Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Italiano Español English Português Dutch Српски
Gesù-Adrano-archivio200didasit
DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO L'8 SETTEMBRE 2014:

ANNO DOMINI 2014 - SETTEMBRE

IL SEGNO DI FATIMA E L’APOCALISSE DI GIOVANNI 25 ANNI DOPO

TRA AGOSTO E SETTEMBRE DELL'ANNO 2014, IL CIELO HA MANIFESTATO UNA SERIE DI SEGNI E DI MESSAGGI RELATIVI IN PARTICOLARE ALLA MIA PERSONA. LA MISSIONE SPIRITUALE CHE SVOLGERÒ FINCHÉ AVRÒ VITA È SEGNATA DA TEMPI, CIASCUNO DEI QUALI HA LA DURATA DI 3 ANNI E MEZZO. QUANTO È ACCADUTO E STA ACCADENDO MI HA DATO INDICAZIONE DELL'INIZIO DELLA SECONDA PARTE DI QUESTO ENNESIMO CERCHIO DI VITA SPIRITUALE.
GLI SCORSI MESI DI LUGLIO, AGOSTO E SETTEMBRE CORRISPONDONO ALLA METÀ DI QUESTA ULTIMA PARTE DI MISSIONE CHE SI CONCLUDERÀ NEL 2017, ESATTAMENTE NEI MESI CHE COINCIDERANNO CON IL CENTENARIO DELLE APPARIZIONI DELLA MADONNA DI FATIMA.  
NEL CORSO DEL VIAGGIO IN INGHILTERRA CI SIAMO RESI CONTO DI QUANTO IL CIELO SIA VICINO A TUTTI NOI E DI COME VOGLIA CONTINUARE AD ESSERLO DANDO MESSAGGI ALL'UMANITÀ. I PITTOGRAMMI CHE SI SONO FORMATI MENTRE ERO SUL POSTO RAPPRESENTANO LO SFORZO DEL CIELO CONTRO L'IGNORANZA UMANA PER DIMOSTRARE CHE IL MESSAGGIO SPIRITUALE, LA MIA ESPERIENZA DI STIGMATIZZATO, IL MESSAGGIO CHE HO RICEVUTO DA CRISTO E DALLA VERGINE COINCIDONO CON LA PRESENZA DI QUESTI ESSERI EXTRATERRESTRI CHE SONO GLI AUTORI DEI CERCHI NEL GRANO. LA SIMBOLOGIA SACRA CHE SI EVINCE DA QUESTE STRAORDINARIE FIGURE RIVELA CHI IN REALTÀ SONO QUESTI ESSERI, PERCHÉ VENGONO, PERCHÉ SONO QUI E CHE COSA VOGLIONO. LORO SONO MIEI AMICI, MIEI FRATELLI DI LUCE CHE AVALLANO E TESTIMONIANO CHE LE STIGMATE DI CRISTO ANNUNCIANO LA SUA SECONDA VENUTA, ED È LA STESSA MISSIONE MESSIANICA CHE DA ORDINE LORO DI VIAGGIARE NELL'UNIVERSO E GIUNGERE SUL NOSTRO PIANETA.
DURANTE UNA SANGUINAZIONE DELLE STIGMATE AVVENUTA A PALERMO LA VERGINE MI È APPARSA E MI HA DETTO “DEVI ANDARE A FATIMA, DOPO 25 ANNI”. QUESTO È AVVENUTO NELLO STESSO MOMENTO IN CUI IL CIELO HA PERMESSO, DOPO ANNI DI SILENZIO, CHE VENISSERO ALLA LUCE FRAMMENTI NON RIVELATI DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA NEL LIBRO “UM CAMINHO SOB O OLHAR DE MARIA” (EDITORIALE CARMELO), RELATIVAMENTE AL QUALE ABBIAMO PUBBLICATO IL COMUNICATO CHE ANNUNCIA UNA PARTE DEI DIARI PERSONALI DI SUOR LUCIA DOS SANTOS, DELL'ORDINE DEL CARMELO DI SANTA TERESA DI COIMBRA.  
(http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2014/5678-la-verita-sul-terzo-segreto-di-fatima-nuove-impressionanti-rivelazioni.html).  
 
Libro-italiano
Sor-Lucía-e-Sor-Sofía-italiano     
Giorgio-e-Sor-Lucía-italiano
Giorgio-Convento-italianomasresol 
NEL CORSO DELL'INTERVISTA IN ESCLUSIVA MONDIALE FISSATA PER IL 2 SETTEMBRE SCORSO, CHE SI È SVOLTA NEL MONASTERO CARMELO DI SANTA TERESA DI COIMBRA, SONO STATE CONFERMATE UNA SERIE DI FRASI SCRITTE DALLA VEGGENTE DI FATIMA IL 3 GENNAIO 1944.  SUOR SOFÍA CI HA RACCONTATO CHE LUCIA IN QUELL'EPOCA (1944) TENTÒ PIÙ VOLTE E PER ALCUNI MESI DI TRASCRIVERE, PER ORDINE DEL VESCOVO, IL TERZO MESSAGGIO DI FATIMA COMPLETO, (RIVELATO POI DA PAPA BENEDETTO XVI NEL 2000), MA SENZA RIUSCIRVI.
LA RIVELAZIONE INEDITA È CHE POCO PRIMA DELLA TRASCRIZIONE SUOR LUCIA HA DESCRITTO NEL SUO DIARIO PERSONALE UNA VISIONE SIMILE, QUASI IDENTICA ALLA VISIONE CHE PRECEDETTE IL TERZO SEGRETO, CON UN’UNICA DIFFERENZA: NEL TERZO SEGRETO DI FATIMA CHE È STATO RESO NOTO SI VEDE L'ANGELO CHE TIENE LA SPADA FIAMMEGGIANTE PRONTA PER ESSERE LANCIATA SULLA TERRA PER DISTRUGGERLA E LA VERGINE MARIA CHE LO TRATTIENE CON LA SUA MISERICORDIA, MENTRE NELLA VISIONE SCRITTA DA LUCIA NEL SUO DIARIO PERSONALE LEI VEDE LA FIAMMA DI LUCE CHE VIENE DAL PADRE, COLPISCE L'ASSE MAGNETICO DELLA TERRA E DISTRUGGE INTERE NAZIONI.
PER FACILITARE LA VOSTRA LETTURA TRASCRIVIAMO LA VISIONE DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA CHE LUCIA INVIÒ AL  PAPA E CHE IL VATICANO RIVELA SOLO IN PARTE  NELL'ANNO 2000:

J.M.J. La terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova di Iria-Fatima. Scrivo in atto di obbedienza a Voi mio Dio, che me lo comandate per mezzo di sua Ecc.za Rev.ma il Signor Vescovo di Leiria e della Vostra e mia Santissima Madre. Dopo le due parti che già ho esposto, abbiamo visto al lato sinistro di Nostra Signora un poco più in alto un Angelo con una spada di fuoco nella mano sinistra; scintillando emetteva fiamme che sembrava dovessero incendiare il mondo; ma si spegnevano al contatto dello splendore che Nostra Signora emanava dalla sua mano destra verso di lui: l'Angelo indicando la terra con la mano destra, con voce forte disse: Penitenza, Penitenza, Penitenza! E vedemmo in una luce immensa che è Dio: “qualcosa di simile a come si vedono le persone in uno specchio quando vi passano davanti” un Vescovo vestito di Bianco “abbiamo avuto il presentimento che fosse il Santo Padre”. Vari altri Vescovi, Sacerdoti, religiosi e religiose salire una montagna ripida, in cima alla quale c'era una grande Croce di tronchi grezzi come se fosse di sughero con la corteccia; il Santo Padre, prima di arrivarvi, attraversò una grande città mezza in rovina e mezzo tremulo con passo vacillante, afflitto di dolore e di pena, pregava per le anime dei cadaveri che incontrava nel suo cammino; giunto alla cima del monte, prostrato in ginocchio ai piedi della grande Croce venne ucciso da un gruppo di soldati che gli spararono vari colpi di arma da fuoco e frecce, e allo stesso modo morirono gli uni dopo gli altri i Vescovi Sacerdoti, religiosi e religiose e varie persone secolari, uomini e donne di varie classi e posizioni. Sotto i due bracci della Croce c'erano due Angeli ognuno con un innaffiatoio di cristallo nella mano, nei quali raccoglievano il sangue dei Martiri e con esso irrigavano le anime che si avvicinavano a Dio. Tuy-3-1-1944” (http://www.giorgiobongiovanni.it/3d-segreto-di-fatima/il-segreto-di-fatima.html)

SEGUE LA DESCRIZIONE DI CIÒ CHE LA VERGINE MOSTRA A LUCIA, SCRITTO IL 3 GENNAIO 1944:
“...ANNO DOMINI 1944 - SECOLO XX.  Verso le 16 del 3 gennaio 1944, nella cappella del convento, davanti al tabernacolo, Lucia chiese a Gesù di farle conoscere la sua volontà: “Sento allora che una mano amica, affettuosa e materna mi tocca la spalla”. È ‘la Madre del Cielo’ che le dice: “Stai in pace e scrivi quello che ti comandano, non però quello che ti è stato dato di comprendere del suo significato”, intendendo alludere al significato della visione che la Vergine stessa le aveva rivelato.
Subito dopo – -“ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva: ‘nel tempo, una sola fede, un solo battesimo, una sola Chiesa, Santa, Cattolica, Apostolica. Nell’eternità il Cielo!’. Questa parola ‘Cielo’ riempì il mio cuore di pace e felicità, in tal modo che, quasi senza rendermi conto, continuai a ripetermi per molto tempo: il cielo, il cielo!” Così le viene data la forza per scrivere il Terzo Segreto.
(http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2014/5678-la-verita-sul-terzo-segreto-di-fatima-nuove-impressionanti-rivelazioni.html).

AVETE LETTO ATTENTAMENTE!
QUESTO SIGNIFICA CHE LUCIA HA AVUTO DUE VISIONI: QUELLA RESA NOTA NEL 2000 DOVE L'ANGELO, CHE È IL MESSAGGERO DI DIO, QUINDI DIO STESSO, NON SCATENA IL SUO CASTIGO PER INTERCESSIONE DELLA SANTA VERGINE; ED UN'ALTRA VISIONE CHE PRECEDE LA SCRITTURA DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA, DOVE INVECE LA FIAMMA RICADE SULLA TERRA E DISTRUGGE GRAN PARTE DELL'UMANITÀ. QUINDI QUESTA VISIONE CORRISPONDE AI NOSTRI GIORNI, ALLA MANCANZA DEL PENTIMENTO, ALLA GRAVISSIMA SITUAZIONE MONDIALE, COME PREDETTO DALLA VERGINE, DOVE LA RUSSIA È COINVOLTA IN PRIMA LINEA NELL'EVENTUALE CASTIGO CHE ARRIVERÀ.
CHE SIGNIFICA TUTTO QUESTO?  
SIGNIFICA CHE RIENTRA NELLA MIA MISSIONE SPIEGARE E RIVELARE QUESTO CONCETTO COSÌ ATTUALE,
ALLA SCADENZA DEL 2017, ANNO CHE SEGNERÀ IL CENTENARIO DEL MESSAGGIO DI FATIMA. SI COMPIRÀ
QUESTO MESSAGGIO CHE ANNUNCIA L’EVENTUALE CASTIGO DI DIO DURANTE QUESTO CENTENARIO?  
CI SARÀ LA FINE DEL MONDO?  CIOÈ IL GIUDIZIO DI DIO?
CI SARÀ LA SECONDA VENUTA DI CRISTO?
SI INSTAURERÀ IL REGNO DI DIO?
NESSUNO CONOSCE IL GIORNO E L’ORA, MA IL SEGNO CHE CHIAMA ALTRI SEGNI CI DICE CHE QUESTO È IL TEMPO, INFATTI A FATIMA, IL GIORNO SUCCESSIVO ALLA NOSTRA INTERVISTA A SUOR SOFIA, DURANTE UNA SANGUINAZIONE DELLE STIGMATE DI CRISTO, È COMPARSO UN NUOVO SEGNO: UNA NUOVA STIGMATA A FORMA DI CROCE.

 
Croce-nella-fronte-italiano
 
IN QUEL MOMENTO HO RICEVUTO UN MESSAGGIO: LA VISIONE CHE LUCIA RIPORTA NEL SUO DIARIO PRIMA DI SCRIVERE IL TERZO SEGRETO DI FATIMA ED IL MESSAGGIO CHE MI È STATO RIVELATO DURANTE LA SANGUINAZIONE SONO RELAZIONATI TRA LORO E SI COMPIRANNO, MOLTO PRESTO , PIÙ DI QUANTO POSSIATE IMMAGINARE.
LA DOMANDA È LEGITTIMA.
COSA AVVERRÀ?
AVVERRÀ QUANTO SEGUE:
- GRANDI CATASTROFI, COME DICE IL TERZO SEGRETO DI FATIMA, E COME PREANNUNCIATO DAI MESSAGGI DI EUGENIO SIRAGUSA PRIMA E POI DAI MESSAGGI CHE HO RICEVUTO IN QUESTI ANNI, DISTRUGGERANNO INTERE NAZIONI.
- L’ASSE MAGNETICO DEL PIANETA SI SPOSTERÀ DI 45º. LA FACCIA DEL MONDO CAMBIERÀ: IL POLO NORD SI TROVERÀ NELL’OCEANO ATLANTICO, IL CIRCOLO POLARE ARTICO INVADERÀ METÀ EUROPA (DAL PORTOGALLO FINO ALL’ITALIA), IL CONTINENTE AUSTRALIANO RIMARRÀ SEPOLTO DAI GHIACCIAI. IN RUSSIA E IN SIBERIA SI COLTIVERANNO GLI AGRUMI PER VIA DELLE TEMPERATURE ELEVATE. QUESTA SARÀ LA NUOVA VESTE NUZIALE CHE IL SOLE FARÀ INDOSSARE ALLA SUA SPOSA, LA TERRA, IL NUOVO VOLTO CHE DIO HA DISEGNATO PER IL PIANETA NELLA NUOVA ERA.
- MILIONI E MILIONI DI PERSONE PERIRANNO, SI SCATENERÀ LA TERZA GUERRA MONDIALE.
- L’APOSTASIA DELLA CHIESA TOCCHERÀ IL SUO PUNTO MASSIMO ED IL SANTO PADRE, PAPA FRANCESCO,  SOFFRIRÀ PROFONDAMENTE PER TUTTA LA CHIESA.
- CI SARANNO GRANDI SEGNI IN CIELO CON LA VISITA DI ESSERI CHE VENGONO DA ALTRI MONDI E FINALMENTE IL CUORE IMMACOLATO DI MARIA TRIONFERÀ CON LA SECONDA VENUTA DI CRISTO E L’INSTAURAZIONE DEL REGNO DI DIO SULLA TERRA.
CON IL CUORE COLMO DI AMORE E SEMPRE AL SERVIZIO DELLA SANTA VERGINE.
IN FEDE
 
Giorgio Bongiovanni
8 Settembre 2014
 
 
Scheda-Asse-Magnetico---BASSAVANE
 
Messaggi allegati di Eugenio Siragusa e Giorgio Bongiovanni:
 
 
 
 
- 4-1-05 L’asse magnetico della Terra oscilla (Sisma maremoto in Asia sposta l’asse di rotazione terrestre).
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2009-2000/messaggi-2005/135-lasse-magnetico-della-terra-oscilla.html
 
- 1-10-09 È iniziata l’ultima fase di assestamento e purificazione…
http://www.giorgiobongiovanni.it/messaggi-2009-2000/718-e-iniziata-lultima-e-definitiva-fase.html
 

2 SETTEMBRE 2014 - CONVENTO CARMELO DI SANTA TERESA DI COIMBRA. PORTOGALLO
 INTERVISTA ESCLUSIVA DI GIORGIO BONGIOVANNI A SUOR SOFIA

Arriviamo in orario all'appuntamento. Il cielo terso e la luce del giorno pongono in risalto la facciata del monastero ed i dettagli della statua di “Irma Lucia”, (Sorella Lucia), collocata  all'esterno del monastero di clausura dopo la sua scomparsa avvenuta il 13 febbraio del 2005.
Veniamo invitati a rendere grazie all'Altissimo Sacramento in una cappellina adiacente all'ambiente dove si è svolta l'intervista; uno spazio interno diviso in due da un muro con un'ampia grata di ferro battuto.  

Giorgio Bongiovanni: - Suor Sofia, molte grazie per averci concesso questa intervista. Allora… con il messaggio della Sorella Lucía di Fatima, e con questo libro, per noi si è aperto qualcosa di importante, prima sul Messaggio di Fatima ed anche sul Segreto di Fatima… Perché voi sorelle avete scritto adesso le Memorie di Lucia, perché proprio adesso?..Perchè in questo tempo?
Suor Sofía: -  C’era una necessità molto forte di raccontare a tutte le persone la vita di Suor Lucia, perché ancora non si conosce bene la Sorella Lucía. Si conosce abbastanza l'epoca delle apparizioni, ...cosa è avvenuto,...come è avvenuto, quello che Suor Lucía ha fatto, o ha detto, ...ma dopo lei scompare… tace e molte persone, quasi tutte, non sanno cosa è successo a Suor Lucia. Bene, noi nel Carmelo, abbiamo vissuto molti anni insieme a lei, alcune di più, altre di meno… neanche noi sapevamo tutto, perché non era tutto chiaro...e Sorella Lucia non parlava molto di certi momenti della sua vita. È stato dopo la sua morte che noi abbiamo iniziato il lavoro del processo di beatificazione ed abbiamo avuto accesso ai suoi scritti personali citati per la prima volta sono citati in questo libro come il Caminho, il mio Caminho...

G. B.: - Lei aveva scritti nella sua cella?
Suor Sofia: - Sì.

G. B.: - Di sua proprietà?
Suor Sofia: - Si. Il Caminho contiene gli scritti biografici, i manoscritti della Sorella Lucia che lei ha conservato personalmente e che nessuno ha letto.

G. B.: - Cioè...è un libro che si chiama El Caminho?
Suor Sofía: - Si tratta di alcuni volumi... non un libro, ...sono quaderni che lei ha scritto nel corso di più anni della sua vita…

G. B.: - E sono ancora custoditi, vero?
Suor Sofia: - Si, lei ha scritto per obbedienza, certo, perché ha scritto sempre per obbedienza …

G. B.: Obbedienza alle apparizioni o a...?
Suor Sofia: - Al Vescovo e al confessore che le avevano raccomandato di scrivere i suoi appunti intimi e... le cose della sua vita...quello che vedeva.

G. B.: -  E anche la sua vita mistica?
Suor Sofia: - Anche, logicamente...ad esempio noi potevamo non credere che la Madonna le apparisse qui nel Convento, non avevamo la certezza, non potevamo dire “La Madonna le è apparsa”…dopo che abbiamo letto i suoi scritti abbiamo verificato che la Vergine le è apparsa…

G. B.: - È apparsa qui?
Suor Sofía: - Principalmente nella sua cella...

G. B.: - Quante volte, molte?
Suor Sofía: - Qualcuna, noi non sappiamo bene, perché Suor Lucía era molto discreta e può essere semplicemente che la Madonna l’abbia visitata, altre volte per dare il messaggio che la Madonna le ha dato…perché sempre aveva un fine…Nostra Signora appariva sempre per guidare il suo cammino…

G. B.: - Esatto.
Suor Sofía: - Per offrire luce, per guidare, per confermare qualcosa che era necessario come ad esempio... quando c’è stata la Consacrazione della Russia. Dopo, Papa Giovanni Paolo II ha inviato un Cardinale, il Cardinale Bertone... per confermare che la Consacrazione era avvenuta come la Madonna lo aveva chiesto

G. B.: - Ed era avvenuta?...
Suor Sofía: - ... La Madonna lo ha chiesto... Suor Lucia non poteva dirlo da sola, “la Consacrazione c’è stata o non c’è stata”, ...ma la Madonna le è apparsa nella sua cella e le ha confermato che la Consacrazione c’era stata, anche se un po’ tardi, ma era stata fatta…

G. B: - Si
Suor Sofía: - ... E dopo quando il Cardinale è venuto qui per ordine del Santo Padre, la Sorella Lucía ha potuto dire che il Cielo ha accettato ed il Cardinale le ha chiesto "ma come lo sa?" e la Sorella Lucia, sempre molto discreta, gli ha detto "non sono qui per la mia confessione, semplicemente le dico che lo so...”

... Ma lei non dice "la Madonna mi è apparsa, mi ha detto, io so perché"... no, quello è rimasto nel segreto dei suoi scritti e noi dopo lo abbiamo confermato. Ma questo libro poteva uscire soltanto adesso che noi abbiamo accesso a questi scritti...

G. B.: - In questo libro ci sono tutte le memorie o ce ne sono ancora conservate?...
Suor Sofía: - ... Ci sono citazioni dei suoi scritti, dei libri che sono stati pubblicati, delle memorie della Sorella Lucia, del libro degli antichi Messaggi di Fatima ed anche citazioni di scritti che compongono "Un caminho"...

G. B.: - Ma ci sono ancora scritti riservati?
Suor Sofía: - Si, ancora non è tutto pubblicato, perché sono tanti...molto importanti.

G.  B.: - Nel futuro saranno pubblicati?
Suor Sofía: - Si, le cose più importanti per la biografia sono state pubblicate tutte...

G. B.: - Nulla è chiuso ancora?...
Suor Sofía: - Semplicemente ci sono alcune parti riservate al processo di beatificazione... Fin quando il processo non sarà completato non si possono pubblicare, cioè, dopo il processo tutto potrà essere chiarito, perché la commissione storica sta lavorando al processo di beatificazione ed è un lavoro molto lungo, molto difficoltoso, perché ci sono molti scritti..., molte lettere..., oltre 11.000 lettere che lei ha scritto e che noi dobbiamo raccogliere.

G. B.: - Un giorno, però forse si arriverà a conoscere tutto, no?
Suor Sofía: - Un giorno sì, si, si... penso che dopo il processo che è ancora un lavoro molto grande…

G. B.: - Una domanda profonda dall'anima..., nel libro c'è scritto, mi sembra nella pagina 287... che la Sorella Lucia, quando scrisse il Segreto di Fatima aveva un blocco, non riusciva a scriverlo, era...
Suor Sofía: - Si, si, si…

G. B.: - ... Dopo però, le apparve la mano del Padre e la Sorella Lucia vede la luce che colpisce l'asse della Terra e vede grandi catastrofi, adesso nel libro...
Suor Sofía: - Bene, sì, c'è una cosa da chiarire...

G. B.: - Si, le faccio una domanda… Nel libro c'è scritto... Lucia, da una parte prima dice, ovviamente il Cuore Immacolato di Maria trionfa, ma qui nel libro c'è scritto..., forse con questo scritto del diario Lucia voleva riportare un’altra richiesta della Madonna, un nuovo appello... Qual è il significato?
Suor Sofía: - Si... è importante che si noti questo... perché c'è una verità, una differenza... la Sorella Lucia ha visto con i cugini Giacinta e Francesco questa parte del Segreto che come sappiamo è un Segreto diviso in tre parti...

G. B.: - Esatto, esatto...
Suor Sofía: - ... E lei lo ha visto a Fatima, è l’Angelo che aveva una spada di fuoco… e dopo Nostra Signora lo fermava... Dopo quando il vescovo di Fatima ha insistito affinché Suor Lucia scrivesse il segreto, perché si temeva che lei morisse… bene, la Sorella Lucia cercò di scrivere per obbedienza, ma ogni volta che stava per iniziare non ci riusciva, perché la mano… non riusciva a scrivere... in quello stesso momento lei scriveva un’altra cosa, ad esempio “Ave Maria”, non riusciva a scrivere molto bene, ...cercava di iniziare il Segreto e non ci riusciva e questo si è ripetuto più volte..., fino quando Suor Lucia andò in cappella a pregare e a chiedere a Dio e ala Madonna che la aiutassero perché voleva obbedire, ma non era capace e allora fu che la Madonna le apparve e la mano non è del Padre, ...ma della Madonna che la tocca…

G. B.: - ... Corretto... ma vede la luce del Padre, no?
Suor Sofía: - ... E dopo Sorella Lucia ha una nuova visione di quello che aveva visto con i pastorelli nel 1917, una nuova visione… ma con una differenza… lei ci dice che la differenza è che in questo momento la Madonna non sosteneva il fuoco con la sua mano…

G. B.: - … Qual’è il significato?
Suor Sofía: - Si, è un problema il significato...

G. B.: - Ma sembra come che arriva...
Suor Sofía: Si, la Sorella Lucia non ci ha detto il significato perché lei era consapevole che l’interpretazione non toccava a lei, ma alla Chiesa…

G. B.: -... Ma può essere una punizione di Dio?
Sor Sofía: - Noi non possiamo dire cosa è, o cosa non è…

G. B.: - Ma la visione è chiara...
Suor Sofía: Sì,... la visione è chiara, ...penso che l’interpretazione deve appartenere sempre alla Chiesa... e anche noi, i fedeli possiamo pregare, possiamo meditare, possiamo dire ciò che questo significa per la mia vita personale, per me… vuole dire che io sono nel cammino della conversione… la risposta certa non la possiamo dire... perché Suor Lucia non l’ha interpretato…

G. B.: - Però vediamo se io ho capito bene... Suor Lucia vede, insieme ai tre pastorelli del Segreto di Fatima l’Angelo che ha la spada e dopo vede la mano della Santa Madre che ha la spada...
Suor Sofía: - la sostiene...

G. B.: -Sì la sostiene ...quando scrive il Segreto di Fatima nel Gennaio del 1944... la sorella Lucía vede...
Suor Sofía:- nuovamente...

G. B.: - nuovamente, ma vede che la spada di fuoco dell’Angelo arriva all’asse terrestre e distrugge il mondo... quella è la differenza… ma alla fine trionfa il Cuore Immacolato di Maria...
Suor Sofía: - Si, chiaro questo sì, ma c’è una cosa molto importante, perchè quando Nostra Signora le ha mostrato per la seconda volta la visione le dice “adesso vai e scrivi quello che hai visto,  non quello che ti è stato dato…di interpretare...e questo è molto importante perché la Sorella Lucia dopo è andata nella sua stanza, ed ha cominciato a scrivere molto bene quello che non riusciva, ...lo ha scritto senza problemi, ma ha scritto solamente quello che ha visto…e non quello che lei, come veggente, ha interpretato o ha compreso… perché certamente la Madonna le ha dato chiarezza interiore per capire, ma non le è stato dato il permesso di spiegare…

G. B.: - D’accordo…
Suor Sofía: - E questo è importante perché la spiegazione è rimasta sempre di competenza della Chiesa e così aspettiamo che la Chiesa lo spieghi.

G. B.: - Si, ma aspettando che la Chiesa si pronunci un giorno, ma per noi fedeli, Sorella Sofia, ...non le chiedo ovviamente che dica niente che non sa,...ma la Sorella Lucia, di fronte a questa terribile rivelazione, che atteggiamento aveva?
Suor Sofía: -  E' qualcosa che non so...

G. B.: - Ma voi Sorelle, cosa percepivate di lei? Che vedeva il mondo che cambiava senza che accadesse nulla o che vedeva il mondo che cambiava dopo una sofferenza?
Suor Sofía: - Le posso dire che  Suor Lucia aveva sempre una visione ottimista della vita...aveva  costantemente uno sguardo di speranza...non è mai caduta... lei non diceva “lì tutto va male, è una disgrazia”… “finirà il mondo”..., non ha mai detto questo, sempre ha detto “Dio è Padre, Dio ha cura di noi, Dio ci ama,...la Madonna ci ama,...la Madonna sta con noi, dobbiamo avere speranza, ...Dio può cambiare tutto, Dio può salvare il mondo. Il Cuore Immacolato di Maria può salvare l’umanità, può intercedere per tutti”, il suo atteggiamento era sempre di speranza, di fiducia in Dio...  Sì, ..., non dico che non abbia sofferto, ma non cadeva nel pessimismo… mai… perché la Sorella Lucia era una persona molto ottimista, con molta fiducia e molta fede, …e quando si ha fede si accetta che a Dio tutto è possibile, anche se sembra che nel mondo tutto va male, per  Dio è possibile…

G. B.: - ...quando lei vedeva, soprattutto negli ultimi anni di vita vedeva che il mondo andava sempre male, sempre male... lei pensava all’applicazione di una punizione?
Suor Sofía: - Una volta noi, una Sorella durante la ricreazione che è il momento dove noi parliamo…una sorella diceva “guarda Sorella Lucia come il mondo va male, tanta guerra, tante persone che soffrono, quanto male… tante cose cattive”...e lei ha risposto con molta serenità… “Sorella Dio ha creato il mondo tanti anni fa”… come a voler dire “non preoccuparti perché tutto è nelle mani di Dio”… non bisogna disperare, non bisogna perdere la speranza e la fiducia. E' vero che c’è molto male, che Dio è buono, che Dio vuole il bene per l’umanità, ...ma noi vediamo che il male è qualcosa di reale, non possiamo dire che non esiste, che non ci dobbiamo preoccupare, ...ma la nostra preoccupazione deve essere pregare per coloro che sono nel peccato, per coloro che hanno bisogno di preghiere e fare qualcosa che sia nelle nostre possibilità per aiutarli.
Se noi ci disperiamo, e diciamo “tutto è finito”… non ci aiutiamo, e non aiuteremo nessuno a convertirsi, a cambiare vita, ...dobbiamo trasmettere speranza, fiducia cristiana, affinché gli altri vedano che noi abbiamo qualcosa per cui dobbiamo pregare. La Sorella Lucia non vedeva tutto come catastrofico, ...la parte pessimista, ...non diceva che tutto va molto male,...sempre aveva la fiducia e la speranza in Dio…

G. B.: - Voi sorelle che scrivete onestamente nel libro che c’è una differenza nella visione di Lucia...è per ubbidienza che non potete esprimere la vostra opinione? Avete un’opinione personale?
Suor Sofía: - No... non è questione di ubbidienza,  è qualcosa di molto concreto… noi possiamo  pregare, possiamo vedere qualcosa, ma non ci siamo espressi al riguardo intenzionalmente e liberamente, perché sappiamo che non deve partire da noi l' interpretazione. Non è questione di ubbidienza,...e nessuno ci ha detto “non farlo”…; noi abbiamo deciso che era meglio scrivere la verità, darla al pubblico…

G. B.: - Ma c’è una differenza... è vero…
Suor Sofía:- Si, è vero che c’è, ma non so se la cosa più importante è che ci soffermiamo su quella differenza, perché noi vediamo che in questa visione ci sono persone che soffrono, ci sono persone che muoiono, c’è il Santo Padre che è ferito, c’è Cristo che è in Croce ed il Suo sangue è sparso per la nostra salvezza e c’è l’intercessione del Cuore Immacolato di Maria..., dopo, la conclusione della spada di fuoco può essere diverso secondo il nostro atteggiamento nei confronti della vita, come ad  esempio la vita di ognuno, perché Dio non giudica di colpo.., Lui guarda ognuno di noi e… Dio non sarebbe giusto se inviasse la spada di fuoco per tutti… E così non si può interpretare questa visione alla lettera…non si può generalizzare per tutti… Noi dobbiamo capire sempre che Dio e la Madonna ci vogliono dire qualcosa al di là di ciò che le immagini rappresentano… Allora abbiamo capito che non compete a noi dare l’interpretazione, ma tutto è molto recente: la pubblicazione del libro, la scoperta di questa differenza, tutto questo è molto recente…

G. B.: - E questo lo stanno studiando nel Vaticano, questa differenza?
Suor Sofía: - Si, credo che il...

G. B.: - Il Papa Francesco?
Suor Sofía: -... Perché il Papa quando ha rivelato la terza parte del Segreto di Fatima, nel 2000, ha interpretato, ha fatto l’interpretazione…e la pubblicazione di questa interpretazione, secondo ciò che si conosceva in quel momento

G. B.: - In quel momento... Adesso si sa di più…
Suor Sofía: - Adesso si sa un po’ di più e allora speriamo che un giorno i teologi, o la Santa Sede, si possano pronunciare su questa ulteriore visione… Sarebbe qualcosa che completerebbe la prima parte che è già stata spiegata…

G. B.: - Allora si può dire che questa visione non era mai venuta alla luce?
Suor Sofía: - No, è la prima volta che...

G. B.: - E nemmeno i vescovi del...
Suor Sofía: - No... nessuno sapeva...

G. B.: - Nemmeno i Papi, nessuno?...
Suor Sofía: - Perché Suor Lucia aveva l’ordine di scrivere… senza dirlo a nessuno... né alla priora, né alla superiora, a nessuno, né al confessore, solamente lei poteva..., e dopo la sua morte sarebbe stato possibile leggere. Lei aveva quei libri chiusi a chiave… nella sua cella... allora nessuno lo ha visto, nessuno lo ha sentito e lei lo ha custodito nel suo cuore…

G. B.: - Sì...un’altra domanda ... la sorella Lucia non diede mai la sua opinione riguardo le apparizioni di Medjugorie?
Suor Sofía: - No, mai... lo dico chiaramente perché ci hanno posto molte volte questa domanda.

G. B.: - Mai?
Suor Sofía: - La Sorella Lucia sempre diceva “la decisione è della Chiesa, è la Chiesa chi si deve pronunciare”… e molte persone le hanno scritto e… le hanno chiesto se era vero o no, ma la Sorella  mai ha dato una risposta, né di verità… nè negativa… perché non toccava a lei giudicare il fatto, perché la Sorella Lucia aveva trascorso nella sua infanzia un periodo molto difficile dopo le apparizioni di Fatima quando molte persone dicevano “è vero”, altre dicevano “ non è vero”… La sua propria madre diceva “questo non è vero”…allora la Sorella Lucia ha sofferto molto interiormente perché lei aveva la verità, lei sapeva che…

G. B.: - Che era la verità…
Suor Sofía: - Aveva visto la Madonna e aveva un messaggio... ma molte persone, incluso il prete… tutti… le dicevano di no, che era opera del diavolo e lei ha sofferto molto…; allora quando la Chiesa pubblicamente per voce del Vescovo di Fatima ha approvato le apparizioni di Fatima lei ha sentito una grande gioia interiore ed ha capito che non importa ciò che le persone dicono… l’importante è quando Dio tramite la sua Chiesa conferma: “questo è vero”.

G. B.: - Ad esempio mai la Sorella Lucia le ha parlato riguardo ad altre apparizioni in genere?
Suor Sofía: - No...

G. B.: - O se la Madonna le ha detto “appaio in altri luoghi?”
Suor Sofía: - Non c’e conoscenza di questo..., nemmeno che lei ci abbia detto né che abbia scritto niente su altre apparizioni.

G. B.: - Non ha scritto niente? Per dire “questo è falso”, “questo è giusto”…
Suor Sofía: - No, no, mai... penso che la Sorella Lucia si concentrava sulla sua vita... nel messaggio che aveva ricevuto dalla Madonna e nella missione che lei aveva, ...che era molto grande, di divulgare il Messaggio di Fatima...

G. B.: - Un’altra domanda: sulla Seconda Venuta del Nostro Signore nel mondo... la Sorella Lucia non si è pronunciata? Del Regno di Dio...
Suor Sofía: - la Sorella Lucia citava sempre molto la Bibbia... ma nel concreto qualcosa di più no...molte citazioni di quanto Gesù Cristo ci dice nella Bibbia su questo tema…

G. B.: - E quando ha parlato di questo?
Suor Sofía: - Bene, in lettere...

G. B.: - Ad esempio il capitolo 24 di Matteo...
Suor Sofía: - Non so quale...?

G. B.: -  Sulla Seconda Venuta di Cristo…
Suor Sofía: - Ad esempio,nel libro degli ultimi messaggi di Fatima…, non so  dove esattamente,  ci sono citazioni su questo, ...che Dio, che Gesù dice che il mondo finirà…

G. B.: - E che verrà il suo Regno…
Suor Sofía: - Si, ma sempre con le parole del Vangelo, mai da lei stessa.

G. B.: - Mai ha affermato lei che la Madonna le aveva parlato della Seconda Venuta di Cristo?
Suor Sofía: - No, solo una volta la Madonna le ha detto una cosa, ad esempio che Amelia sarebbe rimasta nel purgatorio fino alla fine del mondo… Amelia era una giovane donna di Fatima, che quando la Sorella Lucia le chiese se lei era in Cielo la Madonna le rispose “rimarrà in purgatorio fino alla fine del mondo”…

G. B.: - “…Fino alla fine del mondo”…
Suor Sofía: - Lì noi possiamo dire che “Nostra Signora ha parlato della fine del mondo”, ma non possiamo dire “la fine del mondo è imminente”… Non possiamo affermare niente, altre citazioni la Sorella Lucia non le ha mai fatte, perché era molto riservata...molto prudente.

G. B.: - Ad esempio si è mai pronunciata sul demonio e le armi nucleari?
Suor Sofía: - Sul demonio ci sono diverse citazioni, perché… perché la Sorella Lucia credeva che esisteva... E lei molte volte dice concretamente nel libro “Los apelos del mensaje de Fatima” che il demonio può disturbare o nuocere la vita delle persone e dobbiamo discernere sempre tra ciò che è di Dio... o del demonio. È una cosa molto, molto chiara, per la Sorella Lucia: il bene, il male, Dio, non Dio…

G. B.: - E sulle armi nucleari?
Suor Sofía: - Ah... no, non ha mai parlato...

G. B.: - Del pericolo di una guerra atomica...?
Suor Sofía: - No... ed è certa questa risposta perché mai l’abbiamo sentita, né letto niente su questo…

G. B.: - Non ha mai parlato, o scritto qualcosa la Sorella Lucia sulla Creazione di Dio o di vita in altri luoghi?
Suor Sofía: - No... la Sorella aveva una visione puramente di fede e… credeva quello che la Chiesa crede. Lei diceva sempre la stessa cosa...” Lo dice la Chiesa” ... cioè, citava sempre la Bibbia…

G. B.: - Teologia...
Suor Sofía: - …dei documenti del Vaticano, sempre unita a quello che la Chiesa dice… la Sorella Lucia non si preoccupava di… dire novità… Per lei non era importante… la cosa più importante era aiutare le persone a credere in ciò che la Chiesa già crede. Lei diceva che se la Chiesa afferma che questo è il cammino, allora dobbiamo seguire questo cammino. Era sempre questa linea che lei manteneva, quando parlava di questi temi…

G. B.: - Papa Ratzinger…
Suor Sofía: -Si... Emerito...

G. B.: - Emerito disse, nell’ultima visita che fece a Fatima: “nessuno si illuda che il messaggio di Fatima si è compiuto...deve ancora compiersi…”
Suor Sofía: - Io credo che significa che...

G. B.: - Cosa può significare? Che ancora deve compiersi?
Suor Sofia: - Esatto, perché... la Madonna viene per darci un messaggio e noi possiamo accoglierla di più o di meno. Ci sono molte persone che non conoscono ancora il Messaggio di Fatima, e il messaggio si sta compiendo anche in queste persone che stanno conoscendo, che si stanno appassionando a Dio tramite i messaggi di Fatima. E poi c’è anche la promessa che la Madonna ha fatto qui a Fatima: “il mio Cuore Immacolato trionferà. Noi che portiamo dentro il trionfo del Cuore Immacolato speriamo che accada in ogni momento delle nostre vite, che diventi realtà…

G. B.: - Papa Ratzinger, Emerito, sull’aereo, ritornando da Fatima, ha detto che il messaggio di Fatima, nella parte della sofferenza, che è molta, ci parla dei peccati dentro la nostra Chiesa, e ha affermato che i gravi problemi che abbiamo avuto nella nostra Chiesa riguardo la pedofilia, c’entrano con il Messaggio di Fatima. Cosa potrebbe significare?
Suor Sofia: - Nostra Signora non si è mai riferita concretamente a questi, o a quelli… Penso che nel cuore del papa sanguinavano questi problemi… ma la Madonna ha insistito e ha chiesto molto di pregare per la conversione dei peccatori, che si facciano sacrifici per la loro conversione, ...che non sono solo quelli che sono fuori dalla Chiesa, ma siamo noi anche che siamo dentro...chiunque di noi... siamo tutti peccatori, alcuni di più, altri di meno, ma tutti lo siamo, allora tutti abbiamo bisogno di conversione. In questo senso il messaggio va approfondendo e avvertendo…riguardo a quei peccati concreti, noi non possiamo dire che la Madonna li ha detti, perché non si è riferita a nessuno,...noi viviamo nel nostro tempo e abbiamo questi problemi; 50 anni fa c’erano altri, non meno importanti, in quel momento erano importanti… adesso abbiamo questi in mano e tra cent’anni ne avremo altri e tutti questi problemi credo che sono presenti nel cuore di Maria,... nel momento in cui Lei ha chiesto la conversione dei peccatori, la preghiera e il sacrificio… Lei vede tutti, ha visto tutti,...noi appena vediamo un pochino in ogni momento, allora lei non si riferisce a questo o a quello perché ci sono i problemi della Chiesa, i problemi dell’umanità di ogni epoca... Lei ha presente… come Dio ha presente…

G. B.: - È vero che la Sorella Lucía ha scritto che in una visione la Santa Madre ha detto che Dio aveva dato potere a Satana di avere il mondo in mano per 100 anni, era scritto…?
Suor Sofía: - Io non so se lei lo ha scritto.

G. B.: - Ma ci sono scritti ancora che non si conoscono della Sorella Lucía Dos Santos?
Suor Sofía: - Bene, come ho detto, nel processo di beatificazione è naturale ed è così che le cose devono proseguire…

G. B.: - Forse usciranno altre cose...
Suor Sofía: - Si, ma... dobbiamo percorrere tutto questo cammino del processo di Beatificazione... che è lungo e molto laborioso ed è importante che tutto sia studiato e visto e che successivamente un giorno possa rendersi pubblico…

G. B.: - Nel 2017 si compiono 100 anni. Per lei, Sorella Sofia, cosa può significare 100 anni dopo? Suor Lucia ha detto qualcosa…?
Suor Sofía: - Sì,... per noi è una data molto significativa e... molto ricca… è una grazia poter vivere questo momento dei 100 anni. Per la Sorella Lucía certamente lo sarebbe stato molto di più… ma credo che lei abbia vissuto sempre molto presente il giorno del 13 maggio 1917, quando la Nostra Signora ha chiesto a lei e ai cugini se volevano offrire le loro vite a Dio per accettare tutto quello che poteva essere chiesto loro come sacrificio e la Sorella Lucía ha detto “Si vogliamo”, lei ha risposto per tutti e tre e dopo noi vediamo molto bene in questo libro che lungo la sua vita lei dirà sempre “Ho rinnovato, ho rinnovato il mio Sì del 13 maggio del 1917”,  ogni volta che lei aveva una difficoltà di ubbidire di fare qualcosa, di cambiare la sua vita, lei rinnovava il Si del 13 Maggio del 1917, allora possiamo dire che per lei è stato un vivere continuo questo primo giorno e noi 100 anni dopo possiamo dire che quel giorno è molto vivo, molto attuale ed è molto presente nella vita della Sorella Lucía, perché lei ha reso il messaggio vita,...vita. Non sono state semplici parole che ha detto Nostra Signora alla Sorella Lucía, ma tutto questo è diventato vita nella vita della Sorella Lucía, che è durata circa 100 anni…

G. B.: - Ultima domanda… Con tutto il cuore e... che mi aiuti, che ci aiuti Sorella Sofía… non le faccio la domanda con paura, ma con molto amore, perché noi sappiamo, credenti, cosa significa la Bibbia, la fine del mondo… il Messaggio di Fatima, perché lei ha conosciuto la Sorella Lucía?
Suor Sofía: - Si... ho avuto la grazia...

G. B.: - Il Messaggio di Fatima ha a che vedere anche con la fine del mondo?
Suor Sofía: - Io credo che il Messaggio di Fatima può essere… pensando al Segreto, può essere apocalittico, nel senso che ci può rivelare qualcosa di più  di quello che noi riusciamo a vedere… ma non possiamo dire concretamente che ha a che vedere con la fine del mondo, nel senso che la Madonna viene a dirci “attenti perché il mondo sta finendo”, perché quello è successo anche ad esempio al tempo di San Paolo…quando i cristiani…

G. B.: -Pensavano…
Suor Sofía: ... E aveva detto “no, non è per questo tempo” . Noi non possiamo vivere con la paura…

G. B.: - No, no, ma avere la coscienza…
Suor Sofía: Credo che l’importanza del Messaggio non è definire concretamente un finale, dobbiamo dirci di non vivere con la paura,...conversione sì, cambiamento di vita sì, benissimo… ma non dobbiamo avere paura ...che Dio ci  tolga la ...

G. B.: - Ma che ha a che vedere con una grande purificazione…
Suor Sofía: - Una grande purificazione, una grande conversione di vita sì,… la fine del mondo, o una catastrofe credo di no… io credo di no … a mio parere…

G. B.: - O una purificazione anche con sofferenza?
Suor Sofía: - Bene, la purificazione deve sempre essere sofferenza, no? Altrimenti non è vera… Come nell’amore. Quando si ama si soffre per la persona amata e...quando amiamo Dio dobbiamo  in un certo modo chiedergli perdono per i nostri peccati e questo sì...comporta certamente sofferenza, purificazione…

G. B.: - Ma non possiamo negare che nella nuova visione della Sorella Lucía che voi avete pubblicato… , sembra che ci sia una purificazione, non lo possiamo negare...
Suor Sofía: - La purificazione...sì... una chiamata molto forte alla conversione... perché le uniche parole che si dicono… lì…

G. B.: - Penitenza
Suor Sofía: - ... “Penitenza”, non dice…“disperazione”… “fine del mondo”… non dice niente di questo…

G. B.: - ... Si certo, ma la visione dice che la purificazione può essere…
Suor Sofía: ... Ma la purificazione è per questo mondo...è per oggi, no? … e non… non credo che si debbano intimidire le persone dicendo… “la fine del mondo è qui”… perché questo intimidisce le persone, no? Ma sempre mettere in allerta …la nostra vita ha un fine e questo è certo… ; la fine della mia vita è la fine del mio mondo…e allora io devo convertirmi, cambiare la mia vita, amare Dio in questa vita affinché… un giorno, quando essa termina e io possa vedere Dio in un modo nuovo… ecco questo penso che sia la cosa più importante del Messaggio ed è, sicuramente ciò che la Madonna voleva…ed è quanto la Sorella Lucía ha sempre cercato di trasmettere per richiamare l’attenzione delle persone: conversione, penitenza in questa vita.…poi la fine del mondo credo che sarà sempre un’incognita…
A meno che...ci siano altre apparizioni della Madonna. E Dio non voglia che..., ma che si sia salvezza….Credo che in questa visione non si possa dire: “qui c'è un finale implicito”… questa è la mia opinione… ciò che riesco a vedere...

G. B.: - Grazie… Sorella… molte grazie… Grazie di cuore…
Pier Giorgio: - Molte grazie Sorella
Suor Sofía: - Niente, è stato un piacere...
fatima2014-200
DAL CIELO ALLA TERRA

HO SCRITTO IL 20 AGOSTO 2014:

LA VERITÀ SUL TERZO SEGRETO DI FATIMA. NUOVE IMPRESSIONANTI RIVELAZIONI
 
“LA VERITÀ PUÒ ESSERE OSTACOLATA, MA MAI FERMATA” (Eugenio Siragusa).  
“CONOSCERETE LA VERITÀ E LA VERITÀ VI FARÀ LIBERI, MA LIBERI DAVVERO” (Giovanni cap. 8 vers. 32).
ANNO DOMINI 1944 - SECOLO XX.   Verso le 16 del 3 gennaio 1944, nella cappella del convento, davanti al tabernacolo, Lucia chiese a Gesù di farle conoscere la sua volontà: “Sento allora che una mano amica, affettuosa e materna mi tocca la spalla”. È ‘la Madre del Cielo’ che le dice: “Stai in pace e scrivi quello che ti comandano, non però quello che ti è stato dato di comprendere del suo significato”, intendendo alludere al significato della visione che la Vergine stessa le aveva rivelato.

Subito dopo – -“ho sentito lo spirito inondato da un mistero di luce che è Dio e in Lui ho visto e udito: la punta della lancia come fiamma che si stacca, tocca l’asse della terra ed essa trema: montagne, città, paesi e villaggi con i loro abitanti sono sepolti. Il mare, i fiumi e le nubi escono dai limiti, traboccano, inondano e trascinano con sé in un turbine, case e persone in un numero che non si può contare, è la purificazione del mondo dal peccato nel quale sta immerso. L’odio, l’ambizione, provocano la guerra distruttrice. Dopo ho sentito nel palpitare accelerato del cuore e nel mio spirito una voce leggera che diceva: ‘nel tempo, una sola fede, un solo battesimo, una sola Chiesa, Santa, Cattolica, Apostolica. Nell’eternità il Cielo!’. Questa parola ‘Cielo’ riempì il mio cuore di pace e felicità, in tal modo che, quasi senza rendermi conto, continuai a ripetermi per molto tempo: il cielo, il cielo!”.
Così le viene data la forza per scrivere il Terzo Segreto.
QUESTO È IL RACCONTO FEDELE CHE LUCIA DOS SANTOS SCRIVE NEL SUO DIARIO. UNO SCRITTO INEDITO CHE FINO AD OGGI, CON GRAVISSIMA COLPA, IL VATICANO SI ERA RIFIUTATO DI RIVELARE.
DOBBIAMO, PROBABILMENTE, ALLA BUONA VOLONTÀ DI PAPA RATZINGER PRIMA, E PAPA FRANCESCO DOPO, SE FINALMENTE VENGONO ALLA LUCE VERITÀ NASCOSTE SUL TERZO SEGRETO DI FATIMA.
LE SORELLE SPIRITUALI DI LUCIA HANNO DATO ALLE STAMPE QUESTO LIBRO: “Un caminho sob o olhar de Maria” (Edizioni Carmelo).  LEGGETELO ATTENTAMENTE.
LE FRASI SOPRA RIPORTATE DA LUCIA SONO L'AVALLO PIÙ GRANDE CHE POTEVAMO RICEVERE ALLA NOSTRA SOLITARIA DIVULGAZIONE SUL SEGRETO DI FATIMA E PRECISAMENTE ALLA MISSIONE CHE HO RICEVUTO IL 2 SETTEMBRE DEL 1989 DAVANTI ALLA QUERCIA DELLA COVA DE IRIA. SONO, NATURALMENTE, ANCHE UN AVALLO AL MESSAGGIO DIVULGATO DA EUGENIO SIRAGUSA SIN DAGLI ANNI 60' DEL SECOLO SCORSO.
DUNQUE LUCIA VEDE L'ASSE MAGNETICO DELLA TERRA OSCILLARE E VEDE INTERE NAZIONI E POPOLI DISTRUTTE DAL CASTIGO DI DIO.
VEDE POI, OVVIAMENTE, IL TRIONFO IMMACOLATO DI MARIA E IL REGNO DELLA PACE (IL REGNO DI CRISTO IN TERRA).
 LUCIA VEDE ANCHE L'APOSTASIA DELLA CHIESA E LA PERDITA DELLA FEDE CRISTIANA.
SONO QUESTI DUE, I TEMI SCOTTANTI DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA PER I QUALI IL CARDINALE TARCISIO BERTONE ED ALTRI SERPENTI CHE SI ANNIDAVANO E SI ANNIDANO IN VATICANO HANNO PROIBITO LA LORO PUBBLICAZIONE. A QUESTI DUE NE AGGIUNGIAMO PER RIGOR DI LOGICA ALTRI DUE: LA SECONDA VENUTA DI CRISTO NEL MONDO E IL CONTATTO CON ALTRE CIVILTÀ DELL’UNIVERSO.
DI QUESTE DUE ULTIME RIVELAZIONI NON È STATO RIVELATO ANCORA NULLA, MA NOI SAPPIAMO CON CERTEZZA CHE NEI DIARI DI SUOR LUCIA SONO ESPRESSE CON CHIAREZZA. ASPETTIAMO CON PAZIENZA. INTANTO NESSUNO POTRÀ SMENTIRE QUANTO SOPRA RIVELATO DALLA PASTORELLA DI FATIMA.
L'ANTICRISTO HA PAURA ED INIZIA A TREMARE DI FRONTE ALL'INCALZARE DELLA VERITÀ. INIZIA COSÌ IL RAPIDO ED INESORABILE CAMMINO CHE CI PORTERÀ  AL TRIONFO DEL CUORE IMMACOLATO DELLA MADRE SANTISSIMA.
 
IN FEDE
G.B.
 
Sant'Elpidio a Mare (Italia)
20 agosto 2014

Allegati i link del dossier completo sul Terzo Segreto di Fatima a cura di Giorgio Bongiovanni:

  1 - http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/08/19/papa-francesco-la-terza-guerra-mondiale
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

papafatima100Papa Francesco vola a Fatima dove sabato 13 maggio sarà celebrato il centenario delle apparizioni e saranno canonizzati i due pastorelli Francesco e Giacinta Marto, beatificati da Giovanni Paolo II nel 2000, quando fu svelato il terzo segreto, che riguardava le persecuzioni subite dalla Chiesa nel '900 e in particolare l'attentato del 13 maggio 1981 compiuto da Ali' Agca, quando, come disse lo stesso Papa polacco, "una mano deviò il colpo", quella della Vergine. Ma sui giornali si parla del cosiddetto "quarto segreto di Fatima". Quello di cui l'autorità ecclesiastica ha parecchie volte smentito l'esistenza: fu il primo Ratzinger nel 2000, lunedì scorso Angelo Amato è stato l'ultimo: sì, il prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il capo cioè del dicastero direttamente interessato al viaggio papale a motivo della canonizzazione.

"Sul quarto segreto speculazioni inutili"

"Si è tanto speculato, e forse si continua a speculare sui segreti di Fatima, ma sono speculazioni inutili, perché quello che Fatima voleva dirci lo ha detto chiaramente, pubblicamente". Lo sottolinea il cardinale Pietro Parolin, segretario di Stato, alla vigilia della partenza di Francesco per il diciannovesimo viaggio internazionale, che ha per tema: 'Con Maria, pellegrino nella speranza e nella pace'. Il porporato risponde - in dichiarazioni diffuse dalla Segreteria per la comunicazione - alle ricorrenti voci su un presunto quarto segreto di Fatima, che ambienti conservatori tentano di utilizzare agitandolo contro la Riforma di Papa Francesco.

Secondo Parolin, "il messaggio di Fatima è il messaggio centrale del cristianesimo, quello che stiamo vivendo soprattutto in questo periodo pasquale, cioè l'annuncio che Gesù è risorto, è vivo, è il Signore della storia". Dunque "il messaggio profetico di Fátima e il messaggio profetico della Chiesa, che, in un certo senso, coincidono" e se anche "Francesco e Giacinta appartengono a un certo tempo, a una certa epoca, con il suo modo di esprimersi, il suo linguaggio e gli strumenti che allora si utilizzavano", resta attuale "la capacità di questi due bambini, nella loro semplicità, di andare al cuore del Vangelo". Infatti, "i due bambini hanno fatto proprio questo messaggio e adesso ce lo propongono con l'autorevolezza della loro santita' che la Chiesa riconosce di fronte al mondo".

"Tutto è stato svelato"

Alla vigilia del viaggio del Papa è intervenuto contro le voci strumentali sul quarto segreto anche il cardinale Saraiva Martins, prefetto emerito della Congregazione delle cause dei santi, che domani viaggerà con il Papa con il volo speciale dell'Alitalia. "Il terzo segreto di Fatima? Tutto è stato svelato", ribadisce il cardinale Martins, portoghese, amico personale di una dei tre veggenti di Fatima, suor Lucia dos Santos. "Il messaggio della Madonna - sottolinea ancora il porporato - continua a essere di grande attualità. A Fatima Papa Francesco ricorderà i punti fondamentali del messaggio della Madonna. A distanza di cento anni dalle apparizioni si comprenderà la presenza provvidenziale di Dio nelle vicende umane. Un invito a non perdere la speranza per un futuro di pace".

trefontaneflavio100Di Flavio Ciucani

“Il mondo entrerà in un'altra guerra, più spietata delle precedenti. … L'ira di Satana non è più mantenuta; lo Spirito di Dio si ritira dalla Terra, la Chiesa sarà lasciata vedova, ecco il drappo talare funebre, sarà lasciata in balia del mondo. Figli, diventate santi e santificatevi di più, amatevi tanto e per sempre. L'oscurità delle coscienze, il male che aumenta, vi testimonieranno il momento giunto della catastrofe finale; si scatena l'ira su tutta la Terra, la libertà satanica, permessa, farà strage in ogni luogo. Momento di sconforto e smarrimento sarà sopra di voi; unitevi nell'amore di Dio, fate una sola regola: Evangelo vivo! … Non peccate, figlioli miei, non peccate! Perché in un istante saranno chiamati in giudizio, e il giudizio di Dio è infallibile. Sì, figli miei, il sole si oscurerà, le stelle cadranno, ma non intendete ciò solo nella parte materiale del pensiero: c'è la parte interpretativa spirituale, e saranno i soli di superbi e le stelle di orgogliosi che cadranno, come già cadde Satana. Pregate, pregate molto e fate penitenza con ogni mezzo e sistema, senza oltrepassare i limiti consentiti dalla volontà ragionevole; fate penitenza in ogni occasione che vi si presenta, è una richiesta di mio Figlio, e la richiesta di Gesù mio figlio è facile, perché è una richiesta d'amore. La penitenza che vi chiede è di amare il prossimo e di dare buon esempio di vita. Con mio Figlio, in Dio Padre, non odiate nessuno, perdonate sempre, non vendicatevi, Gesù è giudice.”

 
miracolosole1
DAL CIELO ALLA TERRA
 
HO SCRITTO IL 15 OTTOBRE 2014:
 
LA PREFAZIONE AL PROSSIMO LIBRO CHE IL CIELO MI HA DATO ORDINE DI PUBBLICARE, “IL TERZO SEGRETO DI FATIMA. NUOVE E  IMPORTANTI RIVELAZIONI” , È STATA SCRITTA DA FLAVIO CIUCANI, UN AMICO E FRATELLO DI SEMPRE IL QUALE SPIEGA LA LOGICA CRISTICA DELLE APPARIZIONI  DELLA SANTISSIMA MADRE CELESTE NEL MONDO.
LEGGETE, MEDITATE E DEDUCETE.
 
G. B.
15 Ottobre 2014
 

 
IL VERO SEGRETO NON È DI FATIMA
 
Sono trascorsi ventitré anni da quel 27 settembre del 1991 quando Eugenio Siragusa trasmetteva al mondo un messaggio ricevuto dal Cielo sulla mancata divulgazione, da parte della Chiesa Cattolica Romana, del terzo messaggio di Fatima: “È estremamente utile e importante, oggi più che mai, darvi conoscenza di quanto è stato detto al fine di porre questa generazione in guardia prima che sia troppo tardi. Il messaggio di Fatima, ancora tenuto nascosto, è in procinto di realizzarsi con le conseguenze in esso contenute e qui allegate.

virgen docum12 MAGGIO 2013 - LA FESTA DELLA MADRE

Dedicato alle madri ... ancora un tempo per scambiarci la tenerezza e quell’onda di amore disinteressato che riceviamo e diamo come accade nell’osmosi cellulare...
 
Penso alla Madre di tutte le madri per noi che ci professiamo cristiani…immensa e impavida sotto la croce di Suo figlio.
Mi chiedo se ha sofferto ancor di più per la sua cosmica evoluzione spirituale...cosciente di cosa sarebbe toccato alle future madri di quella miserabile  umanità, che aveva scelto Barabba e fatto crocifiggere Suo FIGLIO CRISTO GESÚ IL SALVATORE!

virgenmayo1

DAL CIELO ALLA TERRA


MAGGIO, IL MESE DELLA SANTA MADRE!
PER NON DIMENTICARE, ECCO A VOI IL MESSAGGIO DI FATIMA E LA SUA NATURA PROFETICA!
PACE.

DAL CIELO ALLA TERRA

Sant’Elpidio a Mare (Italia)
Giorgio Bongiovanni
Stigmatizzato

http://www.giorgiobongiovanni.org/index.php/il-segreto-di-fatima.html?layout=default

 

SETUN SHENAR E ARGUM, ESSERI DI LUCE, ANGELI AL SERVIZIO DELLA COORTE CELESTE COMUNICANO:

FATIMA 13 MAGGIO 1917 – 13 OTTOBRE 1917. MIRACOLO DEL “SOLE”

SIAMO NOI, SIAMO STATI NOI E SAREMO SEMPRE NOI GLI ARTEFICI DI CIÒ CHE VOI DEFINITE MIRACOLI O PRODIGI.

ratzinger_01DAL CIELO ALLA TERRA


HO SCRITTO L’11 MAGGIO 2010:

DISCORSO DEL PAPA IN  PORTOGALLO

PRENDIAMO ATTO DEL CORAGGIO CON CUI SUA SANTITÀ BENEDETTO XVI SI È ESPRESSO OGGI SUL CONTENUTO DEL SEGRETO DI FATIMA E LO SOLLECITIAMO A RIVELARNE ANCORA LE PARTI OCCULTE, GIÀ DA NOI AMPIAMENTE DIVULGATE.
INTANTO, SEPPUR RIMANGONO FERME LE NOSTRE ASPRE E DURE CRITICHE AI DELITTI E AGLI SCANDALI COMPIUTI DAL VATICANO NELLA STORIA DELLA CHIESA, NON POSSIAMO CHE CONDIVIDERE IL GESTO ODIERNO DEL PONTEFICE.

IN FEDE
GIORGIO BONGIOVANNI
Sant'Elpidio a Mare (Italia)
11 Maggio 2010

FATIMA, COSA NASCONDE IL TERZO SEGRETO?

Dov’è Fatima e perché è così importante per la Chiesa?
Fatima è il villaggio di 8mila abitanti nell’Estremadura, al centro del Portogallo, dove il 13 maggio 1917 è apparsa a tre pastorelli (Lucia, Francisco, Jacinta) una «Signora più brillante del sole» sopra un leccio dove ora sorge la Cappella delle Apparizioni. L’evento miracoloso si è ripetuto più volte in quei mesi, incluso il 13 ottobre davanti a 50mila persone. Da allora è iniziato un afflusso di pellegrini che non si è mai più arrestato (la media è di 5 milioni all’anno).

virgen_foto1
 
DAL CIELO ALLA TERRA

LA CELESTE MADRE MARIA INVITA AL RAVVEDIMENTO, AL PENTIMENTO!
LA CELESTE MADRE DI CRISTO ANNUNCIA LA SECONDA VENUTA DEL SUO SANTO FIGLIOLO GESÙ, CON POTENZA E GLORIA.
I SUOI MESSAGGI, IL SUO INFINITO AMORE ANCORA UNA VOLTA OFFERTI PER VOI.
ANCORA UNA VOLTA!
IO SONO QUI, SONO PRONTO! ASPETTATEMI E PREPARATEVI.
LE VOSTRE MANI SIANO BEN SALDE SULL'ARATRO. LA VOSTRA UNIONE SIA LA VOSTRA FORZA E LA VOSTRA FEDE LA VOSTRA VITTORIA SUL MALIGNO.
PACE!
 
DAL CIELO ALLA TERRA

Budoia-Pordenone (Italia)
13 Maggio 2010. Ore 8:56
Giorgio Bongiovanni
Stigmatizzato

VEDI TRAILER DEL DOCUMENTARIO SUI MESSAGGI SEGRETI DELLA MADRE CELESTE:

dalcieloallaterra

 

LA SANTA MADRE INSISTE

HO SCRITTO IN MEMORIA DEL 13 MAGGIO 2007, GIORNO CHE RICORDA LA PRIMA APPARIZIONE DELLA DIVINA MADRE DELL’UOMO - DIO GESÙ CRISTO A FATIMA, IN PORTOGALLO, IL 13 MAGGIO 1917.
LA MADRE DELL’UOMO - DIO, IL MIO SIGNORE E VOSTRO GESÙ - CRISTO, SI È DEGNATA ANCORA UNA VOLTA, OGGI, 12 MAGGIO 2007, ALLE ORE 16:04 DI VISITARMI.
IO, CHE TANTISSIMO L’AMO, L’HO VISTA E HO BACIATO I SUOI SANTI PIEDI E ADORATO LA SUA ROSA CHE BRILLA NEL SUO SACRO SENO.

HO ASCOLTATO E SCRITTO:

FIGLIO MIO, FIGLIO MIO, LE MIE LACRIME SONO TANTE, TANTE.
NON SI È DATO ASCOLTO AI RICHIAMI CHE IL PADRE TRAMITE IL MIO CUORE HA RIVOLTO AGLI UOMINI.

dalcieloallaterra



SETUN – SHENAR E ARGUM, ESSERI DI LUCE, ANGELI AL SERVIZIO DELLA COORTE CELESTE COMUNICANO:

FATIMA 13 MAGGIO 1917 - 13 OTTOBRE 1917
MIRACOLO DEL “SOLE”

SIAMO NOI, SIAMO STATI NOI E SAREMO SEMPRE NOI GLI ARTEFICI DI CIÒ CHE VOI DEFINITE MIRACOLI O PRODIGI.
ANCHE PER NOI LE MANIFESTAZIONI DIVINE DELLA MADRE COSMICA, SULLA TERRA O IN ALTRI PIANETI, SONO EVENTI SUPREMI DELL’INTELLIGENZA COSMICA. SONO CIOÈ, PER USARE UN VOSTRO LINGUAGGIO, MIRACOLI.
SPESSO, LA MADRE COSMICA O ALTRE POTENZE CELESTI CI ORDINANO DI ESEGUIRE NELLA VOSTRA DIMENSIONE FATTI, EVENTI, AZIONI CHE DEVONO SUSCITARE NELLE MASSE POPOLARI IL TRAUMA POSITIVO DEL RISVEGLIO DELLE LORO ANIME ALLA VERITÀ, PER RICONOSCERE IL SOPRANNATURALE E LE DIMENSIONI SUPERIORI.

dalcieloallaterra


HO SCRITTO IL 22 NOVEMBRE 2006 :

FATIMA: IL MESSAGGIO PROFETICO DI DIO TRAMITE LA CELESTE MADRE MIRIAM
 
NEL GIUGNO DELL’ANNO 2000 LE SUPREME AUTORITÀ DELLA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA ROMANA NELLE PERSONE DEL PAPA GIOVANNI PAOLO II, DEL SEGRETARIO DI STATO IL CARDINALE SODANO E DEL PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE PER LA DOTTRINA DELLA FEDE, IL CARDINAL RATZINGER, DIVULGANO AL MONDO INTERO LA TERZA PARTE SEGRETA DEL MESSAGGIO CHE LA MADRE DI CRISTO AVEVA DETTATO AI TRE PASTORELLI DI FATIMA NELL’ULTIMA APPARIZIONE DEL 13 OTTOBRE 1917.

DAL CIELO ALLA TERRA


LA MATTINA DEL 13 MAGGIO 2000 IL PAPA INCARICA IL SEGRETARIO DI STATO, IL CARDINALE SODANO, DI ANTICIPARE IN SINTESI IL CONTENUTO DEL “TERZO SEGRETO DI FATIMA” CHE DOVREBBE ESSERE RIVELATO INTEGRALMENTE NELLE PROSSIME SETTIMANE DAL CARDINALE JOSEPH RATZINGER PREFETTO DELLA CONGREGAZIONE DELLA DOTTRINA DELLA FEDE, EX SANTO UFFIZIO. “IL TERZO SEGRETO DI FATIMA”, ANNUNCIA SODANO, “COSTITUISCE UNA VISIONE PROFETICA PARAGONABILE A QUELLE DELLA SACRA SCRITTURA, LA VISIONE RIGUARDA SOPRATTUTTO LA LOTTA DEI SISTEMI ATEI CONTRO LA CHIESA E I CRISTIANI E DESCRIVE L’IMMANE SOFFERENZA DEI TESTIMONI DELLA FEDE DELL’ULTIMO SECOLO DEL SECONDO MILLENNIO. È UN’INTERMINABILE VIA CRUCIS GUIDATA DAI PAPI DEL XX SECOLO” E CONTINUA SPIEGANDO CHE IL FAMOSO SEGRETO CONTIENE LA PREVISIONE DELL'ATTENTATO AL PAPA, QUELLA DELLA CONVERSIONE DELLA RUSSIA E IL RACCONTO DELLA VISIONE DI GIACINTA.


HO SCRITTO IL GIORNO 16 MAGGIO 2000:

13 MAGGIO 2000

FATIMA, IL PAPA E IL TERZO SEGRETO

IN ATTESA DELLA RIVELAZIONE UFFICIALE DEL TERZO SEGRETO DI FATIMA MI PERMETTO DI ESPRIMERE LA MIA OPINIONE IN MERITO. CONDIVIDO L’OPINIONE DEL PIÙ GRANDE ESPERTO DI APPARIZIONI MARIANE NEL MONDO, PADRE RENÈ LAURENTIN, IL QUALE HA AFFERMATO CHE NEL SEGRETO SI PARLA DI ALTRE SITUAZIONI IMPORTANTI, DRAMMATICHE MA ANCHE CARICHE DI SPERANZA CHE NON SONO STATE ANCORA ANNUNCIATE.

IL MESSAGGIO DI FATIMA

PRESENTAZIONE

Nel passaggio dal secondo al terzo millennio il Papa Giovanni Paolo II ha deciso di rendere pubblico il testo della terza parte del « segreto di Fatima ». Dopo gli eventi drammatici e crudeli del secolo XX°, uno dei più cruciali della storia dell'uomo, culminato con l'attentato cruento al « dolce Cristo in terra », si apre dunque un velo su di una realtà che fa storia e che la interpreta in profondità, secondo una dimensione spirituale a cui la mentalità odierna, spesso venata di razionalismo, è refrattaria.

Il 13 Ottobre del 1917, dopo una serie di apparizioni, la Vergine Santissima apparve per l'ultima volta ai pastorelli di Fatima: Lucia, Giacinta e Francesco. La Madre di Dio rivelò a Lucia questo messaggio di grandissima importanza per il futuro dell'intera umanità e dette come prova della sua autenticità divina il "Miracolo del Sole" visto da migliaia di persone.
Tale messaggio si divide in tre parti.
Il messaggio venne portato a Roma e la Chiesa decise di tenerne segreta la terza parte. Se ne aspettava la divulgazione per l'anno 1960 tramite il Papa, ma l'attesa andò delusa. Il giornale tedesco "Neues Europa" del 15 ottobre 1963, però, affermò di sapere tramite un'indiscrezione diplomatica, che il "documento" sarebbe stato inviato dalle autorità vaticane a quelle diplomatiche degli Stati Uniti, dell'ex Unione Sovietica e dell'Inghilterra, ritenendo la conoscenza di questo messaggio necessaria, anzi indispensabile, alla buona riuscita della convenzione riguardante la cessazione degli esperimenti nucleari. 
Nel 1965, su richiesta di una dama dell'ordine di San Vincenzo, venne pubblicato dal settimanale "Il Borghese" del 9 settembre, e successivamente anche il periodico "L'Araldo di San Antonio" lo pubblicò sul numero 15 del Maggio 1975. L'autenticità di tale messaggio non risulta essere mai stata smentita dal Vaticano.

Prima parte...
"La Madonna ci mostrò un grande mare di fuoco, che sembrava stare sotto la terra. Immersi in quel fuoco, i demoni e le anime, come se fossero braci trasparenti e nere o bronzee, con forma umana che fluttuavano nell'incendio, portate dalle fiamme che uscivano da loro stesse insieme a nuvole di fumo, cadendo da tutte le parti simili al cadere delle scintille nei grandi incendi, senza però né equilibrio, tra grida e gemiti di dolore e disperazione che mettevano orrore e facevano tremare dalla paura. I demoni si riconoscevano dalle forme orribili e riluttanti di animali spaventosi e sconosciuti, ma trasparenti e neri. Questa visione durò un momento.

Chi legge con attenzione il testo del cosiddetto terzo « segreto » di Fatima, che dopo lungo tempo per disposizione del Santo Padre viene qui pubblicato nella sua interezza, resterà presumibilmente deluso o meravigliato dopo tutte le speculazioni che sono state fatte.  Nessun grande mistero viene svelato; il velo del futuro non viene squarciato. Vediamo la Chiesa dei martiri del secolo ora trascorso rappresentata mediante una scena descritta con un linguaggio simbolico di difficile decifrazione. È questo ciò che la Madre del Signore voleva comunicare alla cristianità, all'umanità in un tempo di grandi problemi e angustie? Ci è di aiuto all'inizio del nuovo millennio?

Al termine della solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Giovanni Paolo II a Fatima, il Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato, ha pronunciato in portoghese le parole che qui riportiamo nella traduzione italiana.
Fratelli e sorelle nel Signore!
Al termine di questa solenne celebrazione, sento il dovere di porgere al nostro amato Santo Padre Giovanni Paolo II gli auguri più cordiali di tutti i presenti per il Suo prossimo 80° compleanno, ringraziandolo per il Suo prezioso ministero pastorale per il bene di tutta la Santa Chiesa di Dio, formuliamo i voti più cordiali di tutta la Chiesa.

L'appuntamento di Suor Lucia con Sua Ecc.za Mons. Tarcisio Bertone, Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede, incaricato dal Santo Padre, e Sua Ecc.za Mons. Serafim de Sousa Ferreira e Silva, Vescovo di Leiria-Fatima, è avvenuto giovedì 27 aprile u.s., nel Carmelo di Santa Teresa di Coimbra.
Suor Lucia era lucida e serena; era molto contenta dell'andata a Fatima del Santo Padre per la Beatificazione di Francesco e Giacinta, da lei tanto attesa.
Il Vescovo di Leiria-Fatima lesse la lettera autografa del Santo Padre che spiegava i motivi della visita. Suor Lucia se ne sentì onorata e la rilesse personalmente contemplandola nelle proprie mani. Si disse disposta a rispondere francamente a tutte le domande.
A questo punto Sua Ecc.za Mons. Tarcisio Bertone le presenta le due buste: quella esterna e quella con dentro la lettera contenente la terza parte del «segreto» di Fatima ed essa dice subito, toccandola con le dita: «è la mia carta», e poi leggendola: «è la mia scrittura».

LETTERA DI GIOVANNI PAOLO II A SUOR LUCIA

 

(Traduzione)
Reverenda Suor Maria Lucia Convento di CoimbraNel tripudio delle feste pasquali Le porgo l'augurio di Gesù Risorto ai discepoli:
«La pace sia con te!». 
Sarò lieto di poterLa incontrare nell'atteso giorno della beatificazione di Francesco e Giacinta che, a Dio piacendo proclamerò il 13 maggio p.v.
Siccome però in quel giorno non ci sarà il tempo per un colloquio, ma solo per un breve saluto, ho incaricato appositamente di venire a parlare con Lei Sua Eccellenza Monsignor Tarcisio Bertone, Segretario della Congregazione per la Dottrina della Fede. È la Congregazione che collabora più strettamente col Papa per la difesa della vera fede cattolica, e che ha conservato, come Lei sa, dal 1957, la Sua lettera manoscritta contenente la terza parte del segreto rivelato il 13 luglio 1917 nella Cova di Iria, Fatima. 

SPAZIO4

DVD - CD

mensajes_secretos

dvd-lacrima

CD MUSICALI PER SOSTENERE FUNIMA INTERNATIONAL
cd-alea cd-viaje-bg

Siti amici

220X130_mystery

ban3milenio

ILSICOMOROA

ban antimafia

Collaboratori

unpunto_boxdelcielo_box
logofunimanuevo2015crop_box
catania3banner flavio ciucani 125

Libri

ilritorno1 tapa libroGB Giovetti1
cop dererum1 ricagni1
Nuova copertina libro Debora1 books11

libroicontattiuniti139