Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
cloacas200Sono venuta in Cile per salvare anime che vengono condotte verso il cammino della perdizione”... queste sono state le prime parole dette dalla Santissima Vergine nella sua prima apparizione a Villa Alemana-Cile, dove in cui diede dei messaggi. Viene quindi da chiedersi… chi le porta alla perdizione?... una possibilità è il comportamento sbagliato, la loro ignoranza, ma è lecito pensare che in Cile, essendo all’epoca un paese per la maggior parte cattolico, siano i sacerdoti e i consacrati, coloro che stanno portando le anime alla perdizione. Il cristiano cattolico, perlomeno in Cile, non segue Cristo, che non conosce a fondo, ma per tradizione e timore segue i sacerdoti, che sembrano essere i loro Dei, per questo motivo mi azzardo a questa riflessione.

fotomarc3Di Marco Marsili
Oh grande Intelligenza!
Nelle cose create disveli i riverberi dei tuoi innumerabili attributi,
proietti le infinite qualità verso i segreti che abitano il cuore dell’uomo
e con un cenno ammutolisci il mondo.
Ti prego:
fa’ tacere le moltitudini vorticose dei tumulti mentali
perciocché io possa udire la vertigine del tuo canto.

Madre eterna, dammi le chiavi del sogno,
io voglio schiudere le soglie del grande risveglio
per cantare la giustizia delle tue leggi.
Dammi le antiche chiavi profumate d’oro,
aprirò le porte dei Comandi intramontabili
per innalzare il calice delle virtù solari
e bere il vino sempre nuovo della tua Verba,
nèttare che rende sobri e fa vergini i ricordi.
Io mi disseto all’ambrosia verbale,
m’inebrio all’inno delle verità perenni
e raccolgo le visioni che la tua bontà concede.

Oh grande Intelligenza!
T’immagino nei riflessi luminosi,
nell’arco dell’iride ti osservo
e quando incontro un riverbero cangiante
m’immergo nello spazio dei tuoi cieli
e mi trovo a volteggiare nei concerti siderali.

Il sole dell’aurora è il tuo occhio destro,
alcova di promesse e di speranze.
Il sole del tramonto è il tuo occhio sinistro,
rifugio silenzioso ove nidifica il domani.
Il mezzogiorno è l’occhio della tua fronte celeste,
sorgente geniale di pastori splendenti
che mandi a dare lumi per le greggi dei viventi.

Oh Madre inviolabile! Miele dei sapienti!
Il volo della farfalla disegna i contorni dei tuoi giochi,
echeggiano lontani i tuoi vaghi divertimenti
come voci di fanciulli innamorati e come fuochi
che spandono preghiere dagli incensi iridescenti.

Oh divino Amor che tutto puote e tutto regge!
Su questa sfera il piccolo nel grande si riflette,
il creato è una metafora vivente
e l’eco delle alture ci ricorda la tua legge.
Le rocce sono ossa gigantesche,
gli alberi in fiore, capelli colorati,
terra, funghi, bacche e frutti, carnagioni profumate,
le montagne sono i seni di giovani lattaie
dove i fiumi dissetano gli abitanti fortunati
nel ventre verdeggiante delle valli.
E il mare cos’è?
È la linfa delle tue meditazioni,
i pesci sono idee che guizzano qua e là,
i fondali inaccessibili sono il podio dei sogni,
i flutti sono le carrozze dei desidèri,
i relitti abbandonati sono i resti di antiche pene,
e il sale è la tua forza onnipresente.
Oh Madre, io voglio tuffarmi nelle tue acque!
Voglio annegare nell’estasi delle tue contemplazioni!

E il cielo cos’è?
È un diadema sul tuo capo sfolgorante
e il firmamento è il giaciglio del tuo volto.
Forse le nuvole hanno le forme dei tuoi pensieri
ché nascono e rinascono dall’oceano delle idee.
Cosa sono i colori del cielo?
Sono l’aura delle benedizioni
sulle moltitudini dei tuoi figli.

L’uragano è la rabbia che distrugge i rifiuti del mondo,
ma il vento lieve è il tuo respiro santo
che trasforma gli umori del destino vagabondo
e carezza la vita con le rugiade del tuo pianto.
Tuono e vulcano, ecco la tua voce portentosa
che fa partorire gli animali e sveglia l’anima dell’uomo.
Ma il tuo canto gentile è nel cinguettio dell’alba
e la nenia dei vespri è il tuo commiato.

Grande Intelligenza, tu sei la fonte dell’amore!
Cosa sono gli aromi della primavera?
Sono il soffio degli amori.
Cos’è il calore dell’estate?
È una culla d’amore.
Cos’è l’incanto premuroso dell’autunno?
È una provvista d’amore.
E cos’è la fredda sosta dell’inverno?
È un’attesa d’amore.
Il cerchio delle stagioni è un anello d’amore all’anulare della vita.

Grande Intelligenza, tu sveli il passato e l’avvenire:
io leggo il futuro nelle mani e sulla corteccia dell’albero, lo leggo nelle foglie, lo leggo nelle minuscole metropoli di licheni e nei microscopici paesaggi del muschio selvatico. Lo vedo nelle geometrie di sassi, alghe e conchiglie, sulle piume degli uccelli e fra le vertebre maestose dell’orizzonte. Leggo il futuro e voglio raccontarlo.

La tua parola non è parola d’uomo:
tu parli l’alfabeto della vita
e per capirlo devo trovare il mistico silenzio
e nel silenzio le magie dei tuoi messaggi.
Aiutami, oh Madre, voglio narrare agli umani le tue vie!
Ci sono ancora uomini che vogliono ascoltarti?
Oppure quel che chiedo è la follia di un pazzo?
Mostrami i tuoi segni, grande Intelligenza,
consolami con un piccolo bacio!
Io Sono qui! Perché sono qui? Chi sono io?

Se non vivrò per te, a che varrà la vita?
Se non sarò tuo amico, invano avrò vissuto.
Per questo io ti canto e del mio canto faccio un sacro voto.


Marco Marsili
3 agosto 2018
Ore 2,41
Funtana Meiga, Sardegna (Italia)

Ramon Gomez200Il Cielo mi ha dato una nuova opportunità di parlare ai miei fratelli, questa volta a San Lorenzo (Salta) dove abbiamo tenuto un bellissimo incontro, chiedendo sempre al Padre di guidare le mie parole, per trasmettere alle persone che erano venute lì ad ascoltare, quello di cui avevano bisogno, perché ognuno di loro era lì seduto non per caso.

Sono le nostre stesse paure a tormentarci e a non lasciarci crescere, paura di stare soli, paura di restare soli, paura di sbagliare, paure che ci allontanano da Dio, perché per paura tante volte non facciamo quello che dobbiamo fare, umanamente siamo imperfetti, limitati e la paura è una delle grandi barriere che dobbiamo superare per compiere la volontà di Dio.

mariano1Di Omar Cristaldo
Incontro con gli studenti dell’Istituto Espíritu Santo di Mariano Roque Alonso

Qualche settimana fa, i primi giorni del mese di giugno, ho sentito la forte necessità di portare agli studenti il messaggio che divulga il nostro Amato Giorgio Bongiovanni, quindi ho controllato la mia agenda per vedere le visite e gli incontri realizzati anche anni addietro nei diversi istituti del paese. È così che questa settimana, lunedì 25 giugno 2018, metto in essere ciò che sentivo di dover fare e visito prima di tutto la città di Villa Hayes, a circa 30 km. da Asuncion, all’altra sponda del fiume nel Chaco Paraguayo, dove ho visitato 3 scuole e parlato con i rispettivi direttori per chiedere loro il permesso di parlare ai loro studenti. Tutti e tre hanno accettato ed abbiamo stabilito le date.

soleDi Francesca Panfili

Un vecchio saggio venuto da lontano ci ha detto:

"Siate ad immagine e somiglianza del sole, identificatevi in Lui, assorbite la sua saggezza, nutrite del suo calore chiunque incontrate sul vostro cammino. Vivete la vostra vita nella saggezza e nella pratica delle Leggi, ricercando la sapienza di chi abita il Sole. Identificatevi in Lui sul far della sera ma anche in ogni respiro del mattino e del giorno che vi approssimate a vivere".

Nel non tempo l'antico vegliardo circondato da anime assetate di ricevere il suo Verbo in un’umile dimora, mentre il Sole iniziava la sua discesa, ha detto anche: "Acquisite coscienza di non avere più identità. Non perdetevi nel vostro ego, nella vostra esclusività e nel possesso. Curate legittimamente la vostra responsabilità individuale per la prosecuzione della vita e le responsabilità derivanti dall'applicazione della legge spirituale ma non coltivate i sentimenti delle basse frequenze legate alla seconda e alla terza dimensione: possesso, odio, invidia, gelosia, giudizio, vittimismo, autodistruzione, altrimenti impedirete a voi stessi di evolvere verso la quarta dimensione e trascorrerete un esistere finalizzato solo alla sopravvivenza animale per il mantenimento della specie.

juanalberto2018Di Fabian Ranieri

Dopo molti mesi che Juan Alberto Rambaldo, non veniva invitato in città, l'aspettativa di poter ascoltare un apostolo nella nostra città era molto grande.

È consuetudine, ogni volta che si fa un incontro o una conferenza, chiedere di riservare/prenotare il posto, perchè lo spazio è piccolo. Sono state molte le persone interessate grazie anche alla promozione fatta durante il nostro programma radio e gli altri mezzi di comunicazione, Facebook, whatsapp, ecc. così si è potuta ottenere una grande affluenza.

luque2018 4Di Omar Cristaldo

IL RITORNO DI CRISTO

Il 14 giugno 2018 siamo ritornati alla città di Luque per un incontro con gli studenti dell’Istituto Julio Correa. Avevamo già fatto un incontro con gli studenti del turno mattutino, e adesso, su richiesta della direttrice Lourdes Pereira, proporremo lo stesso incontro agli studenti del turno pomeridiano. Al nostro arrivo siamo andati subito in Direzione dove ad attenderci c’era la Direttrice che ci ha ringraziato della nostra presenza, manifestandoci l'importanza dal suo punto di vista di organizzare questo tipo di incontri con i giovani, molti dei quali oggi sono alla deriva, con la droga e altre cose.

solidarietaDi Maria José Lastra

Pagine e pagine della stampa e nelle reti sociali con il problema Immigrati a caratteri cubitali, via libera ad ogni pensiero, opinione e a quella scintilla di razzismo interiore che questa situazione sta facendo emergere in noi, che magari ci consideriamo cristiani. Forse dovremo fermarci a riflettere cosa ci direbbe il nostro Maestro Gesù su questo tema.

Non una parola di protesta e ribellione contro la mafia, la spesa in armi… Penso che Lucifero si stia proprio divertendo un po’: “continuate così! Focalizzatevi sul nemico sbagliato che intanto io continuo a fare i miei affari.”

ilsignore200Di Michela Raddi
Dal primo istante in cui nasce l'idea di organizzare una conferenza, fino al termine del suo svolgimento, il cuore assapora emozioni miste.
Progetti, idee, tempo.

La responsabilità del proprio compito ha le sfumature dell'impegno, della speranza e dell'amore per Cristo.

Lo scorso 27 Maggio, una caldissima Domenica di sole, ha avuto luogo a Salerno la conferenza "Civiltà oltre Terra: Gesù Cristo e la scienza dello Spirito", coordinata dal nostro gruppo "Associazione Giordano Bruno Campania".

miguelcontardoLo scorso venerdì 8 giugno, giorno del Sacro Cuore di Gesù, è deceduto il nostro caro sacerdote Miguel Contardo Egaña, che fu il direttore spirituale del veggente Miguel Ángel Poblete durante le apparizioni di Peñablanca - Villa Alemana - Cile, scelto e designato dalla Santissima Vergine. In tale occasione abbiamo voluto essere presenti per un ultimo saluto, assistendo alla messa per l’anima del caro estinto.

Di Fabio Majorsalerno

Salerno, 27-05-18 – conferenza Civiltà oltre la Terra

“Mentre venivo in sala pensavo quante migliaia di persone oggi non saranno qui e non sapranno niente mentre stanno accadendo tante cose nel mondo, tanti cambiamenti.”

Esordisce così Pier Giorgio Caria al bellissimo convegno organizzato a Salerno da un gruppo di amici e collaboratori dell’Associazione Culturale Giordano Bruno.

junio400Di Sante Pagano, Gabriele Pappalardo, Gabriele Gnani, Domenica Baronio.

Cronaca 9-10 giugno 2018

Antonio Urzi e il suo gruppo hanno l’onore di ospitare una troup della nota TV giapponese Fuji Television per il programma televisivo “Utsuccyatta Eizo Great Prize”. La TV in questione ha sentito parlare molto del contattato Antonio Urzi al punto di organizzare una spedizione in Italia per conoscerlo e verificare se davvero filmi astronavi su appuntamento programmato sui cieli di Cinisello Balsamo.

tiempoDi Omar Cristaldo
LO ANNUNCIAMO AGLI STUDENTI DELL’ISTITUTO JULIO CORREA
DELLA CITTÀ DI LUQUE

La mattina presto del 25 maggio scorso sono andato alla città di Luque per un incontro con gli studenti dell’Istituto Julio Correa. Come d’accordo con la direttrice Lourdes Pereira, l’iniziativa era prevista a partire dalle 8:00.
Arrivati all’Istituto ci accoglie la direttrice (nella foto insieme a Omar Cristaldo, la direttrice Lourdes Pereira e la signora Nancy Melgarejo, sua assistente). Ci fa attendere in Direzione in attesa della conclusione di un incontro precedente al nostro. Poco dopo ci fa accomodare nella sala dove si trovano già gli studenti e ci offrono la possibilità di servirci dell’attrezzatura appena utilizzata.

marcoegiorgio200Direttore del giornale Nuova Poseidonia

Com’è nata l’idea di realizzare questo giornale?

L’idea di realizzare questo giornale è nata dalla forte volontà di divulgare gli insegnamenti dei maestri cosmici trasmessi nei messaggi di Eugenio Siragusa e Giorgio Bongiovanni. Ho cominciato stampando ogni mese qualche messaggio da donare agli amici, poi ho pensato di rilegare questi messaggi per rendere più comoda la lettura; in seguito ho messo più attenzione nell’impaginatura e nel giro di pochi mesi è nato il giornale vero e proprio, che da gennaio 2016 viene spedito a casa di tutti coloro che ne fanno richiesta, in forma cartacea.

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140