Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

pennington-eschatus2aDAL CIELO ALLA TERRA


SETUN SHENAR E AREDOS COMUNICANO:

MESSAGGIO PER  I POTENTI DEL MONDO E I CITTADINI DELLA TERRA

I NOSTRI MAESTRI COSMICI, GLI ARCANGELI DI BIBLICA MEMORIA, CI HANNO PREGATO DI COMUNICARVI QUANTO SEGUE:
LA TERZA GUERRA MONDIALE È ALL'ORDINE DEL GIORNO NELL'AGENDA DEI PARTIGIANI DEL MALIGNO.
VI AVEVAMO AVVERTITI!
LA TERRIBILE E SPAVENTOSA CRISI AMBIENTALE, ECONOMICA, POLITICA, SOCIALE, ETICA E UMANA NELLA QUALE SI TROVA IL VOSTRO MONDO VI AVREBBE INESORABILMENTE PORTATO ALLA GUERRA TOTALE.
IL PROSSIMO ATTACCO MILITARE NEI CONFRONTI DELL'IRAN O DI UN’ALTRA NAZIONE SITUATA NELL'AREA MEDIORIENTALE SCATENERÀ LA SCINTILLA CHE VI PROIETTERÀ NELLA TERZA GUERRA MONDIALE CON PROBABILI BOMBARDAMENTI ATOMICI IN QUANTO ENTRAMBE LE FORZE CHE SI CONTRAPPONGONO POSSIEDONO ARSENALI NUCLEARI.  VOGLIAMO RICORDARE A TUTTI COMUNQUE CHE NOI IMPEDIREMO CHE LA FOLLIA UMANA POSSA DISTRUGGERE LA VOSTRA MADRE TERRA CON ARMI NUCLEARI.
L'ANTICRISTO CHE OGGI COMANDA IL MONDO HA GIÀ INIZIATO LA SUA OPERA DI INGANNO, DI DISSUASIONE E DI CONDIZIONAMENTO AI DANNI DI TUTTI I POPOLI DELLA TERRA.
LA REAZIONE DELLE FORZE DELLA NATURA CHE ACCOMPAGNANO GLI ANNUNCIATORI DELLA SECONDA VENUTA DI GESÙ CRISTO RISPONDONO CON FORZA E DETERMINAZIONE ALL'OPERA DEL FIGLIO DI SATANA.
PER ESSERE ESPLICITAMENTE CHIARI, ANCORA UNA VOLTA, VI RIPETIAMO CHE SATANA È UN’ENTITÀ CHE INTELLIGENTEMENTE PERSONIFICA O CONDIZIONA LA MENTE DEI POTENTI DELLA TERRA, CIOÈ DI COLORO CHE POSSIEDONO LE MAGGIORI RICCHEZZE DEL VOSTRO PIANETA. CONDIZIONA INOLTRE I CAPI DELLE MAGGIORI RELIGIONI DEL VOSTRO MONDO, I CAPI DELLE MAGGIORI ORGANIZZAZIONI CRIMINALI DELLA VOSTRA SOCIETÀ ED INFINE RIESCE AD INFILTRARSI PERSINO NEI MOVIMENTI SPIRITUALI ANIMATI DA SENTIMENTI CRISTICI. A COLORO CHE ADERISCONO A QUESTI ULTIMI RICORDIAMO DI STARE MOLTO ATTENTI, DI AVERE ACUTO DISCERNIMENTO E DI AVERE FEDE, CERTEZZA, CHE IL FIGLIO DI DIO MANTERRÀ LE SUE PROMESSE E CHE NOI “ALIENI” SIAMO LA SUA FORZA, LA SUA LEGIONE DI ANGELI CHE HA IL COMPITO DI PROTEGGERE I GIUSTI, GLI ASSETATI DI PACE E AMORE.
PREPARATEVI DUNQUE, PERCHÈ È VERO CHE LE PROFEZIE EVANGELICHE SI COMPIRANNO. SAPPIAMO QUANTO SIANO COLMI DI SOFFERENZA E DI DOLORE I CUORI E LE ANIME DEI GIUSTI. PER QUESTI VIVERE IN UNA SOCIETÀ DOVE PREVALGONO L'ODIO, LA VIOLENZA, IL CINISMO, LA CRUDELTÀ E LA FEROCIA SANGUINARIA È UN CALVARIO CONTINUO. A QUESTE ANIME NOI DESIDERIAMO TRASMETTERE TUTTA LA NOSTRA AMICIZIA E SOLIDARIETÀ, PROMETTENDO LORO E PER COLORO CHE AMANO, PROTEZIONE, SOSTEGNO, FORZA E AUTORITÀ SPIRITUALE. PER NOI ESSERI DI LUCE QUESTI  NOSTRI FRATELLI SONO LA  CERTEZZA DELL'INSTAURAZIONE DEL REGNO DI DIO SULLA TERRA E QUINDI SONO GUARDATI A VISTA. NESSUNO DEI DEMONI HA, NE AVRÀ, LA POSSIBILITÀ DI TOCCARE UNO SOLO DEI LORO CAPELLI, PERCHÈ ABBIAMO IL PERMESSO DALLA DIVINA GIUSTIZIA DI INTERVENIRE CON RAPPRESAGLIE DURISSIME E MORTALI CONTRO I LORO NEMICI.
QUESTO È QUANTO VOLEVAMO COMUNICARE E QUESTO ABBIAMO FATTO ANCORA UNA VOLTA CON UBBIDIENZA AI GENI COSMICI E CON AMORE PROFONDO PER LE VOSTRE ANIME.
ABBIATE LA NOSTRA PACE!

SETUN SHENAR E AREDOS SALUTANO CON AMORE

Palermo (Italia)
7 novembre 2011. Ore 13:06
Giorgio Bongiovanni
Stigmatizzato

24-02-07 Setun Shenar e Ithacar comunicano:

16-11-10 Pericolose svolte e scivoli catastrofici:

29-05-07 Apocalisse e numeri

NUCLEARE: IRAN; MEDVEDEV, ISRAELE USA RETORICA PERICOLOSA MINACCIA DI ATTACCO MILITARE PUÒ PORTARE A GRANDE GUERRA

BERLINO, 08 NOV - Dalla Germania, dove si trova in visita di Stato per l'inaugurazione del gasdotto North-stream, il presidente russo Dmitri Medvedev ha accusato Israele di utilizzare una “retorica pericolosa” nella contesa con l'Iran sul programma nucleare. “La minaccia di un attacco militare può portare a una grande guerra”, ha detto Medvedev. Ora è il tempo di tranquillizzare la situazione, “prendere aria e riattivare i colloqui”, ha aggiunto il presidente russo durante una conferenza stampa a Berlino con il suo omologo tedesco Christian Wulff. Mosca, ha ricordato Medvedev, ha sempre chiesto all'Iran di dimostrare il carattere pacifico del suo programma atomico: “Purtroppo non c'è stato nessun segnale in questa direzione”, ha concluso. (ANSA). YYT 08-NOV-11 12:14 NNN


NUCLEARE: IRAN; MINISTRO DIFESA, PRONTI QUALUNQUE MINACCIA

TEHERAN, 8 NOV - L'Iran è pronto a rispondere a qualunque minaccia di attacco. Lo ha detto il ministro della Difesa Ahmad Vahidi, citato dall'agenzia Isna, in merito alla possibilità di un attacco da parte di Israele. “Abbiamo detto più volte - ha ribadito - che le nostre capacità di difesa sono efficaci e aggiornate”. Vahidi ha sottolineato che le recenti minacce “sono per lo più propaganda mediatica”, spiegabili con “la debolezza dell'Occidente”.Queste sono infatti “l'ultimo rantolo” delle potenze che cercano il dominio, ma che sono anche minate - ha aggiunto citando gli Usa e Israele - da numerosi divisioni interne e movimenti di opposizione come quello anti-Wall street. Il ministro ha rivendicato il diritto dell'Iran a essere presente con la propria marina nelle acque internazionali. “Dopo l'Oceano Indiano e la scena mediterranea -ha concluso- è nostro diritto essere presenti in altre acque internazionali”. (ANSA). BOR 08-NOV-11 11:53 NNN

NUCLEARE: IRAN; LIEBERMAN, ISRAELE VUOLE SANZIONI PARALIZZANTI

TEL AVIV, 8 NOV - Se dopo la prossima pubblicazione del rapporto della Agenzia Internazionale per l'Energia Atomica (Aiea) gli Stati Uniti non provvederanno ad organizzare sanzioni paralizzanti nei confronti dell'Iran, ciò significherà che gli Usa e l'Occidente si rassegnano a consentire all'Iran di diventare una potenza nucleare. Lo ha affermato, secondo il quotidiano Maariv, il ministro israeliano degli esteri Avigdor Lieberman in una imprecisata consultazione a porte chiuse. Da parte sua il quotidiano Haaretz ha appreso da esperti occidentali che l'Iran è teoricamente in grado di mettere a punto già nei prossimi mesi un ordigno nucleare e compiere un test sotterraneo. Secondo il giornale, sta al leader supremo Ali Khamenei decidere se realizzare adesso o meno questi progetti. In un commento il quotidiano Yediot Ahronot sostiene che solo un intervento diplomatico compatto della comunità internazionale può fermare i progetti nucleari di Teheran. Solo una iniziativa del genere - secondo il commentatore - può prevenire un intervento militare israeliano. (ANSA). XBU 08-NOV-11 08:08 NNN


NUCLEARE: IRAN; MINISTRO ESTERI, NESSUNA PROVA CONTRO DI NOI

EREVAN, 8 NOV - I paesi occidentali non hanno “nessuna prova seria” dell'esistenza di un programma nucleare militare in Iran. Lo ha indicato oggi ad Erevan il ministro degli esteri iraniano Ali Akbar Salehi. “Non c'è nessuna prova seria in base alla quale l'Iran sta fabbricando un ordigno nucleare”, ha dichiarato Salehi, rispondendo ad una domanda in una conferenza stampa sul rapporto, la cui pubblicazione è imminente, dell'Agenzia Internazionale dell'Energia Atomica (Aiea). Il documento, secondo fonti occidentali, sostiene che l'Iran è sul punto di avviare una serie di test nucleari militari. (ANSA-AFP). RL 08-NOV-11 10:08 NNN


NUCLEARE: IRAN; BARAK, NON VOGLIAMO LA GUERRA

TEL AVIV, 8 NOV - Israele non è esposto ad alcun “pericolo esistenziale reale”. Lo ha detto il ministro della difesa Ehud Barak commentando la imminente pubblicazione del rapporto Aiea sul nucleare iraniano. Israele, ha aggiunto, non ha per il momento deciso alcuna operazione in merito. “La guerra non è un picnic, noi vogliamo i picnic, e non la guerra”. Se tuttavia Israele si trovasse coinvolto suo malgrado in un conflitto, l'entità delle perdite umane sarebbe ristretta: “Non 50 mila, non 5.000, nemmeno 500”.(ANSA). XBU 08-NOV-11 10:57 NNN
FINE DISPACCIO


NUCLEARE: IRAN, MINACCE ATTACCO ISRAELE QUASI IGNORATE MEDIA

TEHERAN, 8 NOV - L'ipotesi di un attacco preventivo di Israele contro l'Iran continua a non incontrare attenzione nei notiziari della tv di stato nè sulla stampa in persiano del paese, anche se trova spazio sulle prime pagine dei quotidiani in lingua inglese. Teheran Times, Iran Daily e l'ultraconservatore Kayhan International dedicano infatti i titoli di testa all'intervista del presidente Mahmud Ahmadinejad all'egiziano Al Akhbar. “La retorica di guerra è frutto del timore dell'Occidente per le capacità iraniane”, titola per esempio Teheran Times, che pubblica anche un'analisi dell'editorialista Alireza Saeli. L'editorialista sostiene che Israele è consapevole che un attacco riuscirebbe a fermare solo temporaneamente il programma nucleare iraniano e rafforzerebbe la coesione interna del Paese. La retorica bellica ha il solo scopo di convincere Russia, Cina ed alcuni Paesi europei a decidere nuove e più severe sanzioni delle Nazioni Unite. Quanto alla stampa in persiano, i riformisti Arman e Sharq dedicano i titoli di testa al dibattito sulla possibilità di una riforma costituzionale (di recente la Guida Ali Khamenei ha aperto sull'ipotesi di eliminare la figura del presidente eletto a suffragio universale). Il conservatore moderato Jomhouri Eslami preferisce profetizzare una fine violenta del capitalismo negli Usa. L'edizione in farsi di Kayhan presenta infine un editoriale secondo cui le minacce “sioniste” sono “orchestrate da clown”, mentre Kamsahri e Hemayat mettono in luce la “crisi interna” e lo sciopero generale di ieri in Israele. (ANSA). BOR 08-NOV-11 11:03 NNN

NUCLEARE: IRAN, CINA RIBADISCE "NÒ AD USO DELLA FORZA"

PECHINO, 08 NOV - La Cina ha riaffermato oggi la sua opposizione all' “uso della forza” per risolvere il problema del nucleare iraniano. Pechino, ha sottolineato il portavoce del ministero degli esteri Hong Lei in una conferenza stampa, è “contraria alla proliferazione nucleare” e ritiene che il problema dell'Iran vada risolto “col dialogo e la collaborazione”. La Cina è infatti “decisamente contraria” a qualsiasi intervento militare sia per principio che in considerazione dell' “attuale situazione” in Medio Oriente, dove “è importante evitare qualsiasi azioni che aggravi l'instabilità”. La via “giusta” per risolvere la questione rimane quella de “il dialogo tra Iran, Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea) e gruppo dei sei Paesi”, i cinque del Consiglio di sicurezza dell'Onu e la Germania, ha concluso il portavoce. (ANSA). NT 08-NOV-11 11:15 NNN

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139