Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
elisabettaCONFERENZA PORDENONE
17 ottobre 2010, Pordenone è un importantissimo punto luce dove i nostri meravigliosi fratelli in Cristo del triveneto si adoperano fedelmente e con sacrificio sempre più intenso a sostenere l’opera che il Cielo ha affidato a Giorgio. E’ grazie alla loro disponibilità e grande ospitalità, con lo spirito di servizio francescano che li caratterizza, che il testimone vestito di sacco accompagnato dai suoi più stretti collaboratori e dalla sua famiglia si sposta dalle Marche per partecipare alle conferenze che organizzano frequentemente. La conferenza del 17 ottobre per la presentazione ufficiale del video “I Messaggi segreti della Madonna” si è svolta nella sala dell’auditorium Concordia di Pordenone, la sala era piena, circa 250 persone venute ad ascoltare il richiamo celeste.
Le conferenze, sempre ad ingresso libero, raccolgono fondi per i bambini delle Ande
argentine, quindi è stata Mara Testasecca presidente della Funima International a fare il primo intervento per spiegare l’opera umanitaria portata avanti da Raul Bagatello, poi insieme a Simona, rappresentante di Filodifusione.com, giunta appositamente da Torino, ha presentato il progetto della “Bandiera del futuro che connette il genere umano” nato per sostenere la costruzione di un pozzo nella zona Alumbrera sulle Ande.
La presentazione del tema centrale della conferenza spetta come sempre al ricercatore e documentarista Piergiorgio Caria che per prima cosa ha presentato il libro: “Il segreto negli occhi di Maria”, edito dalle ed.Mediterranee, scritto dal nostro caro fratello Flavio Ciucani. Un’indagine storico scientifica della tilma, il manto in cui è rimasta impressa l’immagine della Madonna di Guadalupe durante la famosa apparizione che ha convertito oltre venti milioni di aztechi al cristianesimo. Poi Pier Giorgio ha spiegato al pubblico, con altissima preparazione spirituale, la profezia Maya che ha potuto approfondire incontrando studiosi e acquisendo documenti rilevanti durante i viaggi effettuati negli anni ’90 in SudAmerica e Messico. Sono molte le persone che erroneamente credono che nel 2012 finirà il mondo ma non è così. I Maya in realtà ci hanno lasciato una guida di previsioni basata su studi astrologici che riguardano i futuri cambiamenti planetari. Data che sancisce la fine di un Era e l’inizio di una nuova Era attraverso un grande cambio energetico e fisico, che porterà nuove influenze e nuove correnti di forza che ispireranno l’uomo. Era annunciata oggi da Segni particolari in cielo e sulla terra. Nel 2012 si entrerà dunque nell’Era del 6° Sole o era dell’Acquario, ma il cambiamento non avverrà di colpo e necessiterà di una grande purificazione perché la profezia è sempre frutto delle scelte giuste o sbagliate che innesca l’uomo e oggi siamo testimoni che le scelte attuali dell’umanità stanno determinando la cosiddetta separazione del grano dalla gramigna. La nuova Era partorirà dunque con grande sofferenza l’epoca di una grande unità dove si lavorerà prevalentemente per il bene comune e lo scopo sarà la comprensione e il  perfezionamento dell’uomo stesso che verrà proiettato nell’“infinito universo et mundi”. La nuova Era vedrà concretizzare le parole del Cristo: “Ecco Io faccio nuove tutte le cose” e scaturirà da coloro che hanno compreso che il segno della Croce rappresenta la crocifissione della natura inferiore affinché la natura superiore possa raggiungere la beatitudine come insegnava San Paolo: “Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate: ecco, sono diventate nuove” (Corinzi 5,17).
Sono scorse poi le immagini dei cerchi nel grano che in quest’ultimo periodo hanno subito un cambio netto nel messaggio che il cielo offre attraverso i simbolismi, passando a simboli spirituali cristiani evidenti come il calice della comunione cristica e il volto della Sindone. E’ così che Pier Giorgio introduce il segno cristiano per eccellenza che ricorda il sacrificio di nostro Signore: il segno delle sacre stigmate, presentando l’esperienza mistica di Giorgio Bongiovanni  che poi invita a salire sul palco.
Giorgio ha esordito con una notizia raccapricciante perché in qualità di giornalista desidera “gridare” la verità che troppo spesso i media fanno passare in secondo piano: -“Oggi ho letto che l’occidente spreca così tanto cibo che se fosse raccolto si potrebbero sfamare tre miliardi di persone, secondo i dati ufficiali trasmessi dalla FAO. Allora mi sono chiesto se effettivamente siamo migliori di quell’uomo che ha ucciso la nipotina, dato che noi ogni giorno uccidiamo migliaia di bambini con il nostro egoismo. Non ci sarebbe certamente bisogno di associazioni come la Funima se ci comportassimo con più responsabilità e consapevolezza…purtroppo Dio non può intervenire nelle orribili scelte dell’umanità  perchè l’uomo gode del libero arbitrio. Così, non potendo darci una manifestazione divina impositiva deve scegliere una via di comunicazione non eclatante come la manifestazione di astronavi, di cerchi nel grano, stigmate, apparizioni mariane per farci comprendere che non è d’accordo con le nostre scelte umane. Il Signore usa la logica della semplicità, dell’umiltà perchè desidera risvegliare la coscienza di chi è sensibile e  Gesù non può per ora imporsi, ma sappiate che questi segni preparano l’evento autoritario impositivo dove tutti saremo obbligati a credere e quel giorno non avremo più nessuna possibilità di chiedere perdono e riscattarci mentre oggi siamo ancora in tempo per trasformare la nostra vita da vita comune a vita da protagonisti facendo del bene.
<> diceva Giorgio Gaber e allora dobbiamo partecipare al cambiamento epocale se vogliamo ereditare la nuova Era. Se noi operiamo nel bene Gesù ci farà solo carezze altrimenti la Terra ci prenderà a frustate attraverso gli zigos finchè non diremo: <>.
Noi dobbiamo solo ringraziare i sofferenti del mondo perché essi sono il corpo mistico di Cristo e ci permettono di attuare in noi la trasformazione necessaria per poter ereditare la nuova Terra, io non mi preoccupo di loro perché so che sono salvi nello spirito e rinasceranno nel nuovo regno, mi preoccupo invece degli ingiusti, di salvare le anime di coloro che ora sono nel benessere materiale, perché su di loro si abbatterà la spada della giustizia divina secondo quanto è scritto nel Vangelo di Matteo - cap.25. “
E così Giorgio non si stanca di ripetere che bisogna abbracciare un’opera a favore della vita altrimenti Gesù ci scaccerà da questo pianeta così come noi scacciamo gli immigrati dalla nostra terra “con l’unica differenza che Gesù non è leghista ma è giusto!”
Siamo tutti fratelli ma questo concetto non riusciamo a farlo nostro e il popolo opulento occidentale sta distruggendo il mondo. A differenza delle epoche passate però oggi ci troviamo nel momento storico peggiore dell’umanità, ventimila testate nucleari sono pronte a partire e a far saltare in aria il pianeta e questo è un ottimo motivo perché Gesù si manifesti al mondo impositivamente per evitare la distruzione di Madre Terra.
Un caloroso applauso fa seguito all’intervento e si da inizio alle domande del pubblico.
L’instancabile “voce che grida nel deserto” ancora una volta ha compiuto la sua missione di annuncio del prossimo ritorno del Cristo e a consolazione per l’opera svolta la mattina seguente riceve la bellissima notizia dal contattato Antonio Urzi che ha appena ripreso un’astronave di luce. Così con la gioia nel cuore ci apprestiamo a rientrare alla base.
Fraternamente in Cristo

Elisabetta
Segreteria Dal Cielo alla terra
Sant’Elpidio a Mare, li 18 ottobre 2010

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1books11
  libroicontattiuniti139copertina italiano140