Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
dalcieloallaterra

 

G8: INGANNO! TRADIMENTO! TRUFFA!

g8b

NOTIZIA: l’Aquila (Italia). Luglio 2009. Cronaca in mondovisione. G8. Riunione dei paesi più ricchi e potenti del mondo con la partecipazione della Cina e di altri 20 paesi tra Sudamerica e Asia.
Sorrisi, passerelle tra i terremotati. Promesse di disarmo nucleare tra Stati Uniti e Russia. Promesse di finanziamento in decine di miliardi di dollari per i paesi poveri, promesse di riduzione dei gas tossici per il medio ambiente, promesse di ricostruzione dei paesi terremotati, promesse di rapporti di vera amicizia tra i popoli con la benedizione del vaticano e del santo padre. Promesse e minacce all’Iran sul suo programma nucleare. Promesse di una soluzione all’eterno odio e conflitto tra arabi-palestinesi e israele. Promesse. Promesse. Promesse.


DAL CIELO ALLA TERRA

INGANNO! TRADIMENTO! TRUFFA! TRAGEDIA! BEFFA! COMPROMESSO! IPOCRISIA!
QUESTI SONO I VERI SENTIMENTI CHE HANNO PERVASO QUESTA ASSURDA E INUTILE RIUNIONE.
I CAPI DEL MONDO, VERI E PROPRI BURATTINI DEI DOMINATORI DEL PIANETA SANNO BENISSIMO CHE TUTTE LE PROMESSE CHE HANNO LANCIATO CADRANNO NEL NULLA.
UN MILIARDO DI ESSERI UMANI SOFFRE E MUORE DI FAME!  UNO OGNI TRE SECONDI DEL VOSTRO TEMPO. OLTRE TRENTA GUERRE INSANGUINANO IL VOSTRO MONDO. L’HABITAT DEL VOSTRO PIANETA È SATURO DI INQUINAMENTO E LA TERRA GEME DI DOLORE. UNA GUERRA NUCLEARE È PROSSIMA A SCATENARSI TRA VARI PAESI IN CONFLITTO TRA LORO. (PAKISTAN, INDIA, IRAN, ISRAELE, CINA-RUSSIA-ORIENTE, STATI UNITI-OCCIDENTE, ECC. ECC.)
SE NEI VOSTRI CUORI SI È SPENTO IL SENTIMENTO DELL’AMORE E DELLA FRATELLANZA, POSSA ALMENO IL SENTIMENTO DELLA VERGOGNA E DELLA COLPA INVADERE VIOLENTEMENTE I VOSTRI SPIRITI.
SIETE PERSONIFICATI DA UN CINICO, SADICO E SANGUINARIO DESIDERIO DI POSSESSO E DI  DOMINIO CHE SUSCITA NEI NOSTRI SPIRITI COMMISERAZIONE  E PENA.
CI SENTIAMO INDIGNATI E CHIEDIAMO PERDONO A DIO PER VOI CHE SIETE I NOSTRI FRATELLI, MALGRADO TUTTO! SI, I NOSTRI FRATELLI MALEDETTI ED ACCECATI DALL’ODIO PER SE STESSI, PER I  VOSTRI FRATELLI, PER I VOSTRI FIGLI, TUTTI APPARTENENTI ALLA FAMIGLIA UMANA DEL PIANETA TERRA.
I VOSTRI CUORI SONO DIVENTATI FREDDI E PALLIDI COME UNA STATUA DI MARMO, L’APATIA DELLE VOSTRE ESISTENZE INUTILI, IL VIOLENTO E SANGUINARIO ODIO PER VOI STESSI ED INFINE, GRAZIE A DIO, LA SETE DI GIUSTIZIA DEI BUONI E DEI GIUSTI, HANNO SUSCITATO NELL’INTELLIGENZA ONNICREANTE L’INDISPENSABILE VOLONTÀ DI INTERVENIRE E METTERE LE COSE AL GIUSTO POSTO, SEPARANDO IL GRANO DALLA GRAMIGNA.
LA STORIA DI SODOMA E GOMORRA, IL DILUVIO UNIVERSALE, LE PIAGHE D’EGITTO, LA SEPARAZIONE DEL MAR ROSSO, SANSONE E I FILISTEI,  LA DISTRUZIONE DI ATLANTIDE, LE FRUSTATE AI MERCANTI DEL TEMPIO DOVREBBERO SUSCITARE IN VOI IL RICORDO DELLA GIUSTIZIA DIVINA E QUINDI IL TIMORE DI DIO. MA VOI, VOI FRATELLI MALEDETTI DELLA TERRA, PER FORTUNA NON TUTTI, AVETE SFIDATO LA VOLONTÀ DEL CREATORE E QUINDI LA SUA SANTA IRA.
IL TEMPO VIENE!
IL TEMPO DI COLUI CHE MANTIENE LE SUE PROMESSE: L’ALTISSIMO ADONAY.
IL TEMPO NEL QUALE SARÀ RISTABILITA SULLA TERRA LA GIUSTIZIA UNIVERSALE, DOVE I MANSUETI, I GIUSTI, I PACIFICI, EREDITERANNO IL REGNO CHE IL PADRE CELESTE INSTAURERÀ SUL VOSTRO MONDO.
IL TEMPO DELLA SECONDA VENUTA DI CRISTO!
PACE!

DAL CIELO ALLA TERRA

Montevideo (Uruguay)
11 luglio 2009, ore 12:32
Giorgio Bongiovanni
Stigmatizzato
 
AFRICA, IL PICCOLO G8. GUERRE, FAME, DESERTIFICAZIONE, AIDS:
I DRAMMI DEL CONTINENTE DOVE VIVE UN MILIARDO DI PERSONE

Berlusconi promette i soldi che fino ad ora l’Italia non ha dato: ad agosto i 130 miliardi di dollari
UMBERTO DE GIOVANNANGELI

Africa dimenticata. Africa tradita. Il G8 delle parole illude quella culla dell’umanità dimenticata, sfruttata, insanguinata, alla quale la comunità internazionale, riunita all’Aquila, aveva promesso di dare risposte.
Una promessa tradita. Nel documento degli Otto sull’Africa «non c’è traccia di un piano di finanziamento di 60 miliardi di dollari che dovrebbero essere versati entro il 2001 per la cura e la ricerca delle principali malattie infettive e per il rafforzamento dei sistemi sanitari», denunciano le Ong impegnate in campo sanitario nel Sud del mondo. «Secondo la Banca Africana per lo Sviluppo, Paesi come la Repubblica Democratica del Congo ed il Kenya rischiano di esaurire nel giro di poche settimane le riserve estere per l’acquisto dei beni primari, necessari alla sopravvivenza di molti dei loro cittadini - rileva Salil Shetty, direttore della Campagna del Millennio delle Nazioni Unite - In questo stesso momento Paesi come Laos, Uganda, Senegal, Capo Verde e Sudan stanno tagliando i fondi destinati a combattere la povertà estrema. I fondi per allo sviluppo, compresi quelli per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio, potranno diminuire di circa 200 milioni di dollari a causa della crisi finanziaria globale. Oggi si stima che le persone ricadute nella povertà siano circa 50 milioni». «Considerato che i leader dei Paesi ricchi, negli ultimi anni, hanno versato 18 miliardi di dollari per salvare le istituzioni finanziarie - nove volte più di quanto abbiano dato in aiuti negli ultimi 49 anni - siamo convinti che trovare le risorse economiche necessarie sia solo una questione di volontà politica», conclude Salil Shetty. Una volontà che al summit dell’Aquila si è manifestata. A parole.
Fondi dimenticati. «Negli ultimi sei o sette G8, l’Africa è stata sempre al centro delle attenzioni, poi i vari Paesi non hanno quasi mai mantenuto le promesse. Il problema non è ripetere le belle parole, è far seguire i fatti», ricorda Romano Prodi, che dal settembre 2008 presiede il Gruppo di lavoro Onu-Unione Africana sulle missioni di peacekeeping in Africa. I Paesi del G8 avrebbero dovuto versare 25 miliardi di dollari all’anno di aiuti entro il 2010, l’Italia ha finora rispettato solo il 3% degli impegni presi. Ma Silvio Berlusconi promette che l’Italia verserà i 130 milioni di dollari del Global Fund per l’Africa «entro il prossimo mese» coprendo così il ritardo nei pagamenti delle quote. E ne aggiungerà altri 30 milioni di più. 
Promette il Cavaliere presidente del G8 delle promesse.
Intanto l’Africa soffre. Di fame (nell’Africa sub-sahariana 265 milioni soffrono la fame, rimarca l’ultimo rapporto della Fao).

L’Africa muore. Denuncia Save The Children: in Africa muoiono 1500 bambini sotto i cinque anni ogni 24 ore. Nell’Africa sub-sahariana muore il 43% dei bambini nati. Le cause principali sono disturbi neonatali, polmonite, malaria, diarrea, Aids e morbillo. L’Africa fa i conti con la piaga dell’Aids (22 milioni di sieropositivi solo nell’Africa sub-sahariana). L’Africa può morire. Anche di promesse non mantenute.
L'UNITA' 10 LUGLIO 2009

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139