Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

virgenlicata200

 

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 28 AGOSTO 2011:

ABBIAMO DETTO E RIPETUTO CHE IN SICILIA, LA CAPITALE DELLA GALILEA DEI GENTILI LATINI, SI MANIFESTERANNO PRODIGI DIVINI.
ECCOLI!
QUESTO È SOLO L'INIZIO.

IN FEDE
GIORGIO BONGIOVANNI

Buenos Aires (Argentina)
28 agosto 2011


LICATA, QUADRO DELLA MADONNA PIANGE LACRIME E SANGUE

virgenlicata
Il quadro fotografato da Giuseppe Patti di LicataLive24.it

Il quadro della Madonna "piange". E il vescovo di Agrigento chiama i Ris
Il dipinto, un olio su tela, era stato acquistato da una coppia di Licata.
In molti ora gridano al miracolo

LICATA (AGRIGENTO) – Se di miracolo si tratta lo stabiliranno i carabinieri del Ris chiamati ad accertare se sono realmente lacrime di sangue quelle versare da un quadro della Madonna. A loro si è rivolto il vescovo di Agrigento, Francesco Montenegro, che prima di parlare di evento prodigioso vuol conoscere l’esito degli esami di laboratorio.
«NON ERA MAI SUCCESSO...» - Sono così scesi in campo i Ris di Messina ai quali non era mai stato chiesto tanto: dare risposta scientifica ad un presunto miracolo. «Si, in effetti non era mai successo – ammette il comandante del Ris Sergio Schiavone -: innanzitutto cercheremo di capire la natura di questo liquido e se realmente si dovesse trattare di sangue estrarremo il Dna da mettere a disposizione per eventuali comparazioni». Insomma se sarà possibile tirar fuori un profilo genetico, scatterà un accertamento che invece della Curia potrebbe finire per interessare la Procura di Agrigento. Il quadro, un olio su tela raffigurante la Madonna con bambino, fino a qualche giorno fa era il capezzale della stanza da letto di una coppia di Licata. Hanno raccontato di averlo acquistato poco prima di Ferragosto e qualche giorno dopo l’immagine avrebbe cominciato a versare lacrime di sangue.
PELLEGRINAGGIO - In poco tempo, l’abitazione della coppia è diventa meta di pellegrinaggio per migliaia di persone arrivate anche dai paesi vicini. Subito si è gridato al miracolo ed è stato informato anche il parroco della città, don Tonino Licata, che ha voluto vedere di persona il dipinto. «Non ho visto lacrimare la Madonna – ha chiarito -, ma in effetti passando la mano ho sentito che il quadro era bagnato. Ho anche verificato che dietro non ci fossero meccanismi tali da far pensare a un trucco”. È stato anche accertato che non ci sono tracce di umido sulla parete.  
Dunque, il fenomeno è risultato inspiegabile e don Tonino ha deciso di informare il vescovo, che ha preso in consegna il quadro. Ma monsignor Montenegro invece di assecondare, come spesso capita, il sentimento popolare e la voglia di miracoli, ha consegnato il dipinto ai carabinieri di Agrigento che a loro volta lo hanno inviato ai colleghi del Ris di Messina che dovranno indagare e chiarire il mistero.

Alfio Sciacca
06 settembre 2011 

Corriere della Sera 6-09-11

virgenlicata1

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139