Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

alaskaFa caldo anche in Alaska dove il 4 luglio, la temperatura ha raggiunto 32 gradi centigradi ad Anchorage, la più grande città dello stato americano dell’Alaska. Ad annunciarlo è il National Weather Service (NWS).

Il precedente record era stato il 14 giugno 1969, quando nella stessa zona si erano toccati 29 gradi Celsius. E anche se le temperature si sono nuovamente abbassate attorno ai 18 gradi, il 4 luglio rimarrà nella storia non per la festa dell’indipendenza, ma perché in Alaska c’è stato un caldo record.

Ancora più sorprende il fatto che sia successo ad Anchorage, una città costiera e la più fredda degli Stati Uniti

“Queste temperature straordinariamente calde sono state provocate da un’enorme zona di alta pressione proprio sopra di noi”, ha spiegato l’esperto meteo Bill Ludwig all’Anchorage Daily News.

In generale però in tutto il mese di giugno si sono verificate anomalie. Ricordiamo che parte dello stato americano si trova all’interno del Circolo polare artico, per questo motivo, anche la popolazione non è abituata a questo tipo di clima.

Così mentre il National Weather Service invita invitato le persone a bere molta acqua e non uscire nelle ore più calde, gli esperti sostengono che queste temperature impazzite siano dovute in parte al riscaldamento dell’Oceano Artico e ai cambiamenti climatici causati da combustibili fossili, deforestazione e allevamenti intensivi.

Secondo gli scienziati, l’Alaska si sta riscaldando due volte più velocemente della media globale.

“Dal 1901 al 2016, le temperature medie negli Stati Uniti sono aumentate di un grado Celsius, mentre in Alaska sono aumentate di 2,6 gradi”, ha detto Rick Thoman, esperto centro di valutazione e della politica climatica dell’Alaska.

Il clima secco e il caldo hanno scatenato numerosi incendi. Adesso, i meteorologi si aspettano che il sistema ad alta pressione si ritiri verso nord riportando normali temperature.

7 luglio 2019

Leggere articolo completo:

https://www.greenme.it/informarsi/ambiente/caldo-alaska/

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140