, questo uomo sacerdote che da la vita nella lotta contro la mafia, questa è la vera chiesa.

La morte seconda.
L'uomo può regredire con la morte seconda al regno animale quando disubbidisce con perseveranza alla Legge Cosmica. É un’esperienza terribile, sei cosciente di essere stato uomo ma non puoi fare niente perchè sei rinchiuso in un corpo animale. Si chiama metempsicosi. Poiché però non esiste la dannazione eterna dopo milioni di anni puoi risalire l'evoluzione.

La legge di attrazione e di repulsione.
Se tu eserciti pensieri e azioni positive metti in atto la legge dell'attrazione, quelle anime, quegli animali, quelle piante, quell'aria, tutto ciò che è vita si avvicina a te con la stessa vibrazione che tu emetti ma esiste anche la legge di repulsione, mentre tu attrai quelle forze positive che sono in sintonia con te, attrai anche quei valori contrari che vogliono ostacolarti e vogliono annullarti affinchè loro possano prevalere su di te, questa è una legge dualistica che esiste finchè esisterà la materia poi sparirà.
Così come in questo momento ho qui davanti a me cento persone che io attraggo e dalle quali sono attratto, nello stesso momento ho altre cento persone fuori che mi odiano e con le quali io mi scontro energeticamente, viene messa in pratica la legge di repulsione. È uno scontro necessario nella materia. Vince chi è il più forte. Vinco io in questo caso perchè vince l'amore e la giustizia. Non nel senso materiale che potrei anche essere ucciso ma nel senso delle idee, vincono le idee giuste che alla fine prevarranno su quella repulsione. La legge dell'amore vince su quella dell'odio sempre.

Essere coscienti di ciò che siamo.
“Visto che noi siamo tutti piccoli” dice una giovane donna, “o grandi, dipende dai punti di vista” precisa Giorgio, “io penso che siamo tutti piccoli” continua la giovane donna, “no ti stai sbagliando, non ti faccio continuare perchè prima ti voglio dimostrare perchè ti stai sbagliando ... Siamo piccoli rispetto al punto di vista del Sole, però siamo anche grandissimi rispetto a una formica. Hai visto che sei anche grandissima non solo piccola?”. “E va bene, rispetto a una formica!” risponde la simpatica e dolce donna,“c'è l'hai con le formiche?” commenta Giorgio, “No, no, per carità” si scusa la giovane e Giorgio prosegue “le formiche sono esseri meravigliosi, vivi, e quando ti guardano mentre passano sotto la tua scarpa portandosi dietro la gobba il pezzettino di pane per l'inverno ti guardano e pensano -Siamo passate sotto la scarpa di Dio- ti vedono gigantesca e quando tu senza accorgertene le calpesti per loro è stato un castigo divino, pensano che se lo meritavano, che hanno fatto qualcosa di sbagliato. Tu non lo sai ma loro pensano così, ecco che sei quindi immensa!”. Allora la giovane donna riprende il discorso interrotto: “Visto che siamo tutti grandi e immensi”, ma Giorgio la interrompe ancora una volta: “rispetto dai punti di vista, perchè dal punto di vista cosmico sei piccolo ... insignificante ... !”e la donna riprende ancora il filo del discorso riuscendo a completare la domanda seguita dal sorriso divertito della platea che ascolta attentamente: “visto che siamo tutti relativamente piccoli/grandi cosa possiamo fare nel nostro piccolo/grande che sia, per aiutare gli altri o anche noi stessi nel frattempo, nella relatività che siamo?”.
“Essere coscienti di ciò che siamo e viverlo” risponde Giorgio “Semplicemente questo. Cosa siamo? Uomini, vita, felicità, amore, allegria, tante emozioni sono vive in noi ... basta metterle in equilibrio tutte e allora puoi vivere bene. Cosa possiamo fare? Aiutare a migliorarci. E quindi dare il nostro contributo a trasformare in positivo tutto ciò che sta accadendo in negativo. Siamo tutti chiamati a questo. E se rispondiamo male saremo eliminati, non andremo avanti, cioè non saremo felici, non faremo parte di una società migliore. Io credo in una società migliore, io credo che ci sarà un futuro migliore, una nuova era, si sente nell'aria. È nel senso delle cose, più mi accorgo che le cose stanno precipitando in modo inesorabile in una forma sfrenata e degenerata, più sono convinto che questo ci porterà a una nuova era di pace.

Una grande, dura, spietata e terribile selezione.
Quello che devi sapere è che chi erediterà questa nuova era di pace saranno i migliori, ci sarà una grande, dura, spietata e terribile selezione. Quindi se veramente nel tuo cuore c'è l'amore, la pace, la giustizia, se veramente tu aneli a questo passaggio devi rinunciare alla tua vita e conquistartelo, tu, tuo marito, i tuoi figli, i tuoi genitori, e per conquistarselo in questo tempo bisogna allenarsi come disperati, candidarsi affinchè poi l'allenatore ti possa scegliere per far parte di quella squadra vincente. La selezione sarà dura come quando viene fatta la selezione del coro di voci per bambini, tu sei il maestro e devi valutare le voci, c'è quello stonatino e quello intonato ma cosa puoi fare, non lo puoi mettere nel coro se ha una voce stonata e quindi anche se ti dispiace lo devi selezionare. Ci devi mettere quello che ha la voce chiara, forte. Ora, qui abbiamo il vantaggio che tutti sappiamo cantare e che tutti abbiamo la voce intonata però a molti di noi non piace cantare, non vogliamo cantare, quindi saremo selezionati. Per essere scelti dobbiamo cantare allenandoci dieci ore al giorno, quindi lavorare sodo. Ecco perchè prima dicevo della meditazione e della preghiera, sono favorevole ma sarà l'azione a candidare quei pochi uomini rimasti, al nuovo regno.

Scegliere un cammino purchè sia in favore della giustizia.
Rimboccati le maniche e datti da fare in qualsiasi cammino tu possa scegliere, anche un cammino umano purchè sia in favore della giustizia, nemmeno a favore della pace o dell'amore perchè non ci può essere né pace né amore se non c'è giustizia, può essere a favore dell'amore se c'è la giustizia, a favore della pace se c'è la giustizia. Altrimenti è meglio che non inizi neanche. Io non dico mai che è inutile quando una persona dona la sua vita per amore, non è mai inutile, però io sono un pacifista con la sete di giustizia, noi non otterremo mai niente se continuiamo a gridare pace e basta, noi otterremo risultati dalla vita se pretendiamo giustizia tra tutti gli uomini e allora qualche speranza per un mondo migliore ci sarà. Gesù Cristo è il personificatore della Giustizia, io mi affido a Lui, ma se voi mi volete seguire, dovete gridare giustizia con me, non servono a niente le marce della pace senza giustizia, io voglio giustizia e verità. Non servono a niente le parole belle e pacifiche se non ci sono inni alla giustizia perchè rimangono vuote, bisogna dire come stanno le cose, questa è la giustizia, dire la verità, quando uno dice la verità sta mettendo in pratica la giustizia. I veri missionari come Padre Zanotelli che ha aiutato i bambini poveri in Kenya grida come un pazzo reclamando giustizia, Don Luigi Ciotti che aiuta 2/3 mila drogati ogni giorno e poi grida giustizia, questi sono i missionari completi per me, missionari che non hanno paura di accusare la loro stessa istituzione denunciando l'ingiustizia e l'incoerenza. Se dobbiamo imitare il Cristo lo dobbiamo imitare come Lui voleva, non come ci fa comodo, non c'è solo il Cristo dell'amore c'è anche il Cristo della Giustizia, c'è il Cristo che prende le corde e sfascia il mercato del sinedrio nel tempio, c'è il Cristo che reclama Giustizia ai poveri, c'è il Cristo che è nemico dei potenti, non solo quello che sana i lebbrosi e i malati. Io voglio servire entrambe le facce del Cristo.

La tentazione.
Quando hai il sentore che il fine ultimo di ciò che ti sta accadendo è quello di distrarti, allontanarti dalla tua missione, quella è automaticamente e matematicamente una tentazione. L'uomo non è santo, le tentazioni sono allettanti, sai quante me ne arrivano? Da far accapponare la pelle e siccome a volte sono ingenuo non mi accorgo perchè mi fido degli altri ma se inizio ad avere il sospetto, solo il sospetto lontano che questo potrebbe distrarmi dalla mia missione, taglio subito, anche se è mio fratello, mio figlio, mia madre, mia moglie, ma questo lo puoi fare solo se sei un innamorato folle della verità. Non sono un super uomo e non sono privo di prove, conosco i miei limiti ma su una cosa mi sento insuperabile e intoccabile: la mia MISSIONE non si tocca. Chiunque possa pensare di scalfire quello che devo fare si può ritirare in partenza. Io proteggo la mia missione anche da me stesso. Comunque penso, con tutta la mia coscienza di non essere perfetto, di aver dato a Dio tutto quello che sono, che ero e che sarò. Quindi le tentazioni ritornano indietro però bisogna stare attenti, sempre in allerta e quando arriva dovete rispondere -Senti tentazione così come sei arrivata te ne puoi andare-. Un altra tentazione è quando vogliono dividervi tra fratelli. Anche se la proposta è allettante, anche se apparentemente la proposta è vera ma il fine è quello di dividervi,voi dovete rifiutarla. Invece se voi fratelli restate uniti nella tolleranza, nell'umiltà, nel perdono, nel capire che siamo umani e possiamo sbagliare, allora quella non è una tentazione ma una consolazione. Quando arriva un segno, una proposta, una persona, un essere, vi dovete chiedere perchè arriva, che cosa provoca la sua presenza, se ci da unione, se ci fa stare bene, se ci fa stare insieme è positiva, se invece ci divide l'uno con l'altro, ci separa e ci fa stancare e addirittura ci fa deludere, è arrivato per distruggerci, non per unirci. Vi faccio un esempio: arriva un proiettore, ci dobbiamo chiedere per cosa è arrivato. Se è arrivato perchè non avevamo il proiettore per far vedere i dischi volanti o il video di Giorgio, è arrivato con un proposito straordinario di far conoscere la verità, ma se poi ti fa dividere con i tuoi fratelli allora è stato uno strumento di divisione e il fine ultimo in realtà era negativo. Se invece il proiettore ve lo prendete e state uniti, meglio ancora. La tentazione che ci arriva in questa ultima fase viene con il preciso intento di dividerci, di allontanarci dalla verità e quando ci divide ci ha già allontanato dalla verità. Tu credi di essere nella verità ma in realtà non lo sei, se sei diviso dai fratelli. Non parlo di divisione fisica ovviamente ma spirituale, uno può trovarsi all'altro capo del mondo ma essere più unito degli altri. Non dimenticate mai che la nostra forza sta nell'unione. Come qui in questa arca, la nostra forza è stata sempre la nostra unione che ci ha fatto superare tutte le prove e vincere tutte le battaglie.

Il segno più grande: il Verbo che si fa parola.
Arriverà il giorno in cui non parlerò più. Approfittate di tutto quello che dico in questo tempo che parlo. Il Verbo Cristico che parla attraverso la parola o attraverso i messaggi è un segno grande e forte quanto il segno delle stigmate. É un grande segno di cui dovete approffittare sempre. Ci sarà un giorno che il Verbo tacerà. Se vi siete perduti quelle occasioni non avete capito il segno. Questo è un segno che non dovete sottovalutare, dovete strapparmi le parole dalla bocca, per questo vi dico sempre fatemi domande, perchè c'è qualcuno che vuole parlare attraverso di me. Ma io so, perchè mi è stato detto, che un giorno mi diranno di non parlare più e io, mio malgrado, dovrò ubbidire. Sarà un segno di ammonimento.
Voi, ascoltandomi, acquisite conoscenza e anche io attraverso me stesso la acquisisco, perchè io sono cosciente che non viene da me, non mi appartiene, assolutamente, quindi anche a me stesso piace ascoltare e apprendere, è una voce che viene dal di fuori, da un altra dimensione e che fa crescere anche me.

La coscienza di essere eterni.
Ora volevo salutarvi dicendovi che siete delle persone molto importanti, siete su una strada molto bella, avete fatto un sacrificio grande oggi fino a quest'ora ad ascoltarmi, a vivere insieme con noi questi momenti di armonia, fratellanza, pace, e credetemi sono cose che vi rimarranno per tutta la vita perchè presto non so se potremmo goderci tanti di questi momenti vista la situazione mondiale. La guerra ora è lontana ma non sarà sempre così. Continuate questa strada di profonda di ricerca, di capire bene come stanno le cose, oggi non avete perso tempo, avete guadagnato molto per voi stessi e quindi vi ringrazio anche perchè avete dato a me la possibilità di ricevere,  la vostra presenza è per me un segno di consolazione, di appoggio, a volte mi sento tanto disilluso invece vedere tanti di questi fratelli venuti anche da lontano in questo giorno di ferragosto è una consolazione, vi ringrazio con tutto il cuore. Spero di rivedervi presto. Vi voglio lasciare con una bella preghiera del Padre Nostro.
Ricordatevi sempre che nel momento in cui nella vostra vita prendete coscienza che siete eterni, che esiste l'eternità della vita e dello spirito, niente vi potrà fermare in questo cammino umano, niente. Pensateci un po', chiudete gli occhi e dite -Io sono eterno, non morirò mai- che cosa vi può fermare adesso? Questo vi volevo dire.
Abuna di bishemaya, itqaddash shemak, tete malkutak, tit'abed re'utak, kedi bi shemaya kan ba ar'a. Lajmana hab lana sekom yom beyoma, u shebok lana jobeina kedi af anajna shebakna lejeibina, weal ta'alna lenision, ela peshina min bisha.

Questi sono stati i discorsi pronunciati dalla “voce di uno che grida nel deserto”: Giorgio Bongiovanni.

Con tutta la mia devozione
Sonia Alea

Montevideo, (Uruguay) 
29 ottobre 2008

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140