Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
congressomilanoLa Redazione
Milano, 28 Ottobre 2016. Siamo arrivati al terzo giorno di presenza a Cinisello Balsamo, è il giorno della vigilia del grande convegno che inizierà domani, l'attesa è tanta e anche l'emozione degli organizzatori, i ragazzi del gruppo “Contatto Massivo”, che si danno da fare per mettere a punto tutto quanto affinché la riuscita dell'evento sia al meglio. In mattinata arriva una troupe che collabora con le reti Mediaset, per realizzare delle interviste che verranno utilizzate per promuovere l'evento. Davanti alla loro telecamera, coadiuvata anche dalla nostra, gestita da Stefano Ravera, relazionano volta per volta, Jaime Maussan, Fernando Correa, Pier Giorgio Caria, Carlos Clemente e Ademar Gevaerd che descrivono i temi di maggiore importanza che verranno da loro presentati durante l'evento. Questo lavoro prende l'intera mattinata e perciò, dopo, ci si dirige verso un ristorante per il pranzo. Nel frattempo è arrivata dall'Uruguay la nostra Erika Pais, esponente di spicco del gruppo che, in quel paese, collabora attivamente con le attività di Giorgio Bongiovanni. Anche Erika farà una relazione durante l'evento dove esporrà aspetti peculiari della presenza extraterrestre riferiti al suo paese di origine. Verso le 15,30 si va nuovamente verso casa di Antonio Urzi, luogo dove la troupe Messicana capeggiata da Jaime Maussan, realizzerà il terzo skywatch in diretta con il Messico. Ultima possibilità per tentare di filmare in dal vivo un avvistamento di Urzi.

All'arrivo ci accoglie Antonio, mentre Simona è impegnata con la bimba Luz De Maria De Guadalupe. Erika approfitta subito per andare a conoscere di persona la bimba. Intanto, velocemente, i tecnici Alberto Garcia e Stefano Ravera, preparano l'attrezzatura per realizzare le riprese e la diretta con il Messico. Fatte le presentazioni iniziali, a cura di Fernando Correa e Carlos Clemente, Maussan passa a ricordare uno dei più incredibili avvistamenti filmati da Antonio Urzi. Si tratta del video che mostra una figura umana praticamente simile alla Santissima Vergine, filmato che Antonio Urzi realizzò il 10 dicembre 2006. Il filmato viene riproposto al pubblico messicano unitamente ai testimoni dell'epoca e, sorpresa del giorno, uno dei più importanti si presenta davanti alle telecamere per ricordare quello che vide all'epoca. Si tratta del giovane, ora diciannovenne, Luca Rizzi, fratello di Simona Sibilla, che nel 2006 aveva nove anni e che ebbe modo di vedere la figura nel cielo con grande chiarezza grazie a dei binocoli. Luca ricorda l'avvistamento molto bene  e spiega ai ricercatori la grande emozione e l'effetto che ha avuto sulla sua vita poter essere testimone di un fatto tanto eccezionale. Nel frattempo a Sant'Elpidio a Mare si sono messi in strada  altri componenti della redazione di Pier, lasciamo un attimo la penna virtuale a loro:

“Finalmente è arrivato venerdì, e altri componenti della redazione di Pier Giorgio Caria sono pronti per raggiungere Milano: Fabio Maggiore, Eleonora Pollastrelli, Lorella Placidi, Susi Monacelli. L'attesa per questo giorno era tanta, anche se una parte del nostro cuore è rimasta con quanti stanno soffrendo per via del terremoto. Questa volta Dio ha risparmiato molte anime, ma i danni sono ingenti, e molti sono rimasti senza casa: ammirevole la scelta di quanti hanno avuto la fortuna di avere ancora un tetto sotto cui dormire, di mettere a disposizione la propria casa per chi, in questo momento, non ne ha più. Ci colleghiamo durante il viaggio alla trasmissione in diretta da casa di Antonio Urzi, un luogo unico, uno dei più importanti al mondo per i numerosi ed incredibili avvistamenti che negli anni lo stesso Antonio ha avuto proprio da lì.”

Il programma va avanti e Maussan invita ad intervenire Ademar Gevaerd, ricercatore e divulgatore brasiliano di caratura internazionale, che esprime le sue considerazioni sull'esperienza di Antonio Urzi, confermandone la serietà e l'importanza. Espone anche le ultime informazioni sulla sua ricerca sul cerchio nel grano apparso in Brasile, vicino alla città di Prundentopolis, il 27 settembre 2016. Grazie alle analisi scientifiche fatte realizzare da Gevaerd sul suolo interessato dal cerchio nel grano, si è potuto verificare che esso non presenta alcun segno di vita microbiologica, cioè l'energia che ha impresso la figura nel campo di grano ha sterilizzato totalmente il terreno senza però apportare alcun danno alle piantine di grano. Un risultato eccezionale che marca una tappa importantissima sullo studio scientifico del fenomeno.

Una conferma inequivocabile delgevaerdl'origine non umana dei cosiddetti cerchi nel grano. Un risultato che da merito alla serietà della ricerca portata avanti da Ademar Gevaerd e che ha lasciato senza parole gli scienziati che hanno eseguito le analisi. Essi hanno affermato che mai prima di questo caso, avevano avuto modo di vedere qualcosa di simile. Un effetto assolutamente non replicabile per le nostre possibilità scientifiche. Viene chiamato ad esprimere considerazioni su questo evento anche Pier Giorgio Caria che conferma la straordinarietà di questi risultati ottenuti da Gevaerd. Con Maussan commenta e sottolinea ancora la grande importanza del caso di Antonio Urzi e varie considerazioni sui suoi filmati, compreso quello della Vergine, il quale in una certa forma, dice Caria, presenta delle similitudini con l'esperienza di Giorgio Bongiovanni in quanto vi ritroviamo un sincretismo che unisce il cosmico allo spirituale. Nel frattempo si crea una certa agitazione in quanto sull'altro lato della casa di Antonio, rispetto a quella dove si sta filmando il programma, sembra sia comparso un oggetto anomali. Tutti corrono in quella direzione e Jaime e Pier vengono lasciati da soli davanti agli spettatori. Fortunatamente l'efficientissimo tecnico Alberto Garcia prepara una telecamera mobile e ci trasferiamo tutti dove si trova Antonio, L'oggetto è scomparso rapidamente, Antonio ha potuto realizzare solo uno scatto fotografico che purtroppo, a causa del poco tempo della manifestazione, è risultato notevolmente sfocato. Successivamente viene chiamata davanti alle telecamere Erika Pais, nostra carissima amica e sorella spirituale, appena giunta dall'Uruguay.

Erika presenta il tema che tratterà durante la conferenza e dopo le viene richiesto di parlare della sua esperienza di stretta collaboratrice di Giorgio Bongiovanni. erikacorreaCon la sensibilità e acutezza spirituale che la contraddistinguono, Erika parla di cosa rappresenti per lei lavorare con Giorgio Bongiovanni e, dietro le sue parole, Maussan coglie l'occasione per raccontare la sua esperienza con Giorgio, l'importanza che ha avuto nella sua vita poterlo incontrare e l'amicizia che a lui lo lega. Intanto è scesa la sera e mentre Fernando Correa continua ad intervistare Antonio Urzi, Carlos Clemente, l'altro ricercatore che accompagna Jaime, prepara una telecamera speciale ad altissima sensibilità che amplifica la luce ben cinquantamila volte. L'ultimo tentativo per filmare qualche UFO  nel luogo dove Antonio ha realizzato la maggior parte delle sue riprese più importanti di astronavi extraterrestri. E stavolta qualcosa accade! Verso la fine del collegamento Antonio nota un un oggetto lievemente visibile con la lente speciale, molto trasparente, che si muove in modo erratico, tipico di questi oggetti, tra due degli edifici al di sopra dei quali Urzi ha già filmato molte volte. Anche gli altri ricercatori, compreso Pier Giorgio si avvicina allo schermo e notano lo stranissimo oggetto che deve avere vari metri di diametro. Durante le evoluzioni, improvvisamente, esce velocissima dall'oggetto una sfera di luce che è vista da Urzi, da Clemente e da Pier. Ancora una serie di movimenti erratici e infine aumenta la sua luminosità, diminuendo anche la trasparenza, per poi schizzare velocemente verso la sinistra dello schermo e scomparire. Seppur non si tratti di un avvistamento molto eclatante, l'evento ha suscitato la soddisfazione dei ricercatori che, finalmente, hanno potuto osservare la presenza di questi oggetti dalla casa di uno dei maggiori testimoni della presenza extraterrestre di questo tempo. Terminato il programma, Gevaerd intervista a Pier per il pubblico brasiliano, chiedendogli la sua opinione sui risultati delle analisi in merito al cerchio nel grano di Prudentopolis. I tecnici ritirano l'attrezzatura e tutti insieme ci si avvia verso l'hotel. La serata si conclude con una cena collettiva a cui si uniscono molti dei nuovi arrivati.

La redazione.
28 Ottobre 2016

- Convegno Internazionale di Ufologia e vita extraterrestre (Lorella Placidi)
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6953-convegno-internazionale-di-ufologia-e-vita-extraterrestre.html

- Convegno Internazionale di Ufologia. A casa del contattato Antonio Urzi (P. G. Caria e Stefano Ravera)
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2016/6957-convegno-internazionale-di-ufologia-a-casa-del-contattato-antonio-urzi.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139