Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

Virgen

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 9 GENNAIO 2020:

NOI, FEDELI AL MESSIA GESÙ CRISTO, CREDIAMO AI SEGNI E ALLE APPARIZIONI DELLA SANTISSIMA MADRE MARIA. QUESTO, CHE LA SORELLA LUDOVICA CI HA TRASMESSO, È UN SEGNO PER NOI OPERAI DELLA VIGNA DEL SIGNORE, SUO FIGLIO SANTISSIMO.
LEGGETE E OSSERVATE.
IN FEDE
G.B.
PIANETA TERRA
9 Gennaio 2020

L’ UNO: UNICO PADRE, UNICA MADRE
Venerdì 3 gennaio 2020. Ore 12:42

Come da qualche giorno a questa parte, anche venerdì scorso, 3 gennaio, terminato il lavoro mattutino sono venuta in questo angolo di Paradiso, dove ultimamente mi ritiro per “staccare la spina” anche solo per cinque minuti dalla frenesia quotidiana. Un terreno nei dintorni della nostra Arca. La pace, la serenità distingue questo posto dall’ estenuante mondo che si pone poco distante. E’ come se si aprisse una porta dimensionale e subito ci si ritrova proiettati in un altro pianeta. Ogni volta il mio spirito si perde nell’immensità degli spazi verdi che caratterizzano questo luogo, sovrastato da un imponente volta celeste dove una grande luminosità irradia il paesaggio sottostante e nel contempo scalda e ristora l’anima. Silenzio: l’assoluto silenzio dà il benvenuto, ti accoglie all’istante e ti cinge in un rassicurante abbraccio. Niente clacson, alcune grida, varie abitazioni che tappezzano e deturpano il suolo terrestre e il cielo; una casa dista dall’altra chilometri (case tipicamente rurali), il passaggio di veicoli o persone è molto raro.
Ogni tanto il cinguettio degli uccelli o il verso di un’oca ti salutano, un maialino e altri animali di un contadino poco distante danno il benvenuto. Quanto è bello il Creato! Se solo fossimo coscienti di essere un tutt’ Uno, quello che è dentro di noi è anche nella pianta, nel fiore, nell’uccello, nel fiume, nel sasso. Il Seme è lo stesso, perché siamo figli dello stesso Padre (il Sole) e della stessa Madre (la Terra)… peccato averlo dimenticato. Siamo tutti fratelli, anche coloro che chiamiamo genitori, figli, mariti, mogli, amici e nemici, tutti apparteniamo alla stessa famiglia in cui ci sono un UNICO PADRE e un’UNICA MADRE. Se solo ne fossimo coscienti, allora sì che vivremo in un mondo di pace e armonia. Vengo a passeggiare qui con il mio cane, poi di solito mi fermo in un punto, osservo la natura e scrivo ciò che questa mi suggerisce in un quaderno che porto sempre con me. Ultimamente, ho l’istinto anche di fotografare il Sole prima di andare via, ma non ho mai parlato con Lui. Quel giorno, invece, ho deciso di farlo come consigliato da Giorgio durante una delle lezioni di Natale, ricordandoci che Lui, il Sole, è Dio, il nostro Creatore, nostro Padre a cui nessuno mai rivolge la parola, purtroppo. Ho chiesto quindi: “Padre, dove vuoi che mi sieda a parlare con Te, oggi?”. Ho sentito che dovevo fermarmi proprio lì, nel punto dove ho sostato per porGli la domanda (di solito passeggio più a lungo e mi fermo più avanti). Inizio a scattare alcune foto al Sole, pur non vedendo niente, metto la mano davanti perché la luminosità è troppo elevata. Mi siedo, metto la stella sul terzo occhio e chiudo gli occhi per qualche istante. Rimango un po' ad occhi chiusi e mi concentro sul Sole. Non accade niente. Quando riapro gli occhi mi giro a sinistra, rimango colpita dalla magnificenza di alcuni alberi. Osservo la loro bellezza e fierezza di essere figli di Dio, in eterno collegamento con il Padre Sole e la Madre Terra che in tal modo li rendono forti, stabili, imperturbabili, centrati, dei veri yogi.

alberoIl primo albero, in particolare, attira la mia attenzione: “Dimmi fratello, cosa mi vuoi dire?”, gli chiedo. L’albero mi trasmette un cerchio, un circolo: il circolo della vita. Questo è quello che sento.

L’albero, generato e nutrito dal Sole e dalla Terra, a sua volta genera figli propri (frutti, fiori, foglie) che nutrono altri esseri viventi (animali, vegetali, umani), i quali diventano anch’essi padri e madri e nutrono a loro volta i propri figli, i quali faranno la stessa cosa con la propria progenie e quest’ultima con la propria in un continuo divenire dove il seme primordiale dell’albero (quello del Sole e della Madre Terra) verrà così trasmesso in ogni essere vivente (minerale, animale, vegetale, umano), da generazione in generazione e formerà un ciclo dove la vita, scaturita da ciò che già esisteva, genererà e nutrirà sé stessa all’infinito.

Ho ringraziato fratello albero e il Padre per questo messaggio. Lasciando il posto chiedo comunque al Padre Sole un segno che confermi il fatto che ci siamo parlati.

Vado a casa. Riguardo le foto. Inizialmente rimango colpita da un grande cono di luce verde che sembra formare una campana. 
ludicambiarVado a cercare il significato simbolico della campana e trovo Eco Celeste, Voce di Dio.
Non mi stupisce, visto che il Sole sembra rappresentare in questa foto il Batacchio, ossia l’elemento tondo all’interno della campana che le permette di suonare durante l’oscillazione ed emanare il suo suono, spandendo nell’aria una serie di vibrazioni concentriche (come fa il sasso gettato nell’acqua), che permettono di diffondere la voce della campana su tutto il territorio circostante. Così allo stesso modo Dio sembra voler far ascoltare la Sua voce all’intero paesaggio sottostante.

Continuo a scorrere le foto, mi colpisce un riflesso del Sole che non mi sembra naturale (Fig.1).
Ho ingrandito l’immagine e subito vedo la figura della Madonnina. Sembra che porti in braccio un bambino e i piedi poggiare al Sole (Fig.2). Positivamente incredula, la mostro subito a una sorella che mi consiglia di rovesciare la foto. La figura ora è più evidente e chiara, si vedono persino i Suoi piedi, piccoli e delicati, sembrano poggiare sul mio dito (ricordo che avevo messo la mano sulla fronte quando ho scattato la foto perché il sole era molto forte). Invio le foto a Giorgio che conferma di vedere quello che ho visto io: la Santa Madre.


def ludovicaHo ringraziato Giorgio e la Santa Madre per questo bellissimo segno. Credo che il Padre mi abbia accontentato e dato il segno che avevo chiesto, a conferma del nostro colloquio. Ora, mentre scrivo e rivedo l’immagine della Madonnina e del Sole, mi viene da dire che l’Uno, il Santo Spirito ha manifestato il Suo Tao, quindi il Suo maschile (il Padre Adonay – il Sole) e il Suo femminile (la Santa Madre – Madre Terra).

Egli lo manifesta ogni volta in ogni sua creatura che a sua volta fa la stessa cosa: gli esseri viventi, maschio e femmina di qualsiasi specie (minerale, animale, vegetale, umano), unendosi danno vita all’UNO, figlio/a che contiene il maschile e femminile dei loro genitori e le relative caratteristiche. Questi, i figli, diventeranno a loro volta genitori ed esprimeranno a loro volta l’UNO, che conterrà nuovamente in sé il maschile e il femminile dei propri genitori e quello dei genitori dei loro genitori e così accadrà sempre per ogni essere vivente che in tal modo, nel suo continuo divenire, esprimerà all’infinito le caratteristiche del Padre (il Sole) e della Madre (la Terra) primordiale: Maschio, Femmina, Padre, Madre, Amore, Creazione, Vita Eterna. Questo mio sentire mi richiama il messaggio di fratello albero: il cerchio della vita, ecco quindi che la storia si conclude. Dio è il centro di tale cerchio, Egli è la Vita. Egli è il Seme da cui ogni essere vivente è scaturito, nutrito, vivificato perché Egli è l’UNO: Unico Padre, Unica Madre

ludo5Astronave con il simbolo dell’atomo di idrogeno fotografata nel 1967
a San José de Valdeiras (Madrid)

OGNI COSA CHE ESISTE SUL PIANO SENSORIALE E SUL PIANO EMOZIONALE È MANIFESTAZIONE DI VITA NELL'UNIVERSO CHE OCCUPA SPAZIO GENERATO DALLO SPIRITO ONNICREANTE (SPIRITO SANTO).
TUTTO CIÒ CHE SCATURISCE DALL'ATOMO PRIMORDIALE DELLA MATERIA (ATOMO DI IDROGENO) ) + ( COSTITUISCE FORMA DI VITA ANIMATA.
NON ESISTE NEL COSMO CIÒ CHE VOI CHIAMATE NATURA MORTA. OGNI OGGETTO, QUALSIASI ESSO SIA, DAL PIÙ BANALE COME PUÒ ESSERE UN CALICE DI LEGNO AL PIÙ COMPLESSO ED EVOLUTO COME IL CORPO DI UN ANIMALE, CIOÈ QUELLO UMANO, È MANIFESTAZIONE DI VITA CREATA DAL SANTO SPIRITO CHE MANIFESTA IL TUTTO TRAMITE LE METAMORFOSI DELL'ATOMO DI IDROGENO IN SOLI-STELLE, GALASSIE, PIANETI, COSMI, ECC.
LO SPIRITO INTELLIGENZA QUINDI COMPENETRA TUTTE LE COSE E L'UOMO, ESSENDO A IMMAGINE E SOMIGLIANZA DEL SUO CREATORE (SANTO SPIRITO) HA IN SÈ IL TALENTO DI PORRE IN ESSERE LE IDEE CREATIVE.
SE AVESTE POSTO IN PRATICA GLI INSEGNAMENTI DI CRISTO OGGI, VOI UMANI, SARESTE PARTE DELLA GRANDE CONFEDERAZIONE UNIVERSALE-INTERSTELLARE.
AVRESTE LA DIVINA CAPACITÀ DI COMUNICARE CON TUTTE LE COSE CHE ESISTONO E VIVONO NELLA MATERIA, CIOÈ, CON I VARI REGNI: MINERALE, VEGETALE E ANIMALE-UMANO. POTRESTE SENTIRE LA VOCE E LA VIBRAZIONE DELLE COSE CHE VOI STESSI AVETE CREATO (AUTOMOBILI, EDIFICI, ELABORATORI), OGGETTI APPARENTEMENTE INANIMATI, CIOÈ TUTTE LE COSE DI MATERIA ORGANICA E INORGANICA.
IL GIORNO IN CUI REALIZZERETE CHE TUTTO È VITA E LA VITA È TUTTO ALLORA VI AMERETE COME MAI VI SIETE AMATI E VIVRETE GODENDO DELLA VOSTRA ETERNITÀ E, FINALMENTE, ADORERETE GLI ESSERI COSMICI (SOLI-STELLE) CHE OSPITANO I GENI CREANTI INTERPRETI PERFETTI DELLA VOLONTÀ DEL CREATORE: CRISTO È UNO DI QUESTI.
PACE A TUTTI.
UN GENIO SOLARE

23 luglio 2018. Ore 14:10
G. B.

ludo6Wakan Tanka! (Grande Spirito)

Quella voce che percepisco nel vento, quel respiro che dà vita al Mondo... Ascoltami! Vengo a te come uno dei tuoi numerosi figli. Ho bisogno della tua Forza e della tua Sapienza, fa’ che io cammini in bellezza, fa’ che i miei occhi sempre possano ammirare il tramonto color porpora, fa’ che le mie orecchie sempre possano udire la tua voce. Rendimi saggio così che io possa riconoscere tutte le cose che tu hai insegnato al mio popolo, gli insegnamenti che tu hai nascosto in ogni foglia, in ogni sasso. Fa’ che io sempre sia pronto per guardarti negli occhi, così che quando la vita sarà passata come il tramonto che si sta spegnendo, la mia anima potrà venire a te senza rimorso.
(Preghiera dei nativi d’America)

Con eterna gratitudine e devozione,

Ludovica

7 gennaio 2020

Sant’Elpidio a Mare (FM)

Messaggi allegati:

- 15-08-19 L’Ascensione della Santissima Vergine Maria, Madre di Cristo
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2019/8138-l-ascensione-della-santissima-vergine-maria-madre-di-cristo.html

- 15-8-17 Ave Maria
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2017/7270-ave-maria.html

2-11-14 La Vergine Santa e Addolorata lacrima sangue
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2014/5813-la-vergine-maria-santa-e-addolorata-lagrima-sangue.html

- 12-5-13 Sono la Madre di tutte le madri
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2013/4707-sono-la-madre-di-tutte-le-madri.html

- 6-6-11 Luce dei miei occhi
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2011/3605-luce-dei-miei-occhi.html

- 12-5-07 La Santa Madre insiste
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2007/280-la-santa-madre-insiste.html

- 8-12-05 8 Dicembre – Immacolata Concezione
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2005/209-8-dicembre-immacolata-concezione.html

- 8-05-05 Celeste Madre mia e nostra
https://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-celesti/2009-2000/2005/174-celeste-madre-mia-e-nostra.html

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140