Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

asthar-montaggioDAL CIELO ALLA TERRA

NOI ABITANTI DELLE STELLE. ESSERI IDROGENALI SOLARI

LA CONTEMPLAZIONE, LA CREAZIONE DI PIANETI E SISTEMI, IL COORDINAMENTO E L’ORDINE SONO LA NOSTRA VITA DA GIARDINIERI DEL COSMO. LA SETTIMA E LA SESTA DIMENSIONE ESPRIMONO LA NOSTRA IDENTITÀ E QUINDI SIAMO PADRONI E SIGNORI DEI REGNI PLANETARI UNIVERSALI E COSMICI. NOI CI IMMERGIAMO ANCHE LÀ DOVE ESISTE IL VELO DI MAYA E LA MATERIA, PERCHÈ ANCH’ESSA È ESPRESSIONE DEL SANTO SPIRITO NOSTRO SIGNORE E CREATORE! ED ALLORA CI PERSONIFICHIAMO NELLA ROCCIA, NELL’ACQUA, NEL FUOCO, NELL’ARIA, NELLE PIANTE, NEI COLORI E NEGLI ANIMALI. CI PERSONIFICHIAMO ANCHE NELL’UOMO, SE EGLI SI RENDE UMILE A SERVIRE E UBBIDIENTE AI NOSTRI DETTAMI.
DOVE IL PENSIERO CREANTE È PRESENTE ED OPERANTE ATTRAVERSO IL MOTO PERPETUO È PRESENTE IL NOSTRO ESSERE CRISTICO. NOI SIAMO GLI ARCANGELI DELLA VOSTRA STORIA. NOI SIAMO LA STORIA DEL COSMO. NOI SIAMO LE GALASSIE, LE STELLE, I PIANETI E TUTTO CIÒ CHE VIVE  E SI TRASFORMA. VOI UN GIORNO VIVRETE E GODRETE DI QUESTA VERITÀ COSMICA. MA, FINCHÈ VIVRETE NELL’IGNORANZA VI SARÀ DATO SOLO UNO SPECCHIO DI VERITÀ E DI LUCE.
A TE, FIGLIOLO CHE SCRIVI, LA PACE DELLO SPIRITO DELL’ATOMO SOLARE E DIVINO DEL SIGNORE DEL COSMO ARAT-RA.
PACE!

DAL CIELO ALLA TERRA

San Giovanni (Italia)
6 dicembre 2011. Ore 16:11
G. B.

ECCO LA STELLA DEI RECORD: GIRA SU DI SÉ A 600 KM AL SECONDO

Distante 160 mila anni luce e 100 mila volte più brillante del Sole, forse nata dalla «danza cosmica» con un altro astro
MILANO - Distante 160 mila anni luce, brilla 100 mila volte più del Sole ed è circa venticinque volte più pesante.
Ma soprattutto, annuncia l’European Southern Observatory (Eso), VFTS 102 è la stella «massiccia» (ovvero che pesa almeno otto volte più del Sole) più veloce a ruotare su se stessa che sia stata mai scoperta. L'astro gira, infatti, attorno al suo asse a 600 chilometri al secondo (più di 2 milioni di chilometri orari).

E non solo. «Se si escludono le pulsar, VFTS 102 ruota anche più velocemente di tutte le altre stelle conosciute nell'universo» spiega Matteo Cantiello, astrofisico e unico italiano nel team internazionale che l’ha individuata e analizzata.

stelle2stelleL’OSSERVAZIONE IN CILE - VFTS 102 appartiene alla regione di formazione stellare Tarantula Nebula, all’interno della Grande nebulosa di Magellano, visibile dalla Terra dall’emisfero Sud. Per studiarla è stato usato il Very Large Telescope dell’Eso - uno degli strumenti più potenti al mondo per le osservazioni astronomiche - che si trova in Cile.
Matteo Cantiello, 32 anni, originario di Cecina (Livorno) e ricercatore all'Istituto Kavli per la fisica teorica a Santa Barbara.

«DANZA COSMICA» - La scoperta della straordinaria velocità di rotazione della stella è importante perché conferma un’ipotesi teorica, sostenuta già nel 2007 dallo stesso Cantiello, 32 anni, un passato di studi a Pisa, in Olanda e in Germania e ora ricercatore all’Istituto Kavli per la fisica teorica a Santa Barbara. VFTS 102, cioè, sarebbe così rapida perché originariamente parte di un sistema binario di stelle. Due astri uniti insieme in una sorta di «danza cosmica», in cui uno dei due riversa sull’altro (in questo caso VFTS 102) i suoi gas, «accrescendone la massa e allo stesso tempo facendolo ruotare come una trottola» spiega Cantiello.
LE PROVE - Ad avvalorare l’idea del sistema binario, ci sono poi altri due elementi. Le rilevazioni compiute hanno permesso di scoprire che VFTS 102 si allontana da tutte le altre stelle vicine a una velocità anch’essa altissima (30 chilometri al secondo): un'altra circostanza prevista dal modello teorico del 2007. Vicino all’astro dei record, inoltre, si trovano una pulsar e i resti di una supernova, che potrebbero rappresentare ciò che rimane dell’originaria stella «compagna» che ha ceduto il suo gas, per poi esplodere.

Una parte della regione di formazione stellare chiamata Tarantula Nebula, nella Grande Nube di Magellano, galassia satellite della Via Lattea. Al centro, la stella brillante evidenziata dalla freccia è VFTS 102 (ESO/M.-R. Cioni/VISTA Magellanic Cloud survey)
RAGGI GAMMA – È sicuro che su VFTS 102 gli scienziati continueranno a studiare a lungo. «Le caratteristiche di questa stella - anticipa Cantiello - lasciano supporre che anche la sua morte sarà spettacolare: VFTS 102 potrebbe non trasformarsi in una semplice supernova, come accade di solito, ma estinguersi esplodendo in un lampo di raggi gamma». Ovvero «fuochi d’artificio cosmici» costituiti da getti di luce e materia estremamente potenti e luminosi. E ancora tra i fenomeni più controversi e misteriosi dell’universo.

Alessia Rastelli
5 dicembre 2011 – Corriere della Sera

 

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139