Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

CRIMINI IN VATICANO

criminivat1DOSSIER ESPECIAL

HO SCRITTO IL 23 DICEMBRE 2008:

“… NE AVETE FATTO UNA SPELONCA DI LADRI”

CRIMINI IN VATICANO - 1° PARTE

PREMESSA:

MI SENTO UN UOMO DI FEDE E COME TUTTI SANNO DA VENT’ANNI VIVO LA MIA ESPERIENZA SPIRITUALE PERSONALE, MA SONO ANCHE UN GIORNALISTA IMPEGNATO, QUALE DIRETTORE DI ANTIMAFIA DUEMILA, NEL CERCARE DI DARE IL MIO CONTRIBUTO ALL’AFFERMAZIONE DELLA DEMOCRAZIA, DELLA LIBERTA, DELLA GIUSTIZIA E DELLA FRATELLANZA NELLA MIA TERRA NATIA, LA SICILIA, IL MIO PAESE, L’ITALIA, IN EUROPA E NEL MONDO INTERO.

leggitutto

 

 

criminivat2

CRIMINI IN VATICANO - 2ª PARTE

PREMESSA:

PER TUTTI COLORO CHE NON HANNO AVUTO MODO DI LEGGERE LA PRIMA PARTE DI QUESTO DOSSIER, DESIDERO RIBADIRE LO SPIRITO CON CUI È STATO CONCEPITO E SCRITTO. CRIMINI IN VATICANO NON È E NON VUOLE ESSERE UN ATTACCO ALLA FEDE CRISTIANO-CATTOLICA E TANTO MENO AI SUOI FEDELI. E' PIUTTOSTO IL RICHIAMO DI UN CREDENTE CHE NON PUÒ ACCETTARE DI VEDERE LA FIGURA E GLI INSEGNAMENTI DEL MAESTRO GESÙ CRISTO DISATTESI, STRAVOLTI E TRADITI DA CHI DOVREBBE INVECE RAPPRESENTARLI, VIVERLI E FARLI VIVERE.

leggitutto

ior_bancoDAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 23 SETTEMBRE 2010:

LA GRANDE MERETRICE
(APOCALISSE. CAP 17, 1-18)

NOI LO AVEVAMO SCRITTO E DIVULGATO (VEDI ALLEGATI).
LO STERCO DI SATANA, COSÌ SAN FRANCESCO CHIAMAVA IL DENARO, È PADRONE DEL VATICANO ATTRAVERSO LO IOR. E SE LO STERCO DI SATANA È PURE MACCHIATO DI ILLEGALITÀ O ADDIRITTURA DI SANGUE, DA PROSTITUTA, LA BANCA DEL VATICANO, SI TRASFORMA NELL'IDRA ANTICRISTICA DI BIBLICA MEMORIA. MA LA CAUSA DI QUESTO MALE È PEGGIORE DEL MALE STESSO.
I VERTICI DEL VATICANO, CON IL PAPA OSTAGGIO DEL LORO POTERE, SONO I COORDINATORI E GLI ORGANIZZATORI DEI MISFATTI E DEGLI ORRORI COMPIUTI DALLA BANCA DEL VATICANO. I CARDINALI E SOPRATTUTTO IL CARDINAL BERTONE DOVRANNO RISPONDERE A GESÙ CRISTO, IL QUALE PROSSIMAMENTE RIVISITERÀ IL MONDO CON GRAN POTENZA E GLORIA. ALTO TRADIMENTO NEI SUOI RIGUARDI E NEI RIGUARDI DI MILIARDI DI ANIME CREDENTI SARÀ L'ACCUSA MOSSA DAL SUPREMO GIUDICE FIGLIO DI DIO E FONDATORE DELLA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA.
A PROPOSITO DI ANIME CREDENTI. COSA ASPETTANO I CRISTIANI CATTOLICI AD ABBANDONARE IL VATICANO? A LASCIARE VUOTO L'OBOLO DI PIETRO E DENUNCIARE, COSÌ COME FECE CRISTO, I MERCANTI DEL TEMPIO, SPORCHI LADRONI ?
SCUSATE! MA ABBIAMO IL CORAGGIO DI PARLARE E DI GRIDARE LA VERITÀ!

                                                                                                   GIORGIO BONGIOVANNI

IOR, LA CASSAFORTE VATICANA. I SEGRETI DELLA BANCA DI DIO
Di Alberto Statera

Spesse nove metri, le mura del Torrione di Niccolò V, eretto nel 1453, rappresentarono il potente baluardo della cristianità contro i turchi. Nel terzo millennio, quel bunker protetto dalle guardie svizzere che svetta oltre la porta vaticana di Sant´Anna, sede dell´Istituto per le Opere di Religione denominato all´origine "Ad pias causas", è giudicato se non proprio il paradiso, il purgatorio dell´offshore, dei misteriosi conti cifrati, del riciclaggio di denaro di origine opaca, di operazioni bancarie che virano sul grigio, quando non sul nero dell´inferno.

SCANDALO IN VATICANO:  
http://www.lastampa.it/2017/03/01/vaticaninsider/ita/vaticano/vaticano-commissione-antiabusi-si-dimette-marie-collins-MMy09RXfloQgwECecgujRK/pagina.html

fotopiccola200didasDAL CIELO ALLA TERRA

LA CHIESA E LE PORTE DELL'INFERNO

È STATO DETTO E SCRITTO. QUANDO IL FIGLIO DELL’UOMO RITORNERÀ SULLA TERRA, TROVERÀ LA FEDE? (Ma il Figlio dell'uomo, quando verrà, troverà la fede sulla terra? Luca, cap. 18-8).
IN DUEMILA ANNI DI ATTIVITÀ MESSIANICA, SONO MOLTI DI PIÙ I CRIMINI SANGUINARI COMMESSI DAGLI UOMINI DI CHIESA CHE LE OPERE CRISTICHE. (Tu sei Pietro e su questa pietra edificherò la mia chiesa e le porte degli inferi non prevarranno contro di essa. Matteo, cap. 16-18). LE PORTE DELL'INFERNO NON SONO PREVALSE SULLA CHIESA DI CRISTO, MA È VERO, CERTO È VERISSIMO, CHE I DEMONI E LO STESSO SATANA HANNO DOMINATO LA STESSA PER OLTRE DUEMILA ANNI.
MALGRADO CIÒ, GRAZIE AL MARTIRIO DEI SANTI E DEI GIUSTI, INVIATI DA DIO NEI VARI SECOLI DEL VOSTRO TEMPO, LA CHIESA CATTOLICA NON HA OLTREPASSATO CON CARONTE IL FIUME ACHERONTE, CHE LA AVREBBE DESTINATA ALL’INFERNO DANTESCO.

DAL CIELO ALLA TERRA

Rogo 2 450

SETUN SHENAR E GLI ESSERI DI LUCE COMUNICANO: 

IL ROGO DELLA LIBERTÀ

17 FEBBRAIO DELL'ANNO DOMINI 1600.  
NOI ED I NOSTRI FRATELLI, APPARTENENTI ALLA FRATELLANZA COSMICA,  ABBIAMO  VIDEO REGISTRATO CON I NOSTRI DISPOSITIVI DI ALTA TECNOLOGIA, UNO DEI TANTI BARBARI MAGNICIDI CHE IL POTERE RELIGIOSO, POLITICO E MILITARE DELL'UOMO, COMPIE DA SECOLI SUL VOSTRO MONDO.  
UN OMICIDIO CONTRO UN UOMO IL QUALE, CON LA SUA INTELLIGENZA COSMICA E LA SUA GNOSI FILOSOFICA, ERA ED È UNO DI NOI, FACENTE PARTE DELLA NOSTRA GERARCHIA DI ESSERI UNIVERSALI.  
IL SUO NOME: GIORDANO BRUNO.  
LA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA, IN QUEI TEMPI (ED ANCHE OGGI, NONOSTANTE MOLTE COSE SIANO MIGLIORATE) OSPITAVA AL SUO INTERNO UN NIDO DI SERPENTI VELENOSI I QUALI, INVECE DI RAPPRESENTARE CRISTO, RAPPRESENTAVANO, A TUTTI GLI EFFETTI, IL DEMONIO SANGUINARIO. IL PRINCIPE DEL MALE.  
DI FATTO, GLI UOMINI DEL VATICANO, DAL CARDINALE PIÙ POTENTE DI QUEL TEMPO ASSASSINO E MAFIOSO, IL CARDINALE ROBERTO BELLARMINO E LO STESSO PAPA CLEMENTE VIII, ERANO ANGELI DEL MALE CHE OCCUPAVANO INDEGNAMENTE LA CHIESA DI CRISTO.  
QUESTI ERANO I CAPI DI UNA CHIESA CATTOLICA PROSTITUTA ED ASSASSINA CHE GOVERNAVA CON LA VIOLENZA I SUOI FEDELI. AMMAZZANDO, TORTURANDO, CONSUMANDO ORGE SESSUALI, RITUALI DEMONIACI E DISSANGUANDO LA GENTE CON LE INDULGENZE PLENARIE.  
IN QUELL’AMBIENTE VISSE GIORDANO BRUNO.  
A QUEL TEMPO VIGEVA UN POTERE FEROCE E MILITARE DEL RE E LA GENTE ERA SOMMERSA TOTALMENTE NELL'IGNORANZA. POCHE PERSONE AVEVANO ACCESSO AI LIBRI O AI VANGELI.  
GIORDANO BRUNO SACRIFICÒ LA SUA VITA IN NOME E PER LA CONQUISTA DELLA LIBERTÀ CHE GLI ITALIANI E, SUCCESSIVAMENTE IL MONDO INTERO, CONQUISTARONO NEL TEMPO: LA LIBERTÀ DEL PENSIERO. QUESTO SIGNIFICA CHE OGNI ESSERE UMANO HA IL DIRITTO A FORMULARE LA PROPRIA OPINIONE ED ESPRIMERLA, NONOSTANTE QUESTA SIA LONTANA DALL'OPINIONE COMUNE, CIOÈ, DIVERSA  DA TUTTE LE ALTRE.  

Notizia:
In Italia oltre 200 preti pedofili. Tanti sono i sacerdoti italiani denunciati per atti di lussuria ai danni di adolescenti.
I sacerdoti orchi, pedofili, protetti da diversi principi della Chiesa, Cardinali potentissimi che dominano in Vaticano.

pretepedofiliDAL CIELO ALLA TERRA

UOMINI IMMONDI E SENZA DIO

HO SCRITTO IL 17 GENNAIO 2017:

“CHI INVECE SCANDALIZZA ANCHE UNO SOLO DI QUESTI PICCOLI CHE CREDONO IN ME, SAREBBE MEGLIO PER LUI CHE GLI FOSSE APPESA AL COLLO UNA MACINA GIRATA DA ASINO, E FOSSE GETTATO NEGLI ABISSI DEL MARE” (Matteo, cap. 18:6).
IL GIUDIZIO DI  DIO, TRAMITE CRISTO, È PROSSIMO E ALLORA PER I PRINCIPI DELLA CHIESA CHE HANNO BESTEMMIATO CONTRO  LO SPIRITO SANTO SARÀ PIANTO E STRIDOR DI DENTI.  
IMMAGINATEVI GESÙ CRISTO IL QUALE, DURANTE IL GIORNO, PREDICA LA PAROLA DI DIO PADRE, GUARISCE GLI STORPI E I CIECHI, RESUSCITA I MORTI, MOLTIPLICA I PANI E I PESCI PER TUTTI, DIFENDE I DEBOLI, I POVERI, I PERSEGUITATI A CAUSA DELLA GIUSTIZIA, E IL GIORNO DOPO IMMAGINATE LO STESSO GESÙ, CHE VA A BRACCETTO CON PONZIO PILATO, GOVERNATORE FEROCE E TORTURATORE DELLA POPOLAZIONE CIVILE PALESTINESE ED EBREA DI QUEL TEMPO, CHE VA A CENA CON CAIFA, SOMMO SACERDOTE IPOCRITA AMICO DI DELINQUENTI E AMICO DELLO STESSO GOVERNATORE TIRANNO, CHE COPRE GLI SCANDALI E LE ORGE DI ERODE IL QUALE AVEVA APPENA FATTO DECAPITARE IL SUO AMICO E DISCEPOLO GIOVANNI IL BATTISTA.
IMMAGINATEVI GESÙ CRISTO CHE TESSE TRAME CON I RICCHI DI QUEL TEMPO, CHE VIENE A CONOSCENZA DELLA DELINQUENZA ORGANIZZATA DI QUEL TEMPO, CHE RICICLA SOLDI CON LA SUA CHIESA, DELLA QUALE LUI FA PARTE, CHE TOLLERA O ADDIRITTURA OMETTE QUESTI GRAVISSIMI FATTI.
IMMAGINATEVI GESÙ IL GIORNO DOPO CHE FA IL DISCORSO DELLA MONTAGNA “BEATI I POVERI, BEATI GLI ASSETTATI D'AMORE E DI GIUSTIZIA, GUAI A VOI RICCHI”, E POI IN REALTÀ È AMICO DEI CRIMINALI. SAREBBE TOLLERABILE PER VOI CREDENTI QUESTO COMPORTAMENTO DI GESÙ CRISTO FIGLIO DI DIO? OPPURE QUELLO DI SAN PIETRO CHE HA EREDITATO DA GESÙ IL COMPITO DI ESSERE PASTORE DELLA CHIESA, CHE METTE IN PRATICA QUESTE OPERE NEFASTE DI CUI VI HO ACCENNATO SOPRA?
NOI CREDIAMO CHE VI RIBELLERESTE CONTRO GESÙ.

papasindone3DAL CIELO ALLA TERRA

IL PAPA ED IL RITORNO DI CRISTO

1) NEWS: IL VESCOVO DI FERRARA, LUIGI NEGRI, AUGURA A PAPA FRANCESCO LA FINE DI GIOVANNI PAOLO I, IL QUALE FU ASSASSINATO DA UN COMPLOTTO ORGANIZZATO DAI POTENTI DEL VATICANO.
 
2) NEWS: TERZO SEGRETO DI FATIMA: …CARDINALI CONTRO CARDINALI, VESCOVI CONTRO VESCOVI... E SATANA MARCERÀ IN MEZZO ALLE LORO FILE…
IL PAPA FRANCESCO HA SPIEGATO IN PIAZZA SAN PIETRO LA SECONDA VENUTA DI CRISTO.

PURTROPPO FRANCESCO HA OMESSO, NEL SUO IMPORTANTE DISCORSO SULLA FINE DEI TEMPI ED IL RITORNO DI CRISTO, IL CUORE DELLA LEGGE DI DIO E VERITÀ ASSOLUTA DELLA MISSIONE DI CRISTO. IL CRISTO RITORNERÀ PER GIUDICARE LE OPERE DEGLI UOMINI.
EGLI, IL FIGLIO DI DIO, SEPARERÀ I BUONI DAI CATTIVI E NON CI SARÀ PERDONO PER COLORO CHE NON SI SONO RAVVEDUTI. INFATTI: “Mentre Gesù, uscito dal tempio, se ne andava, gli si avvicinarono i suoi discepoli per fargli osservare le costruzioni del tempio. Egli disse loro: “Non vedete tutte queste cose? In verità io vi dico: non sarà lasciata qui pietra su pietra che non sarà distrutta”. Al monte degli Ulivi poi, sedutosi, i discepoli gli si avvicinarono e, in disparte, gli dissero: “Di' a noi quando accadranno queste cose e quale sarà il segno della tua venuta e della fine del mondo” Gesù rispose loro: “Badate che nessuno vi inganni! Molti infatti verranno nel mio nome, dicendo: “Io sono il Cristo”, e trarranno molti in inganno.

Papa-e-Villalba
DAL CIELO ALLA TERRA
 
I POLITICI NARCOS IN PARAGUAY INCONTRANO IL PAPA
 
I POLITICI NARCOS IN PARAGUAY INCONTRANO IL PAPA.
QUALCUNO LO DICA!
QUALCUNO LO DICA A FRANCESCO CHE LA MAFIA NON È PRESENTE SOLO IN ITALIA MA ANCHE, E FORSE E IN QUESTO CASO SOPRATTUTTO, IN SUD AMERICA, IN COLOMBIA, IN MESSICO, NELLA SUA TERRA ARGENTINA ED ANCHE IN PARAGUAY, DOVE IN QUESTI GIORNI SI TROVA IN VISITA E DOVE LE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI DI QUEL PAESE, IL 16 OTTOBRE DEL 2014, HANNO DELIBERATO E COMPIUTO UN ASSASSINIO POLITICO TRUCIDANDO IL NOSTRO AMICO PABLO MEDINA, GIORNALISTA DEL QUOTIDIANO ABC COLOR E COLLABORATORE DI ANTIMAFIADUEMILA, E LA SUA GIOVANE SEGRETARIA ANTONIA ALMADA.

Mugabepapafrancesco200
DAL CIELO ALLA TERRA
 
HO SCRITTO IL 5 MAGGIO 2014:
 
ROBERT MUGABE: IL DITTATORE SANGUINARIO ACCOLTO IN VATICANO
 
ABBIAMO GIOITO ED ESULTATO DI GIOIA QUANDO PAPA FRANCESCO HA GRIDATO CONTRO LA MAFIA E RICORDATO GLI ERRORI DELLA CHIESA DURANTE LA DITTATURA ARGENTINA E SUDAMERICANA.
ABBIAMO GIOITO ED ESULTATO DI GIOIA QUANDO PAPA FRANCESCO SI È PRESO CURA DEI POVERI TRA I POVERI.
NON POSSIAMO GIOIRE QUANDO IL PAPA ANCORA NON PRENDE SERI PROVVEDIMENTI CON LA BANCA DELL'ANTICRISTO (IOR) CHE DIMORA ALL'INTERNO DEL VATICANO. NON POSSIAMO GIOIRE, ANZI CI INDIGNIAMO FORTEMENTE QUANDO IL PAPA ACCOGLIE A BRACCIA APERTE IN CHIESA E DURANTE LA SANTIFICAZIONE DI DUE PAPI, UN SANGUINARIO DITTATORE, STERMINATORE DI BAMBINI E NEMICO DI CRISTO. UN TALE VECCHIO CRIMINALE ROBERT  MUGABE. PRESUNTO PRESIDENTE DELLO ZIMBAWE.CARO PAPA FRANCESCO, LEI HA DETTO GIUSTAMENTE AI MAFIOSI CHE DEVONO RAVVEDERSI, ALTRIMENTI VANNO ALL'INFERNO. MA COSA DOBBIAMO DIRE NOI CRISTIANI, A LEI, CHE È IL SUCCESSORE DI PIETRO, QUANDO ABBRACCIA CRIMINALI, ASSASSINI E STUPRATORI DI BAMBINI E DONNE?
CARO PAPA FRANCESCO, COME MEMBRI E BATTEZZATI DELLA CHIESA CATTOLICA LA INVITIAMO A RAVVEDERSI. È UNA RICHIESTA FRATERNA E CRISTIANA. NON ACCOLGA MAI PIÙ NELLA NOSTRA CHIESA DI CRISTO CRIMINALI NON PENTITI.
IL PADRE SANTISSIMO DI GESÙ NON È COME GLI UOMINI, LUI E SUO FIGLIO IL CRISTO APPLICANO LA LEGGE DIVINA UGUALE PER TUTTI.
PREGHIAMO E SPERIAMO CHE SUA SANTITÀ FRANCESCO NON CEDA ALLE MINACCE DELL'ANTICRISTO CHE COMANDA IL MONDO E CHE RUOTA ANCHE INTORNO AL SUO PONTIFICATO.
VOGLIAMO SPERARE!
 
IN FEDE
G. B.

Sant’Elpidio a Mare (Italia)
5 Maggio 2014

ZIMBABWE, DOVE L’UNICO BIANCO BUONO È QUELLO MORTO
I 90 anni di Robert Mugabe, il leader più longevo d'Africa
che si paragona a Gesù e ad Adolf Hitler

«L’unico uomo bianco di cui ci si possa fidare è un “uomo bianco morto”». Parole di Robert Mugabe, il “tiranno” di Zimbabwe, ex Rhodesia. Il leader più longevo d’Africa, 90 anni da poche settimane e da 24 alla guida del Paese in cui sono i bianchi a subire vessazioni, ad essere stati cacciati dalle terre che coltivavano da cento anni senza ricevere gli indennizzi di cui avevano diritto.

papafrancescoDAL CIELO ALLA TERRA
 
 
HO SCRITTO IL 12 DICEMBRE 2013:
 
IL CORAGGIO DEL PAPA
 
ABBIAMO MANIFESTATO AL PAPA FRANCESCO, CON ASSOLUTA SINCERITÀ E NEL RISPETTO DEL RUOLO CHE EGLI RAPPRESENTA, I NOSTRI ASSENSI E I NOSTRI DISSENSI SUI CONCETTI ESPRESSI DA SUA SANTITÀ DALL'INIZIO DEL  SUO PONTIFICATO AD OGGI.
ANCHE IN QUESTO CASO SPECIFICO SAREMO SINCERI E TRASPARENTI E QUINDI MANIFESTIAMO AMPLIA E TOTALE SOLIDARIETÀ AL PONTEFICE ARGENTINO CHE SI SCAGLIA CONTRO LA MAFIA.
 
G. B.
Milano (Italia)
12 Dicembre 2013

PAPA FRANCESCO: «MAFIA E CORRUZIONE OFFENDONO GRAVEMENTE DIO»
 
Città del Vaticano. Le «organizzazioni criminali», che si sviluppano insieme alle «forme di corruzione, oggi così capillarmente diffuse», «offendono gravemente Dio, nuocciono ai fratelli e danneggiano il creato, tanto più quando hanno connotazioni religiose».

Lo afferma papa Francesco nel suo Messaggio per la Giornata Mondiale della Pace. L'«egoismo individuale che contrasta la possibilità delle persone di vivere in libertà e in armonia tra di loro», scrive il Papa, «si sviluppa socialmente sia nelle molte forme di corruzione, oggi così capillarmente diffuse, sia nella formazione delle organizzazioni criminali, dai piccoli gruppi a quelli organizzati su scala globale, che, logorando in profondità la legalità e la giustizia, colpiscono al cuore la dignità della persona. Queste organizzazioni offendono gravemente Dio, nuocciono ai fratelli e danneggiano il creato, tanto più quando hanno connotazioni religiose».

papa presidnete camerunDAL CIELO ALLA TERRA
 
HO SCRITTO IL 2 DICEMBRE 2013:
 
IL PAPA NON SIA COMPLICE DEI DITTATORI
 
IL PAPA INCONTRERÀ NUOVAMENTE IL PRESIDENTE DITTATORE PAUL BIYA
 
I PROSSIMI VIAGGI DI PAPA FRANCESCO.
SI GUARDI BENE, PAPA FRANCESCO, DI NON RIPETERE GLI ERRORI DEI SUOI PREDECESSORI, CIOÈ, BENEDIRE ED AVALLARE LE DITTATURE SANGUINARIE DEI TIRANNI AFRICANI E SUDAMERICANI.
UN  CERTO SIGNOR PAUL BIYA GOVERNA DA OLTRE 30 ANNI IN CAMERUN. NON È UNA DEMOCRAZIA, È UNA DITTATURA IN UN PAESE DOVE C’È LA MISERIA.
SBAGLIEREBBE PAPA FRANCESCO AD ANDARE IN QUESTA NAZIONE, BENEDIRE IL DITTATORE E FARE FINTA DI NIENTE.
SAREBBE OPPORTUNO INVECE CHE IL PAPA FRANCESCO DICESSE A QUESTO SIGNORE DI DIMETTERSI, CHE CHIEDESSE AD ALTA VOCE ELEZIONI DEMOCRATICHE E CONSIGLIASSE AL DITTATORE PAUL BIYA DI ANDARSENE A CASA.
ALLORA SÌ CHE SAREBBE UNA VISITA EVANGELICA  CRISTIANA, ALTRIMENTI IN BUONA FEDE (FORSE) FRANCESCO DIVENTEREBBE COMPLICE DI UN’ALTRA DITTATURA ANTICRISTICA.
IL PAPA SIA ANCHE MESSAGGERO DELLA GIUSTIZIA DIVINA E NON SOLO DEL PERDONO.
 
G. B.
San Giovanni - PN (Italia)
2 Dicembre 2013

PAPA FRANCESCO: LA RIVOLUZIONE ‘AFRICANA’ PARTIRÀ DAL CAMERUN
 
La Santa Sede si sta muovendo per irrobustire ulteriormente i già buoni rapporti diplomatici bilaterali con i paesi Africani. Alleati preziosi, come il Camerun, cha avranno il ruolo di ponte e cassa di risonanza per la rivoluzione pastorale che Papa Francesco porterà nel vicino continente. Proprio come i due predecessori Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, anche Papa Francesco incontrerà il presidente camerunense Paul Biya, uno dei pochi capi di stato africani (cattolico praticante, ex seminarista e figlio di catechisti) a poter vantare di aver incontrato tutti e tre i papi dal 1985 a oggi.

Papa e cardinaliDAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 18 NOVEMBRE 2013:
 
PAPA FRANCESCO OGGI ALL'ANGELUS: “GESU HA DETTO NON FACCIAMOCI INGANNARE DAI FALSI PROFETI PERCHÉ MOLTI VERRANNO NEL SUO  NOME”.
GIUSTO È VERO!
IL PAPA PERÒ HA DIMENTICATO (SPERIAMO IN BUONA FEDE) CHE IL CONTESTO NEL QUALE GESÙ ANNUNCIA QUESTA PROFEZIA È IL DISCORSO ESCATOLOGICO DEL CAPITOLO 24 DI MATTEO, ALL'INTERNO DEL QUALE CRISTO ANNUNCIA LA SUA SECONDA VENUTA ED IL GIUDIZIO DI DIO.
OMETTERE QUESTO DISCORSO MANIPOLANDO LA VERITÀ NON È CORRETTO ED È SBAGLIATO.
SPERIAMO E PREGHIAMO CHE PAPA FRANCESCO NELLE SUE OMELIE SI RICORDI DI ANNUNCIARE LA GIUSTIZIA DI DIO E NON SOLO LA MISERICORDIA E, IN NOME DELL'ONESTÀ E DELLA VERITÀ, DI RICORDARE AI FEDELI CHE I FALSI PROFETI PIÙ SANGUINARI, ASSASSINI, PERVERSI, LADRI, CORROTTI E CRIMINALI SONO STATI NELLA STORIA DELLA CHIESA: PAPI, CARDINALI VESCOVI E PRETI.
È LA VERITÀ!
 
G. B.
Palermo (Italia)
18 Novembre 2013
 
«NON FACCIAMOCI INGANNARE DA FALSI MESSIA, SANTONI E STREGONI»
Francesco all'Angelus

Il Papa all'Angelus ha anche invitato a pensare ai «cristiani che soffrono persecuzioni. Ce ne sono tanti». E poi ha pregato per le vittime della strada.
Domenico Agasso jr
Roma. Essere attenti a non lasciarsi ingannare dai «falsi messia». E pensare ai «tanti fratelli e sorelle cristiani» che soffrono ancora oggi per le persecuzioni religiose: forse sono di più oggi che nei primi secoli. Sono gli inviti espressi da papa Francesco all’Angelus odierno in piazza San Pietro.

papafrancesco200DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 12 NOVEMBRE 2013:

PAPA FRANCESCO!
PRENDIAMO ATTO DEL SUO CORAGGIO E DALLA SUA SETE DI GIUSTIZIA.
LEGGETE E MEDITATE!
“…PECCATORI SI, CORROTTI NO! CRISTIANI CORROTTI, PRETI CORROTTI! SEPOLCRI IMBIANCATI CHE MERITANO, LO DICE GESÙ, CHE GLI METTANO AL COLLO UNA MACINA DA MULINO E SIANO GETTATI NEL MARE… DEI CORROTTI, L'APOSTOLO GIOVANNI DICE CHE SONO L'ANTICRISTO”.
 
G. B.
San Giovanni, 12 Novembre 2013
 
 “SCANDALOSO CHI RUBA ALLO STATO E DONA ALLA CHIESA”
 
Città del Vaticano. «Peccatori sì, corrotti no», titola l’Osservatore Romano in edicola. La distinzione è d’obbligo. E in effetti l’intervento di Papa Francesco, ieri mattina durante la consueta omelia nella cappella della Casa Santa Marta dove risiede, ha puntato ancora una volta il dito contro il fenomeno della corruzione. Anzi, contro i corrotti la cui «doppia vita» rende simili «a una putredine verniciata».

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140