Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

Ermete1001 Gennaio 2017, PRIMO INCONTRO SPIRITUALE

Cronaca a cura di Marco )+( Marsili

Io e la mia bella Francesca partiamo da Gubbio con la febbre alta: destinazione Sant’Elpidio. Avevamo deciso di non partire: avremmo seguìto da casa l’Incontro Spirituale e la nostra assenza sarebbe stata ampiamente giustificata (umanamente) viste le nostre condizioni di salute. Al pensiero di restare lontani da Giorgio e dai Fratelli sentivamo un’intima dissonanza, un senso di mancanza, ma ormai la decisione era stata presa: non potevamo affrontare due ore di viaggio con la febbre, col freddo… se per una volta fossimo rimasti a casa non sarebbe cambiato nulla…

Proprio in quel momento ci arriva un messaggio da parte di Giorgio che ci spingeva a venire malgrado la nostra indisposizione. Quindi io e Francesca abbiamo indossato i cappotti per partire alla volta della Fratellanza Cosmica!… E non nascondo che il viaggio è stato un susseguirsi di brividi fortissimi dovuti alla febbre.

Arrivati all’Arca di Sant’Elpidio ho sùbito avvertito, come sempre quando sono lì, una espansione del cuore e al contempo un senso spontaneo di raccoglimento interiore… non so come spiegare… ogni volta mi sembra che il cuore sprigioni scintille e fiotti d’amore che prima tratteneva da un tempo immemorabile, lampi di caldo affetto si riversano negli abbracci e nei sorrisi scambievoli, una reciprocità che il mondo non conosce: è veramente come essere proiettati in un’altra Dimensione, questo è ciò che sento. In questi momenti mi rendo conto effettivamente, concretamente, tangibilmente, che la realtà della vita è molto più profonda, estesa e complessa di quello che siamo abituati a pensare. Certo, magari grazie alle letture, agli studi, agli interessi mistici e grazie alla scienza spirituale siamo consapevoli che la realtà non è solo quella che appare… eppure se non abbiamo la possibilità di sperimentare direttamente questa consapevolezza, essa rimane nella mente e resta poco più che un “concetto assodato”. Invece devo ammettere che quando mi trovo in compagnia dei Fratelli e degli Amici che orientano le loro vite verso il Sole dell’Amore più grande di tutti gli amori, allora quella consapevolezza non è più soltanto una teoria, ma si trasforma nella più stupefacente e coinvolgente dimostrazione che la realtà in cui viviamo è veramente un insieme di armonie invisibili che solo le anime sensibili riescono a percepire… e, appunto, siccome è rarissimo incontrare certe anime per le strade del mondo e negli umani uffici, la luce interiore rimane sopita in mezzo al girotondo frastornante degli uomini abbrutiti che popolano la Terra. Ma ogni qualvolta si ha la possibilità di incontrare “i propri simili”, quella luce si espande rallegrando le nostre forze e l’intesa delle anime si dispiega come un cielo aperto in cui ognuno di noi pone la sua luce come una stella insieme alle altre a formare un invisibile firmamento che si rivela nei gesti amorevoli, nei vicendevoli atteggiamenti che leniscono le sofferenze della lontananza e ricompongono quell’intesa sempre latente e sempre in attesa di questi momenti, momenti in cui la grazia dell’unione è come una carezza di Dio sul volto ferito della Madre Terra… e comincia la mutua danza dell’affetto irrazionale, imprevedibile, quell’affetto spontaneo che proviene dai millenni arcani e che nei misteriosi incontri spirituali del presente ritrova uno spazio espressivo comune, che oggi l’umana società non è in grado di offrire. Ed è proprio per questo, quindi, che quando siamo insieme sembra che un pezzetto del Regno dei Cieli venga proiettato sulla Terra… e forse anche nei Cieli si dirà la stessa cosa.

Eccoci tutti nuovamente insieme, quindi, per iniziare questo nuovo anno all’insegna della Fratellanza e dell’impegno, all’insegna del costante sforzo per essere e restare sempre più uniti nel dirigerci risolutamente verso la mèta indicata dal Cielo, cercando di coinvolgere in questa travolgente scia le molte anime che incontriamo sul nostro cammino. Questo è quello che il Cielo ci ha insegnato. Questo è l’esempio che da sempre Giorgio continua a rappresentare per tutti. E proprio oggi, all’inizio della prima Riunione Spirituale di questo nuovo anno, Giorgio ci fa un regalo inaspettato, ci fa avvicinare un poco di più alla sua vita, a ciò che lui sperimenta nel rapporto con le Sfere Superiori, rendendoci partecipi del meraviglioso processo di Sintonia con i Reami che ispirano le sue parole e le sue azioni. Giorgio chiama accanto a sé Francesca, proprio Francesca, giunta fin lì con la febbre alta, e le chiede di scrivere il Messaggio, il Celeste Dettato che lui adesso pronuncerà! Già in passato Giorgio ci aveva detto che quando deve scrivere i Messaggi del Cielo, nella sua mente e nel suo cuore sorgono immagini-pensiero che rappresentano i concetti che poi si trasformano in parole. Partecipare personalmente a questo processo è qualcosa che non può essere descritto, perché l’energia che si sviluppa in quel momento è meravigliosamente straordinaria e difficilmente trova espressione nel comune vocabolario.

Giorgio comincia a parlare e Francesca scrive:…

DAL CIELO ALLA TERRA

ANNO DOMINI 2017. AMORE, SPERANZA, GIUSTIZIA E VERITÀ

 

IN UN MONDO, IL VOSTRO MONDO, DOVE VIGE L'ODIO, LA VIOLENZA, L'INTOLLERANZA, LA FEROCIA, IL CRIMINE, LA CORRUZIONE, L'ARROGANZA E TUTTE QUELLE PARTICOLARI PECULIARITÀ SATANICHE CHE RENDONO LA SOCIETÀ UMANA TRISTE, SOFFERENTE E SENZA FUTURO, QUINDI UNA SOCIETÀ DI MORTE E GUERRA CONTINUA, SOLO L'AMORE, LA FEDE, LA SPERANZA, LA GIUSTIZIA E LA VERITÀ POSSONO DARE VITA ALL'IMMAGINE-PENSIERO CHE IL CREATORE DI TUTTE LE COSE CONTINUA A DISPENSARE GRATUITAMENTE A TUTTI GLI SPIRITI DELL'UNIVERSO, COMPRESO IL VOSTRO MONDO. DARE VITA ALL'IMMAGINE-PENSIERO DEL CREATORE SIGNIFICA CHE IL VOSTRO MONDO, I VOSTRI SPIRITI DEVONO CAMBIARE RADICALMENTE E QUINDI ESSERE PERSONIFICATI DAI SUPREMI VALORI SOPRACITATI.
IL 2017 È L'INIZIO DEL TEMPO DEL PADRE E DEL FIGLIO.
MOLTE COSE MUTERANNO SUL PIANETA TERRA. EVENTI COSMICI, PLANETARI E UMANI SI MANIFESTERANNO CON MOLTA FORZA E I PROTAGONISTI PRINCIPALI DEGLI EVENTI-MUTAMENTI SARANNO QUELLI CHE L'APOSTOLO GIOVANNI CHIAMAVA I CAVALIERI DELL'APOCALISSE RIFERENDOSI ALLE FORZE DELLA NATURA: L'ACQUA, L'ARIA, LA TERRA E IL FUOCO.
SE VOI FOSTE IN SINTONIA CON LO SPIRITO COSMICO DELLA MADRE TERRA, LE FORZE DELLA NATURA (GLI ZIGOS) SAREBBERO VOSTRI AMICI, COLLABORATORI DELLA VOSTRA VITA E DELL'EVOLUZIONE DEL VOSTRO SPIRITO. PURTROPPO, A CAUSA DEL VOSTRO LEGITTIMO LIBERO ARBITRIO, LE VOSTRE SCELTE NEGLI ULTIMI QUINDICIMILA ANNI DEL VOSTRO TEMPO SONO STATE NEFASTE, DELETERIE E AUTODISTRUTTIVE.
NOI, “ALIENI”, COME VOI IN MODO BEFFARDO E IRONICO CI DEFINITE, SIAMO ANCORA QUI, ANIMATI DALL'AMORE, DALLA SPERANZA, DALLA GIUSTIZIA E DALLA VERITÀ. A VOI AMICI DELLA TERRA NOI AUGURIAMO UN BUON ANNO 2017, AUGURI NON MATERIALI, MA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE SPIRITUALI. CHE SIA UN BUON ANNO DOVE DEFINITIVAMENTE LA QUALITÀ INIZI AD EMERGERE DALLA  QUANTITÀ, LA QUALITÀ DI ESSERI UMANI CHE VOGLIONO VIVERE, AMARE ED ADORARE LO SPIRITO SANTO CREATORE DI TUTTE LE COSE E PERSONIFICATORE DI GESÙ DI NAZARETH. SIATE FELICI, SIATE GIUSTI, SIATE BUONI, SIATE PURI E AMATE IL VOSTRO PROSSIMO COME VOI STESSI. AUGURI! CON LA SPERANZA CHE TUTTE LE GUERRE SUL VOSTRO MONDO SCOMPAIANO E CHE TUTTI I BAMBINI DEL VOSTRO MONDO GUARISCANO DALLA FAME, DALLA SETE E DALLE MALATTIE PROVOCATE DAL FIGLIO DI SATANA E DAI SUOI MILIONI E MILIONI DI ADEPTI. AUGURI E ASPETTATE, CON LE MANI SALDE SULL'ARATRO, COME OPERAI DELLA VIGNA DEL SIGNORE GESÙ CRISTO, IL SUO RITORNO CON POTENZA E GLORIA SULLE “NUBI” DEL CIELO.
ANNO DOMINI 2017. QUESTO È L'INIZIO DEL TEMPO CHE IL PADRE,  IL FIGLIO E LO SPIRITO SANTO SI ERANO RISERVATI SIN  DALL'INIZIO DELLA NOTTE DEI TEMPI.
PACE!
FELICE DI ESSERE RITORNATO IN MEZZO A VOI.

SETUN SHENAR E I FRATELLI DELLA LUCE CRISTICA VI ABBRACCIANO CON AMORE UNIVERSALE

Al termine del potente Messaggio, dopo un applauso di ringraziamento per Setun Shenar, Giorgio spiega:

<< È in questo modo che ricevo i Messaggi. In questo caso l’ho dettato ad alta voce, ma è così che li ricevo, non c’è bisogno del vocabolario… è molto bello, è una trasmissione diretta che mi fa felice, mi provoca gioia. È molto difficile, perché mentre si riceve il Messaggio ci sono un mare di interferenze. Ormai io sono diventato come un filo diretto e non ho interferenze, ma vorrei fare un esperimento per farvi capire come sia difficile controllare il lavoro del cervello. Si tratta di un esperimento psico-fisico-astrale. Ad occhi chiusi, vediamo per quanti secondi riuscite a non pensare a niente… [praticamente nessuno (?) dei presenti è riuscito a non pensare a niente… – N.d.T.]

Chi vuole alimentare la Sintonia con le Sfere Superiori, chi ama avere questa Sintonia che lo aiuti, ad esempio, nell’Ispirazione per scrivere, può ripetere ogni sera questo piccolo esperimento, questo esercizio, per cercare di non pensare a niente almeno per uno o due secondi… è quasi impossibile perché noi non abbiamo la forza di volontà sufficiente per dominare l’attività dei neuroni: sono i neuroni a dominare noi. Per quanto riguarda la nostra vita in generale riusciamo a dominarci, perché abbiamo la Verità nel cuore, ma nella quotidianità è diverso. Per avere successo in questo esercizio bisogna avere una potentissima forza di volontà che nasca dal cuore in Sintonia con il Cielo e questa forza di volontà dev’essere così potente da annullare il nostro ego.

Anche in questo, Gesù ha già detto tutto. Poi il Consolatore ha approfondito, ma Gesù aveva già parlato della Fede e del saper rinnegare se stessi: «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua.» (Lc 9, 23) Ma cosa significa rinnegare se stessi? Come faccio a rinnegare me stesso? Rinnegare se stessi significa annullarsi. Annullarsi non significa suicidarsi, ma significa sospendere le proprie umane volontà per obbedire alla Sintonia con la Volontà di Dio. Significa annullare il proprio ego inferiore per ricevere l’Ego Superiore. In riferimento all’esercizio di cui stiamo parlando, rinnegare se stessi significa imporre al cervello la sospensione del flusso dei pensieri, cioè annullare qualsiasi pensiero anche verso se stessi. La mente deve diventare come una piattaforma statica. Secondo le Intelligenze Extraterrestri, l’uomo della Terra (non l’uomo comune, ma coloro che dedicano la vita all’evoluzione) è in grado di realizzare questa condizione interiore per un massimo assoluto di 15 minuti, cosa rarissima nell’Universo intero. Un essere umano che riesce ad ottenere questo stato per il tempo di un solo minuto, è già un individuo molto evoluto. Il maestro Yoga Eugenio Anahata Riganello ci può spiegare che quando i grandi Yogi meditano si autoannullano e raggiungono l’assenza di pensiero e in questo modo ricevono Ispirazione direttamente dalla Coscienza Cristica. Vale a dire che tramite questo processo si diventa un veicolo della Coscienza Cristica. Il nostro spirito non si assopisce, ma rimane ben desto ed entra in cosciente Sintonia con la Coscienza Cristica, quindi lo spirito del Personificatore (l’uomo) è in balìa del Mutante che viene Personificato. In tali condizioni lo spirito, attraverso il cuore, ingiunge al cervello di sospendere l’attività del pensiero.

Per ottenere questo livello di Realizzazione, anche il semplice fatto di essere innamorati rappresenta un ostacolo, poiché è quasi impossibile non pensare all’oggetto del nostro amore. Un uomo che vuole essere strumento del Cielo deve avere Sintonia e se non ha la disciplina che consente anche di dimenticare l’oggetto del proprio amore, lo stesso amore è una tentazione. Quindi, o lo strumento del Cielo si disinnamora, oppure quando il Cielo lo chiama egli deve avere la grande capacità di disinnamorarsi temporaneamente di chiunque, anche dei propri figli, e mettersi a completa disposizione affinché la Sintonia sia perfetta ed il Messaggio passi esattamente come vuole il Cielo.

Questo è anche un parametro utile a Pier Giorgio Caria, che è uno strumento Programmato dal Cielo, il quale in questo modo può riconoscere più facilmente gli autentici Contattati. Per ricevere e trasmettere Messaggi puliti e inalterati, il Contattato si deve annullare, non può avere interessi. Avete ascoltato il Messaggio che ho appena pronunciato? Non ci sono pause o ripensamenti: in quel momento non avevo pensieri. Nel momento in cui penso a qualcosa, il Messaggio si interrompe. Questo mi è successo centinaia di volte; in questi casi Loro (i Personificàti), siccome per ora io sono Loro strumento, interrompono momentaneamente la Comunicazione e la riprendono solo nel momento in cui io mi rendo nuovamente disponibile grazie alla sospensione del pensiero.

Prima di ricevere i Messaggi o prima delle Sanguinazioni, io devo concentrarmi: chiudo gli occhi e appena entro nella sospensione del pensiero inizia un processo di Sintonia che dura alcuni secondi, così Loro mi agganciano, mi prendono, e dal quel momento io non ho più bisogno di concentrarmi perché sono Loro stessi a condurre l’attività cerebrale e fanno in modo che il cervello rimanga in quello stato di sospensione del pensiero. Ma se nella vita ci sono problemi gravi e preoccupazioni serie, lo spirito può aggredire la Sintonia fino a bloccarla. Allora Setun Shenar (o chi per lui) mi consente di interrompere e di ricominciare più tardi.

Questo è il mio rapporto con i Messaggi Celesti. Non ve lo avevo mai detto, adesso ve l’ho detto. Annullarsi… è molto difficile. Poi i miei Maestri Extraterrestri mi hanno detto:

“QUANDO, CON IL NOSTRO AIUTO, UNO STRUMENTO UMANO TERRESTRE HA LA POSSIBILITÀ DI RAGGIUNGERE IL LIMITE MASSIMO DEI QUINDICI MINUTI DI SOSPENSIONE DEL PENSIERO, SI GENERA UNA IMMAGINE-PENSIERO COSÌ POTENTE CHE IL CERVELLO CHE NE PARTECIPA RIESCE A COMANDARE GLI ELEMENTI NATURALI, AD ESEMPIO ORDINANDO UN TERREMOTO IN GRADO DI DISTRUGGERE UN INTERO CONTINENTE.”

Ovviamente Loro non lo permetterebbero, com’è vero che chiunque realizza una tale immagine-pensiero non utilizzerebbe mai il suo potere per fini distruttivi. Questo è solo un esempio per farci capire le possibilità del cervello umano. Noi utilizziamo una percentuale infima delle nostre effettive capacità cerebrali, se le utilizzassimo pienamente saremmo padroni dell’Universo, perché il cervello è legato al cuore come “Scintilla dello Spirito Santo” [espressione individuata/individuale e personale della Intelligenza Creatrice Onnipresente – N.d.T.]. Questi Poteri sono appannaggio dei grandi Maestri, ma se Loro scelgono di conferire tale Potere ad uno qualsiasi di noi possono farlo, accompagnando il prescelto in un percorso che lo porta ad essere strumento di Dio. Quando Gesù comandava agli elementi naturali oppure quando dava ordini in grado di modificare la genetica umana, agiva tramite il cervello in collegamento col cuore. Nel piccolo, esistono persone capaci di fare cose similari mediante Psicocinèsi, Telecinèsi, Atmocinèsi, Aerocinèsi, ecc…, perché hanno potenziato il loro cerebro attraverso l’esercizio della sospensione del pensiero.

È un’arma spaventosa… ma ancora più spaventosamente potente è “l’arma psichica” che può essere utilizzata dagli Extraterrestri: entrare nei cervelli delle persone e spingerle a compiere azioni di qualsiasi tipo, addirittura il suicidio, qualora si rendesse necessario per difendere il pianeta Terra… altro che guerra agli alieni! La guerra contro gli Extraterrestri non potrebbe mai avere inizio, perché Loro senza alcuno sforzo possono (se le Gerarchie Superiori glielo ordinano) collegarsi coi cervelli di tutta l’umanità e farla suicidare senza nemmeno darci il tempo di capire cosa sta succedendo. Ovviamente non lo faranno mai perché Loro ci amano. Invece l’uomo è così ignorante, così arrogante e così sciocco che vuole fare la guerra agli Angeli, vuole sparare agli Angeli! Ridicolo. Il Potere che ha la Legione di Cristo (cioè gli Extraterrestri/Angeli) è quello di entrare nei cervelli, ipnotizzare tutti ed ordinare a tutti di gettarsi in mare aperto. Dov’è la guerra agli alieni? Non esiste e non potrà mai esistere. Questi sono gli Esseri che io servo. Vi piacciono? A me piacciono. Basta mettersi a Loro disposizione e servirli nella pace, nell’amore, nell’unione, nella fratellanza, nella giustizia…

Bisogna stare attenti ai Contatti telepatici, mentali e spirituali perché in questo momento le forze negative vogliono dividerci e distruggerci e per questo nei contatti si presentano sotto mentite spoglie. Perciò se ricevete Ispirazioni, Contatti o Messaggi dovete essere molto severi e determinati nel fare una investigazione per capirne il linguaggio e i concetti. Non importa con quale nome si presenti una Entità, può dire di chiamarsi in qualsiasi modo, ma ciò che conta è quello che dice. Perciò bisogna confrontare quello che dice con i concetti cristici che già conosciamo: la logica dev’essere la stessa, perché se gli Esseri sono gli stessi anche la logica dev’essere la stessa. Poi io sono a disposizione per aiutare a comprendere. Comunque la logica dev’essere cosmica, universale, rispecchiare perfettamente i concetti del Vangelo e i Messaggi di Amore Universale che i nostri Maestri Cosmici ci hanno trasmesso: Messaggi che non sono di questo mondo. Se ci sono delle incongruenze bisogna diffidare. Ma, soprattutto, affinché questo genere di Contatti avvenga, deve esserci un motivo, una ragione precisa. >>

Prendendo spunto dal fatto che Francesca (ancora seduta di fianco a Giorgio) fosse lì presente alla Lezione Spirituale nonostante la febbre molto alta, Giorgio ha iniziato un “elogio della femminilità” che è poi sfociato in un racconto di lode alla Divina Madre:

<< …Francesca è una Maria, una piccola Maria… noi uomini invece siamo rammolliti, basta un po’ di mal di testa per farci lamentare come se stessimo per morire! Invece le nostre mogli, anche se sono stanche e indisposte, anche se hanno la febbre a quaranta, non dicono niente e cucinano, lavano i piatti, fanno il bucato, vanno a fare spesa e sono servizievoli con noi uomini che magari nel frattempo siamo nel letto a lamentarci per il piccolo mal di testa! Noi uomini siamo forti in alcune cose e debolissimi in altre, invece la donna è forte in tutto. La donna magari può essere debole nell’amore, perché dovendo partorire è più arrendevole, più docile; si tratta di una debolezza giustificata dalla sua natura.

Anche Gesù lo sapeva e infatti con sua Madre era tollerante. Quando però Lei voleva interferire (per Amore legittimo!) con la Missione che il Padre gli ha dato, allora Gesù la allontana chiamandola “Donna”. Gesù è comprensivo con sua Madre e sa che Lei è mossa dall’amore materno, ma le fa capire che questo amore non può essere d’ostacolo alla Missione. Ad esempio, la Madre Santissima aveva paura che potessero arrestare Gesù e fargli del male, perciò un giorno andò a cercarlo nel Sinedrio. Ma Gesù, nonostante non incontrasse sua Madre già da un po’ di tempo, non volle riceverla:

“Mentre egli parlava ancora alla folla, sua madre e i suoi fratelli, stando fuori in disparte, cercavano di parlargli. Qualcuno gli disse: «Ecco di fuori tua madre e i tuoi fratelli che vogliono parlarti». Ed egli, rispondendo a chi lo informava, disse: «CHI È MIA MADRE E CHI SONO I MIEI FRATELLI?». Poi stendendo la mano verso i suoi discepoli disse: «Ecco mia madre ed ecco i miei fratelli; perché chiunque fa la volontà del Padre mio che è nei cieli, questi è per me fratello, sorella e madre». (Matteo 12,46-50)

Pensate che Gesù non volesse vedere la sua mamma? Da quel momento Gesù non rivedrà più sua Madre! Si rivedranno solo quando Gesù cadrà per la seconda volta lungo il Calvario e la Madre gli si avvicinerà. Ma fino a quel momento non si incontreranno più, perché Gesù sapeva che il purissimo amore materno poteva essere oggetto di tentazione. Perciò in realtà Gesù ha compiuto un grandioso atto d’Amore tenendo a distanza la Madre! Ad ogni modo, la Madonna ha sempre seguìto Gesù “da dietro le quinte”, ha continuato ad ascoltarlo e se non poteva ascoltarlo si faceva raccontare tutto dalle Pie Donne.

Gesù allontana la Madonna perché lei è la Genitrice del Cristo, Anima Gemella del Cristo, e in quanto espressione del Puro Amore Universale non vuole che venga fatto del male a Cristo. Ma il TAO, rappresentato dal Padre in simbiosi col Cristo, si impone sull’Amore materno e dirige la Missione. E la Missione di Gesù prevedeva anche la grande sofferenza, sofferenza che l’Amore materno avrebbe ostacolato. Poi, mentre Gesù porta la Croce ecco tornare l’Amore materno che consola il Figlio sofferente. E in quel momento così drammatico, mentre la Madre aiuta Gesù a rialzarsi, lui le dice: “VEDI MADRE, IO FACCIO NUOVE TUTTE LE COSE”.

Lo Spirito Santo era incarnato nel Cristo come espressione del TAO e nella Divina Madre come espressione dell’Amore Creativo. Il Fuoco del Santo Spirito era come una medesima Fiamma, scissa e differenziata in due espressioni operative dotate di intensità distinte. Dunque, la Madonna era consapevole tanto quanto Gesù di tutto ciò che doveva accadere; a questo proposito però dobbiamo tenere presente che nella forma manifestativa umana si verifica una intensità espressiva differente a seconda delle gerarchie (Padre, Madre, Figlio…) e a seconda del genere sessuale, poiché le Leggi che governano l’esistenza materiale nella Terza Dimensione prevedono determinate caratteristiche manifestative a seconda del ruolo biologico che lo spirito assume in tale Dimensione. E le Leggi della Creazione non fanno sconti a nessuno. Nella Terza Dimensione il ruolo dell’Essere femminile/materno, ad esempio, manifesta un potente istinto di preservazione vitale della Creazione, istinto che svolge una funzione fondamentale in questa specifica Dimensione materiale. In tal senso, la Madonna si comporta in modo protettivo nei confronti di Gesù (e in questo modo rischia di ostacolare la sua Missione), esprimendo un atteggiamento tutelare femminile proprio della Dimensione Materiale, cioè un atteggiamento che fa parte dell’essenza della Terza Dimensione, non della Settima Dimensione dove la distinzione di genere e di ruolo assume tutto un altro significato.

Quindi la Madonna, incarnazione dello Spirito Santo, nella Terza Dimensione è animata dal sentimento materno della preservazione della vita e prende naturalmente le difese di suo Figlio Gesù, sua Cristica Anima Gemella. Cristo, in quanto Spirito Santo presente in Gesù, si relaziona alla Madonna allontanandola amorevolmente, non rimproverandola, ma facendo prevalere l’aspetto espressivo maschile del TAO (Padre + Figlio) previsto dalla Missione. È ovvio che entrambi sono consapevoli di tutto ciò, pur assumendo atteggiamenti diversi dovuti alla differente natura espressiva in questa Dimensione. Perciò la Madonna non ha rancore nei confronti di queste Disposizioni, ma obbedisce alla Volontà dello Spirito Santo. Infatti a partire da quel momento la Madonna si rende disponibile a servire la scelta del Figlio che è quella di farsi perseguitare e crocifiggere, e Lo segue delicatamente, con impeccabile e sublime discrezione, fino alla fine, fino al momento in cui Lo prenderà tra le braccia quando esanime e nudo verrà deposto dalla Croce. Allora gli asciugherà il sangue da tutte le ferite… questo Amore che Gesù e la Madonna nutrono per noi, è l’Amore più grande di tutti gli amori di tutti gli Universi. Ma l’uomo di questa Terra non ha capito niente. Il Re dell’Universo che nasce in una stalla… e ancora l’uomo ingrato continua a perseverare nella sua folle disobbedienza… ancora per poco.

Quindi vediamo che Gesù e la Madonna sono la manifestazione perfetta di Esseri che (pur essendo della Settima o della Quinta Dimensione) incarnano la Terza Dimensione dimostrando il rispetto assoluto della Legge della Vita in tutte le sue espressioni dimensionali.

DOMANDA: Maria Maddalena in questo momento è incarnata sulla Terra?

RISPOSTA: Maria Maddalena sicuramente si serve di uno strumento umano. “Incarnata” è una parola troppo impegnativa… però posso dirti che si manifesta in mezzo a noi, ma non chiedermi il nome. Nel mondo ho conosciuto decine di “Marie Maddalene”! Sembrava che tutte le donne che si avvicinavano a me fossero la reincarnazione di Maria Maddalena!… Magari tutte si ispiravano a quel modello, ma Maria Maddalena può personificarne soltanto una, non decine contemporaneamente. Io so chi è lo strumento che viene personificato e questa donna non mi ha mai detto: “Io sono Maria Maddalena”.

DOMANDA: Che differenza c’è tra un avvistamento di navicelle spaziali e una Apparizione soprannaturale? Si tratta di due fenomeni diversi? E qual è il loro scòpo?

RISPOSTA: Si tratta di due fenomeni apparentemente diversi. Lo scòpo è unico. Il disco volante, l’astronave, è un mezzo che rappresenta l’Intelligenza che si serve di questo mezzo. Anche le Apparizioni soprannaturali sono mezzi, superiori alle astronavi, sono strumenti che rappresentano l’Intelligenza che si serve di queste Apparizioni. L’Intelligenza che si serve di questi veicoli, di questi strumenti manifestativi (astronavi ed Apparizioni soprannaturali), è una Intelligenza Divina. Quindi entrambi i fenomeni sono manifestazioni spirituali che portano un Messaggio proveniente dalla medesima Fonte. Questi fenomeni possono essere rivolti al singolo individuo, ad un gruppo di individui oppure all’intera collettività. Ad esempio, se un individuo vive una esperienza di questo tipo e comprende che il Messaggio non riguarda solo se stesso ma deve divulgarlo a tutti, se sceglie di divulgarlo diventa portavoce di questo Messaggio e deve assumersi la responsabilità degli effetti collaterali di questa scelta. Facciamo un altro esempio. Se un individuo vive una esperienza di questo tipo e comprende che il Messaggio è individuale e non dev’essere divulgato, comunque anche un Messaggio individuale non è mai fine a se stesso, ma è sempre finalizzato a farti entrare in un percorso (soprattutto spirituale) che ti condurrà ad incontrare personalmente uno strumento di questa Divina Intelligenza. In definitiva, se vivi una Apparizione soprannaturale oppure un’esperienza di Contatto con le astronavi, devi attivarti, altrimenti, se continui la vita di prima come se niente fosse successo, significa che non hai recepito il Messaggio e non hai compreso il senso di ciò che hai vissuto.

DOMANDA: Vorrei porre un quesito riguardo ai trapianti di organi. Oggi esiste addirittura la possibilità di unire la testa di una persona con il corpo di un’altra persona. Vorrei sapere cosa avviene dal punto di vista spirituale in un caso come questo.

RISPOSTA: Provo tanta pena per questa scienza terrestre… mi ricorda un mio amico meccanico che è bravissimo a trapiantare i pezzi di una macchina in un’altra macchina, addirittura lui stesso costruisce intere macchine. Ma non si può fare questo con l’Essere Umano. Il dottore che ha ideato questo metodo di trapianto della testa è una povera anima che ignora completamente la reale natura dell’Essere Umano (Corpo-Anima-Spirito). Quello che sulla Terra non si vuole capire è che non bisogna vivere ad ogni costo. Non c’è bisogno di vivere ad ogni costo! Noi siamo eterni, il nostro spirito è eterno. Se abbiamo la salute fisica ringraziamo Dio e se abbiamo malattie le curiamo, ma se stiamo morendo non dovremmo accanirci a voler campare per forza… perché voler campare per forza con le parti del corpo di qualcun altro? Che bisogno c’è? Se muoio, tra due minuti rinasco, bello, sano… perché dovrei mettermi i pezzi di ricambio come una macchina?… il carburatore… la marmitta… i fari… ma cosa siamo, macchine? Inoltre, la funzione dei nostri organi, soprattutto degli organi interni, è una funzione che attiene alla nostra natura spirituale che viene riflessa nella materia, è una funzione che parte della Scienza dello Spirito… niente è per caso. La scienza terrestre effettua il trapianto degli organi senza tenere in minima considerazione questa Scienza dello Spirito ed ignora completamente gli effetti che dopo questi trapianti si ripercuotono nell’anima dell’individuo. Proprio come la batteria di un camion è deleteria e insensata se inserita in una piccola utilitaria (e viceversa), così accade per i trapianti di organi umani, perché la scienza medica terrestre non ha la più pallida idea della compatibilità psichica, astrale, energetica, spirituale. Ad esempio, una cosa che ancora la scienza terrestre non riesce a capire è l’incredibile diversità degli esseri umani; e il fatto che in medicina si cambi il cuore (dove risiede lo Spirito!) come si cambia il carburatore dell’automobile, dimostra la grande arroganza dell’uomo. Io non sono retrogrado e mi trovo d’accordo con tantissimi aspetti della medicina, ma so che questo modo di fare è mostruoso perché conosco la vera natura degli organi interni delle persone.

DOMANDA: Questo discorso del rigetto e della incompatibilità degli organi trapiantati è valido anche per quanto riguarda le trasfusioni di sangue?

RISPOSTA: NO. E allo stesso tempo SÌ. E mi spiego: “NO” perché il sangue del donatore, diversamente dagli organi, può essere purificato dai processi vitali spontanei dell’organismo e perciò può essere trasformato e reso compatibile con il sangue del ricevente ed integrato nel suo organismo. “SÌ” perché in effetti non è permesso ricevere il sangue direttamente da un amico o da un conoscente: esiste una specie di banca del sangue mondiale alla quale ci si rivolge attraverso l’ospedale e poi pensano loro a tutto. [Molto più spesso di quanto si pensi migliaia di persone contraggono malattie attraverso le trasfusioni – N.d.T.] Purtroppo però sappiamo che non possiamo fidarci di nessuna multinazionale, neanche di quelle multinazionali che si occupano di solidarietà, perché il loro operato è corrotto dagli interessi di potere e dagli interessi economici.

DOMANDA: Si dice che la dinastia francese dei Merovingi discenda da Gesù Cristo, perché Maria Maddalena avrebbe portato con sé in Francia i figli avuti da Gesù e dunque questi figli sarebbero il Sacro Graal. Qual è la verità in tutta questa storia?

 RISPOSTA: La Verità è che il Sacro Graal non è affatto la dinastia dei Merovingi. Tutte le dinastie nobiliari di questo mondo sono finite nelle mani dell’anticristo, perché in questo mondo non c’è principe e non c’è re che non sia alleato dei potenti. Trovamene solo uno. Trovami una sola dinastia di sangue blu che abbia investito le sue ricchezze nell’altruismo, nella solidarietà, nell’aiuto ai più deboli… non c’è. La storia dei Merovingi di cui mi parli è una grande bufala studiata dai nemici di Cristo per arricchire se stessi e i romanzieri e tutti quelli che speculano su questa leggenda e soprattutto per confondere le menti dei cercatori di verità. Per quanto riguarda Maria Maddalena, potrei chiedere al Cielo dove sia andata a finire, o se le reliquie che si trovano in Francia appartengono veramente a lei, ma non mi interessa. Penso che se Gesù non mi ha mai parlato del percorso che Maria Maddalena ha fatto nel mondo, significa che non c’è bisogno di parlarne. So per certo che finché Gesù Cristo è stato sulla Terra lei era con Lui e in séguito ha iniziato a diffondere la Parola di Gesù come gli altri Apostoli, ed era molto legata a Giovanni l’Apostolo perché Gesù l’aveva raccomandata a lui, ma non ha avuto figli da nessuno, non è diventata madre.

Noi dobbiamo sempre avere Discernimento. Se ci arriva una informazione interessante dobbiamo indagare e capire se può essere veritiera. Può essere veritiero che la discendenza di Gesù Cristo faccia parte della corrotta nobiltà di questo mondo?… Può essere verosimile che Gesù lasci che la Sua Divina Discendenza si corrompa assoggettandosi all’anticristo? Gesù è nato da persone semplici, Giuseppe era un carpentiere, non era povero ma la sua era una famiglia semplice e devota. La Madonna era una giovinetta, un Essere purissimo. Possiamo anche fare delle ipotesi. Ad esempio possiamo ipotizzare che qualcuno dei fratelli di Gesù (figli di Giuseppe) abbia avuto una discendenza che è giunta fino ai nostri giorni tramite una stessa linea di sangue; se questi discendenti sono stati personaggi che hanno amato il prossimo possiamo anche supporre che questa discendenza sia autentica. Ma ad oggi non ci risulta nessuna famiglia potente che sia stata davvero amica dei poveri, tranne Salomone che fu lodato un po’ anche da Gesù per quelle azioni positive che aveva compiuto.

DOMANDA: Riguardo al Giudizio, è corretto affermare che in un certo senso siamo noi che già fin da ora giudichiamo noi stessi attraverso le nostre scelte quotidiane e quindi il Giudizio di Cristo consisterà solo nel sancire l’esito di queste scelte, cioè solo nel promulgare la sentenza definitiva?

 RISPOSTA: No, non siamo noi a giudicare noi stessi, ma già in questo momento è Gesù Cristo stesso che ci sta giudicando in base alle nostre scelte: il Giudizio è già in corso, la separazione del Grano dalla gramigna è in corso. Noi non possiamo giudicare nessuno, nemmeno noi stessi. Noi possiamo sentire la vibrazione, l’energia di ciò che facciamo, e scegliere in che modo agire. E in questa scelta Gesù ci sta già giudicando senza che noi ce ne accorgiamo. Lui sa riconoscere se compiamo la scelta con cuore puro e per amore disinteressato, o se invece compiamo azioni positive interessate per fini di arricchimento egoistico, sia arricchimento materiale, sia arricchimento intellettuale, sia arricchimento sociale (fama, considerazione altrui, vanagloria, ecc…). Vale a dire che il Giudizio non si basa soltanto sull’azione, ma anche sul tenore etico dell’azione e sulla vera intenzione profonda che ci muove: in questa maniera Lui separa il Grano dalla gramigna.

Facendo un parallelismo con il tribunale, Cristo è il Giudice che deve emanare la sentenza. Ora (da duemila anni) stiamo vivendo il processo.

Le nostre scelte derivano da ispirazioni di vario tipo: può essere un’ispirazione di Amore Altruistico, può essere un’ispirazione d’Amore Disinteressato, può essere un’ispirazione d’Amore Incondizionato. Se è un’ispirazione d’Amore Altruistico, dopo il Giudizio andrò a zappare la terra in un qualche pianeta della Terza Dimensione dove non c’è guerra, farò lo spazzino o il maggiordomo degli abitanti di quel mondo pacifico, un mondo pacifico dove esiste la servitù, cioè dove gli abitanti non sono guerrafondai ma nemmeno santi. Se invece la nostra scelta deriva da un’ispirazione d’Amore Disinteressato, andrò in un mondo della Terza o Quarta Dimensione dove c’è il Regno di Dio. Se invece la scelta deriva da un’ispirazione d’Amore Incondizionato sarò destinato ad abitare il Sole, le Stelle.

Cosa ci spinge a fare quello che facciamo? L’Amore Altruistico, l’Amore Disinteressato o l’Amore Incondizionato? L’Amore Altruistico non è sufficiente per entrare nel Regno di Dio, perché nell’Amore Altruistico tu sei disposto a donare ma al contempo vuoi anche ricevere. È bello, è legittimo, è naturale. Invece nell’Amore Disinteressato sei disposto a donare senza aspettarti niente in cambio. Questo ti proietta già verso la Quarta Dimensione. Infine nell’Amore Incondizionato sei disposto a donare tutto senza volere niente in cambio, sei disposto a dare la tua stessa vita, e in questo dono di tutto te stesso riesci a salvare altre anime senza che queste sappiano che tu sei il loro salvatore. Questo è l’Amore di Cristo. Noi ancora ci troviamo a metà tra l’Amore Altruistico e l’Amore Disinteressato: non siamo proprio messi male, ma abbiamo ancora tanta strada da fare. Per entrare nel Regno dei Cieli dobbiamo almeno realizzare l’Amore Disinteressato. Noi tutti pratichiamo l’Amore Altruistico, ma in Verità vi dico che proprio tra di noi, non solo c’è qualcuno che non pratica nemmeno l’Amore Altruistico, ma c’è addirittura il maligno, ci sono emissari del maligno che ci odiano e che si travestono da Fratelli ma in realtà sono dei lupi. Però abbiamo un’arma a nostro favore, ed è questa: io so chi sono costoro. E mentre dico queste cose ci sono persone che ascoltano sapendo che mi riferisco a loro e ascoltando queste mie parole restano terrorizzati, perché sono consapevoli che io so i loro nomi, cognomi, indirizzi, numeri di telefono, tutto…

DOMANDA: In diverse occasioni ci hai detto che nel mondo non ci sono solo spiriti individuali umani, ma anche una sorta di spiriti collettivi umani. Questo vorrebbe dire che nel mondo siamo meno di 7 miliardi di individui? Puoi spiegarci meglio questo concetto? Come si svolgerà il Giudizio per questi spiriti collettivi umani?

RISPOSTA: Precisiamo: tutti gli Esseri Umani sono spiriti individuali. Tuttavia vi sono tantissimi spiriti individuali che vivono la loro spiritualità, la loro vita, come anime collettive.

DOMANDA: Nella antica scienza sacra della medicina ayurvedica viene insegnato che non può esistere il dare senza il ricevere, perché deve sempre essere mantenuto l’equilibrio. Ad esempio, anche se un medico ayurvedico visita un bambino vuole ricevere da lui qualcosa in cambio, magari un disegno, un fiore, insomma qualcosa che possa simbolicamente ed energeticamente compensare e quindi portare equilibrio. Alla luce di quello che ci hai appena detto sull’Amore Incondizionato, mi sembra che questo concetto sia in contrasto. Possiamo approfondire?

RISPOSTA: La Legge dell’Amore si scinde nelle tre diverse espressioni energetiche di cui abbiamo parlato, ma queste espressioni energetiche non si escludono a vicenda, sono semplicemente tre diversi livelli espressivi d’Amore. Nel primo livello di Amore (Altruistico) ci troviamo nella Legge del Karma, la Legge perfetta dell’Equilibrio, Legge del dare e ricevere, del “DO UT DES”: se io bacio una persona, desidererò ricevere a mia volta un bacio da questa persona o da qualcun altro, anche senza chiederlo, perché questa è la Legge. E siccome si tratta di una Legge naturale sarò felice e mi sentirò appagato nel ricevere il bacio, perché sarò in questo equilibrio del dare-ricevere. Nel secondo livello di Amore (Disinteressato), io bacio una persona senza chiedere e senza desiderare un bacio in cambio. Lo riceverò ugualmente e quando riceverò il bacio non lo rifiuterò, ma non lo avrò desiderato. Nel terzo livello di Amore (Incondizionato) siamo nell’Amore Cristico: senza desiderare niente per me stesso, ti bacio infinitamente fino a morire d’Amore per te, cioè desidero la mia morte per la tua vita. Ma tutto questo non significa che gli insegnamenti ayurvedici siano sbagliati, poiché questi insegnamenti educano all’armonia perfetta che sta alla base della crescita naturale e dell’evoluzione dell’anima, evoluzione che progredisce realizzando progressivamente i livelli d’Amore più elevati. Nessuno può mettere in pratica l’Amore Disinteressato se prima non ha realizzato l’Amore Altruistico. E nessuno può realizzare l’Amore Incondizionato se prima non ha messo in pratica l’Amore Altruistico e l’Amore Disinteressato.

Eh, magari se in questo mondo le persone praticassero anche solo il primo livello d’Amore! A quest’ora non ci sarebbero più guerre! Invece qui siamo all’antitesi! Cioè qui ammazziamo il prossimo e pretendiamo di ricevere un guadagno in cambio dell’omicidio! È una logica satanica che è perfettamente speculare alla logica cristica. Infatti esiste un “odio altruistico”, un “odio disinteressato” e un “odio incondizionato”. Nel primo livello di odio io faccio qualcosa per te solo se tu fai qualcosa per me (potremmo fare infiniti esempi di corruzione mafiosa e ruberie varie). Nel secondo livello di odio tu devi darmi qualcosa ed io non ti do niente in cambio. Nel terzo livello di odio io ti uccido e ti prendo tutto.

D’altra parte Gesù ci ha già detto tutto: “Non fare agli altri ciò che non vorresti fosse fatto a te” e “Ama il prossimo tuo come te stesso”. Io sono solo il computer che ripete il Vangelo con il software del 2017: sono nato in questo mondo solo per questo. Cristo può essere seguìto in tanti modi, su tanti livelli d’Amore, perché il Corpo Mistico di Cristo ha tante Dimensioni. E se vogliamo fare un distinguo tra queste varie Dimensioni, la Dimensione più alta dal punto di vista della Filosofia, della Conoscenza e della Libertà è la nostra, perché viene da Giovanni, il Prediletto. E la differenza tra le varie Dimensioni è simile alla differenza che c’è tra le varie parti del corpo: essere nella Dimensione del Corpo Mistico di Cristo corrispondente al dito mignolo del piede, non è esattamente come essere nella Dimensione del Corpo Mistico corrispondente al cuore. Chi è nel cuore è più elevato. Ma non è una condizione casuale: ognuno si trova nella giusta posizione in relazione al proprio livello di evoluzione spirituale. L’importante non è dove ti trovi all’interno del Corpo di Cristo, l’importante è non essere fuori del Corpo di Cristo! Ad ogni modo, tutti devono tendere a dirigersi verso il cuore del Corpo Mistico. La Mèta Suprema è il Cuore di Cristo: lì, nel Cuore di Cristo, abbiamo realizzato la Gnosi Perfetta. >>

Dopo questi Insegnamenti di altissima Scienza Spirituale, ci siamo collegati via Skype con Antnio Urzi, Simona Sibilla e la loro splendida bambina Luz De Maria De Guadalupe. Mentre la piccola Luz pronunciava in sottofondo i versi dei bambini che solo gli angeli riescono a capire, Antonio ha salutato tutti esprimendo la sua gratitudine per appartenere a questo percorso, a questa Famiglia Spirituale, e per avere la possibilità di apprendere gli importantissimi Insegnamenti Spirituali trasmessi da Giorgio. Infine ha rinnovato gli auguri per un buon anno 2017. Al termine del collegamento Giorgio ha chiamato accanto a sé Pier Giorgio Caria ed ha ripreso a parlare:

<<Parlo con Amore Disinteressato: nella storia dell’Ufologia mondiale e del Contattismo, Antonio Urzi in questo momento è assolutamente il Contattato più importante del mondo. E dico queste cose con grande orgoglio nei suoi riguardi. Ovviamente queste mie parole non devono spingere Antonio e Simona all’esaltazione, ma questa è la verità. Nel Programma di Antonio non è previsto che lui riceva Messaggi, non per mancanza di evoluzione o di preparazione, ma perché sono io a dover dare i Messaggi, e questo Antonio lo sa e umilmente rispetta il Volere del Cielo. A mio parere Antonio non avrebbe nessun problema a ricevere Messaggi da parte dei Fratelli del Cielo, ma il Cielo vuole questa combinazione, questo connubio tra lui e me, perché in realtà siamo tutti una stessa cosa. Nell’ambiente ufologico Antonio viene associato ai “Vigilantes” [coloro che osservano regolarmente il cielo per filmare il passaggio di astronavi – N.d.T.], ma lui non è un Vigilantes, perché non fa appostamenti regolari in attesa di filmare un UFO, ma viene chiamato, cioè riceve in sé la Chiamata da parte dei Fratelli del Cielo che lo invitano a filmare proprio nel momento giusto e nel luogo giusto. La novità assoluta nel campo dell’Ufologia mondiale per quanto riguarda l’esperienza di Antonio è proprio questa, cioè il fatto che lui realizzi filmati perché viene chiamato a filmare e soprattutto il fatto che le astronavi si mettano letteralmente in posa per farsi filmare a bassa quota a distanza ravvicinata. Ma la vera novità assoluta è che questo Contattato, Antonio Urzi, si sente guidato a riconoscere ed appoggiare l’Opera che io porto avanti, riconoscendo che le astronavi filmate da lui appartengono agli stessi Personaggi di cui io diffondo i Messaggi. In diverse occasioni, infatti, io sono stato avvertito da Setun Shenar che Antonio avrebbe filmato, perciò ho comunicato ad Antonio di tenersi pronto ed effettivamente lui ha filmato astronavi proprio come previsto, e il risultato sono i filmati tra i più importanti che lui abbia realizzato. Il fatto che non sia un unico Contattista a vivere entrambe le esperienze (cioè quella di filmare e quella di ricevere Messaggi) è probabilmente una preservazione per l’Opera: è un Programma Celeste, noi siamo strumenti di questo Programma.

A questo proposito interviene Pier Giorgio:

Ad esempio, il filmato del 2008, effettuato da Antonio dopo essere stato avvisato da Giorgio, è in assoluto il filmato più ravvicinato della storia dell’Ufologia mondiale, perché non si conoscono altri filmati in cui l’oggetto volante riempia l’intero schermo. Nemmeno George Adamski aveva prodotto materiale di questo tenore. Quindi Antonio, nella sua eccezionalità, non è un Vigilantes, ma è un Programmato che svolge una funzione ben precisa.

Prosegue Giorgio:

Possiamo dire che la novità assoluta dell’esperienza di Antonio (e qui il mio Ricercatore preferito Pier Giorgio Caria mi correggerà se sbaglio) è rappresentata dal fatto che per la prima volta nella storia un Contattato riconosca la Missione Messianica degli Extraterrestri, di Eugenio Siragusa e di Giorgio Bongiovanni. Nessun Contattista finora aveva fatto questo collegamento fondamentale, pur avendolo ben intuìto… infatti era una anomalia che in passato Eugenio Siragusa (che scriveva i Messaggi degli Extraterrestri) non fosse in relazione con chi realizzava i filmati più belli del mondo. Oggi questo è cambiato. Oggi c’è Antonio Urzi, un vero Contattato che filma degli UFO autentici, il quale avalla l’Opera di un altro Contattato (io, Giorgio Bongiovanni). Questa è la novità assoluta della storia dell’Ufologia mondiale: due Contattisti che avallano l’uno la Missione dell’altro.

Pier Giorgio:

Riflettevo sul fatto che a volte si rischia di dare per scontata questa novità assoluta, mentre in realtà è una cosa molto importante e sorprendente; infatti Antonio non è nato e cresciuto seguendo il Discorso di Eugenio e di Giorgio, ma senza sapere niente del Discorso aveva già Contatti fin da bambino. Solo in età adulta è approdato nell’Opera di Giorgio, in un momento (2005) in cui la Missione di Giorgio era già iniziata da molto tempo. Perciò non è una combinazione studiata a tavolino. E Antonio oggi sfida il dileggio e il discredito della comunità ufologica a causa della sua scelta di unirsi a Giorgio. Devo dire che questo è un problema dell’àmbito nazionale, perché invece all’estero il fenomeno è stato accolto nella sua esplicazione Messianica. Comunque Antonio sente fortemente nel suo cuore che le astronavi da lui filmate sono in relazione alla Missione del Cristo: questa è una consapevolezza che lui ha maturato in sé a prescindere da Giorgio e dall’Opera di Eugenio. Tutti i Contattisti precedenti (Adamski, Meier, Menger, Diaz, ecc…) avevano intuìto questa correlazione, ma nessuno ha avuto il coraggio di dichiararlo apertamente. Adamski scrisse qualcosa facendo un parallelismo tra Angeli ed Extraterrestri, ma nessuno si è spinto ad affermare che la presenza Extraterrestre è una presenza Messianica. Quindi Antonio rappresenta una assoluta novità.

Vorrei aggiungere che in questa meravigliosa sinergia si inserisce anche il fenomeno dei Cerchi nel Grano: abbiamo la dimostrazione inequivocabile che gli Esseri che contattano Giorgio e che si fanno filmare da Antonio sono gli stessi che realizzano i Cerchi nel Grano e anche in questo modo trasmettono il Messaggio Messianico. Quindi ci troviamo in una sinergia del tutto nuova (da ricercatore direi “assurda”), perché sembra quasi inconcepibile che in un’unica Famiglia Spirituale si manifestino dei Segni così eclatanti. Però così è, così stanno le cose. E noi ne prendiamo atto e con gratitudine ci rendiamo disponibili a servire questa Verità.

Giorgio:

Se Io e Antonio siamo e restiamo integri, ferventi e forti, il Programma del Cielo prevede che Antonio realizzi un filmato dell’incontro tra la mia persona e gli Esseri di Luce che scendono da una di queste astronavi in una zona dove c’è vegetazione naturale, alla presenza di altri testimoni oculari. Questo avvenimento sarebbe un test per dare inizio al Programma finale di Contatto Massivo (infatti l’Associazione di Antonio si chiama proprio “Contatto Massivo”). Questo test provocherà una risposta dell’opinione pubblica mondiale, una reazione fortissima e una divisione molto netta tra scetticismo ed accettazione del fenomeno. Non si tratterà di un fenomeno isolato, ma non si protrarrà per lungo tempo perché metterebbe a rischio l’incolumità dei testimoni (in sostanza, se il fenomeno durasse per lungo tempo, i servizi segreti ci sequestrerebbero e ci toglierebbero di mezzo). Nel giro di breve tempo i Fratelli del Cielo effettueranno questi test sempre più spesso, alzando il tiro sempre più fino a chiedere direttamente un Contatto pubblico con tutti gli abitanti della Terra.

Il Programma è questo: Antonio filma l’incontro tra me e questi Personaggi Extraterrestri (probabilmente in Italia o forse in Sudamerica) alla presenza di altri testimoni; poi noi divulghiamo il filmato in tutto il mondo; dopodiché i Fratelli del Cielo ci diranno di comunicare a tutti i mass media il luogo, il giorno e l’ora in cui avverrà un Loro atterraggio pubblico, affinché tutte le telecamere possano filmare un altro incontro tra me e questi Esseri dello Spazio. Infine il Programma prevede un ultimo passaggio: il Discorso che gli Extraterrestri faranno in prima persona…

La portata delle implicazioni di quello che vi sto dicendo, oggi per molti è ancora incomprensibile.

Siccome mi rendo conto che altre persone esterne ascolteranno queste mie parole e le fraintenderanno e diranno che il solito Bongiovanni è un pazzo da legare, voglio approfondire il discorso.

Questo avvenimento avverrà, al cento percento. Io non sono sicuro che quello che ho detto avverrà così come previsto, non perché la Promessa degli Extraterrestri non sarà mantenuta, ma perché non ho la certezza che saremo io e Antonio a vivere questa situazione. Certamente io e Antonio siamo candidati a vivere questa esperienza. Se non avverrà per me vorrà dire che io non ho avuto la forza, ma certamente avverrà che una persona che porta nel suo corpo un Segno Cristico incontrerà gli Extraterrestri sotto gli occhi delle telecamere di tutto il mondo. Perché il Progetto dell’Intelligenza Universale per questo pianeta si chiama “Contatto Cosmico”, “Progetto SaraS”. Questo accadrà di sicuro. Ed io chiedo una sola cortesia al Cielo per averLo servito trent’anni in questa vita e quattordicimila anni in tutte le altre vite… dirò: “Signore, non ce l’ho fatta, non sono degno di ricevere i Tuoi Angeli davanti a tutte le telecamere del mondo, ti prego però di dirmi chi è il Prescelto, perché se Tu me lo permetterai io vorrei diventare suo servo.” Perché io sono sicuro di una cosa: chiunque sarà il Prescelto per questo evento di portata millenaria, io non proverò vergogna per non avercela fatta, ma mi metterò a disposizione per aiutarlo, per spianargli la strada affinché la Promessa degli Angeli Extraterrestri possa compiersi e lui possa incontrare questi Esseri Cosmici. Quindi, in un modo o nell’altro, io sarò presente in questa faccenda… o da portaborse o da protagonista, io ci sarò, perché non mi tirerò mai indietro, a costo della mia stessa vita.

È una cosa che sento dentro di me… io sono nato il 5 settembre del 1963 e all’età di 7 anni già chiedevo a mio padre: “Ma dove sono gli Extraterrestri ché li dobbiamo accogliere?”… Sono sicuro che prima del Ritorno di Cristo gli abitanti dell’Universo parleranno al mondo… sarà l’evento più importante della storia dell’umanità, ci saranno momenti di euforia, di gioia… però so anche che gli uomini della Terra non crederanno nel Loro Amore, gli abitanti della Terra penseranno a tutto tranne che ad accogliere questi Fratelli dello Spazio, perciò Loro si ritireranno portando con sé quelli che devono portare con sé, dopodiché sulla Terra si scatenerà la parte finale dell’Apocalisse.

È chiaro che voi siete quelle persone che sono state scelte come candidate per essere portate via… “sale e lievito della Terra”… perciò dovete essere integri, dovete restare integri, perché Loro sono molto rigidi. Io cerco di manifestare il Loro Amore, perché Loro sono amorevoli, ma sono anche molto severi, perché i Loro Superiori sono i “Giustizieri”. Non è possibile inseminare un mondo migliore se non c’è la qualità assoluta, perciò non esiste il “6 politico”, esiste solo il “30 e Lode”: devi essere perfetto, già col 30 senza Lode vieni scartato, non puoi essere promosso per entrare a far parte del Regno dei Cieli, magari sarai destinato ad abitare in un pianeta di brava gente dove puoi continuare a studiare e crescere, ma non potrai partecipare al Regno. Quindi voi dovete benedire questo mondo che per ora vi procura sofferenza, perché attraverso i tradimenti, le incomprensioni, l’emarginazione e tutto il dolore che comporta vivere in questa società, si sviluppano quelle qualità grazie alle quali possiamo maturare e prendere 30 e Lode. Non è un caso se ci troviamo a vivere in una società nefasta, ma siamo preservàti, siamo intoccabili, nessuno ci può sfiorare, nessuno può alzare un dito contro la nostra identità spirituale, nessuno, nessuno può toccarci, nemmeno satana, nemmeno Dio… uno solo è il nostro nemico: noi stessi. Nel nostro cervello risiede il nostro unico nemico; satana è il suggeritore, da mattina a sera non tace nemmeno un secondo, però non può toccarci. Perciò abbiamo veramente la possibilità di rimanere integri se superiamo noi stessi, così saremo degni di entrare nella Terra Promessa.

Io devo fare il lavoro di satana al contrario… lui ci ammalia con le tentazioni della materia… invece io in una prossima Lezione Spirituale vi mostrerò e vi spiegherò nei minimi dettagli come sarà costruito il Nuovo Mondo. Tutto: la società, le costruzioni, la muratura, la biodinamica, l’agricoltura, la tecnologia, i mezzi di trasporto, la religione, il culto, la medicina, l’arte, la cultura, lo sport, i viaggi, lo studio, le relazioni, la struttura della famiglia, i figli, la scuola, i parlamenti, le regioni, i costumi, i lavori, le lingue, il contatto con la natura, con gli animali, il cibo, il divertimento, le costruzioni che ci saranno nelle case e le costruzioni sacre spirituali… tutto. Ma quando vi avrò detto tutto, se vi dividerete o dimenticherete la bellezza della descrizione del Nuovo Mondo nel quale potreste entrare, e se le cose materiali vi faranno separare, allora farete la Morte Seconda. Quindi, io vi dirò tutto, però il prezzo da pagare, il contratto che dovete firmare, non con satana ma con un Angelo di Dio (cioè con me), prevede questo: se noi non mettiamo in pratica ciò che Gesù ci dice attraverso il Vangelo e attraverso Giorgio Bongiovanni e se non prendiamo 30 e Lode, vuol dire che stiamo liberamente scegliendo di fare la Morte Seconda. Gli Esseri di Luce sono seri.

Non so quando, ma ad un certo punto gli Extraterrestri mi diranno: “Comincia a raccontare a tutti i Fratelli cosa ci sarà nel Nuovo Mondo”… vi posso anticipare che nel Nuovo Mondo non c’è il male, non c’è nemmeno la tentazione! Perciò chi deve entrare in quelle società non può essere veicolo di tentazione per gli altri. L’incidente di percorso ci può anche essere, ma viene sùbito allontanato.

Vi piacerebbe vivere in un mondo così? Dove regna la Pace… dove per viaggiare ci sono le autostrade magnetiche… dove ci sono palazzi diversi dai nostri, ci sono cose che noi adesso non contempliamo e non possiamo immaginare. Si perderanno molti diritti e se ne acquisteranno di altri. Si perderanno alcuni diritti per i quali noi tutt’ora siamo condizionati, tentati, come ad esempio il diritto alla proprietà privata: nel Nuovo Mondo non esiste la proprietà privata. Appena ti passa per la testa: “Questa cosa è mia”, arriva l’androide e ti dice: “Tu vieni con me in viaggio di isolamento, in esilio per sei mesi sul meteorite.” Basta il pensiero. Questo è un esempio delle regole rigide che esistono nelle Superciviltà. Allo stesso tempo esistono possibilità straordinarie. Ad esempio, se voglio incontrare un amico che vive in Australia, posso farlo in quattro minuti, oppure in due minuti, oppure in un solo minuto, viaggiando a ventimila chilometri all’ora nella massima comodità: salgo in macchina, dico al computer dove voglio andare e la macchina mi porta lì in un tempo meravigliosamente breve. Se voglio andare a visitare un amico sulle Pleiadi posso farlo in meno di due ore… vi piace questo mondo? A me piace. Poi i viaggi sono veramente fantastici, soprattutto se sei studente (e tutti possono essere studenti ogni volta che vogliono), esistono astronavi trasparenti dove sembra di viaggiare nel vuoto, sembra di volare, perché puoi guardare tutto in ogni direzione… si tratta di astronavi realizzate appositamente con un materiale indistruttibile simile alla diamantìte con cui si costruiscono le abitazioni nell’Eldorado. Nel Nuovo Mondo l’Eldorado emergerà sulla superficie della Terra…

Ce lo dobbiamo guadagnare, ragazzi… io vi dirò tutto. La prima cosa che forse vi farà rimanere male è che tutta l’organizzazione sociale viene programmata da un software interattivo sofisticatissimo, quindi non dagli uomini. Ma quel software si chiama KADAR-LAKU ed è uno strumento collegato all’Intelligenza Creatrice, è un veicolo del Pensiero di Dio e perciò è padrone della nostra vita e della nostra morte. È come se fosse Dio, però è un computer che viene programmato dagli Esseri Solari della Quinta Dimensione e dagli Extraterrestri di Quarta Dimensione. Questo è un sistema che rende tutti felici, ma sulla Terra ora come ora non verrebbe accettato, perché è una forma di dittatura, perché non c’è libertà intesa in senso negativo, non c’è libertà di pensiero nel male, non c’è libertà di pensiero in ciò che può disarmonizzare. Ma tutto ciò che è costruttivo, tutto ciò che è creativo è contemplato, anche la polemica, anche l’ambizione positiva e il “gaio antagonismo”, cioè la competizione volta al miglioramento delle condizioni in qualsiasi àmbito espressivo, dalla tecnologia alla medicina, dallo studio naturalistico all’ingegneria spaziale, ecc… Questo antagonismo positivo è contemplato dai capi della società perché contribuisce allo sviluppo della creatività, ma non è assolutamente ammesso il reciproco ostacolarsi per primeggiare, anzi, accade esattamente il contrario, e cioè colui che riconosce che il progetto di un altro è più efficace del suo, si mette a servizio del migliore per agevolarlo e contribuire alla realizzazione del progetto migliore.

Nel Nuovo Mondo c’è la possibilità di dialogare perfettamente con gli animali… gli agronomi sono dotati di questa possibilità. Poi in àmbito medico c’è la possibilità di comunicare con le cellule, di parlare con gli enzimi, di conversare con i microorganismi…

…ne parleremo… continueremo questo discorso… >>

E con queste travolgenti immagini mentali, dopo aver proiettato il nostro pensiero al di là degli angusti confini di questo mondo moribondo, dopo averci indicato la via per raggiungere le Stelle, Giorgio ci saluta ed io e Francesca siamo guariti: la febbre è scomparsa del tutto. Sto bene. Sono felice. Il mio cuore è come un ampio vaso traboccante d’amore e gratitudine e nel mio plesso solare arde con forza la ferma decisione di migliorare me stesso ed aiutare gli altri per poter entrare a far parte un giorno del meraviglioso Nuovo Mondo che il Pensiero di Dio ha già preparato per tutti coloro che sapranno meritarselo.

Grazie Giorgio… Amico, Fratello e Guida dei giorni antichi e del tempo presente. Le tue parole aprono dentro di noi uno spazio di cielo dove la nostra mente può spalancare le ali e dove il nostro cuore si libera dai limiti del mondo, quello spazio di cielo che vive in te e alimenta la tua anima limpida, quello spazio di cielo che attraverso la tua Opera si riversa nelle anime che incontrano il tuo potente sguardo di Pace.

Grazie in Eterno.

Marco )+( Marsili

29 Gennaio 2017

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140