Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски

babele_4_ITDAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 15 SETTEMBRE 2011:

LA BABELE DEL TERZO MILLENNIO

OGGI PIÙ CHE MAI LA DRAMMATICA CRISI CHE AFFLIGGE IL NOSTRO PIANETA CONFERMA QUANTO GLI ESSERI DI LUCE MI AVEVANO TRISTEMENTE ANNUNCIATO IN QUESTI ANNI NEI LORO REITERATI MESSAGGI, SE L’UOMO NON SI FOSSE RAVVEDUTO E SE AVESSE PERSEVERATO NELL’EGOISMO E NEL MATERIALISMO.
I NOSTRI FRATELLI EXTRATERRESTRI, GLI ANGELI DELL'ANTICO PASSATO, MI AVEVANO RIVELATO, ED IO TANTE E TANTE VOLTE HO SCRITTO E DIVULGATO, CHE L’ANTICRISTO È GIÀ PRESENTE SULLA TERRA. IL NOSTRO PIANETA È GOVERNATO DA UNA SETTA DI BANCHIERI, DI IMPRENDITORI RICCHISSIMI APPARTENENTI A LOGGE MASSONICHE E A MOVIMENTI PARARELIGIOSI CHE SI CONTENDONO IL DOMINIO DEL MONDO ATTRAVERSO LE ECONOMIE, LE FORZE MILITARI E LE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI MAFIOSE E RELIGIOSE.
FORZE DIABOLICHE CHE CON LE LORO NEFASTE OPERE E ATTRAVERSO L’INGANNO HANNO SCHIACCIATO LA POPOLAZIONE MONDIALE SOTTO IL TALLONE DELLA TIRANNIA, DELLA VIOLENZA, DELL'ODIO, DELLA GUERRA, DELLA FAME, TRASCINANDOLA IN UNA CRISI GRAVISSIMA E IRREVERSIBILE, LA PIÙ DRAMMATICA DI TUTTA LA STORIA DELL’UMANITÀ. UNA SCONVOLGENTE VERITÀ MANIPOLATA SE NON COMPLETAMENTE TACIUTA, DA MEZZI DI COMUNICAZIONE AL SERVIZIO DEL POTERE. MA CHE ALCUNI SCRITTORI E GIORNALISTI INCORROTTI HANNO ANCORA IL CORAGGIO DI PORTARE ALLA LUCE, ANCHE A RISCHIO DELLA PROPRIA VITA.
PERCHÈ SE È VERO COME È VERO CHE C’È LA CRISI, CHE LE BANCHE SONO SULL'ORLO DEL FALLIMENTO E CHE L'IMPERO MONDIALE DEGLI STATI UNITI STA CROLLANDO, CHE LE BORSE STANNO CROLLANDO, VI SIETE CHIESTI MAI CHI È IL RESPONSABILE DEL DEBITO? SE DAVVERO SIAMO TUTTI INDEBITATI, COME CI VIENE PROPINATO DA ANNI, CHI SONO I NOSTRI CREDITORI? PERCHÈ NESSUNO DICE CHI DOBBIAMO PAGARE?
E SE È VERO CHE L'ITALIA ED IL MONDO INTERO STANNO ATTRAVERSANDO QUESTA CRISI PROFONDA, CHE LA NUOVA MANOVRA DI 54 MILIARDI VARATA DAL GOVERNO BERLUSCONI SARÀ ANCORA UNA VOLTA RIVERSATA SUI POVERI CITTADINI, PERCHÉ NEL 2010 L’ITALIA HA SPESO 27 MILIARDI DI EURO PER LA DIFESA?
PERCHÉ IL NOSTRO PARLAMENTO HA APPROVATO LA SPESA DI 17 MILIARDI DI EURO PER ACQUISTARE NEL PROSSIMO FUTURO 131 CACCIABOMBARDIERI F35? SE PER LA SOLA GUERRA IN LIBIA SONO STATI SPESI 700 MILIARDI DI EURO MENTRE LA GUERRA IN AFGHANISTAN CI COSTA TUTTORA 2 MILIONI DI EURO AL GIORNO, VIENE SPONTANEO CHIEDERSI QUALI PRESSIONI E QUALI TANGENTI RICEVE IL NOSTRO GOVERNO PER TENERE IN VITA QUESTO MERCATO DI MORTE!
E ANCORA, VI SIETE CHIESTI MAI PERCHÉ LO STATO DEL VATICANO SI OSTINA A RIFUGIARSI IN UN PRUDENTE E RETICENTE SILENZIO DI FRONTE ALLA POLITICA GUERRAFONDAIA DEL NOSTRO GOVERNO E DEI POTENTI DELLA TERRA?
PERCHÉ IL VATICANO CHE DETIENE IL 20% DEL PATRIMONIO IMMOBILIARE NAZIONALE ITALIANO RIESCE AD AVVALERSI INDISTURBATO DI ANACRONISTICHE E INGIUSTIFICATE ESENZIONI FISCALI? L'ICI È UN PRIVILEGIO FISCALE CHE, SE AGGIUNTO ALL'IRES E ALL'EVENTUALE ABOLIZIONE DELL'8 PER MILLE, APPORTEREBBE ALLE CASSE DEL NOSTRO STATO TRE MILIARDI DI EURO ANNUI. PERCHÈ IL VATICANO MALGRADO LE SCONFINATE RICCHEZZE GODE DI BENEFICI COSI' ECLATANTI, MENTRE LA NOSTRA MANOVRA PREVEDE DRASTICI TAGLI ALLA SCUOLA, ALLE INFRASTRUTTURE E A TUTTI I SERVIZI SOCIALI, E MIGLIAIA DI FAMIGLIE ITALIANE SONO RIDOTTE SUL LASTRICO?
EBBENE, SE VI SIETE POSTI QUESTI QUESITI, SCOPRIRETE CHI SONO I NOSTRI CREDITORI, COLORO CHE RISCUOTONO IL NOSTRO DEBITO: IL VATICANO, I FABBRICANTI DI ARMI E TUTTE LE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI DI STAMPO MAFIOSO E ASSOCIAZIONI A DELINQUERE FINALIZZATI AL RICICLAGGIO DEL DANARO SPORCO IN MILIARDI DI EURO.
QUESTA É LA SITUAZIONE IN ITALIA E NEL MONDO: IN OCCIDENTE SIAMO ECONOMICAMENTE NELLE MANI DEL VATICANO, DEI VENDITORI DI ARMI, DEI VENDITORI DI DROGA, SIAMO NELLE MANI DELLE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI, DELLE GRANDI MULTINAZIONALI E DEI GRANDI SPECULATORI CHE APPARTENGONO AI SERVIZI SEGRETI DI UOMINI POTENTI LEGATI AI FIGLI DI SION E A PERSONAGGI CHE IN QUESTO MOMENTO GOVERNANO GLI STATI UNITI D'AMERICA E L'EUROPA.
IN ORIENTE SIAMO NELLE MANI DEI VENDITORI DI ARMI, DEL POTERE MILITARE RUSSO E DEL SUPER POTERE ECONOMICO IN ASCESA, QUELLO CINESE, OLTRE CHE DELLE ORGANIZZAZIONI CRIMINALI E DEL POTERE DEI PAESI ARABI, I FIGLI DI ALLAH CHE DETENGONO IL MERCATO DEL PETROLIO. TUTTO QUESTO  HA UN NOME SPIRITUALE: L'ANTICRISTO.
QUINDI NOI CHE CONOSCIAMO LA VERITÀ DOBBIAMO UNIRCI, REAGIRE CON FORZA E PROTESTARE, NON PAGARE IL DEBITO E ATTIVARCI FINCHÉ NON CI VERRANNO FORNITE DELLE SPIEGAZIONI. PERCHÉ SE PER PAURA, PER IPOCRISIA, PER EGOISMO RESTEREMO NEL SILENZIO O NELL'INDIFFERENZA, SAREMO SUCCUBI, OLTRE CHE COMPLICI, COLLABORATORI E NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI OMERTOSI, NEI CONFRONTI DEI NOSTRI CREDITORI, QUESTI ASSASSINI CRIMINALI CHE SPECULANO SULLA PELLE UMANA.
SE NONOSTANTE GLI AMMONIMENTI E I MESSAGGI DEL CIELO NON FAREMO IL POSSIBILE PER OSTACOLARE E DENUNCIARE QUESTA POLITICA NEFASTA, QUANDO TORNERÀ GESÙ CRISTO IL PRIMO COLPO DI SPADA SARÀ PER NOI. PERCHÉ IL DELITTO PEGGIORE CHE SI POSSA COMMETTERE NEI CONFRONTI DEI DEBOLI È LA VIGLIACCHERIA, LA PAURA. GESÙ CRISTO DISSE: “DITE SI! SI! O NO! NO! NON SIATE IPOCRITI”.
QUINDI, ANCORA UNA VOLTA I FRATELLI DELLA LUCE CI RICORDANO CHE, IN QUESTI TEMPI DIFFICILI, IL NOSTRO CAMMINO, LA NOSTRA REALIZZAZIONE PERSONALE E INDIVIDUALE DEVE CONVERGERE SEMPRE PIÙ VERSO IL PUNTO DI RIFERIMENTO MASSIMO CHE È GESÙ CRISTO. DOBBIAMO ESSERE COERENTI CON I VALORI CRISTICI CHE PORTIAMO DENTRO, LOTTARE E DARE LA VITA PER GLI IDEALI DELLA GIUSTIZIA, DELLA PACE E DELL’AMORE. NELL'AZIONE. LA NOSTRA PRIORITÀ ASSOLUTA DEVE ESSERE RISVEGLIARE LE ANIME A CRISTO E ANNUNCIARE LA SUA VENUTA. ESSERE OTTIMISTI E PENSARE POSITIVO PERCHÉ IL FUTURO DELLA NOSTRA VITA È LEGATO AD UNA MERAVIGLIOSA PROMESSA: LA PROMESSA DI GESÙ CRISTO CHE RITORNERÀ SULLA TERRA. LA PROMESSA CHE QUESTO PIANETA OSPITERÀ QUELLO CHE IL MESSIA DEFINISCE IL REGNO DI DIO IN TERRA, RIPOPOLATO DA UNA NUOVA GENERAZIONE DI GIUSTI, DI BUONI E AMANTI DELLA VITA.
MA SE A QUESTA PRIORITÀ VOI NE AFFIANCHERETE DELLE ALTRE, O PEGGIO LA SOSTITUIRETE CON ALTRE, SE IN VOI I SENTIMENTI UMANI PREVARRANNO SULL'AMORE ALTRUISTICO E DISINTERESSATO, SUL VALORE SUPREMO DELLA GIUSTIZIA, FALLIRETE LA MISSIONE CHE VI È STATA AFFIDATA, PERCHÈ PERDERETE DI VISTA L'OBIETTIVO UNIVERSALE E IL MALIGNO RIUSCIRÀ A VINCERE SULLE VOSTRE ANIME CONQUISTANDO IL VOSTRO SPIRITO.
ATTENTI DUNQUE E VIGILATE PERCHÈ IL TEMPO CHE IL PADRE SI ERA RISERVATO È GIUNTO E L'ALBA DI UN NUOVO CIELO E DI UNA NUOVA TERRA STANNO PER SORGERE.
PACE A VOI TUTTI. 

IN FEDE
GIORGIO BONGIOVANNI

S. Giovanni in Polcenigo (Pordenone)
15 settembre 2011

IO HO UN SOGNO…
Di Giorgio Bongiovanni

Mi permetto un paio di considerazioni sui principi della Chiesa e sui loro dirigenti come Bagnasco e sugli scribi e i farisei moderni che oggi si chiamano Vescovi anche se certamente non tutti, grazie a Dio!
Sarebbe opportuno finalmente che un principe della chiesa, un ministro dello stato vaticano si degnasse un giorno, intervenendo sulle questioni italiane, di denunciare il problema numero uno che ammala il nostro Paese: le organizzazioni criminali, volendo magari seguire la scia, seppure in piccolo, di quanto disse Giovanni Paolo II nel 1993 nella sua vibrante omelia ad Agrigento: “Attenti, mafiosi, un giorno verrà il giudizio di Dio!”.
Quanto ancora dovremo aspettare? Certo se si decidessero a compiere questa coraggiosa scelta dovrebbero anche cominciare a denunciare i vari scandali che hanno coinvolto la Chiesa con il riciclaggio di denaro sporco a partire dai casi Calvi e Marcinkus, conto protezione… fino alle recenti indagini.
Sogno un giorno di vedere nelle prime pagine dei giornali, con un titolo ad otto colonne: i vescovi contro la mafia!
Sarà utopia?
Non lo sarà se un giorno dovesse ritornare Gesù Cristo, perché certamente scaccerebbe con verghe di ferro i mercanti, i corrotti e i mafiosi dal tempio di Dio.

27 settembre 2011

DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 26 SETTEMBRE 2011:

DAVIDE TECCHI, UN AMICO, UN FRATELLO HA SCRITTO LA VERITÀ, E ALLA VERITÀ VA RESA TESTIMONIANZA.
LEGGETE, MEDITATE E DEDUCETE.

G. B.

Sant’Elpidio a Mare (Italia)
26 settembre 2011

 

Egregio Signor Presidente del Consiglio,
Egregio Signor Presidente della Repubblica,
Egregio Papa Benedetto XVI,

Mi chiamo Davide Tecchi, Davide per gli amici.

Mentre osservo il rapido susseguirsi sullo scenario internazionale e nazionale dell'evoluzione di drammatici eventi come la spaventosa e senza precedenti crisi economica e finanziaria che sta colpendo il mondo intero incluso il nostro Stato, è giocoforza che questa panoramica incredibilmente apocalittica ingeneri numerose domande relative alle sue cause originanti.

Ora, lor Signori destinatari di questo messaggio penseranno che io sia qui a formularvi numerose domande in merito a quanto stia evolvendo relativamente ai citati eventi, e invece voglio beneficiarvi di una sorpresa: sarò io stesso a darvi la spiegazione di quanto stia accadendo nell'ambito del nostro Paese, contiguo al più vasto scenario mondiale.

Ordunque, la versione più breve della storia tuttora in evoluzione ha inizio da due senatori statunitensi, Mr Ron Paul e Mr Alan Grays i quali, passato alla chetichella un emendamento alla Legge Dodd-Frank, hanno consentito al Parlamento ed al Senato U.S.A. di visionare i conti della Federal Reserve, banca americana privata a cui il governo ha garantito il potere di emettere moneta che a sua volta presta al Governo caricando gli interessi.
Tali senatori, sicuramente illuminati dal Padre Eterno, hanno potuto entrare nei conti della Federal Reserve e vedere i dettagli dei prelievi, ossia, quanto è stato prelevato e chi ha beneficiato di tali prelievi: owiamente tutti i senatori hanno potuto accedere a tali banche dati che successivamente sono state pubblicate su web.
A parte il variopinto panorama di tentativi di total erase della notizia che cominciava a dilagare (oltre alla varie TV statunitensi, anche le TV nonché i rotocalchi italiani non hanno dedicato che un rigo di notizia sul merito dell'accaduto) cosa è successo? Che hanno scoperto Mr Paul e Mr Grays? Da tempo la Federal Reserve, per evitare il fallimento delle banche statunitensi, stampava quantità impensabili di banconote (!!!). Neppure il Presidente Obama ha potuto opporsi. Ovviamente, questo è un reato punito col carcere ma, per evitare il fallimento delle banche, e per evitare che la gente scendesse in strada facendo scoppiare la guerra civile in tutti gli U.S.A. ed in tutta Europa (perché lor Signori capiscono che, se le banche falliscono, nessuno può prelevare più soldi neppure col bancomat per cui non si riuscirebbe più neppure a fare la spesa giorno per giorno per vivere ... ), hanno prelevato cifre pressochè stratosferiche e le hanno versate alle seguenti banche:

Citigroup
Morgan Stanley
Merrill Lynch
Bank of America
Barclays PLC (UK)
Bear Sterns
Goldman Sachs $ 814 bilioni;
Royal Bank of Scotland (UK) $ 541 bilioni;
Jp Morgan Chase $ 391 bilioni;
Deutsche Bank (Germania) $ 354 bilioni;
UBS (Svizzera) $ 287 bilioni;
Credit Suisse (Svizzera) $ 262 bilioni;
Lehman Brothers $ 183 bilioni (poi lasciata fallire per accontentare l'opinione pubblica);
Bank of Scotland (UK) $ 181 bilioni;
BNP Paribas (Francia) $ 175 bilioni

E molte altre banche minori che non sto a citare.

Ovviamente le banche destinatarie hanno beneficiato delle somme gratuitamente ed a costo zero, ossia senza interessi e senza condizioni di restituzione.
Breve puntualizzazione: quindi, di fatto, i grandi conglomerati finanziari dell'occidente sono andati tutti in fallimento nel 2007: sarebbero tutti crollati se la Federal Reserve e se anche la Banca Centrale Europea e se anche i paesi produttori di petrolio non fossero intervenuti coprendo i loro crack.
La Lehman Brothers è stata lasciata fallire per fornire il “contentino” al pubblico ignaro mentre tutti gli altri sono stati salvati con i nostri soldi, i soldi dei cittadini, considerato che le banconote stampate dalla Federal Reserve non avevano contropartita. Infatti, è successo che quando si è scoperto che tutti quegli istituti bleffavano, questi hanno convocato governi e banchieri centrali ed hanno loro chiesto “siamo troppo grossi per fallire, volete fare affondare? Peggio per voi: niente più potere, niente più campagne elettorali gratis, vi faremo a pezzi e vi rinfacceremo i soldi che vi abbiamo dato sottobanco pubblicando l'ubicazione dei vostri conti bancari”.
La Grecia, l'Irlanda ed il Portogallo sono stati gli esperimenti preliminari e quando tutti hanno gridato “bisogna salvarli altrimenti crolla l'Euro e crolla l'Europa” chi hanno deciso che dovesse pagare i loro (falsi) debiti ai grandi banchieri sono gli Stati, ma siccome questi erano già in rosso dopo i salvataggi del 2007 - 2008, ovviamente l'obbligo di pagare è stato riversato sulle popolazioni, compresa quella italiana.
E stanno dicendo ai popoli europei che è finito il patto sociale che ha retto negli ultimi sessant'anni l'Europa Occidentale: via il welfare poi si deve ricominciare a crescere, cioè a consumare: ma con quali soldi se i debiti di tutti i lavoratori verranno falciati? E con quali beni, considerando che dovremo privatizzare perfino il Colosseo, mentre le aste delle privatizzazioni saranno affollate di banchieri che verranno a comprare usando i nostri debiti, ossia usando il denaro virtuale che loro hanno prodotto e che noi, popolazione, abbiamo già pagato una volta?
Tale situazione viene comunemente ed oggettivamente chiamata RAPINA.
Riprendendo il discorso, da questo che si deduce? Che è vero che i problemi venivano da Stati in fallimento come la Grecia, la Spagna, il Portogallo, l'Irlanda e mettiamoci pure l'Italia, ma è vero che gli U.S.A. già da tempo in fallimento, dopo la “bella mossa” anzidetta si sono indebitati ulteriormente (si stima almeno 50 volte di più) prolungando ulteriormente quella “fase terminale di cancro” da cui sono affetti.

A lor Signori forse sorge spontanea una domanda: cosa potrà salvare l'economia mondiale? Le ipotesi più verosimili che si profilano sono due: la guerra (sicuramente di ordine totale) ovvero uno dei banchieri già falliti, uscendo repentinamente allo scoperto, ci offra la salvezza attraverso il risanamento dei conti, l'aumento delle pensioni, un reddito di cittadinanza per tutta l'umanità ... ma con quale denaro reale?
Per il momento la Federal Reserve non stampa altre banconote perché sono riusciti a “tappare i buchi” soverchiando di peso le spalle della povera gente, infatti le banconote stampate non hanno valore di contropartita, ma vengono compensati dal vero valore dei soldi dei cittadini: è per questo motivo che si tolgono le pensioni, aumentano le tasse a tutti - tranne ai ricchi - diminuiscono i finanziamenti destinati alle cose essenziali come la sanità, il lavoro, gli investimenti sulla produzione, eccetera e, apparentemente, nessuno può impedirlo.
Un'altra breve precisazione: l'Europa non ha bisogno di stampare Euro falsi come ha fatto la Federal Reserve perché la Germania produce, è la più grande produttrice di lavoro al mondo insieme alla Cina, e trascina gli altri Stati Europei ma, ovviamente, si sta stancando e ha detto che se gli altri Stati non si allineano, lei uscirà dall'Euro e tornerà al Marco: se la Germania provvederà in tal senso, l'Italia diventerà come l'Argentina. La Germania ha tutto il diritto di avere la sua moneta forte perché in questo momento è uno dei pochissimi Stati che produce; ma siccome, purtroppo per lei, la sua moneta è l'Euro, si deve trascinare dietro i mafiosi, i venduti, gli accattoni, i disgraziati ed i delinquenti, cioè l'Italia, la Grecia, la Spagna, il Portogallo, ma di tutto ciò potrebbe stancarsi e tornare alla sua moneta di origine, il Marco, che diventerebbe la moneta più forte del mondo mentre noi andremmo letteralmente in mezzo alla strada : quindi dobbiamo ringraziare la Germania se ancora ci mantiene in vita e, ovviamente, si parla solo della Germania perché Francia ed Inghilterra si sono “devolute” agli U.S.A. Si ha notizia che in Inghilterra bruciano le case: non è follia, sono i giovani che hanno capito che a questa situazione non c'è più rimedio e quindi si sfogano così, sicuramente una forma sbagliata e criminale, ma lo fanno perché hanno capito che è finita, che È FINITO TUTTO!!!
Riprendendo il discorso, si tenga quindi presente che al mondo non c'è più produzione, ossia ci sono poche fabbriche che ancora producono auto e cibo, ma il resto è produzione di scarso significato reale.
Le borse mondiali, purtroppo altro tema assai dolente, producono denaro non reale, ossia titoli che non hanno valore perché le banche acquistano titoli di stato di paesi indebitati inclusi quelli italiani: lor Signori non si chiederanno che significa perché l'esempio è presto fatto: io compro € 50.000 dei tuoi debiti offrendoti € 45.000; il debito acquistato lo rivendo ad un cliente per € 55.000, ovviamente un prezzo maggiore; quest'ultimo, a sua volta, li rivende ad € 75.000: quindi i tuoi € 50.000 di debito sono aumentati del 500 % in breve tempo (!!!)
Un altro esempio più realistico: si ipotizzi che la FIAT produca n. 500.000 autovetture che vendute daranno un guadagno ipotetico di € 10.000.000; ma siccome la FIAT è quotata in borsa, insieme ai suoi titoli immetteranno nel ciclo borsistico anche i suoi debiti per venderli a terzi: succederà che la produzione con l'ipotizzato guadagno di € 10.000.000 dovrà essere algebricamente computato con i suoi debiti ipotizzati in € 100.000.000: questo è il giro vizioso che fanno i grandi magnati dell'economia, le loro speculazioni vertono proprio su questi “giochi”.
Ecco perché il nostro Signor Presidente del Consiglio ha dovuto ricorrere alla manovra finanziaria aggiuntiva di quanti miliardi di Euro? 40, 54? Mi perdoni il Signor Presidente del Consiglio ma ho perso i conti; e la manovra è da attuarsi in tre anni.
Quindi ecco il motivo della manovra, altrimenti l'Italia avrebbe perso molta parte della sua credibilità che le resta sui mercati finanziari e la Banca Centrale Europea ci avrebbe mandato tutti a casa perché, ovviamente, se la manovra aggiuntiva non avesse avuto luogo, gli speculatori in possesso dei Titoli di Stato italiani li avrebbero venduti ed il debito italiano sarebbe triplicato, quindi l'Italia sarebbe fallita e tutti saremmo finiti nella miseria: ecco come ci tengono per la gola.
Che succede poi? Alla fine dei conti chi ha più debito deve pagare: gli U.S.A., col debito più grande del pianeta, ingannano tutti gli altri paesi dicendo che producono assai e che sono pure il paese più ricco, ma è esattamente il contrario e, senza alcuna autorizzazione, immettono somme astronomiche nei conti delle banche che ovviamente hanno valore zero essendo prive di contropartita.
Che succede dunque nell'economia mondiale? Succede che i potenti che controllano l'economia e detengono nelle loro mani il pianeta si sono arricchiti proprio così, ossia non producendo ma comprando e vendendo debito altrui guadagnandovi profitti reali: è col debito di tutti gli Stati che essi detengono che possono ricattare l'intero pianeta : in quale modo? Intimando il fallimento se non viene attuata la politica guerrafondaia che, facendo soccombere vari Stati significativi della Terra, permette loro di accaparrarsi le risorse: ecco, quindi, chi ha il coltello dalla parte del manico. Infatti gli individui che si vedono ai governi, ai parlamenti, le democrazie, i loro presidenti sono meramente decorativi.
Tornando alla Federal Reserve, si capisce che la stampa illegale di ingentissime somme per evitare il fallimento sia stata disposta da un enorme potere criminale.
Quali prospettive si presentano agli Stati debitori?
Ipotizziamo che io abbia un debito pari a € 100.000 nei confronti di dieci individui e un giorno questi creditori vengano a casa mia per riscuotere la somma dovuta: se sono disarmato e non ho il denaro per estinguere il mio debito, dovrò scendere a compromessi per la restituzione mentre, se invece sono armato fino ai denti e punto le mie armi contro le teste dei creditori, a questi non resterà che tornarsene a casa loro: quest'ultimo esempio è la politica attuata dagli U.S.A. verso tutti i loro creditori al mondo inclusa la Cina, pure se quest'ultima potrebbe dare grande "fastidio" perché ovviamente possiede le armi nucleari.
Quindi gli U.S.A. insieme agli altri Stati che possiedono armi nucleari potrebbero rispondere ai loro creditori “NON VI PAGHIAMO” e per risanare il debito potrebbero organizzare una guerra assurda come le decine già presenti sulla Terra: e questo perché guerra significa entrare in una produzione impressionante, straordinaria mediante la vendita del materiale bellico e, infatti, paradossalmente gli U.S.A. vendono armi non solo al loro interno ma ai loro stessi nemici come la Libia, la Cina (la medesima storia osservata nei confronti di Saddam Hussein prima di dichiarargli guerra).
Detto questo, ci si chiede, se l'Italia non comprasse più armi e annullasse o quasi le spese militari, risanerebbe il suo debito? Di sicuro il deficit sarebbe più basso (!!!) e non ci sarebbe stata alcuna necessità di attuare l'ultima manovra finanziaria che sta ulteriormente violentando migliaia di famiglie italiane già ridotte sul lastrico per la perdita di lavoro e quant'altro.
Infatti, l'Italia ha speso 27 miliardi di Euro per la difesa, il nostro Parlamento ha approvato la spesa di Euro 17 miliardi per acquistare nel prossimo futuro centotrentuno cacciabombardieri F35; per la sola guerra in Libia sono stati spesi 700 miliardi di Euro mentre la guerra in Afghanistan ci costa 2 milioni di Euro al giorno (e voglio aggiungere una considerazione importante sul dittatore libico Gheddafi che sappiamo tutti essere di origine beduina e, come risaputo, i beduini cui si dichiara guerra non vogliono altro perché lottano fino alla fine in nome di Allah con tutte le loro forze; e allora mi chiedo: e se tra le forniture militari che Gheddafi ha avuto dai paesi produttori come gli U.S.A., il Regno Unito, l'Italia ci fossero delle letali armi di distruzione di massa di ordine chimico batteriologico che il dittatore volesse utilizzare come ultima ratio su uno dei Paesi che gli hanno fatto guerra come, ad esempio, l'Italia, che succederebbe? Non oso pensarlo perché potrebbe veramente scatenare una guerra nucleare: infatti i Paesi che lo avessero fornito in proposito sarebbero perfettamente consapevoli di questa apocalittica possibilità: ma, Signor Presidente del Consiglio e Signor Presidente della Repubblica, quali contropartite ha il nostro Governo per tenere in piedi un tale mercato di morte?
Signor Papa Benedetto XVI, perché il Vaticano continua a rifugiarsi in un prudente e reticente silenzio di fronte alla politica guerrafondaia del nostro Governo e dei potenti della Terra?
Ed al Signor Presidente del Consiglio volevo chiedere anche a proposito delle ulteriori centrali nucleari che aveva intenzione di installare in ambito italiano prima che fosse indetto il secondo referendum abrogativo (dopo quello del 1987): aveva intenzione di approfittare del materiale di scarto delle nuove centrali nucleari civili, che consiste in plutonio, per aiutare i produttori bellici a fabbricare nuovi ordigni nucleari (si consideri che 1 kg di plutonio, pari alla grandezza di una pallina da pingpong, ha la potenza di 20.000 tonnellate di tritolo, quanto basta per distruggere una città, e che mediamente per fabbricare una bomba H si impiegano 5 kg di plutonio: ora sapendo che una centrale elettronucleare di 1000 megawatt produce circa 250 kg annui di plutonio, si possono ricavare circa 40-50 ordigni atomici) ovvero aveva semplicemente intenzione di contribuire alla inesorabile distruzione dell'habitat attraverso lo stoccaggio e la successiva eventuale colatura di materiale di scarto radioattivo come può tuttora verificarsi per la centrale dismessa di Caorso in provincia di Piacenza o come può verificarsi per l'impianto di stoccaggio della Casaccia a 25 km da Roma, oppure vogliamo parlare della centrale spenta dal 1978 di Garigliano, nella campagna di Caserta, zona ad alta pericolosità sismica, oppure vogliamo parlare di Borgo Sabotino dove sussisteva il grave problema della grafite radioattiva pressochè impossibile da spostare, oppure vogliamo parlare della Dora Baltea i cui argini ospitano il Centro Nucleare di Avogadro di Saluggia in un sito che, fino al 2008, aveva già subito 3 allagamenti in 15 anni, oppure vogliamo parlare dell'antica miniera di Pasquasia in provincia di Enna dove sono illegalmente depositate centinaia di tonnellate di scorie di massimo livello radioattivo, tenendo presente che la zona è a fortissimo rischio sismico e che una reazione a catena potrebbe innescarsi per sbaglio attraverso la presenza di giacimenti naturali radioattivi senza considerare che comunque le circostanze avevano ingenerato un inaspettato incidente con relativa fuga di radioattività taciuta alla popolazione circostante che dal 1992 in poi, dopo la chiusura dell'attività mineraria di estrazione di sali alcalini, ha visto morire inesorabilmente i propri cittadini in maniera progressiva, oppure, più in generale, vogliamo parlare di morte certa dovuta ad immani sofferenze ed atroci agonie a cui tutti gli esseri umani stanno andando incontro a causa di danni irreparabili provocati dalle nanoparticelle radioattive che orbitano nell'aria, nell'acqua e nella terra in quantità inimmaginabili a causa delle oltre 2000 (!!!) esplosioni atomiche avvenute sia soprattutto per esperimenti nucleari che per scopi bellici ed a causa delle circa 438 centrali nucleari civili presenti nel mondo alcune delle quali, Chernobyl e Fukushima, hanno già dato il via all'inesorabile distruzione della civiltà?
Ma, Signor Presidente del Consiglio, se lei è così contento delle centrali nucleari, perché non se ne fa installare una privata direttamente dentro la Villa di Arcore?
E per quale motivo la nostra manovra finanziaria prevede drastici tagli alla scuola, alle infrastrutture ed a tutti i servizi sociali nonostante migliaia di famiglie ridotte sul lastrico mentre il Vaticano, che detiene il 20% del patrimonio immobilare nazionale italiano, riesce ad avvalersi indisturbato di anacronistiche ed ingiustificate esenzioni fiscali come quella sull' I.C. I. che è un privilegio fiscale il quale, aggiunto alI' I.RE.S. e all'eventuale abolizione dell'8 per mille, apporterebbe alle Casse del nostro Stato tre miliardi di Euro annui: perché il Vaticano, malgrado le sue sconfinate ricchezze, gode di benefici così eclatanti?
Desidero inoltre rivolgere a Papa Benedetto XVI una domanda: perché al Vaticano non volete fare entrare Padre Amorth, notissimo esorcista e guaritore? Per quale motivo gli esponenti del Vaticano hanno paura di accogliere il loro confratello?
Un altro paio di domande, Papa Benedetto XVI, riguardano quanto segue: a proposito dei casi di violenza sessuale su bambini da parte di sacerdoti, pensa che se ne verificheranno di nuovi in futuro, considerando che le scoperte di efferati crimini di questo stampo si sono appalesate in maniera del tutto tardiva?
E per quanto riguarda la vicenda dell'apparente violazione delle norme di antiriciclaggio appalesatasi nel novembre 2009, ipotesi di reato formulata dalla Procura di Roma, che coinvolge i rapporti tra lo I.O.R. (la banca del Vaticano) e Unicredit, pensa che ci saranno interessanti sviluppi?
Ricordo bene quello che il Maestro dei Maestri, Nostro Signore Gesù Cristo, disse ai sacerdoti nel tempio, “Voi fate della mia casa di preghiera una spelonca di ladri” (Mt 21, 12-13 - Lc 19, 45-46 - Mc 11, 15-17 - Gv 2,16) e disse anche “Se uno accoglie un solo fanciullo come questo nel mio nome accoglie me, ma se uno sarà di scandalo ad uno di questi piccoli che credono in me, è meglio per lui che gli sia legata al collo una mola asinara e sia precipitato nel fondo del mare. Guai al mondo per gli scandali.” (Mt 18, 5-7).
Ordunque, considerato l'enorme debito dell'Italia, non occorre essere degli Albert Einstein per capire chi sono i creditori della popolazione italiana ed oltre a ciò aggiungiamo che siamo pure nelle mani delle organizzazioni criminali le quali appalesano in maniera incredibilmente progressiva collusione col mondo politico (ed a questo proposito vorrei chiedere al Signor Presidente della Repubblica ed al Signor Presidente del Consiglio per quale motivo è stata accantonata la raccolta di firme di oltre 600.000 persone eseguita dal 2007 al 2008 sufficienti a dichiarare il NO ad inquisiti presenti al Governo ed al Parlamento?), nelle mani delle grandi multinazionali, nelle mani dei grandi speculatori.
Si aggiunga un'altra considerazione importante: occorre creare una vera tassa patrimoniale nei confronti dei ricchi e, a questo proposito, persino Luca Cordero di Montezemolo, in un'intervista rilasciata al Corriere della Sera, sicuramente illuminato dal Padre Eterno per l'occasione, ha ammesso, riguardo alla crisi, che le misure del Governo non sono all'altezza dell'emergenza e, di fronte alla assai drammatica situazione del nostro Paese, ha proposto di tassare i più ricchi. Ora, se è stato uno dei più ricchi uomini d'Italia e della Terra a fare una dichiarazione del genere, la logica vuole che se i ricchi definiscono la situazione spaventosa è perché hanno paura che il popolo si rivolti contro di loro: questo può solo significare che siamo arrivati alla frutta, ossia la situazione è esattamente come il popolo la crede, apocalittica.
Quindi oltre a spazzare via la criminalità organizzata, privandola dei numerosi beni immobili che possiede, oltre ad abbassare le spese militari, oltre a tassare il Vaticano, si dovrebbero tassare i due milioni di miliardari presenti in Italia: e come mai, se la soluzione è a portata di mano, questa non viene attuata? Le risposte che si prospettano sono di una gravità estrema ... basta solo immaginarle per logica.
Come avete potuto osservare, Signor Presidente del Consiglio, Signor Presidente della Repubblica, Signor Papa Benedetto XVI, persone preparate, sicuramente beneficiate da Nouri, sicuramente integre, hanno potuto capire questo assolutamente perverso, incredibile, folle disegno di potere che attanaglia non solo il nostro Paese, ma l'intera civiltà planetaria.
L'Italia è stata ed è tuttora culla di uomini straordinari dotati di conoscenze in ogni campo come santi, artisti, matematici, fisici, filosofi scienziati di rilevanza assoluta come GIORDANO BRUNO, uomo straordinariamente dotato, indubbiamente beneviso al Padre Eterno, per sua sfortuna incappato nell'abissale ignoranza dell'Inquisizione del Vaticano che, a 500 anni dalla sua condanna a morte su rogo, attende ancora le scuse di quest'ultimo, e continuo a parlare di condottieri rivoluzionari e liberatori come Giuseppe Garibaldi che per nostra fortuna ha fatto si che l'Italia fosse una nazione tenendo fede al giuramento fatto verso i suoi fratelli di medesima ideologia e soprattutto verso Dio, nei confronti del quale aveva sempre il dubbio di non assolvere completamente il suo compito, tanto era tormentato a volte nel sogno: e lor Signori pensano forse che gli Italiani siano nel frattempo involuti a tal punto da avere raggiunto un Q. I. pari a zero o poco più? Pensate che il popolo Italiano se ne starà bravo, buono e fermo a subire, ad essere ulteriormente oltraggiato, violentato, prevaricato? Dal mio punto di vista, il momento storico assolutamente senza eguali nella Storia dell'Uomo mi dice l'esatto contrario.
Ringraziate Iddio che il nuovo Giuseppe Garibaldi non si sia ancora fatto vivo ...

Cari Signori, ma quando andate a dormire non sentite il cuore rimordervi, soffocarvi, come se il Padre Eterno ve lo volesse sfoderare dal petto?
Signori, siete sicuri di sentirvi bene?
Siete sicuri di non avere necessità di qualche visita medico specialistica?

Ed aggiungo a lor Signori un'ultima notizia di cui tuttavia dovrebbe già essere a conoscenza Papa Benedetto XVI poiché il Vangelo ne parla (Mt 24,30: “Allora comparirà nel Cielo il Segno del Figlio dell'Uomo e allora si batteranno il petto tutte le tribù della Terra, e vedranno il Figlio dell'Uomo venire sopra le nubi del Cielo con grande potenza e gloria” - Ap 1,7: “Ecco, viene sulle nubi e ognuno lo vedrà; anche quelli che lo trafissero e tutte le nazioni della Terra si batteranno per lui il petto. Si, Amen!”); poiché i Segni si stanno manifestando da lungo tempo (statue e raffigurazioni della Madre Celeste che inspiegabilmente lacrimano sangue o incenso - l'incenso è per i morti: i morti a breve saremo tutti noi che abitiamo il pianeta - ovvero che si muovono aprendo occhi, spostando membra; Statue di Cristo che aprono gli occhi ovvero muovono il capo; il volto di Cristo che appare su vetrate, alberi, case, che appare come un AD VIVUM della Sindone in due agroglifi (cerchi nel grano) in Inghilterra, cosi come pure precedentemente la Croce Regale di Nostro Signore e successivamente il Suo Calice della Comunione Cristica; il cielo che sversa un acquazzone di sangue umano in Colombia a fine luglio 2008 testimoniato da abitanti di La Sierra - iniziato alle ore 10,00 locali per circa 30 minuti -, piccolo paese di circa 200 abitanti che appartiene al Comune Colombiano di Bagadò presso il dipartimento di Chocò ed analizzato con analisi riportate da ematologi del luogo; silhouettes luminose della Madre Celeste accompagnata da altre sagome luminose angeliche che appaiono sopra Chiese; i veggenti di Garabandal ed i veggenti di Medjugorie che continuano regolarmente a vedere apparizioni della Madre Celeste che consegna loro messaggi verbali ed ammonimenti; centinaia di astronavi di origine sconosciuta - quelle che venivano chiamate in antichità “nubi del cielo”, le stesse su cui tornerà Nostro Signore – che si avvicendano sui cieli del nostro Pianeta testimoniate da filmati in numero esorbitante ed in continua crescita, basti citare un testimone su tutti, il Signor Antonio Urzi che ha ricevuto il più importante riconoscimento a livello ufologico per i suoi eccezionali filmati di astronavi di origine sconosciuta solo pochi mesi orsono); poiché gli stigmatizzati di tutto il Pianeta ne stanno parlando, cito il nome per eccellenza, GIORGIO BONGIOVANNI, conosciuto da miliardi di persone sul Pianeta: l'imminente ritorno di NOSTRO SIGNORE, il CRISTO, GESÙ, FIGLIO di DIO, che stavolta tornerà con la Spada della Giustizia e che purtroppo per tutti noi, quasi tutti, solo gli Eletti si salveranno, annuncia la fine distruttiva di questa civiltà.
... e, Signor Presidente del Consiglio, Signor Presidente della Repubblica, Signor Papa Benedetto XVI, quando tornerà Nostro Signore non vorrei essere per nulla al Mondo nei panni di uno di coloro che detengono potere a qualsiasi titolo ...
Nutro comunque speranza in una immediata illuminazione di coloro che detengono potere, pure se impossibile, che li strappi dalle luciferiche mani in cui sono stati impugnati definitivamente e che li porterà alla morte del loro spirito (Legge Divina di causa-effetto karmico) ricominciando la loro evoluzione spirituale sicuramente attraverso la reincarnazione in grumi di materia ...
Che dire di più? Di sicuro questo messaggio è stato molto breve, ma non basterebbero cento libri di cento pagine ciascuno per raccontare tutto ... VERITAS VINCIT, la verità da sotto il moggio viene alla luce ed io sto dalla parte dei deboli come ci ha insegnato NOSTRO SIGNORE, FIGLIO di DIO, il CRISTO GESÙ.


Davide Tecchi

Pesaro lì 23 settembre 2011
                                                                                                      
Davide Tecchi
Via Isonzo 12
61121 Pesaro (PU)

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139